cambio residenza da un indirizzo portoghese ad un altro.

buona sera a tutti
Dovendo cambiare residenza ,mi trasferirei in un appartamento già abitato da una coppia di amici, in tale caso deve essere stipulato un nuovo contratto di affitto dove venga inserita la nuova persona.
oppure basta fare un integrazione. oppure cosa altro.
PS. sono già RNH con tutto in regola.
grazie per chi vorrà rispondere.

Seguo... ;)

Enzosar :

....sono già RNH con tutto in regola.....

Buongiorno Enzo,
da genn 2019  hanno  variato qualche regolamentazione in merito agli affitti ... per cui  per avere dati certi io scriverei al SEF oppure  chiederei in ATFinancas,  questo se pensi ad integrazioni (???)  oppure (meglio) un secondo contratto aggiuntivo intestato solo a te come  affitta camere  ...  ecc.

Ovvio che un nuovo contratto intestato a tutti sia accettato.

In realtà rispondo per ricordare le successive incombenze di variazione:

lato PT
rifare il Perm.Soggiorno (Certif.do Cidadao)
notificare ad ATFinancas la variazione indirizzo (NIF)
Secur.Sociale - SAUDE 
Banca PT
Ass.Auto PT


lato ITA
portale Fast.it (che tanto fast non sembra...) per notifica a Sede Consolare variazione indirizzo AIRE stessa circoscrizione
oppure
da portale Sede Consolare reperire modulo + mail degli addetti ed inviare mail (se questo canale non è già "troncato" in quanto sostituito  da Fast.it)

Banca ITA
Ass.Auto PT

eventuale
Motorizzazione per agg. carta veicoli rimasti ITA se presente indirizzo completo
(questo è raro ma c'è chi ha avuto riportato l'indi completo PT  sull'etichetta // carta circolazione ... direi per ora solo Lombardia ... e  non  tutti)

Un saluto

buon giorno,
volevo aggiungere la parte più importante..
NOTIFICA INPS fatta direttamente dalla tua pagina internet di MY INPS; e poi COMUNICARE A CITI  MILANO,  è importante per ricevere al nuovo indirizzo il modulo per la CERTIFICAZIONE IN VITA, altrimenti ti bloccano l'accredito della pensione.
saluti

tildino :

buon giorno,
volevo aggiungere la parte più importante..
NOTIFICA INPS fatta direttamente dalla tua pagina internet di MY INPS; e poi COMUNICARE A CITI  MILANO,  è importante per ricevere al nuovo indirizzo il modulo per la CERTIFICAZIONE IN VITA, altrimenti ti bloccano l'accredito della pensione.
saluti

Siiiii ... ho dimenticato la piu' importante !!

Grazie a tutti x le gentili risposte.

SBERTAN :
tildino :

buon giorno,
volevo aggiungere la parte più importante..
NOTIFICA INPS fatta direttamente dalla tua pagina internet di MY INPS; e poi COMUNICARE A CITI  MILANO,  è importante per ricevere al nuovo indirizzo il modulo per la CERTIFICAZIONE IN VITA, altrimenti ti bloccano l'accredito della pensione.
saluti

Siiiii ... ho dimenticato la piu' importante !!

ancora in argomento ..  come dato aggiuntivo

avevo sì dimenticato  in quanto ....  chissà perchè ....  pensavo  ad una pensione LASCIATA ACCREDITATA sul conto in ITA  per la quale posizione  l'esistenza in vita  non viene  chiesta  nè da CITI  (per conto di CITYBANK che gestisce le pozioni estere per INPS)
.... e  nemmeno da INPS  stessa direttamente

...     almeno per ora

Un po' OT (chiedo venia) ma legata a questa affermazione di Sbertan avrei una domanda: se si decide di lasciare l'accredito su conto italiano basta comunicare la nuova residenza e si è a posto o bisogna fare altro?
Non mi sono mai posta la domanda pensando fosse normale (addirittura obbligatorio) richiedere l'accredito su conto portoghese una volta fatto tutto.
Chiedo di nuovo scusa per l'OT...

SBERTAN :

avevo sì dimenticato  in quanto ....  chissà perchè ....  pensavo  ad una pensione LASCIATA ACCREDITATA sul conto in ITA  per la quale posizione  l'esistenza in vita  non viene  chiesta  nè da CITI  (per conto di CITYBANK che gestisce le pozioni estere per INPS)
.... e  nemmeno da INPS  stessa direttamente

...     almeno per ora

Ciao a tutti
potete darmi il link del sito web di CityBank e come navigarvi per comunicare loro il mio cambio di residenza??  Grazie.
Lallo2

Spes74 :

Un po' OT (chiedo venia) ma legata a questa affermazione di Sbertan avrei una domanda: se si decide di lasciare l'accredito su conto italiano basta comunicare la nuova residenza e si è a posto o bisogna fare altro?
Non mi sono mai posta la domanda pensando fosse normale (addirittura obbligatorio) richiedere l'accredito su conto portoghese una volta fatto tutto.
Chiedo di nuovo scusa per l'OT...

ciao Spes74,

divenendo residenti fiscali esteri ogni  rapporto bancario (c/c + dep.titoli +  riparmio eccc)  ed  ogni rapporto assicurativo presenti in ITA del titolare  divenuto AIRE sono soggetti al monitoraggio fiscale ...
tradotto in soldoni diventano  CONTI (rapporti assic.)  ESTERI   (cioè di NON residenti) .

