IMU e TASI ex prima casa per iscritti AIRE

Ho letto l'articolo e visto in Tv il servizio sul comune di Bardi che dichiara uno pseudo deficit in quanto con la legge di stabiliutà 2015 si è esentati i residenti AIRE dal pagamento IMU e parzialmente TASI sulla prima casa  ex. residenza italiana.
Davo per scontata la notizia  RAI e  gli articoli ufficiali.

Però stimolato dalle  affermazioni qui sul Forum ....  ho reperito la legge originale e la EFFETTIVA   realtà delle cose-

Riporto ad uso di tutti.
-------------------------------------------------------------------------------------------------

http://www.amministrazionicomunali.it/imu/aire.php

QUI
2015 - Sempre la Legge 23.05.2014 n° 80 prevede che:
"A partire dall'anno 2015 e' considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unita' immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), gia' pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprieta' o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso."
2. Sull'unita' immobiliare di cui al comma 1, le imposte comunali TARI e TASI sono applicate, per ciascun anno, in misura ridotta di due terzi.

++++  E  SEMBREREBBE  ESENTATO ....  ma  poi  specifica  che la pensione .....+++++

QUI

Quindi dal 2015, per gli AIRE l'immobile in Italia si può considerare Abitazione principale (e quindi esente IMU) solo se si è pensionati nello Stato estero di residenza e con pensione rilasciata dallo stesso Stato estero.

Se si è pensionati in Italia ma si risiede all'estero, non è possibile considerare l'immobile come abitazione principale.
Per tutti gli altri iscritti AIRE, qualunque immobile posseduto in Italia (abitativo o non abitativo) è di fatto un normale immobile soggetto ad aliquota ordinaria deliberata dal Comune in cui l'immobile è ubicato.
Dal 2016, in applicazione della Legge di Stabilità, oltre all'esenzione IMU per le Abitazioni principali AIRE dovrebbe valere anche l'esenzione TASI come per le altre abitazioni principali (Categorie da A2 ad A7).

+++ IN PRATICA    non c'è esenzione a  meno che la pensione sia rilasciata dallo stato portoghese. +++

Ritengo che il sito delle amministrazioni comunali sia ATTENDIBILE.

Allora a BARDI  hanno 1300 pensionati AIRE che percepiscono la pensione dagli stati esteri dove hanno lavorato .....  che so emigrati anni 50 e minatori in Belgio e Francia ?? 
Tutto è possibile.

grazie per l'informazione esauriente

Alfio

Buona sera, mi scuso se la mie domande risultino essere poco pertinenti con il titolo ma non ho trovato nel forum uno spazio più idoneo.
Inoltre ho notato che il Sig. SBERTAN partecipa ai vari forum con risposte, segnalazioni etc,, sempre chiare , utili ed esaustive. Gentilmente gli chiedo e chiedo  :
1. Una volta defiscalizzati si devono pagare le addizionali regionali e comunali?
2.Ho letto navigando sul sito INPS che queste addizionali sono quelle dell'ente erogatore. Nel mio caso di pensionato privato lombardo sarebbe l'INPS con sede a Roma.Quindi nel caso si dovessero pagare, sarebbero quelle del Comune di Roma e della Regione LAZIO?
Fatemi sapere grazie mille

Salve,

........Sig. SBERTAN partecipa ai vari forum con risposte, segnalazioni etc,, sempre chiare , utili ed esaustive. .......

La ringrazio ....  magari !!  in realtà ho (per adesso) tempo  di rimanere al PC e  lo dedico a questa tematica che mi riguarderà a brevissimo, per quanto possibile voglio "assimilarla" ....  e  per fortuna che c'è il confronto ....  così si può mettere in discussione certezze acquisite erroneamente ....  nessuno nasce    "imparato".

Proverò a risponderLe:

1. Una volta defiscalizzati si devono pagare le addizionali regionali e comunali?

ci sono stati riscontri contrastanti,  sembrerebbe essere  NO (vedere sotto)

2.addizionali sono quelle dell'ente erogatore. Nel mio caso di pensionato privato lombardo sarebbe l'INPS con sede a Roma. Quindi nel caso si dovessero pagare, sarebbero quelle del Comune di Roma e della Regione LAZIO?

Traggo dal sito INPS

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de … mDir=45353

Le addizionali comunali e regionali vengono calcolate sulla base delle aliquote definite dagli enti locali. Le aliquote comunali sono pubblicate sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate. L'addizionale comunale viene pagata in due fasi: acconto (con 9 rate nell'anno di riferimento) e saldo (con 10 rate da pagare l'anno successivo). L'addizionale regionale si recupera con 9 rate nell'anno successivo a quello di riferimento.

Il fatto che INPS abbia sede in Lazio non c'entra, le percentuali sono stabilite dai singoli enti cioè COMUNI e REGIONI  di residenza del contribuente.
Per cui lei Lombardo pagherà al comune di XXXX  ed alla Regione Lombardia ....
Ma come-cosa pagherà ??

Vediamo che indicano un tortuoso meccanismo  (e poteva essere diversamente ??!!!)
Ciò mi fa pensare che tutti coloro che PENSIONATI  e AIRE defisc.  abbiano ricevuto l'addebito riferito all'anno precedente  e successivamente nulla più.

C'è chi ha semplicemente detto che non saranno da pagare senza dare notizia più approfondita.
Altri che hanno pagato .... ma  a mio parere le rate riferite all'anno precedente per via del  meccanismo.

Sarebbe interessante avere ragguagli  da  chi è già pensionato// AIRE//defiscalizzato.

