Gabriele e Antonella a Setúbal: una città che sta investendo parecchie risorse sul suo futuro

Interviste agli espatriati
  • Setubal
    Shutterstock / Luis Pedro Fonseca
Pubblicato 2023-10-12 alle 11:00 da Francesca
Ottimo clima e qualità dell'aria, città tranquilla e a misura di passeggio, 40 km a Sud di Lisbona. Stiamo parlando di Setúbal, in Portogallo. E' qui che Gabriele e Antonella si sono trasferiti, da Torino, dopo la pensione. " Siamo soddisfatti della scelta fatta" - raccontano - " non facciamo vita da turisti, le nostre giornate sono cadenzate dalle necessità della famiglia e cerchiamo di uscire un paio di volte a settimana per andare alla scoperta del territorio o al mare". 

 

Parlateci di voi, da dove venite e com'è nata la decisione di trasferirvi in Portogallo?

Siamo una coppia sposata da 38 anni, originari della città di Torino da cui siamo partiti per il Portogallo. La decisione nasce nel 2017 dalla considerazione, una volta raggiunta la pensione, di trovare un posto un po' più salubre (come qualità dell'aria ) per la mamma della moglie che soffre di alcuni attacchi di asma. Tieni presente che in quel periodo, per motivi di lavoro, vivevamo nel cuore della pianura padana che non è il massimo per un'asmatico. Dopo aver valutato diverse possibilità e averle scartate quasi tutte per i motivi piu' disparati, una domenica vediamo sulla trasmissione Kilimangiaro un servizio sul Portogallo che, a parte i benefici fiscali che comporta il trasferimento, pone l'accento sull'ottimo clima. Non ci avevamo mai pensato!!! E da allora... Portogallo sia.

In che zona vivete e su quali criteri vi siete basati per la scelta?

Ci siamo stabiliti a Setubal, zona centrale del Portogallo ma sul mare, a circa 40 Km a sud di Lisbona. In realtà la scelta è stata seguire il consiglio dell'agenzia che ha curato il trasferimento - anche burocratico - e che ci ha messo davanti pregi e difetti delle varie opzioni. Setubal ha temperature che più si avvicinano a quelle del nord Italia, ma con meno afa d'estate e meno gelo invernale. Siamo soddisfatti della scelta fatta e riteniamo sia una città tranquilla e a misura di 'passeggio'. A piedi si può arrivare in mezz'ora quasi ovunque. E il clima è molto favorevole come qualità dell'aria.

Potete darci delle indicazioni sul costo della vita a Setubal?

Prima una precisazione: la nostra famiglia è qui per vivere, non per risiedere e quindi tutte le scelte sono state ponderate in questa direzione.
Abbiamo trovato, in un viaggio alcuni mesi prima del trasferimento, un appartamento spazioso e a misura della famiglia (cane compreso) e lo abbiamo ottenuto da subito con un contratto di 4 anni. La nostra fortuna è che i proprietari sono i titolari di un'attività in centro Africa e quindi per loro questo appartamento è solo una rendita. Quindi, visti i periodi, il prezzo è anche favorevole.

Per le bollette siamo a circa il 50% in meno che in Italia, per gas e luce in primavera/estate/autunno siamo sui 60 euro/mese in inverno, circa il doppio per i due riscaldatori elettrici installati per le giornate più fredde.
Il cibo ha prezzi che ricordano quelli Italiani, ma del 2020, e quindi allineati con un'inflazione che qui corre meno.
Noi siamo abituati a farci tutto in cucina e quindi non potrei mai rispondere a domande su ristoranti e/o pizzerie....
Riteniamo la qualità della frutta e verdura che troviamo qui di ottimo livello anche se scarseggiano ortaggi che per gli Italiani sono usuali (es: fagiolini - finocchi - radicchio rosso)

Con i trasporti, li trovo efficienti e puntuali, ci sentiamo a nostro agio anche perché nella zona dove abitiamo passa la maggior parte delle linee che girano per Setubal. Il fatto di salire e pagare (anche con prepagate) sotto il controllo dell'autista fa sì che sia quasi impossibile fare i furbi sui mezzi pubblici.

Parlate il portoghese? Che idioma usate per comunicare con la gente del posto?

