TASSE al 7 % per chi rientra da ESTERO - emendamento

E' una news .... trovata ora .....  14.12.2018  ore 17.36

rainews.it/dl/rainews/articoli/Lega-tasse-ridotte-ai-pensionati-che-rientrano-nel-Sud-Italia-d002d295-afeb-4944-bf69-c31e2da8e4c1.html

Tasse ridotte a un forfait del 7% per 5 anni per i pensionati residenti all'estero da almeno 5 anni che scelgano di venire, o tornare, in Italia, ma nelle Regioni del Sud, Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata,Abruzzo, Molise, Puglia.

Lo prevede un emendamento alla manovra della Lega a prima firma Bagnai depositato in commissione Bilancio del Senato che replica il 'modello Portogallo' invocato da Matteo Salvini in estate.

Le maggiori entrate sono destinate all'istituzione di poli universitari tecnico scientifici nel Mezzogiorno.


Ai posteri .........

Se fossi residente già da cinque anni, ma non lo sono, quello che il governo non ha capito, L Italia Paese non ha capito, è che mi dovrebbero pagare per tornare, altro che tasse al 7%....

Grazie Seb per la dritta  :thanks:
non male come idea
mi vedo bene finire i miei giorni in una amena località tipo Maratea o Praia a Mare
sono certamente molto meglio dell'Algarve  :D
mi precipito a vedere il mercato immobiliare prima che esploda!
Dario

Tuffiamoci pure in questa discussione che ritengo potrebbe diventare incandescente per i tanti risvolti etici, di costume e personali che alla fine tocca.
Premetto che tutto dipende dai motivi che in origine ci hanno spinto, da pensionati, a lasciare il Paese in cui abbiamo trascorso la maggior parte, o gran parte, della nostra esistenza e dove abbiamo creato ed alimentato la nostra rete di amicizie e conoscenze.
Se è stata una scelta per così dire "puramente economica" potrebbe anche essere interessante per molti (dipende, ritengo, dal radicamento/adattamento che si ha raggiunto nel paese di adozione), diversamente se è stata una scelta lungamente meditata legata alla ricerca di una diversa qualità di vita in generale (clima, gente, cibo, natura, e chi più ne ha, più ne metta) allora penso che sia difficilmente attrattiva se non di fronte alla completa o parziale disillusione fra quello che si sognava e la realtà trovata nel nuovo Paese (in definitiva alla personale capacità di adattamento ad una nuova realtà).
Ritengo che l'iniziativa promossa dal nuovo corso politico italiano vada comunque nella direzione giusta anche se (per certe giuste considerazioni) rivolta solo a parte del Belpaese, ma - secondo me - il problema atavico italiano (già evidenziato dal Cavour) è quello che bisogna fare gli italiani, cioè in parole povere, bisogna cambiare di molto la mentalità complessiva di un popolo (o popoli) unito politicamente, ma non culturalmente. Popolo magnifico, grande contributore della civiltà occidentale che per ragioni storiche ecc. ecc. che qui ci porterebbe fuori tema, rendono l'Italia un bellissimo Paese, ma con tanti e tali problemi che per indolenza, menefreghismo, individualismo, campanilismo (mal interpretato), non si sono mai affrontati seriamente nè tanto memo risolti. Vediamo questo nuovo corso politico italiano servirà ad una nuova rinascita o ad una definitiva capitolazione.
Lasciamo il tempo al tempo e, per il momento, cerco di godermi con alla mia famiglia questa nuova vita che per certi versi mi porta indietro nel tempo a quella che era la vita nella provincia italiana.
Le mie aspettative sulla qualità di vita in PT non sono state deluse anche perchè  realisticamente ho cercato sempre di non aspettarmi più del dovuto. Anche il Portogallo ha i propri problemi.
Cordialità a tutti e buone Feste.
Giovanni

