Situazione politica

Buongiorno, ci sono novità?
In rete non trovo notizie

Nulla, stallo pazzesco una relazione a caldo però te la faccio (non per i 50° però).
Ci troviamo in un limbo, coprifuoco alle 22, bar e ristoranti chiusi alle 18 quindi viene da domandarsi perchè un coprifuoco così tardi visto che dalle 18 alle 22 se vuoi andare in qualche locale non lo puoi fare e la temperatura è comunque inclemente per passeggiare.
Tra le tante norme questa situazione per il secondo anno oltre alla pandemia ha bloccato definitivamente il turismo, senza i permessi dall'Europa non viene nessuno, si vedono solo i tunisini residenti in Europa che sono venuti per le vacanze ma europei doc nessuno. Le norme relative all'azione politica poi hanno bloccato nei porti tutte le imbarcazioni da diporto, nel senso che non è possibile navigare tra i porti della Tunisia (se vuoi andartene però puoi farlo), questa situazione fa accrescere ancora di più la sensazione di prigionia e di privazione della libertà individuale senza alcuna motivazione valida. Insomma a livello psicologico, non so se si è capito ma è diventata davvero pesante, se non fossi vincolato con gli animali già sarei salito in barca e me ne sarei andato per qualche mese considerando anche che in un'eventuale partenza bisogna comunque fare la quarantena in qualsiasi Paese europeo.

AntoTunisia ha scritto :

Nulla, stallo pazzesco una relazione a caldo però te la faccio (non per i 50° però).
Ci troviamo in un limbo, coprifuoco alle 22, bar e ristoranti chiusi alle 18 quindi viene da domandarsi perchè un coprifuoco così tardi visto che dalle 18 alle 22 se vuoi andare in qualche locale non lo puoi fare e la temperatura è comunque inclemente per passeggiare.
Tra le tante norme questa situazione per il secondo anno oltre alla pandemia ha bloccato definitivamente il turismo, senza i permessi dall'Europa non viene nessuno, si vedono solo i tunisini residenti in Europa che sono venuti per le vacanze ma europei doc nessuno. Le norme relative all'azione politica poi hanno bloccato nei porti tutte le imbarcazioni da diporto, nel senso che non è possibile navigare tra i porti della Tunisia (se vuoi andartene però puoi farlo), questa situazione fa accrescere ancora di più la sensazione di prigionia e di privazione della libertà individuale senza alcuna motivazione valida. Insomma a livello psicologico, non so se si è capito ma è diventata davvero pesante, se non fossi vincolato con gli animali già sarei salito in barca e me ne sarei andato per qualche mese considerando anche che in un'eventuale partenza bisogna comunque fare la quarantena in qualsiasi Paese europeo.

Saied parlava di un mese per “ripulire” …
Situazione non facile , spero davvero che non si trasformi in dittatura e che si sblocchi la situazione anche per chi , come noi, aspetta per trasferirsi
Tienimi aggiornata, per cortesia
Grazie

LoreMa ha scritto :

Saied parlava di un mese per “ripulire” …
Situazione non facile , spero davvero che non si trasformi in dittatura e che si sblocchi la situazione anche per chi , come noi, aspetta per trasferirsi
Tienimi aggiornata, per cortesia
Grazie

Vedi se si dice che il pesce puzza dalla testa qui in Tunisia era tutto l'apparato corrotto, la corruzione dilagava a tutti i livelli e questo fenomeno non lo blocchi in un mese di coprifuoco alle 22 con chiusura dei locali alle 18 e fermo dei diportisti. Queste attività vengono fatte con l'intelligence a tutti i livelli e con azioni rapide ed efficaci lasciando tutto l'apparato turistico libero. Qui in un Paese che vive di turismo hanno boicottato proprio quello, capisci che ulteriore danno si è creato, certo tutti sono contenti di questa azione del Presidente ma le norme date sono state un po' troppo drastiche ovvero inutili per quello che andava fatto.
Parlando anche della pandemia (perchè anche quello è un blocco all'espatrio) i numeri forniti non rispecchiano il quotidiano quindi davvero non si sa più cosa pensare.
Stiamo guardando alla finestra un film noioso, speriamo che si movimenti un po', per il momento tutti gli espatri sono "congelati" e anche noi infondo siamo in freezer (magari co sto caldo!!!) :D
Quando si sa qualcosa te la posto qui sotto :)

