Come trovare lavoro in Nuova Zelanda

Lavorare in Nuova Zelanda
Shutterstock.com
Pubblicato 2023-07-22 14:44

Nel corso degli anni, la Nuova Zelanda è diventata una destinazione ambita dai professionisti stranieri che vogliono potenziare la loro carriera all?estero. Lavorare in Nuova Zelanda potrebbe essere diverso rispetto a quello a cui siete abituati nel vostro paese d'origine, ma trovare lavoro può risultare più semplice se si segue qualche consiglio. Continuando a leggere questo articolo inizierete a farvi un'idea sul mercato del lavoro locale.

La cultura del lavoro in Nuova Zelanda

La cultura del lavoro in Nuova Zelanda è, in generale, piuttosto rilassata e informale, con una forte enfasi volta alla ricerca di un equilibrio tra vita privata e professionale. L'economia e la forza lavoro del paese sono diversificate, perciò le abitudini lavorative possono variare a seconda del settore industriale e dell'azienda. In ogni caso, alcune caratteristiche generali sono comuni a molte imprese neozelandesi.

Un aspetto della cultura lavorativa neozelandese è l'importanza attribuita al lavoro di squadra e alla collaborazione. Molte imprese del paese incoraggiano i dipendenti a lavorare insieme condividendo le loro idee, per cui spesso si forma un forte senso di cameratismo tra i colleghi.

Un altro aspetto fondamentale della cultura lavorativa neozelandese è il valore riposto nella diversità e nell'inclusione. Il paese si impegna nel promuovere l'uguaglianza e il rispetto verso tutte le persone, e questo si riflette anche sul posto di lavoro.

Per quanto riguarda l'armonia tra vita privata e professionale, la Nuova Zelanda è nota rispetto ad altri paesi per le settimane lavorative relativamente più corte e un maggior numero di ferie. Questo può variare a seconda del settore e dell'azienda, ma sono molte le compagnie che incoraggiano i dipendenti a prendersi del tempo libero e a dare precedenza alla vita personale. A seconda dell'azienda per la quale lavorate, potreste imbattervi in uffici mezzi vuoti già dopo le 17:00, perciò ragionate come se il venerdì finisse alle 16:00, e iniziate a progettare il vostro fine settimana!

In conclusione, la cultura del lavoro in Nuova Zelanda tende ad essere informale, amichevole e incentrata sul raggiungimento di un sano equilibrio tra vita professionale e personale.

Opportunità lavorative in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda ha un'economia diversificata e in crescita, quindi ci sono molte opportunità lavorative disponibili per gli expat nel paese. Al momento i settori del tecnologico, dell'assistenza sanitaria, dell'edilizia e del turismo sono quelli che registrano una maggior richiesta di lavoratori. Viste le dimensioni del paese, persino le aziende più importanti della Nuova Zelanda avranno probabilmente meno impiegati di quelle a cui siete abituati nel vostro paese, ma questo significa una maggiore possibilità di essere presi in considerazione, e una grande opportunità per progredire nella vostra carriera.

Chi possiede competenze specifiche ed esperienza, potrebbe avere un vantaggio nel trovare un impiego in Nuova Zelanda. Altrimenti, sono disponibili anche dei posti di lavoro in svariati settori che non richiedono particolari titoli di studio, perciò vale la pena prendere in considerazione diverse opzioni.

Per trovare opportunità lavorative in Nuova Zelanda, iniziate la vostra ricerca online su bacheche di lavoro e siti appositi. Anche confrontarsi con altri expat o nativi del posto può risultare utile, dato che molte offerte di lavoro non vengono pubblicate tramite annunci.

Ovviamente è importante essere a conoscenza dei visti specifici per lavorare in Nuova Zelanda. A seconda della vostra nazionalità e del tipo di professione che intraprenderete, potreste dover fare richiesta in anticipo per un visto di lavoro. Un'altra buona idea è fare una ricerca sul mercato del lavoro del luogo e sulle aspettative salariali prima di approdare nel paese.

