COVID-19 ed espatrio in Spagna

Buongiorno a tutti,

L'emergenza sanitaria legata al diffondersi del COVID-19 ha coinvolto anche la Spagna portando alla chiusura totale o parziale degli aeroporti e limitando gli spostamenti delle persone.
Vorremmo avere vostre notizie durante questo periodo insolito per sapere quali sono le conseguenze di questa pandemia sul vostro espatrio o sul vostro progetto di espatrio in Spagna.

L'attuale crisi mette in discussione i vostri piani di trasferirvi all'estero?
Se siete già residenti in Spagna, prevedete di tornare nel paese di origine?

Come state vivendo questo momento così incerto, specialmente se siete lontani dai vostri cari?

Qualcuno di voi ha già lasciato la Spagna per fare rientro a casa?

Questa crisi vi ha avvicinato a qualcuno in particolare?

Che piani avete per il futuro?

Grazie mille per il contributo e restate al sicuro!

Francesca
Team Expat.com

Io sono in spagna, ero venuta per prendere la residenza ma ora che è tutto fermo aspetto qui per vedere come evolve la situazione, l intenzione è di continuare con il mio progetto di espatrio. Anche perché in Italia ho venduto casa e comprato qui, spero di riuscire.

Ciao Francesca,
Rispondo alla tua domanda, non il mio piano di trasferimento è soltanto rimandato a quando sarà possibile.....sarei dovuto essere ad Alicante già da venerdì 10 per vedere degli appartamenti.

Carlo Gabrielli

Sono alle Canarie, Isola di Lanzarote, quì l'infezione è abbastanza sotto controllo, ci sono, secondo i dati ufficiali, solo 76 casi e ieri come in qualche giorno precedente, nessun nuovo caso.
Il Governo spagnolo sta mandando aiuti ed ultimamente è arrivato un aereo carico di materiale sanitario direttamente dalla Cina. La gente circola pochissimo per le strade in quanto la Polizia controlla costantemente e fa multe alla minima trasgressione delle regole.
Sono soddisfatto di come le autorità stanno affrontando la crisi, peccato solo che non abbiano anticipato i tempi del primo decreto d'emergenza di un paio di settimane.

Buon giorno sono un espatriato italiano da 2 anni di cui 7 mesi in Galicia dove mi sono trovato male per il meteo ( vento forte pioggia e nebbia per il 70%, zona senza spiaggia e mare molto freddo) ho deciso anno scorso di questi tempi di trasferirmi in una zona che assomigli a casa mia in Italia (Toscana-Massa Carrara). Qui sto bene sono nella comunità Valenciana(Tavernes de la Valldigna) in uno chalet in prima linea al mare, solo che qui da settembre a maggio la playa è disabitata siamo circa un migliaio di persone mentre in estate c'è molta vita e più di 25000 persone. Comunque a riguardo del covid19 io e mia moglie stiamo bene; sono stato costretto a rimandare il mio trasferimento in Italia che aveo programmato per l'8 di Aprile fino a metà Maggio, ho dovuto disdire il viaggio da Barcellona a Genova e viceversa con la compagnia dei traghetti  GNV che però anche se abbiamo fatto la richiesta di un vaucher per poter rimandare il viaggio in altra data, (due biglitti per andata e ritorno per due persone + auto e gabina)  non abbiamo ancora ricevuto risposta, l'agenzia Italiana che ha fatto i biglietti ha  sollecitatoo e speriamo che si risolva.Mio  figlio in Italia ha dovuto anullare il battesimo della nostra nipotina, inoltre ho un appartamento  affittato e gli inquilini sono già 4 mesi che non pagano, e devo urgentemente risolvere questo problema , speriamo che questa situazione critica del covi19 finisca presto così potrò tornare in Italia per qualche mese. Un saluto a tutto il  team di Expat.com da Dino Novembri.

Io sono in Spagna  essendo residente resto qui anche se vorrei rientrare come ogni anno tra giugno e settembre a Roma da mia madre anziana.
Purtroppo il mio contratto di affitto a fine giugno scadrà quindi attendo fiduciosa che qualcosa cambi da qui a due mesi e mezzo.
Ritengo che si potesse agire almeno con 2 settimane di vantaggio nel prendere misure cautelative. Per il resto sono chiusa in casa, non esco se non per la spazzatura.
Mi auguro non si riaprano le scuole perché i bambini portano virus a casa e (almeno per cicli fino alle medie) vedo il rischio alto e francamente non trovo essenziale che vadano in un periodo come questo. Opinione mia

Barbara Brighi :

Io sono in spagna, ero venuta per prendere la residenza ma ora che è tutto fermo aspetto qui per vedere come evolve la situazione, l intenzione è di continuare con il mio progetto di espatrio. Anche perché in Italia ho venduto casa e comprato qui, spero di riuscire.