MI pare che il disegno di legge abbia degli aspetti un po' curiosi. In primo luogo non capisco perche' limiti alla platea italiana. Se vuol fare cassa sarebbe piu' logico puntare ai pensionati piu' ricchi, cioe' a quelli dei paesi del Nord Europa. Secondariamente, cosi com'e' , sembra piu' un incentivo ad emigrare, per poi tornare a condizioni migliori di fiscalita'. E per ultimo, mi sembra che non recepisca l'esigenza (ovvia dato che siamo tutti anziani) ad una medicina di qualita' in zona. Cosi ad occhio, mi sembra gia' un buco nell'acqua. In linea con i risultati di questo governo, del resto
Sergio

Vanni & Cris .... quello che dici presuppone che alla fine dei 10 anni di detax  tu rimarrai residente in PT a "prezzo pieno" ?

X Sbertan, si la mia intenzione è quella di rimanere comunque, ma poi si vedrà con il tempo... sai le cose possono sempre cambiare

Se veramente applicata,potrebbe contribuire ad  abbassare le pretese di affitti esorbitanti che si stanno verificando anche in Portogallo.
Peccato che i nostri politici non pensano di abbassare le tasse ai pensionati che percepiscono una pensione netta intorno ai €30.000 l'anno(compresa tredicesima),facendogli pagare intorno al 40% di tasse, e "forzandoli"  ad emigrare,in vecchiaia,  alla ricerca di posti come il bel Portogallo,non per lo spirito di avventura,ma solo " a volte"per necessità o voglia di non essere più vessati da sanguisughe.
Buon fine settimana a tutti e spero che fra non molto sarò uno di voi!....Residente permanente di un bel paese che non è più la nostra bella Italia.

Per Abruzze Me. Buon giorno vorrei capire quale sarebbe il giusto affitto da pagare in Portogallo a tuo avviso per un appartamento di che dimensioni, in quale località, con quali caratteristiche etc. o paragonabile ad uno simile in una località a tua scelta. Grazie e buona giornata.

non era Cavour, era D'Azeglio

O l' Alfieri ?

Mi intrometto per una piccola precisazione...  storica:

""«Abbiamo fatto l'Italia. Ora si tratta di fare gli italiani».
La famosa frase di Massimo d'Azeglio ""


Per quanto concerne la questione della tassazione al 7%  purtroppo non porterà ad un rientro di massa.......  per tanti ovvi motivi che sono stati illustrati nei vari post.

Preciso che io non vivo in Portogallo ma mi trovo bene dove attualmente sono:
.. Nel Sud della Bulgaria ....

Ne approfitto per porgere gli Auguri di Buone Feste a tutti.

Ivano

Sandanski :

Mi intrometto per una piccola precisazione...  storica:

""«Abbiamo fatto l'Italia. Ora si tratta di fare gli italiani».
La famosa frase di Massimo d'Azeglio ""


Per quanto concerne la questione della tassazione al 7%  purtroppo non porterà ad un rientro di massa.......  per tanti ovvi motivi che sono stati illustrati nei vari post.

Preciso che io non vivo in Portogallo ma mi trovo bene dove attualmente sono:
.. Nel Sud della Bulgaria ....

Ne approfitto per porgere gli Auguri di Buone Feste a tutti.

Ivano

Ciao IVANO, 

ti ricordo con simpatia e ti invio un  augurio "personale"  di  Buone Festività  ...

Stefano

PS
Poi ti dirò .....

Grazie Stefano,

auguri anche altrettanto a te ed a tutti i Tuoi cari.