Settori industriali neozelandesi con maggiori opportunità lavorative per gli expat:

  • Tecnologia
  • Assistenza sanitaria
  • Istruzione
  • Edilizia
  • Agricoltura

Ci sono anche molte opportunità lavorative per expat in altri settori, come la finanza, il turismo e l'ingegneria. Per chi è in cerca di lavori saltuari o stagionali, la Nuova Zelanda vanta un settore dell'orticoltura ben affermato.

Ovviamente ci sono delle limitazioni di cui bisogna essere a conoscenza quando si cerca lavoro in Nuova Zelanda. A causa della ridotta dimensione del paese, il mercato del lavoro potrebbe risultare diverso da quello del vostro luogo d'origine. A questo proposito, di seguito un paio di cose da tenere a mente quando si cerca lavoro in questo paese:

  • Competitività: il mercato del lavoro in Nuova Zelanda può essere competitivo, in particolare in certi settori e zone. Questo significa che potrebbe essere impegnativo trovare un'occupazione, specialmente se siete nuovi nel paese o avete poca esperienza.
  • Possibilità di lavoro limitate in certe aree: alcune parti della Nuova Zelanda presentano un mercato del lavoro limitato rispetto ad altre. Ad esempio, le aree rurali probabilmente offrono meno lavoro dei centri urbani.

In conclusione, il mercato del lavoro in Nuova Zelanda è vario e dinamico, con molte opportunità accessibili per lavoratori talentuosi e motivati. In ogni caso, è importante essere preparati agli ostacoli in cui potreste imbattervi, per adattarvi al meglio al mercato e alla cultura lavorativa del posto.

Carenza di manodopera in Nuova Zelanda

Immigration New Zealand ha recentemente ampliato la Green List, ovvero un elenco di professioni molto richieste che permettono di ottenere immediatamente la residenza o di accedere ad un percorso lavorativo di due anni per lo stesso risultato. Consultare questa lista è un ottimo modo per capire quali competenze sono maggiormente richieste oltreoceano. Alcuni dei ruoli più richiesti sono:

  • Project Manager nel campo dell'edilizia
  • Geometra
  • Ingegnere civile
  • Ingegnere edile
  • Ingegnere geotecnico
  • Ingegnere elettronico
  • Ingegnere di reti e telecomunicazioni
  • Medico / Operatore sanitario
  • Infermiere diplomato
  • Veterinario
  • Sviluppatore di software

È importante sottolineare che la Green List viene aggiornata regolarmente, perciò è bene consultare con regolarità il sito ufficiale di Immigration New Zealand sia per le notizie più recenti, che per gli annunci di lavori più qualificati. Ci sono poi grandi carenze nel settore turistico e alberghiero; e questa può essere un'ottima opzione per giovani viaggiatori desiderosi di lavorare all'aria aperta o nel settore della ristorazione, così da finanziare i propri viaggi. In maniera analoga, i settori di agricoltura e orticoltura necessitano di manovalanza per la raccolta nei campi in cicli stagionali; quindi l'estate in Nuova Zelanda può essere un periodo eccellente, per chi viaggia zaino-in-spalla, per trovare un lavoro occasionale.

Aspettative salariali in Nuova Zelanda

Gli stipendi per gli expat in Nuova Zelanda possono variare a seconda di diversi fattori, come il settore, il ruolo che si ricopre, il grado d'esperienza e la posizione.

In confronto ad altri paesi, gli stipendi per gli expat in Nuova Zelanda sono generalmente più bassi di quelli negli Stati Uniti e nell'Europa Occidentale, ma più alti rispetto a quelli dell'area asiatico-pacifica, del Sud America e dell'Europa Orientale.

