Il sistema sanitario in Portogallo

Più recentemente, il Portogallo sta rendendo uno dei più grandi giornali europei un esempio di stabilità e apertura grazie alla sua politica di accoglienza dei migranti.
Ma c'è una cosa che i portoghesi stanno faticando a cambiare: il loro sistema sanitario.

E sì, perché se hai la sfortuna di ammalarti o di ferirti e se hai bisogno di un passaggio in pronto soccorso, probabilmente affronterai le infinite aspettative nei loro centri di cura (centros de saúde) o nei loro emergenze che ti faranno rimpiangere tutte le tue scelte nella vita fino a quel momento.

eventualmente quale assicurazione fare e quanto costa .

Buongiorno a Tutti e a Chummy
Riporto qui di seguito quanto potrebbe essere di indicazione:

Assicuratrice Fidelidade:
PIANO DE SEGURO DE SAUDE MULTICARE:
Esistono:

Multicare 2 per €549,24/annuo, €45,32/m;

Multicare 3 per €985,70/annuo, €81,69/m;

Multicare 3 (3 é corretto)) per €1.143,87/annuo,€94,88/m.

Ovviamente i suddetti valori sono riferiti ad una polizza stipulata nell'ottobre 2017 per una persona di 57anni (Non sono io).

Alla suddetta polizza (si é optato per Multicare 2) é  stata stipulata una ulteriore "supplementare"di 158,76/annuo, €13,63/m.

Non riporto le coperture ma con i suddetti elementi puo' informarsi e sarà detto tutto quanto.

Molto cordialmente,

alfredo luigi caruso

Io ho provato alla mi banca CGD, dove hanno una assicurazione sanitaria, ma, "molto rispettosamente" mi hanno detto che sono già fuori età, oltre 60 anni.... E che quindi...ci dispiace molto.... Ma non possiamo assicurarla. Ovvero gli ultrasessantenni sono già fuori tempo massimo. Non so se altri fanno qualcosa per gli over 60.

Buongiorno a Tutti e a Alexmarti,
L'anno scorso a giugno ho stipulato una polizza sanitaria con Fidalidade  (anni 68).
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

buongiorno,
la banca santander totta offre una assicurazione aprendo un conto corrente

Se vi rivolgetevi alla Multicare Fedilidate gruppo tra i più importanti, anche per l assicurazione auto, troverete un assicurazione ad hoc per gli ultrasessamtenni, se non ricordo male si aggira sui 60, 70 euro mese ma c è con certezza. Cordiali saluti

Alberto le banche fanno il loro lavoro, c è il costume di pensare che nelle banche si trovi sicurezza e competenza, sarà pure così, ma ve la fanno pagare. Guardate oltre si risparmia.

ma allora il sistema sanitario pubblico in Portogallo non funziona?

Salve Omero, noi siamo al Nord a Povoa de Varzim e per esperienza diretta mia nel 2016 a Porto,  recentemente (mese di agosto e settembre) qui a Povoa nonchè a Villa do Conde abbiamo riscontrato un buon servizio ed anche rapidità per fissare le visite e gli appuntamenti andando sia che mio marito per motivi differenti al servizio di pronto soccorso.

E posso assicurare che i miei timori sull'aspetto sanità sono l'aspetto che tutt'ora non avendo ancora il medico di famiglia mi crea una certa dose di ansia.
Ovviamente come in Italia esistono i colori come codice di ingresso per valutare le priorità.
_20 agosto (prima volta) abbiamo aspettato entrambi solo due ore ed a mio marito dopo una serie di accertamenti immediato è stato dato appuntamento ad una visita approfondita per la settimana seguente, a seguito della stessa sono stati fissati tutti gli appuntamenti per procedere nel controlli ad hoc e siamo rimasti stupiti che saranno tutti  entro questo mese di settembre (talvolta a Bologna e l'Emilia è citata come una tra le regioni migliori di Italia eppure spesso occorre tempo anche per le prestazioni specialistiche) INOLTRE nella prenotazione sono indicati i nominativi dei medici e dei tecnici di laboratorio che saranno presenti al momento dell'esame.

