Come trovare lavoro in Austria

Trovare lavoro in Austria
shutterstock.com
Pubblicato 2023-11-22 07:39

L'economia austriaca è forte, con un PIL elevato e un'alta qualità della vita per i residenti. I principali settori industriali del Paese includono il turismo, l'edilizia, i metalli, i prodotti chimici e l'istruzione. Più di 370 aziende internazionali hanno la loro sede centrale europea (o sede produttiva) in Austria. Da come trovare un impiego, a cosa aspettarsi quando si lavora in Austria, questo articolo sarà la vostra guida al trasferimento in Austria per lavoro.

Cercare lavoro in Austria

Se state cercando un lavoro in Austria, i migliori punti di partenza sono i siti di lavoro online e gli annunci sui giornali. La conoscenza fluente del tedesco e dell'inglese sono requisiti essenziali, in quanto la maggior parte dei siti web e degli annunci di lavoro sono in tedesco.

Se non parlate tedesco, sarà un po' più difficile trovare lavoro. Ma non è assolutamente impossibile: mettetevi in gioco e non arrendetevi. Continuate a sviluppare la vostra rete di contatti, chiedete agli amici e parlate con quante più persone possibile. Provate siti web e app come LinkedIn e XING per entrare in contatto con aziende o headhunters. Su LinkedIn e XING (l'equivalente di LinkedIn in tedesco) potete creare il vostro profilo professionale e caricare il CV per candidarvi alle varie opportunità lavorative offerte.

Buono a sapersi:

Se vivete al di fuori dell'UE e avete bisogno di un visto, dovrete dimostrare le vostre conoscenze linguistiche.

Salari in Austria

In Austria non esiste un salario minimo legale che si applichi a tutti i dipendenti. In genere, però, il limite minimo è di circa 1.500 euro lordi al mese. In Austria vigono contratti collettivi di lavoro. Maggiori informazioni qui.
I salari vengono rinegoziati annualmente in ogni singolo settore per tutti i contratti collettivi. In Austria, lo stipendio deve essere pagato 14 volte all'anno.

Tutti i residenti in Austria sono soggetti all'imposta sul reddito austriaca e devono avere un'assicurazione sanitaria. L'imposta sul reddito si basa sul salario annuo lordo e varia dallo 0% fino a circa 12.000 euro all'anno, al 20% fino a 19.000 euro all'anno, ecc. La tassazione massima in Austria, per i redditi superiori a 1.000.000 di euro all'anno, è del 55%.

Opportunità per gli espatriati in Austria

Se le vostre conoscenze del tedesco non sono elevate, potreste prendere in considerazione l'insegnamento di lingue straniere come l'inglese, lo spagnolo, il francese, ecc. come seconda lingua o lingua straniera, il lavoro alla pari per famiglie di espatriati o lavorare nell'industria del turismo.

Il settore del turismo è molto importante in Austria. Grazie alle diverse regioni famose per gli sport invernali, il turismo in Austria si divide equamente tra la stagione estiva e quella invernale. Di conseguenza, le offerte sono disponibili durante tutto l-anno.

Alcuni lavori richiedono un test di conoscenza del tedesco prima di poter iniziare. Se non siete propriamente fluenti al momento del vostro trasferimento, potete iscrivervi ai diversi corsi di lingua offerti ad esempio dal famoso Goethe Institut. Questo non solo vi servirà per trovare il lavoro dei vostri sogni in Austria, ma renderà anche molto più facile instaurare nuove conoscenze con gente del posto e creare amicizie.

Condizioni di lavoro in Austria

Le condizioni di lavoro in Austria sono generalmente considerate eque, anche se gli stipendi non raggiungono i livelli di altri Paesi. La maggior parte dei dipendenti a tempo pieno lavora in ufficio dal lunedì al venerdì, in genere dalle 8 alle 17, con una pausa pranzo di mezz'ora o un'ora.

Tuttavia, in molti lavori d'ufficio c'è la possibilità di stabilire il proprio orario di inizio tra le 6 e le 10 del mattino. Nel settore commerciale, l'orario di lavoro è fisso, ma la maggior parte dei negozi chiude la sera entro le 19 o le 20 e rimane chiusa la Domenica e i giorni festivi.