Nei vari codicilli ..... (le infinite piccole clausole di tutti i contratti)  è sempre indicato che bisogna comunicare alla Banca e/o assicurazione ogni variazione  ed  anche la variazione di residenza fiscale.

ATTENTA
Non variare il solo indirizzo (è successo ..... la banca lascia il conto con la qualifica di "residente" e cambia il solo indirizzo di corrispondenza non ottemperando l'obbligo)  ma  FARE VARIAZIONE DI RESIDENZA FISCALE.

Io comunicherei con raccomandata o Pec ....  e se poi la banca // assicurazione  non adempie  ....  il cliente è a posto comunque.

Un saluto

Spes74 :

Un po' OT (chiedo venia) ma legata a questa affermazione di Sbertan avrei una domanda: se si decide di lasciare l'accredito su conto italiano basta comunicare la nuova residenza e si è a posto o bisogna fare altro?
Non mi sono mai posta la domanda pensando fosse normale (addirittura obbligatorio) richiedere l'accredito su conto portoghese una volta fatto tutto.
Chiedo di nuovo scusa per l'OT...

SBERTAN :

avevo sì dimenticato  in quanto ....  chissà perchè ....  pensavo  ad una pensione LASCIATA ACCREDITATA sul conto in ITA  per la quale posizione  l'esistenza in vita  non viene  chiesta  nè da CITI  (per conto di CITYBANK che gestisce le pozioni estere per INPS)
.... e  nemmeno da INPS  stessa direttamente

...     almeno per ora

In caso di trasferimento estero è obbligatorio informare la tua banca (come pure assicurazione auto etcetc) e cambiare il c.c. da residente in Italia a residente all'estero ( vecchio lire in conto estero),fatto questo ti fai accreditare la pensione su tale conto ed eseguire il bonifico sul conto portoghese in base alle tue necessità, io l'ho fatto e mi trovo bene...vantaggio: si evita l'obbligo della dichiarazione di esistenza in vita.Il conto estero avrà le stesse caratteristiche del precedente ,per quanto riguarda i titoli informati presso la tua banca,per le carte di credito ,nel mio caso,me le hanno cancellate e mi hanno rilasciato un nuovo bancomat/carta di debito (comprensibile visto che siamo residenti in un altro stato).

[at]Sbertan e [at]Nicola 51 grazie mille, dubbi fugati. Buona giornata

xNicola51 (e per chi vuole rispondere)

due domande:
1) lasciare l'accredito su c/c ITA può influire sulla valutazione di Ag.Entrate sul centro di interessi?
2) qual è il costo di gestione di un conto estero nella tua modalità (semplice accredito pensione e bonifico verso PT) ?

Fiorenzo

Fio54 :

xNicola51 (e per chi vuole rispondere)

due domande:
1) lasciare l'accredito su c/c ITA può influire sulla valutazione di Ag.Entrate sul centro di interessi?
2) qual è il costo di gestione di un conto estero nella tua modalità (semplice accredito pensione e bonifico verso PT) ?

Fiorenzo

ATT Non lasci l'accredito  su conto italiano ma su c.c. estero PRESSO banca italiana OKKIO son due cose completamente diverse.
1) No perchè bonifico mensilmente sul c.c. portoghese una certa somma per il sostentamento.

2) Dipende dalla banca la mia ha lasciato i costi invariati

Non proprio ... Il residente estero in ita non potra'mai avere un conto Ita ... non c e scelta ... sara' sempre c.estero ....
... e si ... giusto porsi il problema del Centro Interessi.
La maggior parte delle attivita' dovrebbe essere mantenuta NON in Ita. (PT .. Svizzera ecc.) .... quezto per ottemperare ai dettami della parte "finanziaria" del Cenyro Intetessi

SBERTAN :

Non proprio ... Il residente estero in ita non potra'mai avere un conto Ita ... non c e scelta ... sara' sempre c.estero ....
... e si ... giusto porsi il problema del Centro Interessi.
La maggior parte delle attivita' dovrebbe essere mantenuta NON in Ita. (PT .. Svizzera ecc.) .... quezto per ottemperare ai dettami della parte "finanziaria" del Centro Intetessi

Nel caso in cui la pensione venga bonificata dal c.c. estero in italia pari pari sul conto nella nazione di residenza e,oltre ai movimenti sul conto PT, si hanno tutti i documenti in ordine (casa comprata o affittata per lungo termine,certificato di residenza,residenza fiscale,auto,tel,etc.etc.) si dimostra facilmente che il centro di interessi ,anche finanziari,è altrove. La questione dell'accredito in Italia è solo per comodità.