Ivano

Per aggiungere anche io la mia. Tutte le iniziative , se hanno dei contenuti seri, e se diventano delle realtà concrete, senza gli svuotamenti e le distorsioni parlamentari, che poi le fanno diventare delle barzellette, sono un qualcosa in più ,di positivo, alla  attuale situazione. Bisogna sempre tenere presente che il cambiamento è continuo,anche in Portogallo, quindi avere delle alternative è sempre una cosa positiva. Per chi esalta molto lo stare in Portogallo, faccio notare che siamo stranieri e anche che non padroneggiamo la lingua, quindi siamo immuni da tante cose. Come gli stranieri che vivono in alcune località del sud Italia o in Toscana. Se sento i commenti dei Portoghesi su se stessi , sono quasi identici ai nostri commenti sull’Italia. Gli stipendi dei portoghesi negli ultimi anni sono stati tagliati( cioè decurtati di circa il 10- 20%, ad esempio per gli insegnanti, ora stanno gradualmente tornando ai valori di 4-5 anni  fa). A noi questo non è successo, altrimenti  qui avremmo versato molte lacrime.   Comunque,  ciascuno valuta la realtà che vive e quindi sceglie. L’aspetto psicologico, nello  stare bene in un posto, vale quanto l’aspetto materiale. Luigi

Ciao Franco,
diventa difficile per chi vive un'altra realtà, a 3000km di distanza decidere quale sia il "giusto" prezzo per un appartamento, ma quando ti affidi ad un'agenzia e ti comunica che per trovare qualcosa di "decente" nelle zone Tavira e d'intorni, Algarve comunque,un T1 arredato bisogna considerare almeno €700/750 al mese(+ urtenze+ registrazione del contratto), oltre al fatto che dopo un anno il proprietario ti si ripresenta per un nuovo contratto con aumento, bè non so più cosa vorrei pagare. Francamente pensavo di trovare qualcosa con circa 400/450 al mese..
A tal proposito potreste cortesemente chiarirmi chi paga la registrazione del contratto d'affitto?,bisogna registrarlo anche in futuro pur rinnovando il contratto con lo stesso proprietario? E se bisogna trovarsi un'altra accomodazione, bisogna registrarsi di nuovo?....Quanto costa?
Grazie per le risposte che vorrete darmi.
Emilio

Per Abruzze me
Credo ti abbiano dato informazione giusta riguardo ai prezzi immobili per Algarve, quei costi si sostengono al Nord del Portogallo, non conosco la realtà del centro del Portogallo

Riflessioni molto sensate e condivisibili quelle di Luigi. Specie nell'ultimo capoverso. Da non sottovalutare peraltro le condizioni socio-sanitarie presenti in parecchie zone del ns. pur magnifico Meridione. Tanti gli aspetti positivi: il clima, la natura, la cordialità, in genere, delle Genti, la cucina. Aspetti che pero si contrappongono alla diffusa carenza dei servizi,, alla presenza, ahimè radicata, di una pericolosa malavita, al persistente senso del disordine e del mancato rispetto della cosa pubblica. Aspetti, questi ultimi che, ammetto, sono presenti in parte anche in alcune zone del Nord Italia. Ma che qui in Portogallo, per esemlio, è molto piu difficile riscontrare. Questi, a mio avviso, i limiti che contrasteranno un significativo ritorno nel Bel Paese. Ma, chissà...🤔

Buongiorno a Tutti e a Luted,

mi aggancio a quanto scritto da Luted che approvo e quindi nulla, ripeto nulla di personale, ma  mi ha convinto  di prendere l'iniziativa, che sopprimevo, di rispondere a quanto lungamente riportato in merito alle imposte,  ai futuri comportamenti dei futuri governi etc..., a fronte di coloro che hanno deciso di lasciare un paese ed anche in questo caso "etc..." in quanto credo che nessuno di noi è  uguale a quello o a quell'altro e nessuno di noi ha deciso di andarsene per il "solo esclusivo motivo economico" e quindi ritengo che non bisogna considerare " l' andare via, economicamente",come motivo "decisivo".

Premesso quanto sopra, sono curioso di sapere quanti di  "VOI" che scrivete, che profetizzate, che affermate, che quasi quasi legiferate(!!!), etc... ;

Quanti di "VOI", in questo monento, non viviate in italia?  ( non sono assolutamente  affa ri miei) Nel ' VOSTRO BEL PAESE"?;

Quanti di "VOI", già é tanto se vi siete trasferiti (!!!) , e quanti di "VOI" non  dico che  non viviate conformemente alla normativa dei (183/184gg) (non sono affari miei) ma che realmente viviate   fuori da questo "Vostro Bel Paese"?

