Lezioni imparate dalla crisi in Tailandia

Buongiorno a tutti,

Malgrado l'incertezza sul domani che avvolge le nostre vite, la situazione in Tailandia e nel mondo inizia lentamente a cambiare.

In questi ultimi mesi abbiamo dato prova di coraggio, tenacia e inventiva sotto diversi aspetti che siano la gestione del lavoro, dei figli, la quarantena da soli o in famiglia. Abbiamo anche imparato a canalizzare lo stress e le emozioni per fronteggiare la crisi sanitaria che ha stravolto la nostra quotidianità.
Ci piacerebbe avere le vostre impressioni su questo periodo senza precedenti che state trascorrendo in Tailandia.

Cosa ricorderete di questo momento?

Queste circostanze così inusuali vi hanno permesso di scoprire qualcosa in particolare su di voi o i vostri cari?

Avete apportato dei cambiamenti al vostro stile di vita che manterrete sul lungo termine? Se si, quali?

Che piani avete per il vostro futuro in Tailandia? Queste ultime settimane vi hanno fatto rivedere le priorità o alcuni progetti?

Grazie per il vostro contributo,

Francesca
Team Expat.com

Chi ha seguito giornalmente le mie stories su instagram.com/mirko_bennardo_wanderluster ha potuto constatare che tutto sommato a Bangkok la situazione non Ŕ stata cosi pessima .
Abbiamo visto una cittÓ silenziosamente in lockdown dove la vita sembrava scorrere quasi normalmente anche se molto pi¨ lentamente di quanto siamo abituati .
Chi mi segue su instagram e anche su facebook.com/mirkobennardowanderluster sa che in veritÓ le mie abitudini non sono poi cosi cambiate, perchŔ dell'incertezza ne ho fatto uno stile di vita giÓ da qualche anno e di abitudini a dire il vero, non ne ho pi¨ .
Sono invece felice di vedere nelle altre persone un piccolo cambiamento, una maggiore consapevolezza di loro stessi e delle loro vite che sono improvvisamente diventate incerte come le mia .
Mentre io ho scelto di saltare fuori dalla ruota da criceto che era la mia vita, loro sono stati costretti a farlo e se dapprima questo li ha completamente disorientati, dopo un certo periodo alcune di queste persone si sono rese conto di quale vantaggio trarre da questo cambiamento .
Finalmente posso parlare con qualcuno senza che questo mi guardi come se fossi il paziente di un ospedale psichiatrico, finalmente noto un po di empatia nei confronti della scelta che ho fatto .
Certo guardando al futuro vedo tutto sfocato, ma ci sono abituato . I miei piani, quei pochi che faccio cambiano di giorno in giorno e cosi mi ritrovo a vivere in Thailandia dove ho intrapreso esperienze lavorative nel settore turistico e Expat a Bangkok assunto come reservation manager in una agenzia viaggi,  se non fosse che a meno di 3 mesi dalla mia assunzione la pandemia ha bloccato il settore turistico .
Sono in Thailandia per lavorare nel turismo ma non c'Ŕ pi¨ turismo !
Che fare ? Fa lo stesso ! Io non sono un lavoro, io sono vita e questa continua nel bene e nel male regalandoci ogni giorno nuove esperienze e conoscenze .
I miei progetti per il futuro ? Vivere .

Ciao Mirko, grazie per la testimonianza!

Mi piace la tua filosofia  ;)

Nuova discussione