AntoTunisia ha scritto :
LoreMa ha scritto :

Saied parlava di un mese per “ripulire” …
Situazione non facile , spero davvero che non si trasformi in dittatura e che si sblocchi la situazione anche per chi , come noi, aspetta per trasferirsi
Tienimi aggiornata, per cortesia
Grazie

Vedi se si dice che il pesce puzza dalla testa qui in Tunisia era tutto l'apparato corrotto, la corruzione dilagava a tutti i livelli e questo fenomeno non lo blocchi in un mese di coprifuoco alle 22 con chiusura dei locali alle 18 e fermo dei diportisti. Queste attività vengono fatte con l'intelligence a tutti i livelli e con azioni rapide ed efficaci lasciando tutto l'apparato turistico libero. Qui in un Paese che vive di turismo hanno boicottato proprio quello, capisci che ulteriore danno si è creato, certo tutti sono contenti di questa azione del Presidente ma le norme date sono state un po' troppo drastiche ovvero inutili per quello che andava fatto.
Parlando anche della pandemia (perchè anche quello è un blocco all'espatrio) i numeri forniti non rispecchiano il quotidiano quindi davvero non si sa più cosa pensare.
Stiamo guardando alla finestra un film noioso, speriamo che si movimenti un po', per il momento tutti gli espatri sono "congelati" e anche noi infondo siamo in freezer (magari co sto caldo!!!) :D
Quando si sa qualcosa te la posto qui sotto :)

👍 grazie

Ciao Lorema, puoi scaricarti diversi siti di agenzie stampa tunisine e, “navigando” fra tutte le notizie, farti una idea di massima. Di seguito un elenco, non esaustivo:
Tunisienumerique; Tap info; Realites on line; Accueil: La presse de Tunisie; Tunisie Tribune; businessnews.com.tn.
Sono tutte in francese, alcune con la possibilità di leggere alcune notizie anche in inglese. Personalmente ho trovato l’Ansa (mediterraneo) piuttosto scarsa, cosi come Agenzia Nova Tunisia (queste due ultime in italiano). Sono certa ce ne siano altre.

Scusatemi se vado fuori tema o off topic: ma una qualche idea se sia possibile andare in aeroporto a prendere qualcuno in arrivo e, magari, oltre orario coprifuoco (oltre che fuori governatorato)? Pensat possa bastare, in caso si venga fermati all’andata, copia del biglietto della persona in arrivo?? Ovviamente parlo di amici che ti vengono a prendere e non di taxi/ transfert.... qualcuno ha qualche notizia certa o idea di chi possa essere interpellato in merito??
Grazie

Luna60 ha scritto :

Ciao Lorema, puoi scaricarti diversi siti di agenzie stampa tunisine e, “navigando” fra tutte le notizie, farti una idea di massima. Di seguito un elenco, non esaustivo:
Tunisienumerique; Tap info; Realites on line; Accueil: La presse de Tunisie; Tunisie Tribune; businessnews.com.tn.
Sono tutte in francese, alcune con la possibilità di leggere alcune notizie anche in inglese. Personalmente ho trovato l’Ansa (mediterraneo) piuttosto scarsa, cosi come Agenzia Nova Tunisia (queste due ultime in italiano). Sono certa ce ne siano altre.

Grazie

Luna60 ha scritto :

Scusatemi se vado fuori tema o off topic: ma una qualche idea se sia possibile andare in aeroporto a prendere qualcuno in arrivo e, magari, oltre orario coprifuoco (oltre che fuori governatorato)? Pensat possa bastare, in caso si venga fermati all’andata, copia del biglietto della persona in arrivo?? Ovviamente parlo di amici che ti vengono a prendere e non di taxi/ transfert.... qualcuno ha qualche notizia certa o idea di chi possa essere interpellato in merito??
Grazie

Certo puoi muoverti tranquillamente tra governatorati, non ci sta alcuna limitazione, in aeroporto se vai al parcheggio degli arrivi puoi fermarti tranquillamente ma ormai da parecchio tempo non puoi entrare in aeroporto ma aspettare la persona all'esterno. Non servono copie di biglietti o altro, nessuno ti ferma se non per i normali controlli di routine.

