Quanto conta dare il massimo sul posto di lavoro se sei un espatriato?

Vita quotidiana
  • workplace engagement
    Shutterstock.com
Scritto da Natallia Slimani il 03 ottobre, 2023
Nel mondo del lavoro di oggi, dare il massimo è fondamentale per raggiungere i propri obiettivi. Per i professionisti stranieri all'estero, l'impegno sul lavoro assume un ruolo ancora più significativo. Immagina di iniziare in un posto nuovo, con abitudini, lingua e metodi operativi che non conosci. Un percorso di formazione ti introduce al ruolo che devi ricoprire, ti aiuta a conoscere la cultura dell'azienda e ad acquisire dimestichezza nell'uso degli strumenti e dei sistemi in uso. 

Cosa si intende per impegno sul posto di lavoro?

Con il termine "impegno sul posto di lavoro " si intende la misura in cui le persone tengono al proprio lavoro. Non si tratta solo di svolgere i compiti assegnati, ma di mettere passione in quello che si fa. Un individuo che ama quello che fa, produce di più, ha un buon rapporto con i colleghi e dà il meglio di sé. E' probabile, inoltre, che voglia mantenere il posto il più a lungo possibile, e questo è un vantaggio per l'azienda. 

L'impegno sul posto di lavoro è particolarmente importante per gli espatriati perché, trasferendosi all'estero per lavoro, devono affrontare diverse sfide. Ti trovi in un Paese nuovo, con una lingua e una cultura diverse. Se sei coinvolto, ti adatti più rapidamente e aumenti le possibilità di successo a livello professionale. 

Un espatriato motivato è più propenso a imparare cose nuove, a condividere idee e a lavorare in gruppo. Questa attitudine favorisce l'integrazione e porta dei vantaggi anche all'azienda. Uno straniero che lavora con passione è più felice e contribuisce al successo della squadra.  

Perché la formazione/riqualificazione è importante per i professionisti stranieri?

La formazione e la riqualificazione sono fondamentali per i professionisti stranieri perché, trasferirsi per lavoro, può comportare delle difficoltà: 

  • Paesi diversi hanno culture e pratiche lavorative differenti. La formazione aiuta i professionisti stranieri a capire come funzionano le cose nel nuovo posto di lavoro.
  • La riqualificazione consente ai professionisti esperti di acquisire nuove competenze o di aggiornare quelle esistenti, rendendoli più efficienti nel loro ruolo. 
  • Conoscere la cultura locale, attraverso la formazione, aiuta a evitare i malintesi e favorisce l'interazione con i colleghi. Può anche migliorare le competenze linguistiche, favorendo la comunicazione e garantendo che i messaggi siano recepiti correttamente.
  • I professionisti stranieri spesso necessitano di una formazione aggiuntiva per conoscere i sistemi, gli strumenti e le tecnologie locali in uso. La formazione genera sicurezza, riducendo lo stress legato all'adattamento a un nuovo ambiente di lavoro.

In poche parole, la formazione consente ai professionisti stranieri di eccellere nei loro nuovi ruoli, di adattarsi ai cambiamenti e di contribuire efficacemente al successo della loro organizzazione.

Cosa si intende per formazione o riqualificazione degli espatriati sul posto di lavoro?

La formazione o la riqualificazione degli espatriati sul posto di lavoro può essere di vario tipo, a seconda della mansione, della nazione e di altri fattori. Ecco alcuni esempi:

Laboratori culturali

I laboratori sugli usi, i costumi e gli stili di comunicazione locali aiutano gli stranieri a capire e a orientarsi all'interno della nuova cultura. Possono essere particolarmente utili in situazioni in cui ci sono notevoli differenze culturali tra il luogo di origine e quello di espatrio.

Formazione linguistica

Quando un espatriato lavora in un ambiente dove si parla una lingua diversa dalla sua, perfezionare le competenze linguistiche è un passo decisivo per migliorare la comunicazione e progredire professionalmente. La formazione linguistica può avvenire tramite corsi sul luogo di lavoro, corsi online, lezioni tra colleghi ecc...

Programmi di inserimento

Un programma di inserimento aiuta gli espatriati a capire come funzionano le cose in azienda, insegna come devono svolgere il lavoro, le norme di sicurezza, e li informa sulle persone a cui rivolgersi in caso di bisogno. 

Preparazione al lavoro 

Si tratta di una formazione, pensata per gli espatriati, che li aiuta a capire cosa devono fare nello specifico, e come farlo al meglio. A volte, la preparazione al lavoro prevede delle sessioni in cui gli espatriati imparano a conoscere le differenze professionali e di settore tra il loro Paese d'origine e la nuova destinazione. 

Formazione in ambito tecnologico

La tecnologia è presente in quasi tutti i contesti lavorativi tuttavia, a seconda del luogo, si possono utilizzare strumenti diversi per ottenere risultati più efficienti. Familiarizzare fin da subito con i software a disposizione può aiutare gli espatriati a ottenere risultati migliori.

Promozione dell'interculturalità

Si tratta di un corso che aiuta gli espatriati a lavorare in sintonia con persone che provengono da contesti diversi. Grazie a questa formazione, imparerai a comunicare e a collaborare con colleghi che potrebbero avere prospettive e modi di pensare non in linea con i tuoi. Ti insegnerà a rispettare e ad apprezzare le differenze, favorendo la collaborazione. 

Approfondimenti sul mercato locale

La formazione sul mercato locale può fornire agli espatriati preziose conoscenze sull'area in cui operano. Durante questa formazione, gli espatriati imparano a conoscere la comunità locale, le preferenze dei clienti e le tendenze del mercato. In questo modo possono capire cosa piace alle persone e quali sono i prodotti, o i servizi, più richiesti. Grazie a queste conoscenze possono prendere decisioni commerciali consapevoli e adatte al pubblico locale. 

Cosa fare se la tua azienda non fornisce formazione?

Se la tua azienda non offre alcun tipo di formazione, puoi attivarti da solo.

Ci sono tanti corsi disponibili online, molti dei quali gratuiti. Cercane uno inerente al tuo settore professionale. Se il corso fosse a pagamento, puoi chiedere all'azienda se è disposta ad aiutarti con le spese. Dai un'occhiata a piattaforme come Udemy e Skillshare. 

Un'altra opzione è quella di chiedere aiuto ai colleghi. Qualcuno che conosce bene sia il posto di lavoro che il Paese ospitante può fornire preziose indicazioni su "come funzionano le cose", aspetto che un corso non è in grado di dare. 

Infine, parla con il tuo capo, o con il responsabile delle Risorse Umane, e chiedi se possono aiutarti. Formare i dipendenti va a favore dell'azienda, per cui è possibile che sia disposta a darti il supporto che cerchi.