Ecco degli esempi di stipendi annuali medi per alcune professioni in Nuova Zelanda:

  • Ingegnere informatico: 82.000 - 120.000 dollari NZ
  • Contabile: 50.000 - 85.000 dollari NZ
  • Infermiere: 49.000 - 83.000 dollari NZ
  • Responsabile marketing: 80.000 - 120.000 dollari NZ
  • Project manager: 85.000 ? 140.000 dollari NZ

Tenete a mente che queste cifre sono stime approssimative. Quando cercherete lavoro in Nuova Zelanda, assicuratevi di ottenere il prima possibile chiare informazioni riguardo al vostro stipendio futuri. Varrebbe anche la pena di informarsi sul costo della vita in Nuova Zelanda, poiché il vostro stipendio potrebbe non corrispondere a quello che avevate nel vostro paese d'origine.

Scrivere il vostro CV

Nel redigere il vostro CV per cercare lavoro in Nuova Zelanda, è importante ricordare che impaginazione e contenuto potrebbero cambiare leggermente da quelli a cui siete abituati nel vostro paese.

Ecco alcuni consigli per aiutarvi a creare un CV efficace e professionale:

  • Siate concisi: i CV in Nuova Zelanda sono più corti rispetto a quelli di altri paesi, perciò puntate a mantenere il vostro CV in un massimo di due o tre pagine.
  • Usate un'impaginazione chiara e facile da leggere: sfruttate titoli ed elenchi puntati per organizzare le vostre informazioni e permettere al lettore di trovare facilmente ciò che sta cercando.
  • Tra i lavori che avete svolto precedentemente, elencate solo quelli che ritenete rilevanti per la nuova posizione.
  • Fornite esempi di competenze che avete sfruttato e coltivato in ruoli precedenti.
  • Fornite descrizioni e dettagli delle aziende per cui avete lavorato, in quanto i datori di lavoro kiwi potrebbero non conoscerle.
  • Siate sicuri di voi, ma senza vantarvi.

Inoltre potrebbe essere utile aggiungere un appunto sulla vostra condizione legale di lavoro, così che i titolari sappiano se devono assistervi o meno nell'ottenere un visto. È consigliabile personalizzare il CV a seconda della posizione per la quale state applicando, dato che alcune delle vostre competenze potrebbero esservi utili per un ruolo e meno per un altro. Inoltre, prendete in considerazione una valutazione gratuita del CV su TopCV.

Colloqui di lavoro in Nuova Zelanda

I colloqui di lavoro in Nuova Zelanda seguono un procedimento standard piuttosto simile ad altri paesi, in cui un membro di alto livello della struttura vi porrà delle domande sulla vostra esperienza lavorativa e, in generale, sulla predisposizione a quel particolare impiego. Ovviamente, il tipo di colloquio cambierà a seconda del posto di lavoro e dell'ambiente, ma dovreste essere avvertiti in anticipo per cose fuori dal comune, eventuali test attitudinali o altre valutazioni di sorta.

Nonostante la Nuova Zelanda sia un paese noto per la sua informalità, rimane buona norma vestirsi in modo elegante per il colloquio, arrivare in orario e, in generale, comportarsi in maniera professionale anche se l'impiego o l'azienda appaiono informali. La sezione Careers del sito governativo della Nuova Zelanda, offre dei consigli per prepararsi ai colloqui ma, ad ogni modo, vi sarà utile documentarvi sull'azienda, rileggere la vostra candidatura, e prepararvi per rispondere ad alcune domande standard tipiche dei colloqui. Un'altra buona idea è presentarsi con alcuni quesiti riguardo il lavoro o l'azienda: è un ottimo modo per apparire molto interessati.

Titoli di studio in Nuova Zelanda

I titoli di studio (diplomi e lauree) sono spesso una componente essenziale di una domanda di lavoro. Alcuni impieghi richiedono specifici livelli di competenze e requisiti, e voi dovrete dimostrare di possedere le adeguate qualifiche. Dovrete portare i documenti originali relativi al titolo di studio o delle copie certificate.

