Aggiornato 9 mesi fa

L’isola di Phuket attrae un gran numero di expat grazie ai tanti servizi disponibili e alla buona qualità delle infrastrutture. Le case vista mare, però, possono avere prezzi davvero salati.

Si tratta di una meta molto popolare sia tra gli expat in carriera che fra coloro che sono in pensione. La comunità di stranieri di Phuket è probabilmente una delle più ricche del paese, e le lussuose zone residenziali, i campi da golf e i centri commerciali contribuiscono notevolmente alla crescita del mercato.

Phuket gode del più alto reddito pro capite tra le province della Tailandia, e la prosperità dell’isola si riflette nelle strade curate, negli ospedali di fama mondiale e in molti altri comfort al servizio dei cittadini stranieri. Tuttavia, questo comporta un alto costo della vita, uno dei più cari della zona che, ad oggi, rende il settore immobiliare uno dei più costosi tra quelli fuori Bangkok.

I turisti a Phuket si concentrano intorno a Patong, Karon e Kata. Allo stesso tempo, esistono tre diverse comunità di expat che hanno scelto di vivere in posti meno affollati, come coloro che risiedono nei lussuosi villini collinari nei pressi di Surin, Kamala o Bang Tao, a nord dell’isola, oppure quelli che si nascondono nelle valli al sud di Kata, vicino Rawai e Nai Harn, o ancora i professionisti che scelgono Chalong o Kathu.

Tipologie di alloggio a Phuket

Molte persone preferiscono le case ai condomini: si possono trovare straordinarie ville con giardini privati, piscine e viste mozzafiato per una cifra che varia tra i 60.000 e i 200.000 Baht al mese. Tuttavia gli investitori, i promotori immobiliari e gli uomini d’affari fanno a gara per accaparrarsi le abitazioni più belle, facendo sì che la richiesta per gli alloggi vista mare sia sempre molto alta.

Se invece preferite vivere nell’hinterland, in zone più residenziali, rinunciando alla vista sul mare, troverete molti alloggi a buon prezzo: una casa con due camere, completamente ammobiliata e dotata di aria condizionata vi costerà circa 14.000 Baht al mese. A Phuket Town, Chalong, Rawai, Nai Harn e Kathu sono disponibili affitti più economici, in quanto si tratta di zone lontane dal trambusto del turismo della costa ovest e, allo stesso tempo, ben collegate alle spiagge del sud e alle scuole internazionali. Un monolocale non ammobiliato è più economico, quindi, se avete intenzione di vivere a Phuket a lungo e volete risparmiare, dovrete prendere in considerazione di acquistare l’arredamento.

I condomini e le case bifamiliari non sono così facili da trovare, mentre la scelta per gli appartamenti è decisamente più vasta, e tra questi sicuramente ne troverete uno che soddisferà le vostre esigenze in termini di grandezza, ubicazione e prezzo. Se il vostro budget è particolarmente limitato, potrete ripiegare su un monolocale a Phuket Town per meno di 1000 Baht al mese, dotato del minimo indispensabile: letto, guardaroba e ventilatore. Se invece potete spendere il doppio, la scelta si amplia su soluzioni con tv via cavo, aria condizionata, acqua calda e un arredamento più raffinato, tutto incluso nel prezzo. In ogni caso, più ci si avvicina al mare, più la sistemazione sarà costosa; gli affitti possono arrivare fino a decine, o addirittura centinaia di migliaia di Baht mensili per gli appartamenti vista mare grandi e arredati o per gli attici all’interno di resort.

Alcuni affitti prevedono una permanenza minima di tre mesi, ma molti residenti sono disponibili ad accordarsi per periodi più brevi. Tuttavia, più il soggiorno sarà lungo, più riuscirete a trattare per un prezzo migliore.

Cercare alloggio a Phuket

Esistono molte agenzie immobiliari a Phuket che potranno soddisfare le vostre esigenze, ma bisogna accertarsi che il contratto da stipulare preveda che sia il padrone di casa a essere responsabile della manutenzione. Trattare con un agente straniero può aiutarvi a evitare problemi.

Una buona soluzione per trovare un alloggio a Phuket è quella di noleggiare una macchina con autista per una giornata e andare in cerca di case con affissi cartelli di affitto nelle zone che vi interessano. Potreste anche noleggiare una motocicletta ed esplorare da soli le stradine dei quartieri residenziali dove gli affitti sono più economici. C’è da dire, anche, che non tutte le case in affitto si trovano online, perciò una mossa astuta è chiedere ai locali nei dintorni se conoscono qualche buona situazione ancora disponibile.

Vale anche la pena dare un’occhiata ai siti web dedicati agli expat, come il Phuket Times. Potete anche provare a pubblicare un annuncio sul sito del Phuket Post e Phuket Gazette, specificando i dettagli dell’alloggio che state cercando.

  Indirizzi utili:

Only-Apartments
Phuket Agenzia immobiliare
Gabino Home
Apartments Apart
Home Away

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.