E quanti di VOI, "mi astengo dal definire", alla scadenza dei 10 anni, dopo aver preso per il "CULO", non potevo farne meno,  il "vostro Bel Paese"  e il paese ospitante non ritornerà in quello che voi chiamate" Bel Paese.?", anche qui (Non sono affari miei).

A proposito di coloro che si riempiono la bocca  con il  "Bel Paese", posso condividerlo, se si trattasse esclusivamente di mangiare e di monumenti. Personalmente n vita mia ho mangiato e continuo a mangiare e godedere " mangiarecciamente" 100.000 volte meglio "a casa mia e in qualunque parte del mondo in cui ho lungamente vissuto" senza vivere nel Bel Paese.

Non voglio dilungarmi di più anche perché mi sento nauseato  e di questo vostro Bel Paese e di quelli appartenenti a questa categoria di,  é  poco definirli , "!!!!!!!!" e quindi lascio a tutti coloro che hanno rispetto e dignità di loro stessi definire " questi soggetti"come meglio lo ritengono.

Si, non mi dilungo sull'argomento anche perché ci sarebbe chilometri e chilometri da scrivere e screditare gente di questa fattispecie che ha distrutto "SI'' quello che era tantissimo tempo fa " UN MERAVIGLIOSO BEL PPAESE" e che lo sarebbe, oggi stato, senza tutto il marciume che oggi regna.

Ho espresso al meglio il mio scritto, non ho ripensamenti ne scuse da chiedere visto che chi deve ricevere le scuse non sono coloro che fanno parte del marciume ma le scuse le devono avere coloro che alla loro età avanzata hanno dovuto, per puzza, schifo" lasciare tutto ed riaffrontare"l'ignoto"per colpa di questa mazza di pezzenti.

alfredo luigi caruso






Inviato da smartphone Samsung Galaxy.

Ciao Franco,
diventa difficile per chi vive un'altra realtà, a 3000km di distanza decidere quale sia il "giusto" prezzo per un appartamento, ma quando ti affidi ad un'agenzia e ti comunica che per trovare qualcosa di "decente" nelle zone Tavira e d'intorni, Algarve comunque,un T1 arredato bisogna considerare almeno €700/750 al mese(+ urtenze+ registrazione del contratto), oltre al fatto che dopo un anno il proprietario ti si ripresenta per un nuovo contratto con aumento, bè non so più cosa vorrei pagare. Francamente pensavo di trovare qualcosa con circa 400/450 al mese..
A tal proposito potreste cortesemente chiarirmi chi paga la registrazione del contratto d'affitto?,bisogna registrarlo anche in futuro pur rinnovando il contratto con lo stesso proprietario? E se bisogna trovarsi un'altra accomodazione, bisogna registrarsi di nuovo?....Quanto costa?
Grazie per le risposte che vorrete darmi.
Emilio

Emilio buona sera,
non so se tu già sei espatriato o hai avuto queste info dalla/e agenzie per Italiani che si stanno preparando  all'espatrio. Noi genovesi abbiamo vissuto per tanti anni sulle necessità e sulla ignoranza di migliaia e migliaia di Italiani che partivano dal nostro porto per emigrare in tutto il mondo. Per analogia vedo queste agenzie  di proprietà di italiani, o anche italiani liberi battitori (mio padre li avrebbe definiti magliari) arrivati addirittura qualche mese prima di te e che neppure parlano portoghese offrire i propri servizi agli italiani aspiranti "emigranti".
Ciò detto e per rispondere alle tue domande.
Algarve T1 tra Lagoa e Armacao 400/450 mese e  se non sul mare potresti scendere a 350. Con 750 mese trovi comodissimamente casetta unifamigliare........
Ho amici a Porches che pagano 600 per casetta  T2 su due piani con giardino e contratto annuale (il contratto lo registra il proprietario) con acqua inclusa.
Il mio consiglio, dopo un paio di anni che vivo qui e dopo  aver conosciuto le storie di tanti altri Rnh, passa un paio di settimane in una zona che potrebbe interessarti, indossa scarpe comode gira e parla con più italiani che puoi. Ricorda che se vuoi casa vicino mare vai in concorrenza con i vacanzieri portoghesi del nord.
Se vuoi altre info puoi contattarmi privatamente.
un caro saluto
Franco