Ciao Barbara, facci sapere come si evolverà la situazione  ;)
Auguri per il tuo progetto!

dino Novembri :

Buon giorno sono un espatriato italiano da 2 anni di cui 7 mesi in Galicia dove mi sono trovato male per il meteo ( vento forte pioggia e nebbia per il 70%, zona senza spiaggia e mare molto freddo) ho deciso anno scorso di questi tempi di trasferirmi in una zona che assomigli a casa mia in Italia (Toscana-Massa Carrara). Qui sto bene sono nella comunità Valenciana(Tavernes de la Valldigna) in uno chalet in prima linea al mare, solo che qui da settembre a maggio la playa è disabitata siamo circa un migliaio di persone mentre in estate c'è molta vita e più di 25000 persone. Comunque a riguardo del covid19 io e mia moglie stiamo bene; sono stato costretto a rimandare il mio trasferimento in Italia che aveo programmato per l'8 di Aprile fino a metà Maggio, ho dovuto disdire il viaggio da Barcellona a Genova e viceversa con la compagnia dei traghetti  GNV che però anche se abbiamo fatto la richiesta di un vaucher per poter rimandare il viaggio in altra data, (due biglitti per andata e ritorno per due persone + auto e gabina)  non abbiamo ancora ricevuto risposta, l'agenzia Italiana che ha fatto i biglietti ha  sollecitatoo e speriamo che si risolva.Mio  figlio in Italia ha dovuto anullare il battesimo della nostra nipotina, inoltre ho un appartamento  affittato e gli inquilini sono già 4 mesi che non pagano, e devo urgentemente risolvere questo problema , speriamo che questa situazione critica del covi19 finisca presto così potrò tornare in Italia per qualche mese. Un saluto a tutto il  team di Expat.com da Dino Novembri.

In bocca al lupo per tutto Dino! Speriamo per tutti che la situazione ritorni via via alla normalità.

Nadia47 :

Io sono in Spagna  essendo residente resto qui anche se vorrei rientrare come ogni anno tra giugno e settembre a Roma da mia madre anziana.
Purtroppo il mio contratto di affitto a fine giugno scadrà quindi attendo fiduciosa che qualcosa cambi da qui a due mesi e mezzo.
Ritengo che si potesse agire almeno con 2 settimane di vantaggio nel prendere misure cautelative. Per il resto sono chiusa in casa, non esco se non per la spazzatura.
Mi auguro non si riaprano le scuole perché i bambini portano virus a casa e (almeno per cicli fino alle medie) vedo il rischio alto e francamente non trovo essenziale che vadano in un periodo come questo. Opinione mia

Ciao Nadia! Concordo con te circa le scuole... ma io credo che per quest'anno scolastico ormai non le riapriranno più.

Per quanto mi riguarda non ci saranno pandemie  di nessun genere che possono fermare il mio progetto di trasferirmi in Spagna

Vivo a tenerife da 5 anni , qui c'è il maggior numero di contagi di tutte le isole canarie , siamo bloccati in casa come tutti , non credo che questa storia finirà presto.

se riaprono le scuole ,ricomincia il contagio ,spero di no ,che prevalga il buon senso.

Giuseppe Venuso :

Per quanto mi riguarda non ci saranno pandemie  di nessun genere che possono fermare il mio progetto di trasferirmi in Spagna

Ciao Giuseppe Venuso, qual'è la tua meta in Spagna?
Saluti

gioviale1956 :

Vivo a tenerife da 5 anni , qui c'è il maggior numero di contagi di tutte le isole canarie , siamo bloccati in casa come tutti , non credo che questa storia finirà presto.

Non sapevo aveste il maggior numero di contagi  :sosad: chissà quando finirà tutto ciò... state al sicuro!!!

hola, io mi trovo a Gran Canaria, dove la situazione covid19 è molto meno preoccupante che in Italia! Avevo un contratto di lavoro stagionale in un ristorante fino al 25 marzo che ovviamente è terminato e dal 14 marzo, giorno in cui è stato dichiarato lo stato di allerta, fino a fine contratto percepirò lo stipendio dal governo, come se fossi in disoccupazione! Economicamente sono comunque coperta, ho risparmi da parte, però ora inizio a pensare il "da farsi"... meglio rientrare in Italia? E quando? Perché che possibilità ci sarebbero di trovare un nuovo lavoro qui in ambito turistico? Penso che i ristoranti saranno gli ultimi a riaprire!   :(  E se torno in Italia a breve (lo posso fare perché sono ancora residente in Italia) quando mi permetteranno di rientrare a Gran Canaria?! E' un bel dilemma, il mio!  :sosad: Si accettano consigli! :/

Grazie, vado avanti con la solita grinta!!!

non credo che sia un buon momento per trasferirsi in Spagna,  da qui ad almeno un anno

RISPONDO  ALLE  DOMANDE  PROPOSTE


1) L'attuale crisi mette in discussione i vostri piani di trasferirvi all'estero?