È possibile che i vostri certificati ottenuti oltreoceano siano riconosciuti come validi in Nuova Zelanda, ma dipenderà da numerosi fattori.

In generale, i certificati ottenuti in paesi con un sistema educativo simile a quello neozelandese, come l'Australia, il Regno Unito e gli Stati Uniti, è probabile che siano accettati in quanto equipollenti. Invece, per i certificati conseguiti in altri paesi, potrebbe essere richiesta un'ulteriore valutazione prima di essere approvati.

Per sapere se il vostro certificato sarà considerato valido in Nuova Zelanda, potete contattare il New Zealand Qualifications Authority (NZQA). L'NZQA si occupa, appunto, di valutare ed approvare certificati esteri per l'uso nel paese.

Per far sì che il vostro certificato sia preso in considerazione dall'NZQA, dovrete fornire la documentazione, comprese le vostre trascrizioni accademiche e qualsiasi altra informazione relativa al vostro percorso di studi. L'NZQA valuterà, dunque, il vostro attestato per determinare se sia equivalente alla controparte neozelandese.

È necessario sottolineare che, anche se la vostra qualifica venisse riconosciuta valida in Nuova Zelanda, potreste comunque dover soddisfare altri requisiti per lavorare in determinati settori o industrie. Ad esempio, potreste dover ottenere una licenza professionale o soddisfare altri requisiti normativi.

Nel complesso, è bene documentarsi sui requisiti specifici per il vostro campo o settore in Nuova Zelanda, e contattare l'appropriato ente normativo o l'organizzazione professionale per maggiori informazioni. Se lavorate in ambito medico, dentistico o contabile, dovrete anche iscrivervi all'apposito albo.

Cercare lavoro in Nuova Zelanda

Sia che stiate progettando di fare domanda per un lavoro prima di atterrare in Nuova Zelanda, sia che lo facciate una volta sul territorio, ci sono alcuni siti web su cui dovreste concentrare la vostra ricerca per iniziare. TradeMe è un'ottima opzione, così come Seek e Indeed. LinkedIn sta acquisendo popolarità anche con le aziende. In ogni caso, è importante essere proattivi e determinati nella ricerca di un impiego, e pronti ad adattarsi alle abitudini e al mercato del lavoro locale.

Se state cercando posto in un ambito specifico, la vostra migliore possibilità è contattare un'agenzia di collocamento specializzata in quel settore. La maggior parte delle volte dovrete semplicemente mettervi in contatto con loro, presentarvi e inviare una copia del vostro CV.
Una volta giunti nel paese, probabilmente sosterrete un colloquio / appuntamento telefonico o un incontro di persona, così che possano conoscervi e capire più nel dettaglio cosa cercate.
Se lavorate per una grossa azienda oltreoceano, provate a contattarla per scoprire se hanno una controparte kiwi, nella speranza che vi trasferiscano nella loro sede neozelandese.

Se pernotterete in un ostello, lo staff potrebbe sapere quali sono le posizioni vacanti nelle vicinanze, o potrebbe persino esserci una bacheca con i lavori disponibili. Aziende come Temp Centre lavorano con chi ha un visto vacanza-lavoro, fornendo impieghi nel settore ricettivo al di sopra del salario minimo. Se siete interessati a un lavoro del genere, non dimenticate di mettere in valigia pantaloni e scarpe nere!

Buono a sapersi:
Tutti i lavoratori devono registrarsi all'IRD (Inland Revenue Department) per ottenere un codice fiscale in modo che gli stipendi vengano tassati correttamente. Questo numero di identificazione fiscale è unico e viene assegnato dal governo neozelandese sia ai privati che alle imprese a scopi fiscali. Se siete stranieri che vivono e lavorano in Nuova Zelanda, avrete bisogno di un numero IRD per pagare le tasse ed accedere ad alcuni servizi governativi.

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.