Grazie Anto,  mi devo far venire a prendere e non volevo mettere nessuno in difficoltà!!!

Si deve leggere tra le righe...su ciò che non e stato fatto piuttosto di di cosa ha fatto....se la situazione peggiorava stai tranquilla vedevo segnali tangibili x le strade....esercito...blindati....locali chiusi
Ora serve tempo x organizzarsi...speriamo meglio...di prima ma non e difficile... Forse si vedrà qualche segnale più preciso tra qualche mese
E cmq la Tunisia è troppo importante x i paesi vicini europei e arabi non permetteranno colpi di testa o di stato...

mauro biazzi ha scritto :

Si deve leggere tra le righe...su ciò che non e stato fatto piuttosto di di cosa ha fatto....se la situazione peggiorava stai tranquilla vedevo segnali tangibili x le strade....esercito...blindati....locali chiusi
Ora serve tempo x organizzarsi...speriamo meglio...di prima ma non e difficile... Forse si vedrà qualche segnale più preciso tra qualche mese
E cmq la Tunisia è troppo importante x i paesi vicini europei e arabi non permetteranno colpi di testa o di stato...

Grazie

Eccomi di nuovo qui per un nuovo aggiornamento (non gradevole). Premetto che non voglio assolutamente entrare nelle decisioni politiche di un Paese che non è il mio quindi mi asterrò da qualsiasi commento, l'intero Paese sta aspettando una decisione del Presidente, di fatto domani scade il mese che si era preso per qualche decisione. Finora non ci sono stati arresti e la situazione è in stallo, la Tunisia sta vivendo con umori contrastanti questa vicenda, sono senz'altro tutti d'accordo sul fatto che gli islamisti hanno manipolato il sistema a loro uso e consumo ma di fatto questa repressione tanto auspicata non si è vista.
Siamo in un limbo nel quale si aspetta qualche segnale dal Presidente ma non si vede nulla.
Il diporto nautico è bloccato, è impossibile lasciare i porti per recarsi in "passeggiata" con le barche, è consentito solo andar via dalla Tunisia per chi ne ha diritto ma... c'è sempre un ma oggi ho assistito a qualcosa di assurdo, degli amici francesi dovevano uscire dalla Tunisia con la barca, hanno iniziato le formalità alle 7,30 ma alle 11,30 erano ancora in porto ad aspettare il via libera quando è arrivato un agente della Guardia Nazionale Marittima e ha preso i loro passaporti portandoseli in ufficio e senza dare spiegazioni. Ho interrogato il funzionario della dogana che in un primo tempo non voleva rispondere ed era anche abbastanza arrogante, dopo le mie rimostranze abbastanza forti si è scusato e ha addotto questa nuova prassi alle norme attuali emanate dal Presidente per scongiurare la fuga dei politici corrotti.
Finalmente ho potuto parlare con il Capitano del Marina che alla fine ha detto di aver fatto discussione con polizia e dogana dicendo che quando interagiscono con noi devono farlo con i modi dovuti perchè noi siamo clienti paganti.
Ho comunque provveduto ad informarlo che se continua questo blocco andremo via tutti verso porti europei e l'ho visto abbastanza preoccupato.
Port El Kantaoui di fatto è vuoto, quasi tutte le barche più grandi sono andate via.
Sabato scorso su iniziativa del Capitano di Gammarth (Tunisi/La Marsa) in tutti i porti turistici le imbarcazioni hanno suonato le sirene in segno di protesta, domenica ad El Kantaoui le imbarcazioni più piccole hanno lasciato gli ormeggi ed hanno navigato all'interno del porto bloccandone l'ingresso.
Finora comunque nulla di concreto e di certo.
Dimenticavo, le azioni della Guardia Nazionale Marittima relative ai passaporti sono legate al fatto che le imbarcazioni vengono scortate oltre le 12 miglia (limite delle acque territoriali) dalle motovedette... insomma è qualcosa di abbastanza fastidioso e senz'altro dannoso ad un Paese che vive di turismo!

