6 città dove trasferirsi per fare carriera dopo la crisi

Notizie di attualità
  • employes
    Shutterstock.com
Pubblicato 2021-06-01 alle 07:00 da Veedushi
Negli ultimi decenni, importanti città come New York, Londra, Parigi, Pechino e Tokyo sono state le mete preferite dei professionisti che volevano fare carriera all'estero. Pur non negando il loro fascino e le innumerevoli opportunità che offrono, in questo periodo di pandemia vale la pena considerarne anche delle altre, fuori dai sentieri più battuti. Ecco quali sono.

Lisbona, Portogallo

Lisbon
saiko3p / Shutterstock.com

Lisbona, la capitale e la città più grande del Portogallo, non ha bisogno di presentazioni. Offre una vasta gamma di opportunità sia agli europei che ai professionisti di altre nazioni del mondo. E' la meta ideale per chi desidera avviare un'attività all'estero approfittando del piacevole clima mediterraneo. Lisbona si è rimboccata le maniche per riprendersi dalla crisi finanziaria del 2010, tanto che oggi rappresenta un importante polo tecnologico che attira giovani professionisti. Vanta inoltre un ecosistema di startup, in pieno fermento, che cresce più velocemente del resto d'Europa. Lisbona ospita attualmente una cinquantina di spazi di co-working e trenta incubatori e acceleratori di startup. Se state lavorando ad un progetto innovativo, questo potrebbe essere il luogo ideale da cui iniziare.

Toronto, Canada

Toronto
Shutterstock.com

Toronto, una delle città più multiculturali del Canada, in questo momento soffre di una carenza di manodopera specializzata in vari settori. L'apporto dei lavoratori stranieri è cruciale per l'economia locale. Toronto è una destinazione che sta crescendo piuttosto velocemente sia sul piano economico che su quello urbano ed artistico. Durante la pandemia, il Canada non hai chiuso le frontiere continuando ad accogliere profili stranieri qualificati che soddisfassero le esigenze del mercato. Va ricordato che Toronto, città multilingue, ospita il più grande centro di innovazione urbana del Nord America: il MaRS si estende su un'ampia superficie dove sorgono più di 1.200 società che operano in campo scientifico e tecnologico. Questo è solo uno dei grandi progetti di cui la città può vantarsi.

Atlanta, Stati Uniti

Atlanta
Shutterstock.com

Quando si parla di prospettive di carriera negli Stati Uniti, le prime destinazioni che vengono in mente sono New York e la famosa Silicon Valley in California. Ma ci sono tante altre realtà da considerare, come Atlanta ad esempio, che si è notevolmente sviluppata negli ultimi anni. Oggi, la scena tecnologica di questa città è in netta crescita e ospita un gran numero imprese, di tutte le dimensioni. Atlanta vanta inoltre una fiorente industria dell'intrattenimento e diverse startup. Sono attualmente in costruzione delle cittadelle dedicate alla tecnologia senza dimenticare quelle già operative come Tech Square Labs, il CODA e la Waffle House. Atlanta ospita inoltre il Georgia Institute of Technology, tra i migliori istituti tecnici della nazione, e importanti poli universitari. 

Da Nang, Vietnam

Da Nang
Jimmy Tran / Shutterstock.com

Il Vietnam non è tra le prime destinazioni a cui si pensa quando si progetta un espatrio professionale. Tanto meno Da Nang, pur trattandosi di una tra le città più grandi del paese. Ex base militare americana durante la guerra del Vietnam, oggi è un importante centro dedicato all'innovazione e alla creazione di start-up. Se siete ancora dubbiosi, basta che diate un'occhiata all'ampia rete di infrastrutture cittadine che ospitano sia grandi multinazionali che piccole e medie imprese. La sua strategica posizione geografica sulla costa del Pacifico la rende terreno fertile per gli investimenti. Tra le destinazioni asiatiche preferite dai nomadi digitali, Da Nang si prepara a diventare un pilastro tecnologico che favorirà la creazione di circa 25.000 posti di lavoro e genererà degli incassi a partire da 1,5 miliardi di dollari all'anno.

Dundee, Scozia

Dundee
James McDowall / Shutterstock.com

Un tempo famosa per la produzione di marmellata e di iuta, la città di Dundee, in Scozia, è cambiata radicalmente nel corso dei decenni. Oggi è un centro tecnologico, specializzato in particolare nella produzione di videogiochi. Se conoscete giochi come Grand Theft Auto o Lemmings, sappiate che sono che siano stati progettati proprio qui. L'Abertay University di Dundee è stata la prima al mondo a offrire una laurea in questo campo. Oltre ad essere un polo tecnologico, Dundee offre varie opportunità anche nei settori del design e della creatività, tanto da essere stata insignita Città del Design dell'UNESCO. E' anche un importante centro di ricerca biomedica. In loco vive la più alta concentrazione di scienziati del Regno Unito.

Lagos, Nigeria

Lagos
 Tayvay / Shutterstock.com

Lagos, la capitale della Nigeria, è una destinazione africana in vasta espansione che offre diverse opportunità sia lavorative che di investimento. Nel corso negli anni, in Nigeria ha preso piede la consapevolezza che lo sviluppo del paese sarebbe passato attraverso la tecnologia e l'imprenditoria. A Lagos hanno oggi sede sia piccole che medie imprese, start up ed incubatori d'impresa. E' considerata la quarta città più ricca dell'Africa grazie alle sue infrastrutture all'avanguardia. Il Computer Village è solo uno tra i tanti poli tecnologici presenti sul territorio nazionale. La capitale ospita una quarantina di start up operanti in ambito tecnologico, e grandi aziende sia internazionali che locali. Ma non è tutto! Lagos vanta inoltre una fervida scena legata al settore dell'intrattenimento. ​Nollywood, l'industria cinematografica nigeriana, sta prendendo piede rapidamente.