La sanità in Nuova Zelanda

sistema sanitario in Nuova Zelanda
Shutterstock.com
Pubblicato 2023-07-19 14:20

Il sistema sanitario neozelandese è abbastanza complicato, e prevede sia un aspetto pubblico che uno privato. Per avere diritto all'assistenza sanitaria pubblica, bisogna soddisfare una serie di criteri, per cui, per tutti i non residenti, è altamente raccomandabile stipulare un'assicurazione di viaggio o avere una polizza sanitaria privata, specialmente per chi è appena arrivato.

Il sistema sanitario pubblico in Nuova Zelanda

Grazie ai contributi fiscali, il sistema sanitario pubblico della Nuova Zelanda fornisce assistenza sovvenzionata ai pazienti idonei. Il principale ente sanitario è Te Whatu Ora, o Health New Zealand. Precedentemente, le varie regioni avevano le proprie direzioni sanitarie distrettuali (District Health Boards), ma nel 2021 sono stati incorporati nella Te Whatu Ora.

Idoneità al sistema sanitario pubblico neozelandese

Gli aventi diritto a ricevere assistenza sanitaria pubblica in Nuova Zelanda sono:

  • I cittadini neozelandesi
  • I residenti permanenti
  • I cittadini australiani che hanno vissuto o pianificano di vivere in Nuova Zelanda per più di due anni
  • Le persone di età pari o inferiore a 17 anni che vivono sotto la tutela di un genitore / tutore idoneo
  • Titolari di permesso di soggiorno temporaneo
  • Studenti del New Zealand Aid Programme che ricevono finanziamenti per l'Assistenza Ufficiale allo Sviluppo
  • Studenti con borsa di studio del Commonwealth
  • Assistenti all'insegnamento delle lingue straniere
  • Rifugiati o persone sotto tutela, coloro che hanno richiesto lo stato di protezione o vittime di traffico di esseri umani

Usufruire del sistema sanitario finanziato da fondi pubblici in Nuova Zelanda

Le due organizzazioni che finanziano il sistema sanitario pubblico sono l'Accident Compensation Corporation e il Publicly Funded Health and Disability Services. L'ACC opera sulle coperture assicurative personali in caso di incidenti e infortuni che si verificano nel paese; mentre il servizio sanitario pubblico, finanziato da fondi pubblici, assiste quella categoria di persone che risultano idonee. Questo sistema è progettato per garantire che i neozelandesi e i turisti idonei abbiano accesso a servizi sanitari di alta qualità e convenienti, indipendentemente dalla loro disponibilità economica.

Il PFHD copre una serie di servizi, tra cui cure ospedaliere, visite presso un medico di base, cure specialistiche, test diagnostici e medicinali soggetti a prescrizione medica. Fornisce inoltre supporto alle persone con disabilità, inclusi servizi di riabilitazione, attrezzature e modifiche a case e veicoli.

Il PFHD è finanziato dal governo della Nuova Zelanda e dai pagamenti che alcune volte i pazienti sono tenuti a versare. L'idoneità a ricevere i servizi della sanità pubblica dipende da fattori come lo stato di immigrazione, la durata del soggiorno nel paese e il reddito.

Per utilizzare il sistema sanitario pubblico della Nuova Zelanda, una volta arrivati dovrete iscrivervi presso un medico di famiglia (medico di base). Per l'iscrizione, e per essere sovvenzionati, vi serviranno il passaporto e il visto. I medici di base saranno il primo punto di riferimento in caso di malattia / infortunio e potranno anche prescrivervi dei farmaci. Prima di lasciare il vostro paese d'origine, vi consigliamo di richiedere una copia della vostra cartella clinica al medico di famiglia, in modo che il nuovo medico possa venire a conoscenza della vostra storia clinica.

A differenza di altri paesi, in Nuova Zelanda le visite dal medico di base non sono gratuite per tutti, e le tariffe non sono regolamentate. I bambini di età pari o inferiore a 13 anni non pagano, ma per chiunque altro il prezzo può variare dai 10 al 50 dollari NZ.