AntoTunisia ha scritto :

Eccomi di nuovo qui per un nuovo aggiornamento (non gradevole). Premetto che non voglio assolutamente entrare nelle decisioni politiche di un Paese che non è il mio quindi mi asterrò da qualsiasi commento, l'intero Paese sta aspettando una decisione del Presidente, di fatto domani scade il mese che si era preso per qualche decisione. Finora non ci sono stati arresti e la situazione è in stallo, la Tunisia sta vivendo con umori contrastanti questa vicenda, sono senz'altro tutti d'accordo sul fatto che gli islamisti hanno manipolato il sistema a loro uso e consumo ma di fatto questa repressione tanto auspicata non si è vista.
Siamo in un limbo nel quale si aspetta qualche segnale dal Presidente ma non si vede nulla.
Il diporto nautico è bloccato, è impossibile lasciare i porti per recarsi in "passeggiata" con le barche, è consentito solo andar via dalla Tunisia per chi ne ha diritto ma... c'è sempre un ma oggi ho assistito a qualcosa di assurdo, degli amici francesi dovevano uscire dalla Tunisia con la barca, hanno iniziato le formalità alle 7,30 ma alle 11,30 erano ancora in porto ad aspettare il via libera quando è arrivato un agente della Guardia Nazionale Marittima e ha preso i loro passaporti portandoseli in ufficio e senza dare spiegazioni. Ho interrogato il funzionario della dogana che in un primo tempo non voleva rispondere ed era anche abbastanza arrogante, dopo le mie rimostranze abbastanza forti si è scusato e ha addotto questa nuova prassi alle norme attuali emanate dal Presidente per scongiurare la fuga dei politici corrotti.
Finalmente ho potuto parlare con il Capitano del Marina che alla fine ha detto di aver fatto discussione con polizia e dogana dicendo che quando interagiscono con noi devono farlo con i modi dovuti perchè noi siamo clienti paganti.
Ho comunque provveduto ad informarlo che se continua questo blocco andremo via tutti verso porti europei e l'ho visto abbastanza preoccupato.
Port El Kantaoui di fatto è vuoto, quasi tutte le barche più grandi sono andate via.
Sabato scorso su iniziativa del Capitano di Gammarth (Tunisi/La Marsa) in tutti i porti turistici le imbarcazioni hanno suonato le sirene in segno di protesta, domenica ad El Kantaoui le imbarcazioni più piccole hanno lasciato gli ormeggi ed hanno navigato all'interno del porto bloccandone l'ingresso.
Finora comunque nulla di concreto e di certo.
Dimenticavo, le azioni della Guardia Nazionale Marittima relative ai passaporti sono legate al fatto che le imbarcazioni vengono scortate oltre le 12 miglia (limite delle acque territoriali) dalle motovedette... insomma è qualcosa di abbastanza fastidioso e senz'altro dannoso ad un Paese che vive di turismo!

Grazie mille

Buongiorno, leggo che Saied ha preso i pieni poteri
Vero che la situazione , forse , non poteva essere risolta diversamente dato il pregresso sistema  politico  , ma mi suona male
Aggiungo che questo è il poco che scrivono i nostri giornali
Avete notizie più approfondite?
Grazie

LoreMa ha scritto :

Buongiorno, leggo che Saied ha preso i pieni poteri
Vero che la situazione , forse , non poteva essere risolta diversamente dato il pregresso sistema  politico  , ma mi suona male
Aggiungo che questo è il poco che scrivono i nostri giornali
Avete notizie più approfondite?
Grazie