All'inizio abbiamo utilizzato con il nostro pessimo inglese ( con il francese ce la caviamo molto meglio ) e comunque tutti si adoperano per farti sentire a tuo agio e, dopo aver seguito un suggerimento pubblicitario su expat.com, stiamo dedicando una mezz'oretta al giorno allo studio on-line della lingua portoghese. Almeno per poter leggere in maniera corretta i documenti e - soprattutto - per evitare di usare termini mal pronunciati che potrebbero essere offensivi per i portoghesi. Capire il portoghese a velocità normale è molto al di fuori della nostra portata, ma con indicazione di 'falar mais devagar por favor'  possiamo cavarcela. Teniamo presente che in tutti gli uffici pubblici ho trovato cortesia, efficienza e grande disponibilità nel risolvere i dubbi che ci hanno assalito nei primi tempi.

Setubal (Wirestock Creators da Shutterstock)

Come sono organizzate le vostre giornate?

Le nostre giornate sono cadenzate dalle faccende domestiche e dalle esigenze del cane e della persona anziana. Ogni settimana ci creiamo almeno una oppure due uscite, a volte per il mare d'estate, a volte per visitare posti nuovi in giro per il Portogallo con gite giornaliere.
Per la dichiarazione di prima, siamo qua per vivere, non facciamo vita da 'turisti'. 

Quali sono le caratteristiche di Setubal che apprezzate di più?

Noi siamo di abitazione nella zona ospedale e quindi ventilazione costante anche quando verso il mare tira meno. I parchi cittadini (vedi passeggiate del cane) sono a 10 minuti a piedi e quindi molto bene.
Ritengo il verde cittadino ben curato, con un'ottima pulizia dei marciapiedi.
Il clima è quello che desideravamo e possiamo ammettere che la persona bisognosa di questo clima nell'ultimo inverno non ha mai tossito o avuto problemi respiratori.
Setubal ha anche un ottimo mercato del pesce e una lunga passeggiata (avenida Todi) che consente di 'sgambettare' a tutti in piena sicurezza.
Una città che sta investendo parecchie risorse sul suo futuro e si sta proponendo sul mercato turistico internazionale come molto interessante.
Tutto questo senza le follie dei prezzi di Lisbona.

Avete costruito una nuova rete di amicizie in loco? La popolazione locale è ben disposta nei confronti degli stranieri?

Vivendo in un quartiere con molti palazzi alti non è stato difficile fare incontri e, dopo la prima curiosità iniziale per 'gli Italiani', tutti quanti in qualche maniera hanno voluto approfondire un po' il nostro essere italiani (quindi cultura, luoghi, cibo etc...). Alcuni/e sono sempre in contatto con noi (scambio cibo/culturalistico), altri ci salutano appena ci vedono e noi restiamo sempre con il pensiero che siamo a casa loro per vivere e quindi massimo rispetto per tutti.
Il popolo portoghese ha un'atteggiamento meno diffidente e più aperto di quello italiano, nonostante nella media non se la passano benissimo. Ricordo che in Portogallo ci sono le tasse più alte d'Europa. Loro questo non lo fanno mai pesare e noi non facciamo pesare a loro la nostra disponibilità economica ma, se possibile e richiesto, aiutiamo.

Immagino che ci siano degli aspetti della vita in Portogallo, sia positivi che negativi, che avete scoperto solo vivendoci. Quali sono?

Come da vecchio e saggio detto: tutto il mondo è paese.
Quindi possiamo annotare, tra le cose positive, la cura del territorio, ovviamente i prezzi dell'energia, sicuramente la qualità del cibo, la ovvia interfaccia dei portoghesi verso gli stranieri, la lenta ma efficiente burocrazia sia amministrativa che sanitaria e per finire (ma non sarebbe l'ultima cosa da citare) lo stato delle strade portoghesi, veramente buone rispetto all'Italia.

Per contro la gestione dei rifiuti, le incredibili gimkane che si sentono di notte con moto e auto a manetta, i marciapiedi in pietra a cui bisogna abituarsi, e le chiusure del sabato pomeriggio di molti negozi che ci lasciano un po' perplessi. L'ultimo potrebbe essere un problema solo di Setubal in quanto questa non è una città votata ai turisti 'stanziali' e quindi le esigenze dei negozi sono tarate sugli abitanti locali.
 
Per concludere, tutto quanto sopra riportato è quanto noi pensiamo e deriva dal nostro vissuto e dalle nostre esperienze e sicuramente non un dogma assoluto. Ma per noi va bene.

Buon Portogallo a tutti!
 
Gabriele e Antonella
 

Condividi la tua esperienza d'espatriato!

Partecipa anche tu all' intervista e contattami

Partecipa