Se il patrimonio e' consistente .. e lo si movimenta spesso (titoli) io non rischierei.

Nel caso in cui il c.c. italiano sia cointestato e solo uno dei due coniugi sia residente all'estero credo che  la cosa si complichi parecchio.

😱io ho tutti i conti cointestati con mia figlia!!! Devo smontare tutto allora????? Aiutoooooo

Nicola 51 :

Nel caso in cui il c.c. italiano sia cointestato e solo uno dei due coniugi sia residente all'estero credo che  la cosa si complichi parecchio.

Non è possibile (per via del monitoraggio fiscale) la contitolarità con differenti  residenze fiscali .... cioè tra uno residente in ITA ed altro residente  non in ITA.

Raffyiac :

😱io ho tutti i conti cointestati con mia figlia!!! Devo smontare tutto allora????? Aiutoooooo

Dovevi  (e .. come  tanti ... non l'hai fatto)  comunicare che sei divenuta AIRE a:
- banca
- assicurazione

quando ti  rivolgerai in banca  dovrai dire che sei RESIDENTE FISCALE ESTERA e saranno loro a dirti che non potrai coesistere con tua figlia come COINTESTAZIONE.

Nel nuovo conto però potrai dare la delega  (non  cointestazione)  alla figlia.

In pratica se non ti capita nulla di  irreparabile  :D    .... è la stessa cosa in quanto ad operatività quotidiana.

Un saluto

PS per tutti
Ma dico ... nessuna delle agenzie di transfer pensionati avvisa di queste incombenze ??

Oppure siete voi che sottovalutate  la gestione del trasferimento ??

Pensateci .............

Buongiorno a tutti e a Rejfica,
Si' é  obbligatorio modificare il c/c italiano.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Ciao Stefano Io mi trasferirò il prossimo anno Scusa se non sono stata chiara e GRAZIE per il chiarimento 🤗

Approfitto con altra domanda sorta alla parola “assicurazione”: Io ho un”assicurazione medica privata che ho intenzione di mantenere in caso avessi bisogno di cure quando mi trovo in Italia Oltre a notificare il cambio di residenza (grazie per la dritta!) c’e altro che dovrei sapere/fare? Tale cambio potrebbe portare qualche altra conseguenza per l’assicurazione? Grazie infinite per la consulenza che spero di ricambiare con cena quando sarò un’expat a tutti gli effetti!!! 🤗🤗🤗

Buongiorno a tutti e Rafyiac,
informare la nuova residenza allestero e allegare, così  ho fatto,  il documento AIRE.
periodicamente chiedo il rimborso delle spese mediche e/o  cliniche/ospedaliere e nel caso di interventi diretti in italia ( accaduto con mia moglie, residente all'estero, tutto procede come per il passato.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

xRafyac

... in caso di stipula ex.novo , c e' chi ha avuto difficolta' come NON residente

Buongiorno Sbertan,
Ovviamente facevo riferimento a Enti assicurativi tipo FASI, ASSIDAI, non ad altri.
Un caro saluto, 
alfredo caruso

Buongiorno a te Alfredo ...

volevo solo rimarcare che ogni eventuale polizza  privata  stipulata prima  .... si   "trascina"   divenuti AIRE  senza problemi.

INVECE  .... divenuti AIRE ... se si fosse senza alcuna polizza e la si volesse stipulare ex.novo in ITA  ... ci sono difficoltà.

ciaooo

Ri buongiorno Stefano,
Probabilissimo, non ho avuto quel tipo di esperienza. Comunque che le assicurazioni italiane siano truffaldine,con conoscenza di causa, é  dato certo.
Un saluto,  alfredo

Alfredo, Stefano: Un miliardo di grazie, sono più serena 😊 un abbraccio 🤗

SBERTAN :

Buongiorno a te Alfredo ...

volevo solo rimarcare che ogni eventuale polizza  privata  stipulata prima  .... si   "trascina"   divenuti AIRE  senza problemi.

INVECE  .... divenuti AIRE ... se si fosse senza alcuna polizza e la si volesse stipulare ex.novo in ITA  ... ci sono difficoltà.

ciaooo

Compresa Europ Assistance per assistenza medica in viaggio?????

Nicola 51 :

Compresa Europ Assistance per assistenza medica in viaggio?????

Buonasera Nicola,

non ho riscontri per Europ Assistance .

Mi spiace

Ste

Nuova discussione