AIRE o Residenza per i 183 giorni?

Salve a tutti.
Visto che oggi dopo appena 6 mesi abbondanti mi è arrivata una mail dal mio comune di residenza indirizzata ad AmbLisbona e a me per conoscenza, nella quale non ostante io abbia prodotto un certificato di residenza il Comune di sua sponte pospone la data di 20gg, i 183 gg da dove vanno calcolati?
Tutto ciò per pura teoria visto che non sono ancora mai tornato in Italia... Madeira è troppo bella! :)

Grazie,     Stefano

burropardo :

Salve a tutti.
Visto che oggi dopo appena 6 mesi abbondanti mi Ŕ arrivata una mail dal mio comune di residenza indirizzata ad AmbLisbona e a me per conoscenza, nella quale non ostante io abbia prodotto un certificato di residenza il Comune di sua sponte pospone la data di 20gg, i 183 gg da dove vanno calcolati?
Tutto ci˛ per pura teoria visto che non sono ancora mai tornato in Italia... Madeira Ŕ troppo bella! :)

Grazie,     Stefano

ciao Stefano,
indicaci le date di:
- Dichiaraz. di espatrio (se effettuata)
- richiesta iscriz. AIRE in Sede Consolare LISBOA
- data di cancellazione AnPR del Comune e contestuale iscr. AIRE


https://amblisbona.esteri.it/ambasciata … zione.html

Il Decreto Legge 25 marzo 2019 n. 22, entrato in vigore il 26 marzo scorso, contiene all'art. 16, comma 3, la seguente disposizione: "All'articolo 6 della legge 27 ottobre 1988, n. 470, dopo il comma 9 Ŕ aggiunto il seguente: "9-bis. Gli effetti della dichiarazione resa all'ufficio consolare, ai sensi dei commi 1 e 3, hanno decorrenza dalla data di presentazione della stessa, qualora non sia stata giÓ resa la dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero presso il comune di ultima residenza, a norma della vigente legislazione anagrafica". L'articolo 7 del decreto del Presidente della Repubblica 6 settembre 1989, n. 323, Ŕ abrogato. Le dichiarazioni di cui al presente comma presentate anteriormente alla data di entrata in vigore del presente decreto e non ancora ricevute dall'ufficiale di anagrafe hanno decorrenza dalla medesima data."

Tutte le iscrizioni AIRE, effettuate dai Comuni in base a domande presentate agli uffici consolari a partire dal 26 marzo u.s., avranno dunque decorrenza dalla data di presentazione della domanda, purchÚ completa. La norma prevede altresý che la decorrenza dell'iscrizione per tutte le domande presentate prima del 26.03.2019, non ancora trasmesse ai Comuni, sia invece fissata al 26 marzo u.s..

La norma in questione ha effetti positivi in termini di celeritÓ procedurale e maggiore certezza. Si sottolinea che la decorrenza dell'iscrizione all'anagrafe degli italiani all'estero dal momento della domanda allinea il regime applicabile agli italiani all'estero a quello giÓ previsto per le iscrizioni nell'anagrafe della popolazione residente: in tal modo, Ŕ stata introdotta una rilevante semplificazione nel rapporto tra amministrazione e cittadini residenti all'estero.

Ciao Stefano allora:
- comunicazione al Comune 18/3 (allegando però il certificato di residenza dal ;
- richiesta iscrizione AIRE 04/03;
- cancellazione AnPR 18/03
- certificato di residenza dal 28/02!!!

Grazie come al solito Stefano

burropardo :

Ciao Stefano allora:
- comunicazione al Comune 18/3 (allegando però il certificato di residenza dal ;
- richiesta iscrizione AIRE 04/03;
- cancellazione AnPR 18/03
- certificato di residenza dal 28/02!!!
Grazie come al solito Stefano

- comunicazione al Comune 18/3 (allegando però il certificato di residenza dal ;
è  la DICH. EXPATRIO fatta da te al Comune con indirizzo COMPLETO ?
oppure
è la comunicazione da Sede Consolare a Comune di cui hai ricevuto copia e.mail ?

- richiesta iscrizione AIRE 04/03;
Sede Consolare comunica nei tempi che vuole al  Comune , ma quando invia manda anche all'interessato copia dell'avvenuto invio.
Il Comune ha poi obbligo  2gg di tempo max.  per cancellare AnPR ed iscrivere AIRE.

- cancellazione AnPR 18/03
OK ... il Comune ha lavorato bene ... in ogni caso
sia che abbia recepito la Dich. di Expatrio , sia che abbia recepito la comunicazione Sede Consolare


- certificato di residenza dal 28/02!!!
Certif. do Cidadao
per quanto riguarda la parte ITA .... non è importante  ... anzi ..lo è nel senso che DEVE essere antecedente  alla richiesta d' iscrizione AIRE resa alla Sede Consolare ...

burropardo :

....   i 183 gg da dove vanno calcolati?  ....

ai  fini di:
RESIDENZA FISCALE ITA per avere il diritto alla defiscalizzazione
si deve essere cancellati da AnPR da parte del Comune ENTRO i 184gg. da inizio dell'anno solare di Fiscalità.
Per cui rientri abbondantemente essendo data ultima il 04/07/2019.

PRESENTAZIONE DOMANDA DEFISC. AD INPS
non le accettano // lavorano se non sono prima trascorsi i 184gg dall'expatrio inteso calcolato come data ITALIANA .
In tal senso è sempre  "benefico"   rendere la  DICH. di EXPATRIO i primi giorni dell'anno, così che si abbia la cancellazione con data  prima possibile. (anche "prima"  di aver ottenuto il Cert.do.Cidad.)

Ricordo che il  Certif. do Cidadao è un documento rilasciato da altro stato e  di per sè non certifica nulla in ITA  (a  meno che sia tradotto ed APOSTILLATO)  .
In ITA  una volta recepito  mediante iscr. AIRE è questa   che avrà valenza verso le istit. ITA.

Così come dire ai PT che  si è iscritti AIRE .... manco sanno cos'è ... e sopratutto non interessa loro.

un saluto

[at]sbertan
Grande Stefano! :)

Nuova discussione