Scheda informativa Tailandia


Il Regno della Tailandia, precedentemente noto come Siam, è un paradiso tropicale del sud-est asiatico che attrae visitatori da tutto il mondo grazie al suo clima caldo, alle sue bellezze naturali e al suo ricco patrimonio storico e culturale.

Divisa in 76 province, la Tailandia copre un'area di 513.120 km² e condivide i confini terrestri con Malesia, Myanmar, Cambogia e Laos. La vivace capitale Bangkok è il perno attorno a cui gira l’attività turistica della regione.

La Tailandia è caratterizzata da un clima tropicale con due stagioni principali: una secca e una umida.

La stagione secca generalmente dura da novembre a maggio con picchi di forte caldo tra marzo e maggio. I monsoni provenienti da sud-ovest portano piogge tra maggio ed ottobre. In questo periodo le precipitazioni si manifestano sotto forma di brevi scrosci che permettono, data la corta durata, di godersi lo stesso le giornate.

La popolazione nazionale si aggira intorno ai 68,9 milioni di abitanti (dato fine 2016) di cui 9 milioni vivono a Bangkok.

La maggior parte dei Tailandesi è buddista; nelle province più meridionali del paese vivono delle comunità di lingua malese con fede musulmana. In queste zone sono attualmente in corso dei conflitti separatisti.

La lingua ufficiale della Tailandia è il Thai, insegnata nella maggior parte delle scuole. Sul territorio vengono anche parlati diversi dialetti.

A seguito del boom dell'industria turistica, l'inglese è considerato una seconda lingua per molti cittadini, specialmente quelli che vivono a Bangkok, Chiang Mai e sulle isole.

Il paese è fortemente dipendente dalla sua industria e dal settore dei servizi; le esportazioni - compresi i prodotti alimentari, l'elettronica, i ricambi per automobili ed i prodotti agricoli - rappresentano circa i due terzi del Prodotto Interno Lordo. Anche il turismo e gli investimenti esteri svolgono un ruolo molto importante nell’economia del territorio.