Dopo il COVID e grazie alla trasformazione digitale, sempre più aziende offrono opzioni di lavoro a distanza, consentendo ai dipendenti di lavorare da casa almeno uno o due giorni alla settimana.

La formazione e l'aggiornamento professionale sono molto apprezzati in Austria. In un sondaggio internazionale del 2022, l'Austria si è classificata al terzo posto in questo settore, dopo Danimarca e Svizzera (secondo l'IMD World Competitiveness Yearbook 2022). Inoltre, i dipendenti possono accedere ad alcuni corsi di formazione gratuiti o anche se non sovvenzionati o organizzati direttamente dalla loro azienda.

Contratti di lavoro in Austria

L'Austria offre diversi tipi di contratti di lavoro. Le categorie principali comprendono i dipendenti regolari, i lavoratori marginali che guadagnano fino a 500 euro al mese (solitamente a tempo determinato), i freelance, i lavoratori stagionali e gli stagisti.

Sono previsti contratti specifici per i diversi tipi di impiego, come dipendenti, lavoratori marginali, freelance, lavoratori autonomi, lavoratori con licenza commerciale per lavori a contratto, tirocinanti per le vacanze, dipendenti per le vacanze o lavoratori feriali, volontari, stagisti con formazione universitaria e lavoratori stagionali.

I contratti collettivi svolgono un ruolo significativo nel determinare le condizioni e i livelli salariali e i sindacati hanno una forte presenza, soprattutto nelle grandi organizzazioni. La Camera del Lavoro austriaca, nota come "Arbeiterkammer", fornisce informazioni gratuite sui diritti e i doveri legati al lavoro.

Cultura del lavoro in Austria

In molte aziende e organizzazioni governative austriache prevalgono ancora una struttura gerarchica tradizionale e ruoli chiaramente definiti, anche se queste strutture rigide stanno gradualmente scomparendo. La cooperazione internazionale sta portando nuove prospettive e promuovendo il cambiamento in alcune grandi aziende.

Una caratteristica positiva della cultura del lavoro in Austria è l'importanza attribuita all'esperienza lavorativa, che può contribuire notevolmente all'avanzamento di carriera e all'aumento di stipendio. Le scuole professionali e gli apprendistati offrono ai giovani l'opportunità di accedere direttamente al mondo del lavoro. Anche senza un diploma di maturità o una laurea, una volta completati questi programmi si hanno buone prospettive nel mercato del lavoro austriaco.

La puntualità è molto apprezzata nel mondo del lavoro e molti dipendenti prediligono un ambiente di lavoro tranquillo.

I saluti sul posto di lavoro in Austria variano. Sebbene in tedesco esistano le tradizionali forme di indirizzo "du-" e "Sie-", nelle aziende austriache è diventato sempre più comune usare il nome di battesimo e rivolgersi ai colleghi con l'informale "du".
Un saluto comune, "Mahlzeit", originariamente associato all'ora di pranzo, è ora utilizzato sia tra conoscenti che tra sconosciuti. Inoltre, i saluti tradizionali austriaci come "Grüß Gott" e "Servus" sono ancora in uso.
Infine, sono comuni anche saluti familiari come "Guten Morgen" e "Guten Tag", simili a quelli della Germania.

Buono a sapersi:

La cultura del lavoro in Austria è caratterizzata da un approccio diretto alle domande. Ciò significa che le risposte possono essere dirette, anche se sembrano negative o poco elaborate. Ad esempio, se qualcuno chiede: "Mi porti anche un caffè?", la risposta può essere semplicemente "No".

Questa schiettezza non è necessariamente indice di scortesia, ma piuttosto di un modo pragmatico di affrontare la domanda. In molti altri luoghi di lavoro internazionali, un "no" può essere percepito come poco amichevole, anche se la persona non avrebbe poi preso un caffè. Ecco perché è importante comprendere questa sfumatura culturale, e non interpretare le risposte dirette come un'offesa personale!