Per me si è trattato di una infezione all'orecchio dopo la visita con ottorino mi hanno prescritto antibiotici ed altro medicinale all'uopo.
_8 settembre la settimana scorsa sono ripresi i dolori e quindi tornata al pronto soccorso, giornata infausta e piena di urgenze aihimè. (era sabato)
All'accettazione mi subito avvisata che non era presente lo stesso medico della volta precedente chiedendomi se volevo tornare, io ho preferito aspettare non stando per niente bene.
Morale: 6 ore di attesa ...pero' quando è stato il mio turno il medico che mi ha visitato non essendo uno specialista e temendo complicazioni ha predisposto l'invio a Porto immediato tramite il servizio con una mezzo gestito dai Bomberios (Vigili del Fuoco) ero anche preoccupata per l'eventuale spesa da sostenere.  Mi è stato spiegato che essendo una decisione dello stesso medico che mi ha  visitato non dovevo nulla.
Solo  16,00 il normale ticket di base.
Lo stesso vigile mi accompagnato all'accettazione assicurandosi che fossi presa in carico celermente all'Ospedale San Jao di Porto e dopo pochi minuti ero dallo specialista.

Vorrei precisare che dopo una attesa cosi lunga dalle 12.00 alle 18,00  essendo stanca ed addolorata sono andata un po' tilt quando mi parlato di dover andare in ambulanza a Porto.
Fuori avevamo le bici, il mezzo principale per muoverci ( non abbiamo auto per scelta) i cellulari di entrambi scarichi ed anche un po' fame ovviamente e preoccupati che se rimanevano li potessero rubarle ad entrambi. (per una ci è già successo all'inizio della nostra permanenza).
L'impiegata allo sportello ha capito la situazione, prima si è premunita di verificare con la sicurezza presente all'interno se poteva esserci un luogo dove tenerle, ma non c'era. Quindi ci ha consigliato di portarle a casa (siamo a 20/30 minuti a piedi) tornare senza angustiarsi e quando saremmo arrivati avrebbe chiamato ambulanza. Cosi è stato con una cortesia estrema e in meno di mezz'ora ero al San Jao.
Non posso sapere se in Italia alla accettazione del Pronto Soccorso una addetta avrebbe avuto la stessa partecipazione e premura  di informarsi per le nostre biciclette. Qui è stato cosi.

Per adesso posso dire che per noi ha funzionato in maniera lineare.

Per altre zone del Portogallo non saprei dirti.

smentisco assolutamente
non so in quale borgo sperduto abiti il gatto Chumy ed in quale disgraziato veterinario si sia imbattuto
per quanto riguarda Porto nella mia freguesia (Foz) il "centro de saude" funziona benissimo, tre medici sono continuamente a disposizione a 4 € per la visita generica
per il pronto soccorso dell'ospedale, ho dovuto rivolgermi loro due volte, una per un'amica in visita che aveva avuto un problema, ed una per me per una dolorosa distorsione alla caviglia
in entrambi i casi, di notte, radiografia immediata, visita dell'ortopedico di turno, ottimo servizio, assistenza immediata, attesa venti minuti, e pagamento di un ticket minimo
devo dire che il tutto é molto meglio dell'assistenza sanitaria pubblica della mia città di origine, Torino, alquanto allucinante
gradirei leggere altre esperienze
un caro saluto a "gatto" Chumy e a tutt gli amici del blog
Darioi

Il sistema Sanitario in  ogni Paese ... è organizzato sulla carta UNIFORME in tutto il Paese ma nei fatti avrà un'efficienza differente da località a località.

Per emergenza AMMINISTRATIVA locale ... (mancata programmazione sui flussi)
c'è la carenza in taluni centri Algarvi dei medici di base ... questo anche perchè i vecchietti expat  gravano sul sistema ed il fenomeno è abbastanza recente.

In tal senso è recentissima la notizia di un aumento delle assunzioni e assegnazioni di medici per sopperire  appunto in Algarve ed anche in altre zone del paese.

Ovunque ci sono gli "orari" della giornata nei quali si è serviti subito per mancanza di "concorrenti" ...  sto pensando alla citazione notturna di Dario.

