Organizzare un trasloco in Nuova Zelanda

trasloco in Nuova Zelanda
Shutterstock.com
Pubblicato 2023-07-06 16:58

Il trasloco è senza dubbio un evento impegnativo, infatti non esiste un modo giusto o sbagliato per farlo. Ci sono persone che preferiscono vendere tutto quello che hanno in casa per trasferirsi solo con una valigia o due, altri invece affidano la pratica a una ditta di traslochi che si occuperà di ogni aspetto, altri ancora impacchettano solo il necessario per spedirlo in un container via mare.

In effetti, un trasferimento in Nuova Zelanda va organizzato seguendo delle regole, visto lo stress e il costo che vanno messi in conto quando si parla di un trasloco intercontinentale. Se avete la possibilità di spedire tutti i vostri effetti personali, allora vi potete semplificare la vita assumendo una ditta di traslochi che lo farà al posto vostro. Se invece state cercando di contenere le spese o, come si dice, preferite viaggiare leggeri, vi basterà aggiungere un bagaglio extra al biglietto aereo.

Scegliere una ditta di traslochi

Nello scegliere una società che vi aiuterà trasportare tutti i vostri beni in Nuova Zelanda, ci sono alcune cose da tenere in considerazione:

  • Reputazione: è importante scegliere una ditta di traslochi che abbia recensioni positive, e una buona esperienza nei traslochi verso la Nuova Zelanda. Potete fare una ricerca online, leggere le recensioni degli altri clienti, chiedere consiglio ad amici e colleghi o a chi se ne è servito prima di voi.
  • Servizi: tenete in considerazione quali servizi offre la ditta, come imballaggio, deposito e trasporto. Scegliete una ditta in grado di fornirvi i servizi di cui avete bisogno. Alcune aziende gestiranno il processo dall'inizio alla fine, mentre altre richiederanno un maggior coinvolgimento da parte del cliente.
  • Costo: confrontate i preventivi delle diverse ditte di traslochi per avere un'idea dei prezzi per i differenti servizi. Assicuratevi che nei preventivi siano incluse le tasse o altri eventuali costi.
  • Assicurazione: accertatevi che la ditta scelta disponga di un'adeguata copertura assicurativa in modo da proteggere i vostri beni durante tutto il processo del trasloco. Chiedete informazioni sulle loro procedure in caso qualcosa vada storto.
  • Comunicazione: scegliete un'azienda con cui la comunicazione sia facile e tempestiva. Ciò renderà più semplice coordinare il trasloco e risolvere eventuali problemi che potrebbero sorgere.

Organizzate il trasloco con largo anticipo e sappiate che il tempo di consegna delle vostre cose potrebbe variare dalle sei alle otto settimane. Potrebbe sembrare tanto, e date le interruzioni globali delle spedizioni e della catena di approvvigionamento che si sono verificate dal 2020, potrebbe volerci anche di più. Una buona idea potrebbe essere quella di prendere in affitto un alloggio ammobiliato al vostro arrivo in Nuova Zelanda, così da tamponare eventuali ritardi nella consegna dei vostri effetti personali.

Di seguito un elenco di alcune delle compagnie più rinomate che si occupano di spedizioni verso la Nuova Zelanda:

  • Allied Pickfords
  • Crown Relocations
  • Santa Fe Relocation
  • Allied International
  • Pacific Movers

Richiedere un preventivo per il trasloco dei vostri effetti personali in Nuova Zelanda

Una volta scelta la ditta, chiedete loro un preventivo. Se invece ancora non avete le idee chiare, confrontate i preventivi di varie ditte di traslochi; le voci da considerare sono le seguenti:

  • L'indirizzo di partenza
  • L'indirizzo di destinazione in Nuova Zelanda
  • Il volume e il peso degli oggetti da trasportare
  • La tempistica che richiedete per la consegna
  • Se volete includere anche il servizio di imballaggio, o meno

Buono a sapersi:

Di solito l'assicurazione non è inclusa nel preventivo, ma la ditta vi fornirà delle informazioni a riguardo, consigliandovi delle compagnie assicurative. Tenete presente che alcune società di spedizione prevedono un'assicurazione, mentre altre no, ma in generale è consigliabile averla. Inoltre, vale la pena anche stilare una lista di tutto ciò che viene imballato e spedito in modo da poter fare una "dichiarazione di valore".