CV in Austria

In Austria, chi cerca lavoro ha la possibilità di utilizzare un modello di CV o di crearne uno personalizzato. Ricordatevi che la foto sul CV non è obbligatoria, starà quindi a voi scegliere se inserirla o meno. In conformità con la normativa europea, le offerte di lavoro devono rivolgersi a tutti i generi. In genere, un CV completo include informazioni su istruzione, esperienza lavorativa, competenze linguistiche, soft skills e interessi personali. A seconda della posizione, può essere richiesta anche una lettera di motivazione. I requisiti linguistici per il CV e la lettera di motivazione, in tedesco o in inglese, sono solitamente specificati negli annunci di lavoro e dipendono dalla lingua utilizzata all'interno dell'organizzazione.

Imparare il tedesco in Austria

In Austria, la "Österreichisches Sprachdiplom Deutsch" è il sistema di esame ufficiale per il tedesco come lingua straniera o seconda lingua. Questo diploma è equivalente al Goethe-Zertifikat in Germania. Anche se ci sono teorie sul livello di difficoltà di questi esami, in realtà si basano sugli stessi metodi di verifica e sugli stessi gruppi di vocaboli. Che abbiate studiato il tedesco in Austria o in Germania, non fa differenza per le materie pubbliche e le certificazioni. I centri d'esame autorizzati si trovano in tutto il Paese.

Negli ultimi anni, sempre più aziende, soprattutto quelle più grandi, hanno iniziato a offrire corsi di lingua interni per i propri dipendenti. Questi corsi possono essere tenuti di persona, online o in formato ibrido. Se siete interessati, non esitate a chiedere al vostro datore di lavoro.

Inoltre, potete prendere in considerazione la possibilità di frequentare corsi serali o intensivi presso scuole di lingua private o semi-private. Questo può essere un ottimo modo per migliorare le vostre conoscenze linguistiche e fare conoscenze al di fuori dell'ambiente lavorativo.

Registrazione in Austria

Una volta trovato un appartamento e stabilitisi, è importante informare l'ufficio comunale o l'ufficio distrettuale del magistrato, in particolare a Vienna, della vostra nuova residenza. Per sapere qual è l'ufficio competente per la vostra zona o distretto, visitate il loro sito web. È obbligatorio registrare ufficialmente il nuovo indirizzo entro tre giorni dal trasferimento. Il modulo di registrazione è noto come "Meldezettel" o "Meldebescheinigung". Questo documento sarà fondamentale per diverse procedure burocratiche e contratti in Austria.

Se si cambia indirizzo di residenza, il nuovo comune gestirà contemporaneamente la registrazione del nuovo indirizzo e la cancellazione di quello vecchio.

Per gli espatriati provenienti dai Paesi dell'UE, dalla Norvegia e dalla Svizzera, se si prevede di soggiornare in Austria per più di tre mesi, è necessario segnalare la propria presenza all'ambasciata del Paese di provenienza. Inoltre, è necessario ottenere un certificato di registrazione per l'Austria, noto come "Anmeldebescheinigung". Questo certificato serve a documentare il vostro diritto di risiedere in Austria per più di tre mesi. È importante ricordarsi di presentare la domanda per questo certificato entro quattro mesi dall'ingresso in Austria.

Dove cercare lavoro in Austria

Le città più grandi offrono il maggior numero di opportunità di lavoro, come Vienna, Innsbruck e Salisburgo, quindi possono essere dei buoni punti di partenza per la ricerca di lavoro. Il lavoro stagionale si trova spesso nelle aree sciistiche e nelle regioni alpine.

Può essere utile farsi consigliare da una persona del posto, come un collega austriaco o un'agenzia interinale, per essere sicuri che il vostro CV abbia il miglior formato possibile per essere preso in considerazione dai datori di lavoro austriaci. Considerate anche la possibilità di farsi fare una revisione gratuita del vostro CV su TopCV.

Link utili in tedesco e in inglese

Austrian Employment Service

Der Standard

Karriere

Jobs in Vienna

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.