DISILLUSIONE        :sosad:     :sosad:   

Buona lettura, e Buon Natale  :kiss:

pensionioggi.it/notizie/fisco/arriva-la-flat-tax-al-7-per-i-pensionati-stranieri-che-si-trasferiscono-al-sud-978979

Ok alla flat tax per incentivare i pensionati stranieri a trasferire la residenza in Italia.
La legge di bilancio per il 2019 prevede all'articolo 1, co. 237 che le persone fisiche, titolari dei redditi da pensione, erogati da soggetti esteri, che trasferiscono in Italia la propria residenza, in uno dei comuni appartenenti al territorio delle regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia, con popolazione non superiore a 20.000 abitanti, possono optare per l'assoggettamento dei redditi di qualunque categoria, percepiti da fonte estera o prodotti all'estero, a un'imposta sostitutiva, calcolata in via forfettaria, con aliquota del 7 per cento per ciascuno dei periodi di imposta di validità dell'opzione.
L'agevolazione interesserà, quindi, solo la porzione di reddito estero e sarà a disposizione delle persone fisiche, sia stranieri che italiani residenti all'estero, percettori però di pensioni erogate da enti previdenziali stranieri. La prima conseguenza della disposizione è che restano esclusi gli italiani trasferiti all'estero che hanno ottenuto la detassazione della pensione interamente italiana. Quest'ultimi, pertanto, non potranno godere dell'imposta sostitutiva in caso di rientro in Italia.

L'opzione nella dichiarazione dei redditi
L'opzione per il regime fiscale più favorevole avverrà nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta in cui viene trasferita la residenza in Italia ed avrà efficacia da tale periodo d'imposta per i successivi cinque anni. La norma prevede alcuni vincoli. Prima di tutto può essere esercitata dalle persone fisiche che non siano state fiscalmente residenti in Italia, nei cinque periodi d'imposta precedenti a quello in cui l'opzione diviene efficace. Inoltre possono esercitare l'opzione le persone fisiche che trasferiscono la residenza da Paesi con i quali sono in vigore accordi di cooperazione amministrativa. A tale fine gli interessati indicano la giurisdizione o le giurisdizioni in cui hanno avuto l'ultima residenza fiscale prima dell'esercizio di validità dell'opzione. L'Agenzia delle entrate trasmette tali informazioni, attraverso gli idonei strumenti di cooperazione amministrativa, alle autorità fiscali delle giurisdizioni indicate come luogo di ultima residenza fiscale prima dell'esercizio di validità dell'opzione.

L'imposta è versata in unica soluzione entro il termine previsto per il versamento del saldo delle imposte sui redditi. Per l'accertamento, la riscossione, il contenzioso e le sanzioni si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni previste per l'imposta sui redditi. L'imposta non è deducibile da nessun'altra imposta o contributo. L'opzione è revocabile dal contribuente. Nel caso di revoca da parte del contribuente sono fatti salvi gli effetti prodotti nei periodi d'imposta precedenti. Gli effetti dell'opzione cessano laddove sia accertata l'insussistenza dei requisiti previsti o il venir meno degli stessi e in ogni caso di omesso o parziale versamento dell'imposta sostitutiva nella misura e nei termini previsti dalle vigenti disposizioni di legge. La revoca o la decadenza dal regime precludono l'esercizio di una nuova opzione.