          Risposta : Nel mio caso no, sono stabilmente residente a Lanzarote dal 2014

2) Se siete già residenti in Spagna, prevedete di tornare nel paese di origine?

         Risposta : Per il momento non prevedo di ritornare in Italia

3) Come state vivendo questo momento così incerto, specialmente se siete lontani dai vostri cari?

        Risposta :  Mi mancano molto i  miei cari  ma ringrazio Dio di stare bene ed in un posto dove
                            l'epidemia sembra essere sotto controllo.

4) Qualcuno di voi ha già lasciato la Spagna per fare rientro a casa?

         Risposta : Nel mio caso no, sono ancora a Lanzarote

5) Questa crisi vi ha avvicinato a qualcuno in particolare?
     
          Risposta :  Ho ripreso dei contatto con dei cugini che non vedo da tanto tempo tramite un gruppo
                              whatsapp

6) Che piani avete per il futuro?

          Risposta : Continuare a svolgere il mio lavoro di agente immobiliare a Lanzarote

Buongiorno a tutti,

la mia esperienza a riguardo di questa situazione ha messo un pò sotto e sopra i miei piani di trasferimento , partiamo dal fatto che il mio trasferimento è per la città di Malaga, sono partita dall'Italia il 19 febbraio per il giro di perlustrazioni (premetto che già sono stata a Malaga 2 volte prima di prendere la decisione di trasferirmi) avevo l'appuntamento per il NIE abbastanza lontano perchè ho dovuto prenderlo già stando la e mi era stato dato per il 24 marzo.
Purtroppo non mi conveniva stare a malaga fino al 24 marzo perchè alloggiavo in una casa vacanza e quindi diventava una spesa inutile stare li senza poter far nulla, non essendo in possesso di NIE ero abbastanza bloccato nell'organizzare il tutto.
Quindi sono rientrata in Italia esattamente il 5 Marzo, dopo qualche giorno che ero tornata hanno dato l'emergenza virus e messo la mia zona in quarantena (Zona Rossa) io vivo in Lombardia quindi la zona più colpita.
Entrando in questa emergenza sono stata bloccata in tutto, non potevo ritornare a Malaga avendo chiuso gli aeroporti, mi hanno fortunatamente rimborsato volo e casa vacanza che avevo prenotato per il periodo dell'appuntamento, ho dovuto cancellare il mio appuntamento per il NIE...e cosi facendo ho visto grigio e andare in fumo i miei piani di questo periodo.
Dopo qualche giorno hanno dato emergenza anche in Spagna e nel resto del mondo e li ho capito che la situazione era molto seria.
Questa crisi mette molto in discussione i miei piani, ovviamente non lascio l'intenzione di trasferirmi e per il momento è solo in stand-by finchè tutto non torna alla normalità, ma la situazione qui in Italia è molto molto complicata, ogni giorno anzichè migliorare la situazione peggiora, ma voglio essere positiva e vedere lo spiraglio di luce al final del tunnel.
Ora sono anche senza lavoro perchè avendo dato le dimissioni e il famoso MOLLO TUTTO per partire verso la mia nuova avventura con i miei bagagli di esperienze e alla ricerca di ciò di cui avevo bisogno e che qui non avevo più...LA MIA SERENITA'  e uscire dalla mia zona di comfort che qui mi è diventata molto stretta.
Il 2020 non è iniziato nel migliore dei modi ma speriamo che almeno finisca nel più positivo possibile per tutti sia a chi sta nella mia stessa situazione e a chi no...
Auguro a tutti una buona ripresa...state a casa al sicuro e come diciamo noi...TODO SALDRA' BIEN :top:

Buongiorno
Lei vive a Lanzarote?

Molto meglio restare in italia ,almeno c'è il reddito di cittadinanza.

Sconsiglia lo trasferimento a Lanzarote? Perché?

Perchè non c'è lavoro neanche per i locali , si rischia di andare a mangiare alla caritas o croce rossa ,non sarebbe una bella cosa.

Quindi dalla tua esperienza, era così già prima o è una conseguenza del covid?
Sapresti dirmi com'è la situazione nelle isole Canarie in generale sempre lavorativamente parlando? Perché stiamo valutando le isole oppure l'Andalusia ma da quello che ci dicono la situazione lì e ancora peggio..

Era già cosi anche prima del covid ,ora ancora di più , meglio rimanere in Italia , almeno qualche aiuto si trova.

Grazie mille

De nada

Nuova discussione