Visto di vacanza-lavoro per l'Australia

WHV in Australia
Shutterstock.com
Pubblicato 2022-11-11 15:43

Il permesso di vacanza-lavoro australiano, meglio conosciuto come Working Holiday Visa (o WHV), attira da sempre ragazzi da tutto il mondo. Sebbene la procedura per farne richiesta sia semplice, il permesso di vacanza-lavoro è soggetto a numerose condizioni.

Il permesso di vacanza-lavoro si chiama Working Holiday Visa in inglese.

Il Working Holiday Visa, o WHV, è un visto che alcuni Paesi concedono per un periodo di un anno. Il WHV offre la possibilità di lavorare, a determinate condizioni, nel paese ospitante, per poter autofinanziare il proprio soggiorno. Si tratta di una vera e propria opportunità per centinaia di migliaia di giovani di scoprire un paese straniero, la sua cultura e di integrare il suo mondo del lavoro.

Dal 1975, il programma australiano Working Holiday Maker (WHM) contribuisce a rafforzare i legami tra i giovani australiani e quelli di oltre 40 paesi nel mondo. I visti disponibili con questo programma sono il Working Holiday (sottoclasse 417) e il Work and Holiday (sottoclasse 462).

Ogni anno, più di 200.000 giovani vanno in Australia per trascorrere un anno all'insegna delle nuove conoscenze e per acquisire esperienza lavorativa! Fare domanda per un WHP in questa terra affascinante è un'opportunità per incontrare persone provenienti da tutto il mondo, per scoprire un'altra cultura e, soprattutto, per sviluppare una propria indipendenza.

Criteri per ottenere un WHV in Australia

Per prima cosa sappiate che il WHV è aperto solo ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni (e tra i 18 e i 35 anni per francesi, canadesi, irlandesi, italiani e danesi), al momento della presentazione della domanda.

Se stai per compiere 31 o 36 anni (a seconda della tua nazionalità), tieni presente che conta la data di richiesta del visto e non quella in cui lo ottieni. Avrai quindi 12 mesi di tempo per recarti in Australia e convalidare il tuo visto.

Devi essere in possesso di un passaporto valido emesso da un paese che abbia un accordo WHV con l'Australia.

Buono a sapersi:

Il passaporto con cui entri in Australia deve essere identico a quello che hai usato per ottenere il visto.

Al momento dell'arrivo in Australia devi disporre di risparmi che ti permettano di mantenerti (minimo 5.000 dollari australiani). A partire da aprile 2019, al momento della richiesta del visto ti verrà richiesta una prova dei fondi in tuo possesso (in inglese o tradotta in inglese).
Il costo della vita in Australia è alto, quindi è fortemente consigliato partire con una certa disponibilità finanziaria.

Devi anche essere in possesso di un biglietto aereo di andata e ritorno. È possibile viaggiare in Australia con un biglietto di sola andata, ma in questo caso è necessario avere liquidità in conto corrente, in modo da poter acquistare un biglietto di ritorno in un secondo momento.

Stipulare un'assicurazione sanitaria privata, che copra il ricovero e il rimpatrio è fortemente consigliato: l'assistenza sanitaria in Australia è molto costosa, quindi è importante essere ben coperti.

Una persona può richiedere fino a 6 WHV, consecutivi o meno, e a condizione che ogni WHV sia in un Paese diverso.

A determinate condizioni è però possibile ottenere più di un permesso di vacanza-lavoro per l'Australia, come continuazione del primo o in un periodo successivo. L'importante è rientrare nei limiti previsti di età e aver lavorato per almeno 88 giorni in regioni e ambiti professionali specifici durante il primo WHP.

Queste includono la coltivazione di piante, l'allevamento di animali, la pesca, l'allevamento di perle, la silvicoltura, l'industria mineraria e l'edilizia. Le aree eleggibili sono tutte quelle dell'Australia, ad eccezione delle città di Sydney, Melbourne, Brisbane e Perth.

A partire dal 1° luglio 2019, è possibile ottenere un terzo visto in Australia, se hai ancora l'età richiesta e se hai lavorato per almeno 179 giorni durante il tuo secondo visto, nelle stesse regioni e aree specifiche.

Buono a sapersi:

L'Australia ha esteso l'ammissibilità al 2° e 3° WHV Australia nel 2020, 2021 e 2022 a causa degli incendi, del Covid-19 e delle inondazioni che hanno colpito l'Australia.

Dal 22 giugno 2021 i lavori nel settore del turismo e dell'ospitalità nell'Australia settentrionale o in aree remote o molto remote del paese saranno conteggiati ai fini del 2° o 3° visto e le persone interessate potranno richiedere nuovamente il visto a partire da marzo 2022.

Importante:

Le persone che si recano in Australia devono dichiarare il proprio stato di vaccinazione ed essere in grado di fornire una prova accettabile della vaccinazione. I titolari di un visto WHP devono soddisfare i requisiti di vaccinazione dell'Australia o avere un'esenzione di viaggio approvata.