Gli interessati possono anche manifestare la facoltà di non avvalersi dell'applicazione dell'imposta sostitutiva con riferimento ai redditi prodotti in uno o più Stati o territori esteri, dandone specifica indicazione in sede di esercizio dell'opzione ovvero con successiva modifica della stessa. Soltanto in tal caso, per i redditi prodotti nei suddetti Stati o territori esteri si applica il regime ordinario e compete il credito d'imposta per i redditi prodotti all'estero.

ahahah!
dunque solo gli "stranieri" saranno gratificati!
solita putxxxxxa all'Italiana
credo che ben pochi pensionati stranieri verranno a vivere nel "bel paese" a pagare il 7% di tasse in un bel borgo di 20,000 abitanti del centro sud
prefriranno sempre il Portogallo!

DARIO ALFREDO VIALE :

ahahah!
dunque solo gli "stranieri" saranno gratificati!
solita putxxxxxa all'Italiana
credo che ben pochi pensionati stranieri verranno a vivere nel "bel paese" a pagare il 7% di tasse in un bel borgo di 20,000 abitanti del centro sud
prefriranno sempre il Portogallo!

ATTENTO
leggi qui >>>   "......  possono optare per l'assoggettamento dei redditi di qualunque categoria, percepiti da fonte estera o prodotti all'estero, a un'imposta sostitutiva, calcolata in via forfettaria, con aliquota del 7 ......  "

Per me se fossi pensionato e reddituario  con TUTTI I MIEI REDDITI  pagherò il 7% flat per 5 anni ....   behh ... non sarei così riduttivo sulla valenza della norma,  non è SOLO PER LA PENSIONE ... anzi.

E' per i  RICCHI ... che hanno   una pensione ... e/o altro.

Con popolazione non superiore a 20000 abitanti, ovvero scordatevi il mare.

Campania coste del cilento, Calabria con un costa di circa 1.000 Km con moltissime città al di sotto dei 20.000 abitanti, ho detto moltissime ma posso assicurare che sono quasi totale .

ma se il governo vuole esteri ricchi che vengano in itaglia  a vivere ed a spendere….lascia che vadano dove volgliono…...magari spendono di più..se li porti in mezzo alle pecore...magiano formaggio

Ciao Sbertan, sono Dora, allora significa che se compriamo casa in Portogallo e successivante al rientro in Italia l'affittassimo col reddito prodotto potremmo sceglire questa opzione? Scusa la mia ingenuità, mi sembra una logica conseguenza  ma probabilmente ho mal interpretato.  Se così fosse non sarebbe male, ma forse sono troppo ottimista.
Dora

SBERTAN :
DARIO ALFREDO VIALE :

ahahah!
dunque solo gli "stranieri" saranno gratificati!
solita putxxxxxa all'Italiana
credo che ben pochi pensionati stranieri verranno a vivere nel "bel paese" a pagare il 7% di tasse in un bel borgo di 20,000 abitanti del centro sud
prefriranno sempre il Portogallo!

ATTENTO
leggi qui >>>   "......  possono optare per l'assoggettamento dei redditi di qualunque categoria, percepiti da fonte estera o prodotti all'estero, a un'imposta sostitutiva, calcolata in via forfettaria, con aliquota del 7 ......  "

Per me se fossi pensionato e reddituario  con TUTTI I MIEI REDDITI  pagherò il 7% flat per 5 anni ....   behh ... non sarei così riduttivo sulla valenza della norma,  non è SOLO PER LA PENSIONE ... anzi.

E' per i  RICCHI ... che hanno   una pensione ... e/o altro.

DORA M. F. :

Ciao Sbertan, sono Dora, allora significa che se compriamo casa in Portogallo e successivante al rientro in Italia l'affittassimo col reddito prodotto potremmo sceglire questa opzione? Scusa la mia ingenuità, mi sembra una logica conseguenza  ma probabilmente ho mal interpretato.  Se così fosse non sarebbe male, ma forse sono troppo ottimista.
Dora

La legge di bilancio per il 2019 prevede all'articolo 1, co. 237 che
le persone fisiche,
titolari dei redditi da pensione,
erogati da soggetti esteri,
che trasferiscono in Italia la propria residenza, in uno dei comuni appartenenti al territorio delle regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia, con popolazione non superiore a 20.000 abitanti,

possono optare per l'assoggettamento dei redditi di qualunque categoria,
percepiti da fonte estera
o prodotti all'estero,

a un'imposta sostitutiva, calcolata in via forfettaria, con aliquota del 7 per cento per ciascuno dei periodi di imposta di validità dell'opzione.

