Avere un figlio in Francia

gravidanza in Francia
Shutterstock.com
Pubblicato 2022-07-11 15:21

Se siete espatriati e desiderate avere un figlio in Francia, vi sarete sicuramente fatti tante domande per sapere chi consultare prima e dopo il parto. Vorrete inoltre avere informazioni sull'assistenza all'infanzia. Non preoccupatevi perché la Francia dispone di uno dei migliori servizi sanitari al mondo!

Gravidanza in Francia: come procedere?

Se rimanete incinta mentre vivete in Francia, ci sono diversi passi da fare per garantire che la gravidanza e il parto si svolgano senza problemi.

Ecco un elenco dei passi da seguire:

  • Registratevi presso un centro sanitario o un ospedale;
  • Inviate la dichiarazione di gravidanza alla cassa malattia (caisse d'assurance maladie) e al CAF (caisse d'allocations familiales) e informatevi sull'importo del premio assicurativo alla nascita e dell'assegno familiare di cui avrete diritto (Paje);
  • Effettuare le visite mediche obbligatorie;
  • Informatevi sulla copertura delle spese sanitarie.
  • A seconda del vostro status in Francia e del vostro paese d'origine (UE o non UE), anche i vostri diritti saranno diversi. Per gli espatriati che beneficiano del CAF, le procedure saranno semplificate. Per usufruirne, dovete innanzitutto creare un account sul sito web del CAF per richiedere le prestazioni, e dovete anche registrarvi presso la CPAM (caisse primaire d'assurance maladie).

Nel caso in cui non possiate beneficiare del regime di assicurazione sanitaria francese, potete stipulare un'assicurazione privata.

Costi da sostenere durante la gravidanza

Le cure di base e le visite mediche relative alla gravidanza e al parto in Francia sono rimborsate al 100% dallo Stato, dall'inizio della gravidanza fino a 12 giorni dopo il parto. Sono incluse, ad esempio, visite prenatali obbligatorie, sessioni di preparazione al parto ed esami clinici.

Da notare, tuttavia, che le prime due ecografie effettuate prima della fine del quinto mese sono rimborsate solo al 70%.

In caso di parto in casa, la tariffa è fissata a 349,70 euro, che saranno rimborsati dalla previdenza sociale. L'ostetrica che segue il parto può richiedere il pagamento di un extra. In linea generale, la maggior parte dei costi viene rimborsata dalle compagnie di mutua assicurazione.

Se il parto avviene in una clinica privata convenzionata, possono essere applicati costi aggiuntivi, ma anche in questo caso sono rimborsati dalle mutue. Se la clinica non è convenzionata, i costi variano a seconda del luogo, del tipo di parto e del medico scelto, ma anche in questo caso una buona assicurazione sanitaria sarà in grado di coprire la maggior parte dei costi.

Ginecologo o ostetrica?

In Francia, durante una gravidanza, non è obbligatorio andare dal ginecologo, a meno che non sussista una condizione di rischio. Molte donne ricorrono ai servizi di un'ostetrica, che si occupa di tutte le cure, degli esami durante e dopo la gravidanza, nonché del parto.

Non è sempre facile trovare un ginecologo in Francia, poiché in molte zone mancano professionisti del settore. Questo è uno tra i motivi per cui molte donne si rivolgono alle ostetriche.

Per trovare lo specialista giusto per voi, non esitate a chiedere consiglio ad amici e parenti. In questi casi, anche il passaparola è uno strumento efficace. 

Congedo di maternità e paternità

La durata del congedo parentale in Francia dipende principalmente dalla situazione lavorativa dei genitori, che si tratti di un parto singolo o gemellare, del primo o secondo figlio... Il periodo di congedo concesso alla madre è diverso rispetto a quello del padre.

Per il primo o il secondo figlio, una donna che lavora ha diritto a 16 settimane, mentre il padre a 25 giorni. Per i genitori che lavorano in proprio, il calcolo è diverso, e va verificato con la propria assicurazione sanitaria.

Consigli per gli espatriati che vogliono avere un figlio in Francia

Avere un figlio nel Paese di espatrio può spaventare all'inizio, ma non preoccupatevi, perchè sarete trattati allo stesso modo dei cittadini francesi.

Vi consigliamo di scegliere con largo anticipo l'ospedale dove volete partorire, poiché alcune strutture sono molto richieste. Lo stesso vale per gli asili nido e le tate.

Suggerimento:

Se non desiderate conoscere il sesso del bambino prima della nascita, non esitate a comunicarlo al medico che esegue le ecografie, perché potrebbe inavvertitamente rivelarvelo pensando che vogliate saperlo il prima possibile.

Siti utili in lingua francese da consultare se state per diventare genitori :

J'attends un enfant (Service Public)
J'attends un enfant (CAF)
Déclaration de grossesse
PAJE
Examens médicaux obligatoires
CPAM
Congé maternité

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.