Close

Famiglia Italiana Nelle Filippine

Cerco famiglia Italiana nelle Filippine  Grazie

Ciao Nekonezumi,

Ben arrivato sul forum di Expat.com!

Che informazioni stai cercando? Che progetti hai?

Saluti,

Francesca
Team Expat.com

Ciao Francesca e grazie per la risposta , i progetti al momento sono fermi, in quanto la mia siatuazione ora non è al top per tutta una serie di cose che non entro nel dettaglio  in un post pubblico , ( magari in pvt)  diciamo che in futuro mi trasferirò nelle Filippine , ma al momento non posso muovermi , sono fidanzato con una donna  del posto , e dopo averle provate tutte ma dico proprio tutte ,per far venire la mia metà in Italia.   dal visto turistico , ai flussi, ai contratti au pair , persino la via ecclesiastica,  non mi resta che provare un'ultima soluzione  sempre rimanendo nella legalità , per poter farla venire in Italia ma per fare questo ho bisogno dell'aiuto di una  famiglia italiana  residente o soggiornante nelle Filippine da almeno un anno ... Fare venire una persona di nazionalità Filippina in Italia  è  veramente dura . Quindi se c'è qualche famiglia Italiana disposta ad ascoltare e darci un aiuto ( che premetto: non rimarrò indietro verrà sicuramente ricompensato) , ne sarei felice ....   un abbraccio

Ho capito, grazie per la spiegazione. Pensavo avessi il progetto contrario ossia trasferirti con famiglia nelle Filippine.
La famiglia italiana che vive nelle Filippine a cosa ti serve, per dare delle referenze alla tua compagna?
Ho dato dato un'occhiata sul web ai requisiti necessari per fare domanda di visto turistico per l'Italia e la trafila è davvero lunga, ma perchè gliel'hanno rifiutato il permesso?

Diciamo che tramite agenzia specializzata in visti  come tempi si fa anche abbastanza presto , abbiamo già provato ,  rimane il problema che occorrono tutta una serie di garanzie , come proprietà immobiliari , un lavoro fisso , che come ben sappiamo Nelle Filippine non è facile acquisire .
La domanda tramite  "flussi migratori"  per lavoro subordinato stagionale  tramite il ministero dell'interno siamo ai limiti della fantascienza in quanto quest'anno  ad esempio nella mia provincia possono entrare  numero 5 lavoratori extracomunitari residenti all'estero su un  un quantitativo di richieste che supera le cifre a 4 zeri , richiesta di assunzione come au pair non è possibile , occorrono accordi bilaterali tra i paesi , o far parte dell'accordo di Strasburgo del 23 novembre 1969 .
L'ultima soluzione   possibile, trovare una Famiglia Italiana laggiù  nelle Filippine disposta ad assumerla come collaboratrice domestica , a quel punto il cittadino/a Italiano nelle Filippine venendo in Italia ha la possibilità di portare il/ domestico/a al seguito , potendo così mettere piede sul suolo Italiano .

Io vivo da tre anni nelle Filippine, sono in procinto di tornare in Italia, non so se posso essere utile.

Buonasera , dipende quando intende rientrare in Italia?..

L'ingresso fuori quota dei collaboratori domestici al seguito di cittadini europei residenti extra ue che si trasferiscono in italia è uno dei casi regolati dall'art.27 del testo unico. Il collaboratore deve essere assunto da almeno un anno e il cittadino italiano o europeo che sia deve essere residente all'estero, si trasferisce in italia e intende proseguire il rapporto instaurato con il collaboratore. Non so come venga tecnicamente regolato il rilascio del nulla osta in Italia dallo sportello unico, ma ritengo che per dimostrare la residenza all'estero possa essere coinvolta una eventuale iscrizione e revoca AIRE. Inoltre per registrare un contratto di assunzione qui bisogna avere un visto che lo preveda, non di tipo turistico ad esempio, con il quale non è possibile fare assunzioni.

in autunno

Esattamente, però non occorre un visto per registrare il contratto, si effettua domanda di nulla osta e il visto viene rilasciato in base al nulla osta,dopo di che si registra la prosecuzione di contratto in Italia .

Mi riferivo al datore di lavoro. Il datore per poter assumere un collaboratore qui deve essere in possesso di un visto adeguato, un cittadino straniero non può fare assunzioni con visto turistico.

Rimaniamo in contatto vediamo cosa si può fare comunque Grazie

Ciao
Io sono sposato con una filippina da circa 17 anni, ora siamo residenti nelle Filippine da oltre 3 anni assieme ai miei due figli, ma posso solo dirti che l'unica maniera veloce,econimica e senza coinvolgere persone estranee con cui non puoi avere garanzie di serietà e quella di sposarla in comune nelle Filippine e richiedere il ricongiungimento familiare in Italia....non ci sono altre scappatoie se vuoi stare nella legalità....!

Ciao  e Grazie della risposta , beh permettimi di  dissentire ,  tramite il decreto flussi c'è una  discreta serie di possibilità , seppur con fatica  ,  per ottenere un  "nulla osta"  ad esempio  quello che vorrei praticare io,   è la possibilità di portare  il collaboratore familiare  al seguito .
Facciamo un esempio pratico  una famiglia come la tua ad esempio  che vive Nelle PH  assume  la ragazza in questione come  collaboratrice domestica nelle filippine , al momento che la famiglia o uno dei membri  rientra in Italia ha la possibilità  di  portare la o il  collaboratore al seguito , purchè sia in forza da almeno un anno .
Altra possibilità sempre con il decreto  flussi  trovare una azienda agricola e/o turistica  che la assuma qui con un contratto stagionale  minimo 3 mesi  una volta in italia  passati venti  giorni lavorativi
(ovviamente  in regola)  può convertire il contratto da subordinato stagionale a subordinato  indeterminato ,  e farsi assumere da chichessia come colf/badante  altra oppurtunità è il contratto  per  "aupair" o vacanza studio-lavoro  anche questo ottenibile per tre mesi rinnovabile per altri  tre se la ragazza trova un'altra famiglia  ospitante , ma questo ha tutta una serie di restrizioni come l'età e altre menate  e in più  comporta anche spese aggiuntive , come l'iscrizione da parte della ragazza al CFO
( costo 400 PHP )  legalizzazione dei documenti presso consolato , partecipazione ad un seminar per l'ottenimento del visto .  Purtoppo  I Filippini sono penalizzati    perchè  anche riuscendo a trovare una azienda agricola ( che non ne affatto semplice)  disposta ad assumetrela  , le  PH sono l'unico  paese che una volta ottenuto il nulla osta , il datore deve recarsi presso l'ambasciata   e  ottenere un timbro  da parte del POEA  questo comporta che il più delle volte i datori di lavoro  si orientino verso  altri lavoratori  extraue . Comunque  come vedi le possibilità esistono basta avere tanta fortuna  e un pizzico di caparbietà ... chissà  ... Un abbraccio a te e alla tua famiglia

Hai detto bene....caparbietà, fortuna...e aggiungerei pazienza....ciao e buona fortuna

Nuova discussione

Traslocare nelle Filippine

Consigli per preparare un trasloco nelle Filippine