Si e le sto approfondendo. L'altro ieri il Presidente ha annunciato di non avere alcuna intenzione di ricostituire il Parlamento, di voler effettuare le modifiche alla Costituzione specie quelle relative alle norme elettorali. Le forze politiche non parlano e in tanti tunisini stanno guardando con apprensione questa situazione con la paura dell'arrivo di un nuovo dittatore.
Oggi ho un appuntamento con la dogana di Kantaoui, le azioni che sono state intraprese hanno portato tutti gli stranieri a portare via le barche, il porto è in una desolazione assurda e la sua amministrazione ormai è in fallimento. Sembrerebbe che stiano cercando di allontanare gli stranieri ma è una mia valutazione molto prematura e non affidabile (diciamo giusto per parlare), attendiamo gli sviluppi. Anche se le forze armate sono dalla parte del Presidente mi aspetto prima o poi qualche generale che prenda in mano la situazione per instaurare nuovamente il Parlamento.
Attualmente questa è la mia valutazione.

AntoTunisia ha scritto :
LoreMa ha scritto :

Buongiorno, leggo che Saied ha preso i pieni poteri
Vero che la situazione , forse , non poteva essere risolta diversamente dato il pregresso sistema  politico  , ma mi suona male
Aggiungo che questo è il poco che scrivono i nostri giornali
Avete notizie più approfondite?
Grazie

Si e le sto approfondendo. L'altro ieri il Presidente ha annunciato di non avere alcuna intenzione di ricostituire il Parlamento, di voler effettuare le modifiche alla Costituzione specie quelle relative alle norme elettorali. Le forze politiche non parlano e in tanti tunisini stanno guardando con apprensione questa situazione con la paura dell'arrivo di un nuovo dittatore.
Oggi ho un appuntamento con la dogana di Kantaoui, le azioni che sono state intraprese hanno portato tutti gli stranieri a portare via le barche, il porto è in una desolazione assurda e la sua amministrazione ormai è in fallimento. Sembrerebbe che stiano cercando di allontanare gli stranieri ma è una mia valutazione molto prematura e non affidabile (diciamo giusto per parlare), attendiamo gli sviluppi. Anche se le forze armate sono dalla parte del Presidente mi aspetto prima o poi qualche generale che prenda in mano la situazione per instaurare nuovamente il Parlamento.
Attualmente questa è la mia valutazione.

Grazie mille , se hai novità mi farebbe piacere essere informata

Personalmente non credo si vada verso una soluzione Militare o nuova dittatura.. Il Présidente uomo di legge e Gran giurista e' uomo intelligente e saggio il popolo lo appoggia.. cosi come i Paesi vicino Egitto in primis... Inoltre il Paese riceve continua mente Fondi da Europa.. Specie Francia Italia.. Pii' America..
Aspettiamo de e Lasciamolo lavorare... Che non puo risolvere in 2 mesi tutti i danni e le Ruberie Che altri hanno fatto da 20 anni à questa parte... À cominciare dal défunt Ben Ali e Consorte

mauro biazzi ha scritto :

Personalmente non credo si vada verso una soluzione Militare o nuova dittatura.. Il Présidente uomo di legge e Gran giurista e' uomo intelligente e saggio il popolo lo appoggia.. cosi come i Paesi vicino Egitto in primis... Inoltre il Paese riceve continua mente Fondi da Europa.. Specie Francia Italia.. Pii' America..
Aspettiamo de e Lasciamolo lavorare... Che non puo risolvere in 2 mesi tutti i danni e le Ruberie Che altri hanno fatto da 20 anni à questa parte... À cominciare dal défunt Ben Ali e Consorte

Concordo.

Resta auspicabile però la riattivazione delle istituzioni. La costituzione prevede la sospensione per 30 giorni, non a tempo indeterminato.

Al di là dell'appoggio popolare (che peraltro da già segni di incrinatura), passare da fare bene al fare male è un attimo.

Talune sortite poi, tipo che il "popolo ha rifiutato la costituzione del 2014", sono piuttosto azzardate.

Che lui volesse modificare la costituzione lo si sapeva sin dalla campagna elettorale. Il processo però andrebbe fatto nell'ambito della costituzione in vigore.

