Trovare casa negli Stati Uniti

Trovare casa negli Stati Uniti
Shutterstock.com
Aggiornato 2022-01-21 12:49

Ci sono molti tipi di alloggi negli USA, e i costi e il tenore di vita dipendono dall'area in cui si trovano. È quindi importante fare ricerche sulla città in cui si andrà a vivere, nonché su quanto sia lungo il tragitto giornaliero casa/lavoro o casa/luogo di studio, poiché i mercati degli affitti variano molto. Tuttavia, in generale, non è difficile trovare un alloggio negli Stati Uniti.notevolmente a seconda della zona del Paese in cui ci si trasferisce. 

Tipi di alloggi negli USA

Nelle città, le opzioni abitative più piccole quali gli appartamenti in affitto (in mano a società oppure a proprietari singoli) oppure di proprietà sono la norma. Più si va verso la periferia e i sobborghi e più diventa comune vedere case con cortili, la cui dimensione aumenta man mano che ci si sposta verso le aree rurali. Di seguito sono riportate alcune categorie di alloggi tipiche.

Gli appartamenti (apartments) sono unità indipendenti situate in un grande edificio comune. Con la denominazione apartments ci si riferisce di solito ad appartamenti in affitto e non di proprietà, perlopiù organizzati in un complesso di appartamenti in mano a un unico proprietario e dato in affitto. I monolocali sono chiamati single room apartments ma più spesso studios o efficiency apartments.

Esistono poi i condominiums, che possono essere appartamenti oppure piccole case, ognuno con il proprio proprietario. Questi sono poi organizzati in complessi oppure comunità che condividono aree comuni come una piscina o una palestra.

Le case sono strutture autonome situate su un piccolo appezzamento di terreno. Le case di dimensioni più piccole su un terreno condiviso sono talvolta chiamate anche bungalow o granny-flat, cioè appartamento della nonna.

Le case bifamiliari e le villette a schiera sono un tipo di abitazione unifamiliare nel quale si condivide un muro con altre case. Le case bifamiliari hanno un piano solo, mentre le villette a schiera hanno più piani. Questo tipo di alloggio comporta il non avere vicini al piano di sopra o al piano di sotto, il che li rende un'opzione interessante per molti in quanto significa meno rumore.

L'alloggio aziendale, corporate housing, è una sistemazione a breve termine completamente arredata. Questa può essere una buona opzione per gli espatriati che non desiderano firmare un contratto di locazione perché non intendono fermarsi a lungo.
Informazioni da tenere a mente:

Gli alloggi disponibili per l'affitto o l'acquisto hanno la dimensione indicata in piedi quadrati, square foots (1 piede quadrato equivale a 0,0929 metri quadrati). Gli annunci riportano il numero di letti e bagni, ma la presenza di un soggiorno e una cucina o un angolo cottura è data per scontata se non diversamente indicato.

Gli alloggi dati in locazione possono essere arredati, semi arredati o non ammobiliati. Le parti ammobiliate possono comprendere in alcuni casi solo la camera da letto, la sala da pranzo e i mobili delle aree comuni, fino ad arrivare a tutto ciò che è indispensabile per trasferirsi nell'immobile, come lenzuola, asciugamani, stoviglie, pentolame e posate. Sia che si scelga un alloggio arredato o non arredato, è bene assicurarsi di controllare il contratto di locazione per vedere ciò che è incluso. È anche bene fare l'inventario, se la situazione lo richiede. La maggior parte degli affitti di immobili non ammobiliati negli Stati Uniti include il riscaldamento e i principali elettrodomestici da cucina quali frigorifero e piano cottura con forno. Delle volte sono inclusi anche un forno a microonde, una lavatrice, un'asciugatrice e l'aria condizionata.

Scegliere il posto dove vivere negli Stati Uniti

L'ammontare dell'affitto è molto probabilmente il fattore maggiormente decisivo quando si valuta un alloggio. Solitamente, il costo e la concorrenza finiscono per aumentare in maniera proporzionale alle dimensioni e alla densità di una città. Nelle grandi città è abbastanza comune e socialmente accettabile affittare semplicemente una stanza o condividere una casa per risparmiare sui costi. Altri fattori importanti da valutare includono la sicurezza di un quartiere e la sua vicinanza al proprio posto di lavoro oppure collegamenti comodi.

Informazioni da tenere a mente:
Se state cercando di stabilire il vostro budget per l'alloggio, sappiate che si consiglia di stare sul 30% del proprio stipendio per l'affitto o il mutuo, anche se in alcuni mercati potrebbe essere necessario spendere fino al 50%. Questo è un fattore importante da considerare, perché i locatori solitamente usano questi valori di riferimento per determinare se chi fa richiesta abbia i mezzi finanziari per permettersi una proprietà in affitto e sia quindi un buon candidato come inquilino.