L'agevolazione interesserà, quindi, solo la porzione di reddito estero e sarà a disposizione delle persone fisiche, sia stranieri che italiani residenti all'estero, percettori però di pensioni erogate da enti previdenziali stranieri.

Per come ho trovato l'articolo che riporto .... NO ...  in quanto
devi avere la pensione erogata dal Portogallo, puoi essere o ITALIANA espatriata o PORTOGHESE .... e  bla  bla ... 5 anni prima e per 5 anni .....  eccetera....

Però è sempre meglio aspettare la pubblicazione in G.Ufficiale con il testo definitivo.

Un saluto

Grazie mille Sbertan, sei sempre molto aggiornato e condividi sempre le notizie interessanti.
Io ho cercato su internet e ho trovato il  pdf della legge di bilancio, sono 75 pagine ma purtroppo al momento non ho la stampante e sul cellulare non riesco a leggere perché troppo piccolo 😂😂😂
Provo ad inviartelo ma non so se ci riuscirò 😂😂😂
Se ci fosse mia figlia ... lei è una maghetta....

SBERTAN :
DORA M. F. :

Ciao Sbertan, sono Dora, allora significa che se compriamo casa in Portogallo e successivante al rientro in Italia l'affittassimo col reddito prodotto potremmo sceglire questa opzione? Scusa la mia ingenuità, mi sembra una logica conseguenza  ma probabilmente ho mal interpretato.  Se così fosse non sarebbe male, ma forse sono troppo ottimista.
Dora

La legge di bilancio per il 2019 prevede all'articolo 1, co. 237 che
le persone fisiche,
titolari dei redditi da pensione,
erogati da soggetti esteri,
che trasferiscono in Italia la propria residenza, in uno dei comuni appartenenti al territorio delle regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia, con popolazione non superiore a 20.000 abitanti,

possono optare per l'assoggettamento dei redditi di qualunque categoria,
percepiti da fonte estera
o prodotti all'estero,

a un'imposta sostitutiva, calcolata in via forfettaria, con aliquota del 7 per cento per ciascuno dei periodi di imposta di validità dell'opzione.

L'agevolazione interesserà, quindi, solo la porzione di reddito estero e sarà a disposizione delle persone fisiche, sia stranieri che italiani residenti all'estero, percettori però di pensioni erogate da enti previdenziali stranieri.

Per come ho trovato l'articolo che riporto .... NO ...  in quanto
devi avere la pensione erogata dal Portogallo, puoi essere o ITALIANA espatriata o PORTOGHESE .... e  bla  bla ... 5 anni prima e per 5 anni .....  eccetera....

Però è sempre meglio aspettare la pubblicazione in G.Ufficiale con il testo definitivo.

Un saluto

Non è detto.Pizzo Calabro è un ridente paesino di mare,  di 9300 abitanti .Si trova a 20 km da Tropea,  18 km dall'aeroporto di Lamezia.
L'ospedale più vicino è a Vibo(, 18 km.) ed ha personale efficiente e apparecchiature buone.
Non siamo a livelli di eccellenza ma neanche da biasimare.
Io avevo ingenuamente sperato che Salvini rivolgesse l'invito a chiunque ed avrei lasciato la mia casa romana per prendere la residenza proprio a Pizzo(dove ho una casa affacciata su mare )
Il 15 ottobre ho fatto l'ultimo bagno.
PS non voglio convincere nessuno, ognuno viva dove più si trova bene

è stato modificato qualcosa? ieri sera sulla tv la 7 si parlava di possibile rientro dopo 5 anni all'estero dipensionati  ilaliani che vorranno prendere residenza al sud con fiscalita ridotta al 7%  …….

aasandro :

è stato modificato qualcosa? ieri sera sulla tv la 7 si parlava di possibile rientro dopo 5 anni all'estero dipensionati  ilaliani che vorranno prendere residenza al sud con fiscalita ridotta al 7%  …….