Vedremo....

mauro biazzi ha scritto :

Personalmente non credo si vada verso una soluzione Militare o nuova dittatura.. Il Présidente uomo di legge e Gran giurista e' uomo intelligente e saggio il popolo lo appoggia.. cosi come i Paesi vicino Egitto in primis... Inoltre il Paese riceve continua mente Fondi da Europa.. Specie Francia Italia.. Pii' America..
Aspettiamo de e Lasciamolo lavorare... Che non puo risolvere in 2 mesi tutti i danni e le Ruberie Che altri hanno fatto da 20 anni à questa parte... À cominciare dal défunt Ben Ali e Consorte

Purtroppo Mauretto ci sono già in corso parecchie situazioni fuori limite, le autonomie che più o meno sono state date alla polizia si iniziano a vedere con tante situazioni fuori controllo, è in atto una campagna da parte della Dogana per allontanare tutti gli stranieri residenti possessori di imbarcazioni applicando una legge stupida e mai considerata ma ancora in vigore del 1989.
Port El Kantaoui, il fiore del turismo in Tunisia ha ormai poche barche, viene disertato dai visitatori e i locali ne stanno pagando le conseguenze, a detta del Comandante della Dogana di Sousse (gli ho parlato qualche ora fa) in tutti i porti stanno applicando questa legge e chi non è in regola dovrà essere multato. Per il momento sono riuscito a salvarmi ma porterò via la barca quanto prima.
Il Popolo non lo sta più appoggiando, per strada normalmente o non ne parlano o cercano di assecondare l'interlocutore ma tutti sono consapevoli che le azioni che sta facendo non sono positive, i 30 giorni previsti dalla legge sono ormai abbondantemente scaduti e andiamo già verso i 60 senza nessuna novità e senza alcun arresto. I vari Paesi e le Nazioni Unite sono preoccupate per la situazione e l'esperienza nel settore mi lascia perplesso verso qualcosa che spero non debba mai accadere.

Ma non So.. Antonello... Sai gli umori della Polizia e loro Capi lascia o il tempo Che trovano.. Certo d'accordo con Te l'a situazione non e' Idilliaca... Ma aspetterei prima di giungere à considérare tragiche amare conclusioni

Non vorrei intromettermi ma come già detto le forze destabilizzatrici non si fermeranno perché una persona anziana vuole fare le cose perbene.
Penso che ai confini di terra si stiano o si sono accumulati enormi quantità di armi e le truppe sono state già arruolate, non aspettano altro che la miccia per muoversi.
Solo ipotesi.
Il problema io lo vedo nel fatto che non vengono indette elezioni anticipate.
Perché la società tunisina è spaccata tra chi vuole le donne non libere e chi le vuole libere.
Una mamma tunisina ci mette vent’anni per fare un uomo, ma dieci minuti per perderlo.
Salut

Certo Mauro, non vado a conclusioni sto solo valutando le varie situazioni, tieni presente che ho in casa anche una persona tunisina che lavorando per la pubblica amministrazione mi funge da termometro diretto delle situazioni che si riscontrano.
Giovannibattista... truppe al confine e enormi quantità di armi??? ma che film stai guardando?
Se deve verificarsi qualcosa sarà solo interno al Paese, nulla dall'esterno, il problema è solo questa situazione di stallo che si protrae da 60 giorni continuando ad affossare un'economia già provata prima dai magna magna, poi dagli attentati più o meno terroristici, poi dalla pandemia e infine da una situazione di stallo politico. Sono 10 anni che il Paese sta soffrendo e gli ultimi sono stati distruttivi, se non si verifica qualcosa di ottimale nell'immediato (e intendo nei prossimi 2 mesi massimo) qui andrà tutto a scatafascio.

E tanto per chiarire la situazione della donna tunisina: arruolate all’interno delle forze speciali, piloti di aerei da carico, piloti civili per la tunasair......

Giovannibattista ha scritto :

Penso che ai confini di terra si stiano o si sono accumulati enormi quantità di armi e le truppe sono state già arruolate, non aspettano altro che la miccia per muoversi.
Solo ipotesi.