Trovare un appartamento e firmare un contratto di locazione

Una volta stabilite le proprie esigenze in base alle considerazioni di cui sopra, ci sono molti modi per andare in cerca di una casa. Per chi ama cercare autonomamente, ci sono molti siti web come Craigslist che sono molto usati anche per gli annunci immobiliari, oppure si può anche cercare sui giornali locali.

Un'altra opzione valida è quella di girare in auto o camminare per quartieri che vi piacciono alla ricerca di cartelli esposti con scritto "for rent"  (affittasi) con sopra le informazioni di contatto del proprietario.

Visitate più case o appartamenti possibile e provate a immaginare di vivere nel quartiere in questione. Controllate servizi, strutture e negozi nelle vicinanze. Un'altra opzione è quella di utilizzare un'agenzia immobiliare che offra anche immobili in locazione, la quale cercherà case in base alle vostre esigenze e organizzerà le visite. Tenete presente che questi servizi sono soggetti a commissioni, di solito pari a un mese di affitto.

Tutti gli alloggi in affitto richiedono una richiesta formale da parte dell'interessato e un contratto di locazione. In generale, i contratti vanno da sei mesi fino a due anni e gli affitti sono pagabili mensilmente. Non esiste un elenco fisso dei documenti da fornire a un proprietario durante l'affitto, sebbene sia consuetudine chiedere la reputazione creditizia, la documentazione che attesti di avere un lavoro, lo storico dei contratti di affitto e talvolta referenze da precedenti proprietari o coinquilini. Alcuni proprietari richiedono una quota di iscrizione per coprire i costi della richiesta del casellario giudiziale e della reputazione creditizia. Controllate cosa sia incluso nell'affitto (acqua, gas, elettricità, ecc.) e assicuratevi che tutto sia chiaramente indicato sul contratto di locazione prima di firmare qualsiasi cosa. Fate un inventario degli oggetti se la casa è completamente arredata e fornita di posate, biancheria e altri oggetti, utensili ecc. di uso quotidiano.

Una volta passata la selezione come affittuari, sarà necessario pagare una cauzione. Solitamente gli affittuari sono tenuti a pagare la prima e l'ultima mensilità oltre a un deposito cauzionale (generalmente pari a una mensilità). Il deposito cauzionale garantisce la protezione del proprietario in caso di danni alla casa e verrà restituito dopo l'ispezione al momento del trasloco. Al momento di trasferirsi nell'appartamento, sia voi che il proprietario o il gestore della proprietà esaminerete lo stato dei luoghi e firmerete un documento nel quale vengono accettate le sue condizioni attuali.

Importante: tutte le persone che affittano negli Stati Uniti sono protette dalle leggi sull'eguaglianza nelle questioni relative all'alloggio. Il Dipartimento delle politiche abitative e dello sviluppo urbano degli USA fornisce informazioni sui diritti dell'affittuario a seconda del singolo stato.

Comprare un immobile negli Stati Uniti

Comprare un immobile negli Stati Uniti ha i suoi vantaggi. L'acquisto di terreni o proprietà offre vantaggi fiscali, è un buon investimento e migliorerà la vostra reputazione creditizia. Se acquistare un immobile sia possibile anche per gli immigrati o meno dipende prevalentemente dal proprio status di residenza nonché dal reddito. 

Tecnicamente, non è richiesto il visto per i cittadini stranieri che desiderano acquistare una casa negli Stati Uniti. Gli Stati Uniti sono sempre ben disposti nei confronti  degli investimenti esteri purché si possa dimostrare che i fondi provengono da fonti legittime (non siano, cioè, il frutto di attività illegali). In alcuni casi può essere concesso un visto per investitori EB-5, ma generalmente l'acquisto di una proprietà non dà diritto a un visto per la permanenza o a un permesso di lavoro. Qualora si abbia bisogno di ottenere un prestito da una banca degli Stati Uniti per acquistare una proprietà, sarà necessario fornire una prova della propria residenza e dello stato occupazionale, un numero di previdenza sociale o di identificazione fiscale e una reputazione creditizia consolidata.

Buono a sapersi: le case possono essere acquistate direttamente dal proprietario o tramite terzi chiamati realtors, cioè agenti immobiliari. La ricerca di una casa funziona in maniera molto simile alla ricerca di un appartamento e può essere effettuata mediante elenchi online, annunci sui giornali, andando in giro in auto nei quartieri che vi interessano o contattando un agente immobiliare che vi faciliti la ricerca.

Importante:
Un numero di previdenza sociale (SSN) viene utilizzato per tracciare le persone a fini fiscali ed è un sistema di identificazione molto comune negli USA. Un'altra opzione per gli espatriati è il numero di identificazione fiscale individuale (ITIN). Questi numeri di identificazione vengono emessi in base al tipo di visto. I residenti permanenti e temporanei devono richiedere un SSN o ITIN non appena gli viene concesso un visto.
 

Indirizzi utili:
Craigslist - annunci immobiliari in inglese 
Apartments.com - annunci immobiliari in inglese 

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.