INSOMMA non si può generalizzare e nemmeno dire che  (esempio a caso)  COIMBRA è super (o la peggiore) come assistenza ... perchè comunque il dato sarebbe:

riferito a quel momento inteso come periodo amministrativo gestionale

riferito a quella data fascia oraria ore 11 di un lunedì piuttosto che le 3 del mattino di un  giovedì

riferito a quel dato periodo dell'anno che climaticamente provoca eventi (penso al ghiaccio del nord italia ... ehhheeee ma non è il caso del PT ..)

Sicuramente in PT c'è attenzione al Sociale inteso .... LE PERSONE ...

In questo Paese come testimoniato da tanti utenti c'è una DIVERSA e MIGLIORE vicinanza // calore tra le persone  e questo non può che tradursi in un miglior rapporto anche quando ci si interfaccia con le istituzioni ...   e  la SANITà è un'istituzione.

Un saluto

"In questo Paese come testimoniato da tanti utenti c'è una DIVERSA e MIGLIORE vicinanza // calore tra le persone  e questo non può che tradursi in un miglior rapporto anche quando ci si interfaccia con le istituzioni ...   e  la SANITà è un'istituzione."
Queste parole di Stefano, per chi come me che ha lavorato vent'anni nella sanità italiana sono musica😀👍.
Per esperienza diretta so che l'attenzione alla persona rappresenta il primo fondamentale elemento della cura.
Se il Portogallo è così, senza aver (fortunatamente) sperimentato direttamente, dico che offre un buon servizio sanitario.

Buongiorno a Tutti e a Giorugge e a Sbertan,
per esperienza diretta e personale, vivendo da circa 2 anni in Portogallo,  posso categoricamente affermare che il sistema sanitario funziona molto bene e rispetto all'italia c'è di più il rispetto del paziente da parte del corpo medico sanitario che io, utilizzatore frequente di ospedali e cliniche private in italia, in 26 anni, non ho mai notato e peggio ancora avuto.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Un saluto a tutti,
Se ho ben capito una volta ottenuta la residenza si sceglie un medico di base .
Per la prescrizione dei farmaci è come in Italia ? Fila dal medico, prescrizione, farmacia e tiket ?
Per i farmaci salva vita vale anche in PT l'esenzione ?
Ancora ....
Quando si torna per 5/6 mesi in Italia chi mi prescrive i farmaci di cui sopra ?
Se devo fare degli esami di laboratorio in Italia chi mi prescrive per la prenotazione ?
Scusate la rsffica di domande, ma sia io che mio marito prendiamo le classiche pillolette quotidiane
Grazie

interessante.Vorrei saperlo anche io

Buongiorno a Tutti e a Ester lospinoso,,
In sintesi riporto quanto già  esistente nel dito in merito alla SANITÀ pubblica portoghese:
1) il medico di base non é  di facile attribuzione e ciò é  dovuto al fatto che i medici sono pochi; ciò  non toglie che si ha ugualmente l'assistenza dal medico di turno nel Centro de Saude di Area.
2 il sistema sanitario portoghese é come in italia dal punto di vista professionale e molto di più  dal punto di vista di rispetto per il paziente;
3) le medicine sono prescritte dal medico del Centro de Saude e per eventuali e sensazioni per patologie invalidanti é  necessario fare riconoscere l'invalidità italiana dalla Commissione medica del proprio Cenyro de Saude. Con tale riconoscimento si potrà usufruire della partecipazione dello Stato per i medicinali;
4) Per i salva vita é  necessario come precedentemente detto che ci sia il riconoscimento della patologia invalidante dalle autorità portoghesi. A questo proposito é  necessario avere la propria documentazione medica tradotta in portoghese(preferibilmente) o in inglese ed avere il FOLLOW-UP in inglese rilasciato dalla struttura medico/ospedaliera che ha assistito il paziente in italia.;
5) Per essere assistiti in italia al rientro non ci sono problemi in quanto sia lez medico di famiglia che l'ospedale per visite e prescrizioni mediche provvederanno all'intera assistenza.
L'importante é  che al rientro si conformi alla  propria ex ASL che a suo tempo ha rilasciato lo stampato S1 del rientro provvisorio in italia.
Con un po'  di pazienza potrebbe trovare tutte le risposte in merito alla SANITÀ nel sito di Expat in quanto l'argomento é stato lungamente Trattato.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Grazie infinite Alfredo, molto esauriente, nel forum sanità recente non avevo trovato nulla

Nuova discussione