Il sistema sanitario pubblico della Nuova Zelanda è considerato, in linea generale, un servizio di alto livello, ed è tenuto in considerazione dagli standard internazionali. Tuttavia, ci sono alcune limitazioni ai servizi forniti dal PFHD:

  • Idoneità: l'accesso ai servizi pubblici dipende da fattori come lo stato di immigrazione, la durata del soggiorno nel paese e il reddito. Alcuni titolari di permesso di soggiorno temporaneo e turisti, potrebbero non avere i requisiti per essere assistiti dal PFHD.
  • Tempi di attesa: a causa dell'elevata domanda, per determinati servizi come visite specialistiche o interventi di chirurgia elettiva, i tempi di attesa potrebbero essere più lunghi.
  • Disponibilità del servizio: alcuni servizi potrebbero non essere disponibili in tutte le aree della Nuova Zelanda, in particolare nelle regioni rurali o remote.
  • Costo: sebbene il PFHD sia finanziato con fondi pubblici, per alcuni servizi potrebbero comunque essere presenti dei costi che il paziente deve coprire personalmente, come medicinali soggetti a prescrizione medica o servizi odontoiatrici.
  • Copertura: il PFHD non copre tutte le spese sanitarie, sono esclusi gli interventi di chirurgia estetica, le terapie alternative e le stanze in strutture private.

L'ACC in Nuova Zelanda

L'ACC (Accident Compensation Corporation) è un'organizzazione neozelandese di proprietà del governo, che fornisce copertura per lesioni personali senza addebito di colpa a tutti i residenti e i turisti del paese. Ciò significa che se malauguratamente doveste riportare delle ferite in seguito ad un incidente, indipendentemente dalla responsabilità, l'ACC coprirà i costi delle cure mediche e della riabilitazione.

Per i turisti e i visitatori a breve termine, la copertura ACC è inclusa automaticamente nell'assicurazione di viaggio, e generalmente si limita alle alle cure mediche per gli incidenti che si dovessero verificare durante la permanenza nel paese.

Per gli espatriati e i visitatori a lungo termine, la copertura ACC può dipendere dallo stato di immigrazione. Alcuni titolari di permesso di soggiorno temporaneo possono beneficiare della copertura ACC se sono in possesso di un visto valido per un periodo di tempo prolungato. I residenti permanenti e i cittadini della Nuova Zelanda, invece, sono coperti automaticamente dall'ACC per lesioni personali.

È fondamentale che sia gli expat che i turisti abbiano ben chiaro il tipo di copertura previsto per loro dall'ACC, e quali sono le tipologie di incidenti che possono beneficiare di un risarcimento. 

Servizio HealthLine in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda ha anche un servizio HealthLine del quale potete usufruire contattando il numero 0800 611 116. Si tratta di un servizio telefonico disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, gestito da infermieri che forniscono consulenza medica e, qualora ci fosse l'esigenza, vi indirizzano presso un ospedale o una clinica operativa h24.

Emergenze e ambulanze in Nuova Zelanda

Per le emergenze, il numero nazionale da chiamare è l'111. Se possibile, potete provare a raggiungere il Pronto Soccorso più vicino autonomamente, in quanto i servizi di ambulanza potrebbero essere a pagamento.

Per i turisti e i visitatori a breve termine, i servizi di ambulanza possono essere inclusi nell'assicurazione di viaggio. Se invece siete expat, o visitatori a lungo termine, e siete titolari di un visto valido per un periodo di tempo prolungato, potreste avere diritto ai servizi di ambulanza finanziati dai fondi pubblici. In ogni caso, prima di chiamare un'ambulanza accertatevi di avere ben chiaro cosa è coperto dalla vostra assicurazione sanitaria.

In caso di emergenza, chiunque in Nuova Zelanda può chiamare l'111 per richiedere l'intervento con ambulanza, indipendentemente dal proprio stato di immigrazione. Il servizio di ambulanza valuterà la situazione e fornirà il livello di assistenza appropriato, compreso il trasporto in ospedale, se necessario.

Accordi di reciprocità in Nuova Zelanda

Se arrivate in Nuova Zelanda dall'Australia o dal Regno Unito siete fortunati, poiché la Nuova Zelanda ha degli accordi di reciprocità con questi paesi, ovvero: chiunque provenga dal Regno Unito o dall'Australia ha diritto all'assistenza sanitaria pubblica "immediatamente necessaria" durante un soggiorno temporaneo nel paese.

Il sistema sanitario privato in Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda, i servizi sanitari privati sono disponibili per chiunque sia disposto e in grado di pagarli, indipendentemente dal proprio stato di immigrazione, nazionalità o durata del soggiorno nel paese. Non ci sono restrizioni in merito a chi può accedere ai servizi sanitari privati, anche se il costo può variare a seconda del fornitore, del tipo di servizio richiesto e della copertura assicurativa sanitaria dell'assistito.

I pazienti che scelgono i servizi sanitari privati hanno una maggiore scelta e flessibilità in termini di accesso ai servizi, nonché la possibilità di scegliere il proprio medico o specialista e accedere a una gamma più ampia di prestazioni. Tuttavia, quando si valuta la convenienza dell'assistenza sanitaria privata, è importante considerare il costo, il tipo di copertura, la qualità e la disponibilità di tali servizi.

