Parlare tailandese per vivere in Tailandia

Buongiorno a tutti,

Parte dell’integrazione di un espatriato in Tailandia passa attraverso la capacità di relazionarsi con la gente del posto.

Parlate tailandese e come l’avete imparato? Avete fatto dei corsi e dove?

Se non lo parlate, in che modo vi destreggiate nella vita di tutti i giorni?

Che ruolo gioca la conoscenza della lingua locale nella buona riuscita del trasferimento?

Aspettiamo i vostri consigli e condivisione di esperienze!

Grazie,

Francesca

Non ci sono problemi! Io non parlo Thay ma non ho mai avuto problemi dì integrazione!. ...........importante masticare L inglese .......versione thay!!
Poi da buon Italiano i gesti aiutano molto!!!

Dipende da quello che si vuole fare.

Se vuoi socializzare e avere amici thai l'inglese non serve. Se si cerca lavoro è indispensabile parlarlo: di rado si trova lavoro senza saperlo parlare.

Ciao

Iniziamo con il dire che il thailandese, come tutte le lingue asiatiche, e' una lingua piuttosto ostica per noi italiani. Ora dobbiamo decidere se vogliamo parlarla in modo basico per farci capire e capire loro nelle normali funzioni che regolano la vita quotidiana o vogliamo PARLARE, LEGGERE, CAPIRE il thailandese come la sentiamo espressa alla televisione. Se partiamo dal pessupposto che ben il 60% dei thailandesi fra di loro parla il proprio dialetto e capisce il thailandese solo nella forma piu' semplice, possiamo subito immaginare che razza di casino viene fuori se ci avventuriamo in discorsi che esulano dalle normali azioni di vita quotidiana. Io credo che bisogna sapere bene l'inglese con il quale riesci a sbrigare in modo semplice tutte le incombenze burocratiche e "masticare" un thailadese basico per usarlo in tutti quei casi, come dare istruzione ad un taxi, fare acquisti in un mercatino o chiedere una informazione ad un passante,  in cui l'inglese non ha la possibilita' di risolverti il problema. Una cosa che mi sento di consigliare e' quella di abbinare alla forma parlata il saper leggere la loro lingua in quanto non tutte le scritte hanno la doppia esposizione tha/inglese e cio' specialmente fuori dalle grandi citta' capita molto spesso.

Io credo sia fondamentale cercare di parlare la lingua locale per acquisire un livello avanzato di integrazione. Personalmente ho una conoscenza che definisco "avanzata ma non troppo", il mio problema è che sono molto stonata e questo mi ostacola nella distinzione dei diversi toni.  Sono in grado di leggerlo a livello "elementare"... Molto viene dalla pratica ma ho anche avuto l'anno scorso l'opportunità di frequentare un corso organizzato dalla azienda in collaborazione con il centro linguistico dell'Università di Chiang Mai. Certo non è facile quando si è presi dal lavoro decidere di dedicarsi allo studio, ma personalmente credo sia importante acquisire almeno il livello base.

Nuova discussione