Documenti per il trasferimento in Nuova Zelanda

Se vi affidate a una ditta di traslochi, sarà loro compito compilare tutti i documenti doganali, togliendovi un bel pensiero. Dal momento in cui si prenderanno carico della documentazione, si occuperanno anche di catalogare e imballare tutti i vostri effetti personali.

Le società di traslochi sono costantemente aggiornate sulle norme doganali, quindi sanno perfettamente cosa può essere trasportato e cosa no, per cui saranno in grado di allertarvi in caso trovassero qualcosa per cui potrebbero farvi dei problemi. Inoltre, tenente sempre presente che, a seconda di ciò che portate in Nuova Zelanda, potreste incorrere nel pagamento di dazi doganali e altre imposte.

Arrivo in Nuova Zelanda

Di norma, i colli spediti arrivano direttamente all'indirizzo di destinazione; qualora non abbiate ancora trovato un posto in cui stare, verranno depositati in un magazzino in attesa di essere recapitati. A tal proposito, è bene prendere informazioni in anticipo dalla ditta di traslochi.

Dogane e normative in Nuova Zelanda

Alcuni articoli, apparentemente innocui, potrebbero destare problemi al controllo doganale della Nuova Zelanda, poiché questo Paese attua delle regole rigide in materia di biosicurezza. Le attrezzature da campeggio e le attrezzature sportive devono essere nuove o accuratamente pulite, poiché il materiale biologico proveniente da altre nazioni è soggetto a quarantena. Frigoriferi e congelatori potrebbero richiedere un'approvazione speciale perchè contengono CFC (ndt. cloro, fluoro e carbonio). Alcune forniture artigianali come pastelli e vernici contengono un ingrediente chiamato bifenile policlorurato, che richiede un permesso per essere immesso in Nuova Zelanda.

Inoltre, verificate che i vostri apparecchi elettrici siano compatibili e quindi valga la pena spedirli prima di riservargli dello spazio per il trasporto.

Alternative alle ditte di traslochi

Container di spedizione

Un modo conveniente per trasferire i vostri effetti personali in Nuova Zelanda può essere quello di affittare uno spazio in un container, in particolare se avete una piccola quantità di articoli o un budget limitato. Per affittare uno spazio in un container che viaggia verso la Nuova Zelanda, dovrete trovare un'azienda che offre questo servizio, e per fortuna ne esistono diverse specializzate in questo tipo di spedizione.

Quando si affitta uno spazio in un container, in genere si è responsabili dell'imballaggio e del collocamento delle proprie merci nel contenitore. È importante imballare con cura i propri articoli e assicurarsi che il container sia adeguatamente sigillato e protetto per il trasporto. Dovrete inoltre coordinarvi con la dogana e seguire tutte le procedure necessarie per importare i vostri effetti personali in Nuova Zelanda. Spesso è la stessa ditta ad assistere il cliente in questo processo fornendo tutti i documenti e le informazioni necessarie.

Bagaglio aereo

Se i preventivi delle ditte di traslochi vi sembrano proibitivi, il modo più economico è vendere le proprie cose e riacquistarle una volta arrivati in Nuova Zelanda. Traslocare non sforando il budget prefissato è possibile se vi accontentate di arrivare con qualche valigia e ricomprare gradatamente ciò di cui avete bisogno nella vostra nuova casa. In Nuova Zelanda ci sono molti negozi che vendono oggetti di seconda mano, o siti web per vantaggiosi acquisti online come TradeMe o il Marketplace di Facebook, che vi consentono di trovare mobili e articoli per la casa a prezzi accessibili nella vostra zona.

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.