Le informazioni sui requisiti di ingresso vengono aggiornate regolarmente, quindi è importante che tu controlli il sito web del Dipartimento dell'Immigrazione per conoscere i requisiti più recenti prima di partire.

I settori interessati sono la coltivazione, l'allevamento, la pesca, gli allevamenti perliferi, la silvicoltura, l'industria mineraria e l'edilizia. Le aree in cui è permesso lavorare interessano tutto il territorio australiano, ad eccezione delle città di Sydney, Melbourne, Brisbane e Perth.

A partire dal 1° luglio 2019, è possibile ottenere un terzo visto per l' Australia, a patto di avere l'età prevista e di aver lavorato per almeno 179 giorni durante il secondo visto, nei settori e nelle aree designate.

Buono a sapersi:

A causa degli incendi, del Covid-19 e delle inondazioni che hanno colpito l'Australia, le autorità hanno esteso la possibilità di ottenere un 2° o un 3° WHP.

Importante:

Le informazioni sui requisiti di ingresso vengono aggiornate regolarmente - anche in merito ad eventuali vaccinazioni -, quindi è importante che controlli il sito web del Dipartimento dell'Immigrazione per conoscere i requisiti in vigore prima di partire.

Come richiedere un WHV per l'Australia

La procedura per richiedere un WHV è semplice, richiede circa 30-40 minuti, e va effettuata in lingua inglese.

Tutto ciò di cui hai bisogno è il passaporto, la prova di disporre di fondi sufficienti (possibilmente tradotta in inglese) e una carta di credito per finalizzare la domanda.

Per richiedere un WHV per l'Australia, devi collegarti al sito web del Dipartimento dell'Immigrazione australiano, alla sezione Working Holidays Visa (WHV). Crea un ImmiAccount e compila il modulo online per ottenere il tuo dossier (stato civile e di salute, scopo del viaggio Australia...).

Allega i documenti richiesti (passaporto e prova dei fondi), poi paga la tassa per il visto che ammonta a 495 dollari australiani.

A questo punto, non ti resta che aspettare una risposta che arriverà via email, o controllare sul sito dell'immigrazione se il visto ti è stato concesso (granted, in inglese).

Le tempistiche di elaborazione dei visti, secondo il Dipartimento dell'Immigrazione, sono le seguenti:

  • 25% delle applicazioni: meno di un giorno
  • 50% delle applicazioni: meno di un giorno
  • 75% delle domande: 16 giorni
  • 90% delle domande: 7 mesi

Se hai fatto domanda prima della riapertura delle frontiere australiane, il tempo di elaborazione è calcolato a partire dalla data in cui sei stato autorizzato a viaggiare. Se hai fatto domanda dopo la riapertura dei confini, il tempo di elaborazione viene calcolato a partire dalla data di presentazione della domanda.

Buono a sapersi:

Al momento della domanda non devi trovarti in Australia. Nel modulo di richiesta del visto dovrai inserire una data di partenza, che sarà essenzialmente la data di riferimento per il tuo dossier. Non sei obbligato a partire per l'Australia nel giorno indicato, ma hai un anno di tempo da quella data per viaggiare. Il WHP entra in vigore solo a partire dalla data di arrivo in Australia.

Infine, l'Ambasciata australiana potrebbe chiederti di sottoporti a esami medici come i test per l'HIV/AIDS o l'epatite A e B. Una volta accettata la tua domanda, il tuo visto WHP verrà registrato direttamente presso i servizi aeroportuali.

Regole per il soggiorno in Australia

Quando si sceglie di andare in Australia con un visto WHP, è necessario rispettare alcune condizioni durante il soggiorno.

Regole che vincolano il soggiorno in Australia

Quando si decide di partire per l'Australia con un visto WHV, è necessario rispettare alcune condizioni durante il soggiorno.

Dato che il WHV non è un visto per studenti, non è possibile studiare per più di 4 mesi. Con un WHV valido, è possibile entrare e uscire più volte dall'Australia.

In passato, questo tipo di visto permetteva di lavorare per un massimo di 6 mesi, ma a partire dal 19 gennaio 2022, è possibile lavorare per la stessa agenzia per un periodo superiore, senza dover richiedere un'autorizzazione. Questo accordo sarà in vigore fino al 31 dicembre 2022, quando sarà rivisto dal governo.

I diversi vantaggi di un WHP in Australia

L'Australia è la destinazione ideale per fare un'esperienza di vacanza-lavoro. Grazie alla sua natura cosmopolita, è facile adattarsi e incontrare persone provenienti da tutto il mondo.

Data la costante necessità di manodopera, soprattutto a seguito della pandemia, trovare un impiego è piuttosto semplice.

Un consiglio: se non avete un budget elevato state alla larga dalle grandi città e optate per zone rurali.

La flora e la fauna in Australia sono particolarmente ricche, pertanto se optate per questa destinazione per il vostro WHV, aspettatevi un'esperienza intensa e indimenticabile.

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.