Ciao, direi proprio di no  ...

pensionioggi.it/notizie/fisco/arriva-la-flat-tax-al-7-per-i-pensionati-stranieri-che-si-trasferiscono-al-sud-978979

(copia / incolla nel browser)

Buongiorno a Tutti,
qualora potesse interessare. Molto cordialmente, 
alfredo luigi caruso

Il Portogallo è stato nominato il numero uno in Europa per gli espatriati

Una nuova indagine ha classificato il Portogallo come il "paese numero uno" per gli espatriati che sperano di iniziare una nuova vita nel continente europeo.


Qualità eccellente del live

L'Expat Insider Survey di quest'anno, che valuta 68 paesi di tutto il mondo per la loro generale attrattiva per le persone interessate a trasferirsi all'estero, ha classificato il Portogallo al sesto posto nel complesso, la più alta classifica di qualsiasi paese in Europa.

La nazione iberica calda e notoriamente amichevole è stata elogiata per la sua alta qualità di vita e la facilità di stabilirsi per i nuovi arrivati. E 'stato battuto al primo posto solo da destinazioni lontane come Bahrain, Ecuador, Messico e Singapore - molte delle quali erano più popolari tra i viaggiatori d'affari in cerca di nuove entusiasmanti opportunità di lavoro. In termini di paesi europei, il Portogallo è stato seguito da vicino da Spagna e Repubblica Ceca, che sembrano anche crescere in popolarità tra quelli che ricominciano a vivere in un nuovo paese.


Paese più accogliente del mondo

L'annuale Expat Insider Survey valuta i paesi sulla base di una serie di fattori chiave ritenuti importanti per gli espatriati.

Il Portogallo ha ottenuto risultati incredibilmente alti su tutta la linea, con quasi tutti (il 94%) di espatriati che valutano positivamente il clima e le condizioni meteorologiche e il 62% di coloro che vivono lì in questo momento affermano che sarebbero sicuramente tornati in futuro. Inoltre, il 39% degli espatriati ha dichiarato di essere soddisfatto delle loro prospettive di carriera in Portogallo, mentre un impressionante 87% ha affermato che l'atteggiamento della popolazione locale nei confronti degli stranieri era amichevole e accogliente. Altrove, la ricerca separata ha definito il Portogallo "il paese più accogliente del mondo" e ha anche descritto la nazione come uno dei primi 10 paesi per la sicurezza personale.

ok   grazie

Buongiorno a tutti,

Anche in Francia, ne parlano ...
Un piccolo estratto del quotidiano francese di 13h su TF1, ieri :
Per coloro che capiscono il francese...  ;)

lci.fr/international/l-italie-met-en-place-un-dispositif-fiscal-pour-attirer-les-retraites-europeens-2110214.html?fbclid=IwAR2p5Qsj6tQShF_DK3QxHuWzOi18hrEgyLCDjjCHCy7i6lBe4fSbzDwZ6l4

L'Italia istituisce un regime fiscale per attrarre i pensionati europei...

Siete sicuri che sia un buon piano ?  :D  :lol:

Il Portogallo rimane la migliore destinazione !  ;)

Un saluto !

Mars60

Se non si pagano le tasse, l’Italia , per un europeo benestante, è di gran lunga più attraente del Portogallo: località di mare ,cibo, Roma,Venezia,Firenze , campagna Toscana , ecc. Se invece in Italia si devono pagare le tasse o per un pensionato poveraccio europeo è meglio il Portogallo.

luited :

Se non si pagano le tasse, l’Italia , per un europeo benestante, è di gran lunga più attraente del Portogallo: località di mare ,cibo, Roma,Venezia,Firenze , campagna Toscana , ecc. Se invece in Italia si devono pagare le tasse o per un pensionato poveraccio europeo è meglio il Portogallo.

Ciao luited,

Non dico il contrario !  ;)

:cheers:

Nuova discussione