Salut

Tranquillo
Ai confini libici sono già  presenti importanti forze Usa, da molti mesi, approvate dal governo Tunisino.

Forse la manovra del presidente potrebbe essere dovuta ad evitare quello che lei pensa possa accadere, ossia non dare in appoggi politici e governativi ad una possibile azione. E quello si che sarebbe stato un bel Golpe!
Hanno chiuso per un periodo anche il confine libico!

Staremo a vedere  anche perché se non posso tenere più la mia barca a vela in Tunisia ho un problema
Come dice Antonello se creano problemi doganali  sposterò anch’io  La barca e me con essa.

Nel frattempo stiamo a vedere e confidiamo sull’appoggio al presidente


Ogni riferimento a persone cose o eventi è puramente casuale
:)

Luna60 ha scritto :

E tanto per chiarire la situazione della donna tunisina: arruolate all’interno delle forze speciali, piloti di aerei da carico, piloti civili per la tunasair......

Sono presenti in tutte le imprese a capitale estero e spesso ne sono la maggioranza  e sono più brave degli uomini, precise brave e determinate !

Molti amici che dirigono aziende in  Tunisia mi hanno spiegato come preferiscano avere dipendenti donne.

Notizie salienti del notiziario delle 20:
- da domani termina il coprifuoco;
- i partiti di estrema sinistra (comunisti) dicono che loro faranno da garanti e controllori sull'operato del Presidente (di fatto nessuno ci crede);
- Il popolo intervistato per le strade è diviso in favorevoli alla manovra del Presidente e contrari, di fatto tutti si lamentano della mancanza di arresti e auspicano una ripresa politica del Paese essendo tutti consapevoli che non si può rimanere in questa situazione di stallo;
- la cosa che è saltata agli occhi è che tutti i cittadini dicono di non voler più sentir parlare di partiti islamisti perchè il danno che hanno fatto in questi 10 anni è stato eccessivo;
- sedi istituzionali dello Stato sono presidiate dai blindati dell'esercito.

Si vede proprio Che non conosci la Tunisia ma scrivi tanto X passare il tempo e farlo perdre à noi Che pure ti leggiamo.. Informati bene Chi tira le redini nelle famiglie qui.. Chi décide quando... Chi... sposare... Chi gestisce il Bilancio Familiare.... Poi ne riparliamo....

mauro biazzi ha scritto :

Si vede proprio Che non conosci la Tunisia ma scrivi tanto X passare il tempo e farlo perdre à noi Che pure ti leggiamo.. Informati bene Chi tira le redini nelle famiglie qui.. Chi décide quando... Chi... sposare... Chi gestisce il Bilancio Familiare.... Poi ne riparliamo....

Questa affermazione mi ha turbato.
Due visioni direi contrapposte della situazione sentita., da parte di chi vi sta vivendo da diversi anni e per giunta dello stesso luogo.
Dite di conoscervi e quindi condividete una uguale visione della vita e in particolare tunisina.
Non so quanti italiani hanno la barca, però capisco che se va via la. barca va via anche il pensionato.
Chi comanda nelle famiglie tunisine è presto detto: il capofamiglia di diritto anche se può capitare che di fatto comanda la moglie.
A meno che le famiglie si riconoscano  in clan o tribù, allora si che è cosa diversa.
In Sicilia li chiamano i grandi elettori.
Non vedo uno stallo in politica ma solo un sistema diverso, una repubblica presidenziale modello francese in cui il presidente nomina il governo, che va approvato dal parlamento che ora è congelato.
Da Hammamet non si sentono voci al riguardo.
Lo stallo , come nel gioco dei re, il re dei giochi cioè gli scacchi si verifica quando uno non si può muovere mentre l’altro non riesce a mattarlo.
Salut

