Finally Mallorca

  • Pixabay
Blog del mese
Pubblicato 4 mesi fa
Modificato 4 mesi fa

Su questo blog potete seguire le mie avventure in terra maiorchina. Dopo 16 lunghi, bui, freddi e strani anni in Svezia, nell'aprile 2018 mi sono finalmente trasferita a Maiorca.

Oriana1

Oriana1

Presentati brevemente ai nostri lettori

Mi chiamo Oriana sono nata e cresciuta a Roma. Ho lasciato Roma per studiare all’università Scienze Forestali. Poi mi sono trasferita in Svezia per amore e dopo 16 anni lassù mi sono finalmente trasferita a Maiorca. Ho sempre amato lo sport, la natura e mi piace lavorare a maglia.

Dove vivi in questo momento?

Nella parte nord dell’isola.

Hai vissuto anche in Svezia, che ricordo conservi di questa esperienza?

Purtroppo non bello. Sono stati anni pesanti e la scelta di lasciarla è dovuta proprio al fatto che non mi trovavo più bene.

Quali sono i motivi principali che ti hanno portato a Maiorca?

Ho, ma devo dire abbiamo perché mi sono trasferita con il mio compagno, scelto Maiorca per il clima, la possibilità di girarla in bicicletta, noi amiamo andare in bici, per le montagne e per il mare che ci serve per gli allenamenti di nuoto. Abbiamo tutto quello che ci piace in un’area relativamente piccola.

Sei una blogger, come si chiama il tuo blog e quando l’hai aperto?

Il mio blog maiorchino si chiama Finally Mallorca e l’ho aperto quando abbiamo comprato casa a Maiorca, nel maggio 2017. Poi ho cominciato a scriverci regolalmente dopo il nostro trasferimento ad aprile di quest’anno

Che tematiche tratti nel blog?

Parlo delle mie giornate sull’isola e dei miei interessi. Escursioni, nuoto, bici, corsa, lavori a maglia, piante. Le chiamo le mie avventure maiorchine.

E’ possibile seguirti anche su altri canali social?

Su instagram @finallymallorca

Qual è stata la prima sensazione che hai provato arrivando a Maiorca?

Prima del trasferimento ci sono venuta varie volte in vacanza e per campi di allenamento. Ho imparato ad amarla un po’ alla volta. Quello che ricordo è che vivendo in Svezia mi aveva colpito positivamente il caldo già in primavera quando in Svezia ancora faceva freddo.

Che strumenti hai usato per reperire informazioni sulla destinazione prima di trasferirti?

Noi abbiamo scelto Maiorca dopo averla visitata molte volte. Ci è piaciuta e abbiamo deciso di trasferirci qui. Siamo andati a sensazione. Poi una volta scelta ci siamo informati su come fare per comprare casa e poterci trasferire e per questo abbiamo usato internet.

Di cosa ti occupi?

Lavoro a distanza per la Svezia come forestale. Poi mi occcupo di impegnare il tempo libero con tutto quello che di bello c’è qui a Maiorca .

Ci sono molti Italiani che vivono sull’isola?

Non ne ho nessuna idea. Sono qui da soli due mesi e non sto cercando altri italiani.

C’è lavoro per Italiani a Maiorca e quali sono i profili più richiesti?

Anche qui nessuna idea. Immagino i profili più richiesti siano nel settore turistico.

Quanto ti costa al mese vivere li?

Come ho detto abbiamo comprato casa per cui non dobbiamo pagare l’affitto. Le spese sono di energia ed acqua oltre naturalmente alle tasse di proprietà, alla mondezza e cose simili. Però ancora non mi sono fatta un’idea sul costo...ho pagato troppe poche bollette e forse non rappresentative dal momento che in inverno credo che la bolletta dell’energia salga molto a causa del riscaldamento elettrico.

Cosa ne pensi del livello di sicurezza personale nella zona dove vivi?

Non ho ancora avuto problemi. Mi hanno detto che Maiorca è un’isola tranquilla.

Quali sono le spiagge più belle di Maiorca?

Al mare vado per gli allenamenti di nuoto ma non sono appassionata di spiagge. Spesso vado a Port d’Alcudia ma solo perché è la spiaggia più vicina.

Oltre al mare, cosa consigli di visitare in giro per l’isola?

La montagna e i paesini nella Serra de Tramuntana.
 

 

 

-

1 Commento
Giuseppe Venuso
Giuseppe Venuso
4 mesi fa

Condivido pienamente le motivazioni per le quali ha scelto Palma di Maiorca per viverci. Anche io ci vado volentieri quando posso e penso che appena posso liberarmi del mio lavoro faccio lo stesso anche io. Auguri e un saluto Giuseppe

Rispondi