Se siete expat o turisti, e state prendendo in considerazione di usufruire di servizi sanitari privati, è importante esaminare le opzioni di una polizza sanitaria in modo da scegliere la copertura più adeguata alle proprie esigenze. Questo vi garantirà l'accesso alle prestazioni di cui avete bisogno e vi aiuterà a gestirne i costi. Anche chi ha diritto all'assistenza sanitaria pubblica può scegliere di avvalersi comunque di quella privata, quindi approfittate dell'ampia scelta che avrete a disposizione tra medici e strutture.

In Nuova Zelanda ci sono parecchie compagnie che forniscono polizze sanitarie, così potrete scegliere in base alle vostre esigenze e al budget. Alcuni delle più conosciute sono:

  • Allianz Care
  • April MTC (My Travel Cover) - per meno di 12 mesi di copertura
  • April MHI (My Health International) - per più di 12 mesi di copertura
  • Cigna Global

Requisiti per i visti in Nuova Zelanda

I requisiti sanitari e assicurativi per i diversi visti per la Nuova Zelanda possono variare a seconda del tipo di visto e delle circostanze individuali. Ad ogni modo, in linea generale, i richiedenti del visto devono soddisfare determinati criteri sanitari e assicurativi per poterlo ottenere.

I visti di lavoro, di studio e di residenza generalmente prevedono che i richiedenti si sottopongano a visita medica, inclusa una radiografia del torace, per dimostrare che sono in buona salute e non hanno una condizione medica che impedirebbe loro di soddisfare i requisiti per l'ottenimento del visto. A chi invece già possiede un visto, può essere richiesto di avere un'adeguata copertura assicurativa sanitaria per tutta la durata del loro soggiorno in Nuova Zelanda.

Chi arriva in visita in Nuova Zelanda non è obbligato a sottoporsi a un controllo medico, né ad avere una polizza sanitaria, tuttavia è altamente consigliato ai turisti di provvedere ad un'assicurazione di viaggio completa che vada a coprire eventuali spese sanitarie impreviste durante il soggiorno neozelandese.

È importante notare che i requisiti sanitari e assicurativi per i visti per la Nuova Zelanda possono cambiare, essendo soggetti a revisione periodica. I richiedenti, perciò, possono verificare i requisiti specifici per il loro tipo di visto consultando il Servizio Immigrazione della Nuova Zelanda per avere informazioni più aggiornate sull'assicurazione.

Cure dentistiche in Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda, le cure dentistiche generalmente non sono sovvenzionate dal servizio sanitario pubblico, sebbene alcune prestazioni, come le cure odontoiatriche per bambini e donne in stato di gravidanza, possano essere parzialmente coperte in determinate circostanze.

Per i turisti e gli expat è possibile accedere alle cure dentistiche tramite studi dentistici o cliniche private. La spesa può essere impegnativa, per questo molti scelgono di stipulare una polizza sanitaria o di servirsi di un'assicurazione di viaggio che vada a coprire il costo di eventuali cure durante il soggiorno nel paese.

I bambini di età inferiore ai 18 anni, cittadini o residenti della Nuova Zelanda, possono beneficiare di cure odontoiatriche gratuite nell'ambito del servizio odontoiatrico scolastico finanziato dal governo. Questo servizio fornisce, a scuola, cure odontoiatriche ai bambini aventi diritto, ed è progettato per aiutare a migliorare la loro salute orale e prevenire lo sviluppo di problemi dentali.

Gravidanza in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è spesso descritta come un luogo meraviglioso dove crescere i propri figli, e generalmente è considerata anche un ottimo posto dove partorire. Se siete idonee all'assistenza sanitaria pubblica, tutti i costi associati alla gravidanza, al parto e all'assistenza postnatale saranno per voi completamente gratis.

In Nuova Zelanda, alle donne incinte viene assegnata una levatrice che le sosterrà durante la gravidanza, il parto e le prime settimane della maternità. Ciò differisce da altri paesi, dove ostetriche e ginecologi hanno un ruolo prioritario. Le donne possono partorire in casa o in ospedale. In linea generale, la gravidanza in Nuova Zelanda è vista come un momento molto importante per la donna che sta per diventare madre, per cui è tutto incentrato sui suoi bisogni. A proposito di questo, date un'occhiata al nostro articolo sulla gravidanza in Nuova Zelanda per avere informazioni più dettagliate su come gestire la vostra gravidanza da expat in questo paese, e per determinare se siete idonee ad essere assistite dal servizio sanitario pubblico o no.

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.