Nuova tassazione tunisina sul reddito da pensione.

Grazie.... :top:

Manco a dirlo, par di capire che  la Banca va scelta con molta cura.
I mesi non defiscalizzati non sono già tassati in Italia.
Ma cosa si dovrebbe integrare..

Riassumendo, il primo anno (specie se bisognerà richiedere il rimborso tasse a Pescara) prima della fine dell'anno è opportuno integrare il totale dei soldi ricevuti con un bonifico volontario che vada a coprire il presunto totale lordo del CUD, presunto perché il CUD verrà emesso solo ad aprile dell'anno seguente. Questo per evitare che venga tassata la somma non entrata in Tunisia del 75% al posto del 20% come accade per i soldi transitati in Tunisia.
Tenete presente però che con una pensione media di circa 40.000 euro lordi annui nel primo anno tra irpef pagata in Italia (e quindi non transitata in Tunisia ma per la quale sarà opportuno chiedere il rimborso a Pescara) e addizionali comunali, regionali e acconto si ha una somma superiore ai 13.000 euro, se poi aggiungiamo anche la cessione del quinto e eventuali prestiti vediamo come la somma inizi a diventare importante, Somma che va fatta entrare nel conto tunisino prima della fine dell'anno (e dopo qualche giorno può essere spostata dove si vuole). Vedete voi come comportarvi in base alle vostre finanze.

castel7 :

Manco a dirlo, par di capire che  la Banca va scelta con molta cura.
I mesi non defiscalizzati non sono già tassati in Italia.
Ma cosa si dovrebbe integrare..

Come ho scritto sopra, tu fai le pratiche di iscrizione all'aire a maggio, ad ottobre fai arrivare in Tunisia la tua prima mensilità quindi per l'anno 2019 diventi soggetto fiscale tunisino.
Allora prima della fine dell'anno dovrai fare arrivare sul conto corrente tunisino il totale degli importi della pensione da gennaio a settembre più tutta l'irpef calcolata più addizionali regionali, comunali e acconto, più eventuali cessioni e prestiti.
Fai tu il conto :)
Perché devi fare così? Come ho scritto sopra, perché l'anno seguente le tue tasse saranno calcolate sul 20% del totale altrimenti sui soldi non transitati saranno calcolate sul 75%, poi dovrai inoltrare a Pescara (AdE) la richiesta di rimborso vistata dall'ente di controllo fiscale tunisino (che farà questi controlli) quindi dopo circa 3 anni otterrai il rimborso da parte di Pescara.
Vi ricordo che siamo ridondanti, questi sono argomenti già trattati sul forum.

Un utile aggiornamento comunque.
Ho scorso i threads di questi prezioso forum, alcuni pur datati,  ma ritengo che parlando con numeri concreti, ci sia una maggior chiarezza, fondamentale.
Un bell'esborso iniziale quindi a cui  chi si trasferisce deve prepararsi con un rientro graduale  auspicando una defiscalizzazione rapida e un rimborso ben dopo 3 anni.
Per quanto mi riguarda soprattutto poichè prima della partenza sarei interessato  a importanti transazioni economiche.
Rifacendomi a precedenti threads, non vogliatemene se ceffo parrebbe meglio realizzare il trasferimento fine anno...

Esattamente... Fai solo versamenti Personali x Permesso Soggiorno.. Fai richiesta Defiscalizzazione a partire gennaio 2020...cosi parti Pulito....

mauro biazzi :

Esattamente... Fai solo versamenti Personali x Permesso Soggiorno.. Fai richiesta Defiscalizzazione a partire gennaio 2020...cosi parti Pulito....

infatti la cosa migliore che puoi fare è venire in Tunisia ad ottobre, fare tutte le pratiche e fare in modo che entro gennaio dell'anno seguente entri in banca la prima rata di pensione, in quel modo riesci a gestire comunque in modo più sereno il tutto, male che vada puoi evitare i bonifici e pagare la differenza che in questo caso sarà solo della parte irpef con tassazione al 75% come abbiamo fatto noi avendo avuto a quel punto un esborso di 4000 euro per il pagamento delle nostre tasse senza dover fare bonifici stratosferici che magari per alcuni diventano somme troppo importanti e proibitive.

Scusate, ma le tasse in Tunisia non si pagano solo sulla parte non soggetta ad imposizione nel paese di origine?

Certo!

Ma la convenzione tra Italia e Tunisia non prevede il frazionamento del periodo di imposta, pertanto, per un dato anno, le tasse le paghi o in Italia o in Tunisia; in base a dove sei residente ai sensi della convenzione stessa.

Infatti, se l'ente pensionistico accetta d applicare direttamente la convenzione, ti rimborsa anche l'eventuale IRPEF già trattenuta dal mese di gennaio alla data di applicazione della detassazione diretta.

:cheers:

Live in tunisia :

Certo!

Ma la convenzione tra Italia e Tunisia non prevede il frazionamento del periodo di imposta, pertanto, per un dato anno, le tasse le paghi o in Italia o in Tunisia; in base a dove sei residente ai sensi della convenzione stessa.

Infatti, se l'ente pensionistico accetta d applicare direttamente la convenzione, ti rimborsa anche l'eventuale IRPEF già trattenuta dal mese di gennaio alla data di applicazione della detassazione diretta.

:cheers:

Ahhhh.... Ecco....

Nuova discussione