Espatrio negli USA: la lotteria per la carta verde e cosa è cambiato in un anno

Articolo
Pubblicato 2019-10-04 08:42

La lotteria per la carta verde, che ha consentito a circa 55.000 famiglie di emigrare negli Stati Uniti, si è svolta il 2 ottobre. Expat.com coglie l'occasione per fare il punto sui recenti cambiamenti nella politica di immigrazione degli USA.

La lotteria per la Green Card: cosa devi sapere

La lotteria ha cadenza annuale ed è uno dei modi più semplici per ottenere la carta verde, documento che apre le porte alle persone che vogliono espatriare in America.
I requisiti per partecipare sono minimi ma la richiesta è alta, e le possibilità di essere scelti sono ridotte. 

Se vuoi tentare la fortuna, devi soddisfare due condizioni: avere completato un percorso di studi superiori ed essere cittadino di uno dei paesi ammessi a partecipare alla lotteria. 

La procedura è semplice e gratuita, vai sul sito Electronic Diversity Visa Lottery e registrati inserendo nome e cognome, indirizzo, livello di istruzione, professione, stato di famiglia e dettagli del passaporto. 

Cambiamenti sulle politiche per l’immigrazione

In questi ultimi anni si sono susseguiti parecchi cambiamenti sulla legislazione che regola l’ingresso degli stranieri negli Stati Uniti. Ne elenchiamo alcuni di seguito. 

Nuove regole per la lotteria del visto H1B

Il visto H1B è uno dei permessi più richiesti per lavorare negli Stati Uniti. A partire dal prossimo Aprile, la lotteria favorirà i candidati che hanno un master. I datori di lavoro, dal canto loro, saranno tenuti a presentare le domande dei loro candidati per via elettronica.
I candidati non devono più presentare domande cartacee e pagare la quota di iscrizione.

Più soldi da investire per il visto EB5

L'EB5 è un visto dedicato agli imprenditori. Esistono anche altre tipologie di visti per investitori, ma il EB5 è quello che richiede più capitale e a partire da Novembre di quest'anno l’investimento richiesto aumenterà passando dai 500.000$ attuali a 900.000$.

Validità ridotta per gli imprenditori francesi 

Questo è un cambiamento che si rivolge principalmente agli imprenditori francesi. Per i Francesi che desiderano investire negli Stati Uniti, la validità dei visti E1 ed E2, è stata ridotta. A partire da Settembre 2019, il permesso dovrà essere rinnovato ogni 15 mesi, invece che 60 mesi come in precedenza.

Attenzione ai contenuti dei social media

Fai attenzione a ciò che pubblichi sui social media perché il Governo Statunitense controlla i canali social dei candidati. E non stupirti se il tuo visto, che sia un permesso di lavoro, di residenza o un visto turistico, venisse rifiutato nel caso in cui le autorità competenti trovino che tue pubblicazioni abbiano contenuto controverso.