Provo ad aprire  una discussione al titolo INPS - AIRE addizionali comunali e regionali
QUI
https://www.expat.com/forum/viewtopic.p … 29#3792650


Un saluto

Stefano

Stefano ciao
mi fai venire un dubbio; pertanto come RNH non riceverai la pensione totalmente al lordo ma comunque detratte le tasse comunali e regionali???
grazie

ciao, vai al link sopra ci sono le risposte

Tassa rifiuti, cambiano le regole   15.09.2017
investireoggi.it/fisco/tassa-rifiuti-cambiano-le-regole-tutte-le-novita/?refresh_ce

La Tassa rifiuti è sempre al centro di polemiche, soprattutto per i nuovi aumenti applicati alle seconde case o per meglio dire a carico dei non residenti nel Comune dell’immobile. Ad intervenire e mettere fine alle continue discussione, è il Consiglio di Stato con la sentenza n, 4223/2017, che dichiara illegittimo il rincaro sulla tassa rifiuti per i cittadini che non risiedono nel Comune.

seguo con interesse

Buongiorno Sbertan ho la vaga impressione che si debba fare una causa per far valere illegittima tasi per prima casa espatriati. O secondo lei avverra' automaticamente? Grazie

Salve Navig
mica letto bene !!   :huh:

NON è dovuta MA   qualche comune interpretando (male) esenta.

Si è esentati se si prende la pensione DAL paese nel quale ci si trasferisce.... non NEL quale ci si trasferisce.   :sosad:

CORREZIONE ... nella fretta  avevo inteso IMU ed ho risposto di conseguenza.

Ritengo che i comuni comunque  DOPO una sentenza del CONSIGLIO  DI STATO dovranno adeguarsi.

Quelli che ovviamente  applicano diversamente.

Buongiorno a tutti,

ho due domande:
- la discussione é inattiva perché arrivati alla conclusione/convinzione che IMU va pagata?

- mi sembra di capire che le norme applicabili sono state modificate  a partire dal 2012 -2015 a fronte del crescente numero di pensionati con pensione erogata dall’ Italia trasferitisi in altro paese, in particolare in Portogallo. La norma, al solito formulata in maniera confusa, penalizza i pensionati con pensione erogata dall’Italia e trasferitisi ad es. in Portogallo, ovvero la stragrande maggioranza degli interessati, a favore di persone trasferitesi all’estero decenni or sono,tanto da malturare diritto alla pensione nel paese estero .
Pare evidente  che si ostacola e penalizza chi ha lavorato e pagato tasse in Italia per decenni , limitando il mancato introito IMU ai (non molti) a italiani trasferitisi da molto e con lavoro/contributi/pensioni estere
Come giá detto nel forum, ė ipotizzabile una forma di class-acltion contro  queste norme?  Existe qu’alcosa già avviato?

Graziella
Luigi

Salve Graziella e Luigi,

la discussione  è giunta al "termine"  in quanto si è stabilito , senza ombra di dubbio , regolamenti alla mano, casistiche verificate ecc...  che l'IMU sia correttamente applicata sull' ex.Immobile di residenza.

In realtà c'è qualche piccolo comune che non ha applicato , ma credo che possano esserci altre motivazioni ... tipo conoscenze all'interno od altro  ...   la norma è chiara.

Inoltre, se ci pensiamo .... "dichiariamo di NON ESSERE RESIDENTI" in Italia
a quel  (precedente)  indirizzo ... come può mai essere considerata Prima Casa ai fini IMU ?

Diviene come la seconda casa al mare (o montagna o locata a terzi) ... insomma un bene del quale non fruiamo l' uso COSTANTE E DURATURO in prima persona.

Spero di essere stato  comprensibile.

Un saluto

Stefano

Concordo con Stefano che passa esserci ancora qualche comune che dia indicazione diversa, ma sentito il comune di Forlì ed anche un caf, entrambi concordi nella risposta che l'imu è da pagare, così ho provveduto a pagarla sulla mia quota di proprietà di quella che era la mia ex prima casa. Comunque, dico, siamo coerenti (anche se a volte trovare coerenza nelle Leggi è veramente arduo) se siamo residenti all'estero (dove trascorriamo - come minimo - più della metà dell'anno) come può essere che siamo residenti anche in Italia e godere dell'esenzione?... classico caso di volere la botte piena e la moglie ubriaca. Un cordiale saluto a tutti.
Giovanni

Buogiorno Stefano,

Grazie per risposta è chiarimenti anche se la tempistica di queste norme sembra riflettere il notevole esodo di pensionati degli ultimi anni e la convenienza per il fisco di penalizzarli rispetto ai "vecchi ".
Buon Natale
Luigi

luigi collarin :

Buogiorno Stefano,

Grazie per risposta è chiarimenti anche se la tempistica di queste norme sembra riflettere il notevole esodo di pensionati degli ultimi anni e la convenienza per il fisco di penalizzarli rispetto ai "vecchi ".
Buon Natale
Luigi

Buon Natale anche a Te (voi)  caro Luigi,

.... mi scuserai se voglio ribadire un concetto.

NON è una questione inerente ai "pensionati", riguarda anche chi è AIRE per lavoro ed abbandona la residenza fiscale  Italiana.

Il concetto è semplicissimo .....  e  riguarda TUTTI  coloro che abbandonano la loro ex.prima casa, in ITALIA.

Peraltro in PT l'esenzione IMI (la loro IMU)  è riconosciuto solo per i primi 3 anni .....  vedi tu.... e per TUTTI .

Nuova discussione