Fare carriera sul lavoro in Portogallo

Buongiorno,

Condividi la tua esperienza professionale in Portogallo: che fattori stanno alla base di una carriera di successo?

Essere un expat implica ricominciare in un paese straniero, e tante volte significa anche costruirsi una carriera da zero.

Hai dovuto cambiare lavoro dopo il trasferimento o hai trovato opportunitÓ nel tuo settore di specializzazione?

Come riesci a bilanciare carriera con impegni familiari e vita sociale?

Che opportunitÓ di crescita professionale ti offre il Portogallo rispetto al tuo paese dĺorigine?

Quali sono i passi giusti da fare e le mosse da evitare per fare carriera sul lavoro in Portogallo?

Grazie per la condivisione,

Francesca

Vedo che molti scrivono perche' vorrebbero vivere e lavorare a Lisbona e ho deciso di condividere la mia esperienza:

A lisbona trovare lavoro non e' difficile infatti su internet ci sono numerose inserzioni anche per gli Italiani madrelingua.
Si sa', Lisbona e' la capitale dei call center, infatti gli operatori occupati sono decine di migliaia e i numeri sono in forte crescita.
Insomma un vero e proprio eldorado per le multinazionali dei call center. All'incirca lo stipendio si aggira intorno agli 800 euro (alcuni con alloggio incluso), ma
puo' anche salire, dipende anche dal tipo di progetto seguito. Sicuramente i call center hanno "contribuito" all'inalzamento degli affitti di Lisbona.
In questi imperi ce' molto ricambio di personale, infatti sono molti quelli che colgono l'occasione per fare un'esperienza all'estero e viverla come una vacanza/lavoro, quindi la possibilita' di crescita ed imparare esiste, anche qui l'impegno e la buona volonta' ripaga sempre.
Molti sono i colleghi che in poco tempo sono cresciuti all'interno del Call center (es,come trainer/supervisori..) e altri che dopo essere cresciuti nel proprio progetto sono tornati in Italia ed hanno trovato lavoro in importanti aziende occupando posizioni di rilievo ( a Lisbona ce' l'assistenza clienti di Google, Amazon , Facebook per citare dei nomi).
Io personalmente posso consigliare a chi interessato a venire a Lisbona e fare un'esperienza; Per me e' stato lo stesso ma ora posso dire di non avere nessuna intezione ad andarmene via.
Ed oltre i call center? nel turismo occupazione ce' e per chi ha specializzazioni particolari e conosce bene l'inglese pure, gli stipendi sono inferiori rispetto all'Italia ma ci sono altri valori inclusi oltre i soldi difficilmente quantificabili come x esempio il clima, il mare...
Vivere a Lisbona con i gli affitti sempre in crescita sta diventando economicamente piu complicato ma se ci si sposta un po tutto cambia (es.dall'altra parte del ponte), ma d'altronde e' cosi in tutte le grandi citta' del mondo... se si vuole vivere in zone centrali bisogna o quadagnare bene oppure sacrificare qualcosa.
Detto questo, io sto molto bene in Portogallo e un futuro lo si puo' programmare tranquillamente.. dipende solo da te ;)

Scrivetemi pure se volete consigli/informazioni, saro' felice se vi posso dare una mano

ciao Portogallo2018!

tutto ben descritto e condivisibile .. ma sarebbe meglio "firmare"  il post con il proprio nome.

Altrimenti potresti sembrare un  recruiter  interessato.

Un saluto a te ed  ai lettori che ti contatteranno

Stefano

Gentilissima Francesca buongiorno e buongiorno a Tutti,
Le rispondo in maniera nuda e cruda.

Partendo dalla mia esperienza di 49 anni trascorsi nel pubblico e nel privato, in tre continenti (Europa, Sud America e Africa nord, east e ovest),  oggi per coloro che hanno una valida laurea(in quanto hanno studiato seriamente e non parliamo do 18 o di 24) la possibilità di trovare lavoro non manca né  in italia né  da qualche altra parte del Mondo, compreso il Portogallo.

Se si tratta per questi giovani di cui ho fatto riferimento poc'anzi ebbene sarebbe meglio altri paesi europei  o del resto del mondo che la spagna o il portogalo.

Per i giovani che non hanno percorso gli studi universitari ebbene a mio parere possono avere possibilità di trovare lavoro, confacente al loro livello di studio, anche in Portogallo ma, sempre a mio modestissimo avviso, se lo trovassero in italia, il consiglio é  di restare in italia e lasciare perdere il " paravento" europeo che purtroppo non ha raggiunto il suo obbiettivo e non lo raggiungerà mai restando nell'attuale configurazione lontana anni luce dalle intenzioni di fondamenti che volevano dare i paesi fondatori .

Il Portogallo, da quello che vedo e che posso avere capito, é  un  Meraviglioso Paese, per chi ha già  dato nella sua vita e cerca adesso di trovare serenità, serietà, efficienza, correttezza e onestà. Questi vocaboli sono ancora applicabili in Portogallo ma sinceramente non so per quanto tempo ancora.

Il Portogallo per lavoro non é né più né meno dell'Italia. Ovviamente in Portogallo si possono anche trovare delle eccellenti posizioni lavorative ma credo che queste opportunità sono "riservate" a coloro che hanno titoli di studio approporiati, meglio ancora se portino un bagaglio di esperienza, relativamente alla loro età, se parlano delle lingue straniere alla pari della loro madre lingua.

Questo é  il mercato lavorativo mondiale e non c'è da stupirsi né da meravigliarsi  altrimenti sarebbe come cadere dalle stelle con il naso in su.

Termino sottolineando che é il mio punto di vista su base di mia esperienza e di quella di tanti  giovani che per un modo o l altro o seguito in quest'ultimi 15/20 anni.

Molto cordialmente,

alfredo luigi caruso

Salve ho letto i vostri post ma per chi non fosse interessato a Lisbona ma ad altre città  del Portogallo crede che ci sono le stesse opportunità?
Grazie

Nuova discussione
connection to localhost:9312 failed (errno=111, msg=Connection refused)