info costo vita

Sono in pensione stanco di tutte le brutte notizie dei giornali Italiani. Vorrei avere un'altra base dove poter trascorrere dei lunghi periodi immerso nella natura in un paese dove il costo della vita sia accettabile.
Potete darmi qualche consiglio?

Ciao 1lorenzo,

ben arrivato su Expat.com!

Conosci un po' la Tailandia, ci sei mai stato?
Hai in mente una città in particolare?

Ti lascio un'informazione circa il costo della vita a Bangkok che mi è stata data da un connazionale che vive li.
Ulteriori info le trovi leggendo per intero la sua intervista > https://www.expat.com/it/intervista/170 … ngkok.html

Bangkok e' una città con molti strati sociali e quindi anche il costo della vita varia molto e dipende dal tipo di cibo o zona dove vivere.
In generale costa meno delle città europee. Un appartamento può costare dai 300 ai 3000 euro nel giro di un chilometro, un pranzo o cena può costarti 1 euro per un delizioso piatto thai o 40+ euro per un ristorante italiano o francese e se ordini vino ti costerà molto più che la maggior parte dei Paesi Europei o Americani.
I trasporti sono relativamente poco cari, il BTS (sky train) treno sopra elevato che traversa parte della città con 2 linee e la metro sono le due cose che hanno più trasformato in positivo Bangkok negli ultimi anni. Ci sono anche una infinita' di taxi a buon prezzo e moto taxi per uso rapido e per evitare intasamenti.


Saluti,

Francesca

vorrei aggiungere una cosa a quanto ha detto Francesca che magari non risulterà simpatica ma è la realtà con cui ci si confronta ogni giorno.
Il pensionato  che sogna di espatriare difficilmente realizzerà il suo sogno se prima non aveva mai fatto  "l'espatriato" in giro per il mondo.
In un paese così diverso dall'Italia come può essere la Thailandia,  e l'Indocina in generale, che non è solo il paese dei sorrisi, se non si ha un pò di abitudine a essere espatriato si rischiano guai.
C'e' un organizzazione che aiuta gli espatriati Europei in difficoltà ( Francesi ed Italiani) e la maggior parte dei casi sono di pensionati che senza esperienza partono per la Tailandia così come andavano a fare un giretto in Svizzera!
Poi si ritrovano senza più soldi nel giro di poche settimane raggirati da ragazze senza scrupoli ( evito i dettagli che sono ovvi) e si ritrovano a mendicare per le vie di Pattaya in stato confusionale, a volte si fa in tempo a raccoglierli e rispedirli in patria altre volte spariscono..... Altri che non fanno assicurazione medica ( convinti di poter rimandare tutto al rientro in Italia) , altri che si fanno coinvolgere in  affari dubbi ecc ecc
Perciò il costo della vita (che " se si sta tranquilli" è piu basso che in Italia, circa la metà,) NON deve essere l unico parametro di scelta di un paese. sopratutto se così lontano da casa!
Se però si è accorti allora si può diventare il paese dei sogni ...ma sempre con un piede in Patria perche qui noi siamo solo Farang!
.

Bahh io vivo in Thailandia da diversi anni, prima di stabilirmi qui, venendoci spesso,ho provveduto a fare una sintesi con dei dati di fatto sul paese; risultato, se vieni qui avendo abbastanza fondi per goderti la vita, è un paradiso. Ma se vieni con una pensione da 2000 euro o con la voglia di aprire "qualcosa " i guai ed i problemi sono maggiori che in Europa.
Non ho detto Italia perchè a questo punto penso  che le problematiche si equivalgano. Se poi non si conosce nemmeno, non dico il Thai, ma l'inglese, che lo parla più o meno il 7% della popolazione in modo non fluente, e non si hanno esperienze di expat, è meglio restare dove si è.

Nuova discussione