Cerchi sempre di deviare fuori tema le discussioni, con Mauro non abbiamo visioni divergenti, semplicemente sto facendo un'analisi prettamente individuale e in un post precedente scrivo pure che è una mia visione che forse non rispecchia la realtà ma che l'ho comunque pubblicata, Mauro vive una sua realtà a Monastir che non è detto sia la mia realtà di Sousse o quella ascoltata durante i tg in arabo.
Se ci sono problemi con la barca è la barca che temporaneamente si allontana non il pensionato e in ogni caso dove va il pensionato di turno non è di pertinenza nè del forum e neanche mia o tua. Personalmente sto analizzando tutte le possibilità che il Paese può offrirmi, detto questo con la mia pensione anche non defiscalizzata posso vivere magnificamente in qualsiasi parte del mondo, Italia compresa e, se decido di farlo in Tunisia non è una cosa della quale devo giustificarmi con nessuno.
Il mio lavoro mi ha portato molte volte ad effettuare analisi politiche di Paesi e questa preparazione professionale mi fa continuare a farlo nel migliore dei modi. Le analisi vanno sempre prese con le molle perchè sono soggette a cambiamenti giornalieri, é per questo che ho messo anche uno spaccato del notiziario delle 20... detto questo continuo a non capire dove vuoi andare a parare se non a portare i discorsi fuori tema (off topic).

Hai fatto tutto un discorso sulla "situazione di stallo" ma questa non è detta nè da me e neanche da Mauro ma è un resoconto del tg in arabo, quando capirai e parlerai arabo tunisino ne riparleremo.

Dove vuol andare à parare non si sa... Caro Antonello ma se si sapesse.... Magari.....

Salute a tutti:
ilfattoquotidiano.it/2021/09/23/tunisia-il-golpe-silenzioso-del-presidente-kais-saied-pieni-poteri-decreti-irrevocabili-e-modifiche-alla-costituzione/6330537/
A voi un commento.

Unica soluzione à mio parere in questa delicata fase.. D'altronde Chi conosce bene la Tunisia e i Tunisini sa Che hanno necessita' DI regole ferrée.. Non ognuno fa cio' Che vuole... Tanto... C'e' Chi non guarda...
Di fatto e' il sistema usato in Egitto da générale... Anzi president Aziz

tulliomarc ha scritto :

Salute a tutti:
ilfattoquotidiano.it/2021/09/23/tunisia-il-golpe-silenzioso-del-presidente-kais-saied-pieni-poteri-decreti-irrevocabili-e-modifiche-alla-costituzione/6330537/
A voi un commento.

si l'articolo l'avevo già letto, nella realtà tutti dicono che il mese previsto dalla costituzione è passato ma non sanno che il mese può essere rinnovato altre due volte quindi tutto dovrà essere definito entro il 25 ottobre. Quello che non va giù a tante persone è finora la mancanza di arresti e partiti islamisti che ancora parlano.
Vedremo cosa succederà intanto molte persone stanno "tirando a campà" e finchè si campa va tutto bene.
Mattè m'hai fatto venì voglia di bambalouni... mi sa che mi affaccio a Monastir a prenderli sul lungomare... il primo chiosco li fa ottimi :D

Ho accompagnato ieri due signore à mangiarli.. Mamma Mia... Stavo mâle solo à vederli...  :lol:  :lol:  :lol:
Molto meglio la Mia bottiglietta d'acqua.....  :D  :D

Salute a tutti,nn c'e' due senza tre,arrivo anch'io .per i bmbolouni questo ed altro!!! :D  :D

per non andare fuori tema... me ne so magnati uno e mezzo alla faccia dei politici :D

AntoTunisia ha scritto :

per non andare fuori tema... me ne so magnati uno e mezzo alla faccia dei politici :D

Salute a tutti:D  :D  :D

Comunque  in questa  delicata situazione di stallo politico/istituzioale, fa molto pensare la tenuta del dinaro, nel senso che è comuinque stabile. Non   è sprofondato come sovente  accade alle   valute di  Nazioni politicamente deboli che attraversano fasi burrascose (  tipo la  Turchia). Quindi viene da  domandarsi che  forse qualche  potenza straniera  stia sostenendo il dinaro, specialmente per non avere contracolpi pesanti  nella bilancia commerciale col dollaro e con l'euro.

Nuova discussione