Close

La sanitÓ in Portogallo

Salve a tutti,

come funziona il sistema sanitario in Portogallo?

Come giudicate la qualitÓ delle cure mediche in Portogallo?

Quali sono le principali differenze tra settore pubblico e privato?

Eĺ consigliato stipulare unĺassicurazione sanitaria privata in Portogallo?

Grazie per condividere con noi la vostra esperienza!

Francesca

Anche io sarei interessata ad approfondimenti :)

Lo scoprirò l'ottobre prossimo quando mi trasferirò in zona Setùbal

@ Miguel349 > Facci sapere allora, buon trasferimento  :)

Francesca

Grazie Francesca, a riveder le stelle (dell'Europa unita, dopo la stella nella falce di luna tunisina)

Salve a tutti,
siccome anche noi siamo intenzionati a trasferirci in Portogallo, sarebbe utile avere notizie

Anche noi vorremmo trasferirci. Avete obbiettivi già individuati voi? Quando pensate di trasferirvi? Non sarebbe male scambiare due idee. Noi vorremmo andare per dicembre  per avere un primo contatto col territorio. Saluti

Salve a tutti,

vi ricordo che questa discussione è dedicata alle informazioni sulla sanità in Portogallo, grazie per non portarla fuori tema.

Grazie per la collaborazione,

Francesca

Abbiamo una novitá circa le assicurazioni private.

I supermercati Continente offrono una assicurazione a tutti i clienti possessori del loro "cartão" - che è gratuito e dá molti sconti su tanti prodotti.
L'unica cosa necessaria è spendere ogni mese 50 Euro. Dopodiché, si ha diritto ad usufruire dei varii sconti proposti.

Ricordo sempre che un'assicurazione privata non risolve tutti i problemi, soprattutto perché non si puó scegliere il medico o la clinica. Ogni compagnia di assicurazione stipula accordi solamente con alcuni medici e alcune cliniche.
Comunque, giá che questa tessera è gratuita, credo possa sempre essere un piccolo aiuto.

Esiste anche la possibilitá di avere una tessera della Croce Rossa Portoghese (io pago 8.50 € al mese) che permette, in caso di necessitá, di avere un medico a domicilio nelle ore in cui alla mutua non ci sono dottori di servizio (dalle 20.00 sino al mattino dopo).
Da qualche mese esiste un nuovo servizio per cui, chiamando un numero di cellulare, a qualunque ora, si puó avere una ambulanza e puó anche arrivare la polizia (GNR) se necessario.

Io sono sempre dell'idea che è meglio pagare uno specialista quando se ne ha bisogno piuttosto che spendere ogni mese tanti soldi per un'assicurazione, ma questo dipende anche dalla salute di ognuno di noi.
Ci sono persone che hanno bisogno di essere assistite da un medico con molta frequenza o che devono fare sempre esami ecc. In questo caso forse un'assicurazione privata puó essere di aiuto.

Quanto costa la visita presso uno specialista? ed i medicinali devono essere pagati in toto ? Esistono delle cliniche private presso le quali poter effettuare un ricovero convenzionate?

Chi necessita di medicinali salva vita (tali sono quelli per la pressione, colesterolo, tachicardia. ecc.) ha un medico condotto cui fare riferimento quando ha terminato la sua scorta di ''pastiglie''? Deve pagarsi i medicinali interamente? Ha la possibiltà poi, come in Italia, di scaricare parzialmente le spese sulla denuncia dei redditi? Grazie.

non ho ben capito... come fai ad avere la scorta e poi pagare le medicine e scaricarle!!!
grazie  sandro

Mi sono spiegato male. Per scorta intendo la quantità di medicinali salva vita che mi prescrive il medico di base per un certo periodo, un mese o due. Passato tale periodo io torno dal medico di base e chiedo la nuova ricetta con la stessa quantità di medicine  che ho appena finito di consumare. Lo scontrino che mi viene rilasciato in farmacia, lo tengo per la denuncia dei redditi in modo che una parte dell'importo mi venga restituita.
Chiedevo se in Portogallo ci sta un medico condotto che ti fa la ricetta per andare in farmacia a comperare le medicine salva vita e se poi, come in Italia, c'è la possibilità di mettere la spesa nella denuncia dei redditi.
Comunque l'importante sarebbe avere un medico di base come in Italia che ti prescriva le medicine necessarie.
Grazie. Primo.

in italia le medicine prescritte con ricetta rossa (principio attivo )  sono dispensate gratis
se prendi la specialita di tua scelta paghi la differenza ........e la puoi scaricare
in portogallo come funziona ????
cordialmente C.A.

In Portogallo dopo avere la residenza puoi scegliere il medico di famiglia. Costa 4.50€ ogni visita.
Gli specialisti uguale ma se sono privati costano da 65 a 70€ la visita.
Il pronto soccorso ha un ticket di 14€
Le medicine in farmacia hanno un ticket il costo viene indicato nella ricetta per ogni medicamento di solito sono cifre irrisorie 2, 3€ dipende dei medicinali.
Gli esami di laboratorio hanno un ticket simile alle medicine io ho fatto dei rx di 1,50€ ecografie 2€ ecc.
Le medicine in Portogallo hanno costi molto inferiori rispetto all Italia esempio efferalgan 2€ mentre in Italia può costare 8 o 9€
Seroquel in Italia prezzo 203€ in Portogallo lo stesso medicinale 109€
In Italia se hai l epatite c e non hai dei milioni da spendere o muori o vai in india al mercato nero a comprare il vaccino in Portogallo è possibile avere il vaccino dal servizio nazionale di salute.
Non è tutto rose e fiori ovviamente alcune cose funzionano meglio in Italia altre in Portogallo.
In Portogallo il servizio sanitario funziona meglio nelle zone di Lisbona e Oporto ma peggio nelle altre zone interne del paese
Cosa interessante sia le medicine spese mediche che alimenti e quasi ogni spesa può essere detratta dall irpef (irs) e viene registrata automaticamente nel portal delle finanza.

Ho dato la risposta alle tue domande sopra comunque si è tutto molto simile all Italia in tutto.

Funziona più o meno allo stesso modo.
Una cosa che bisogna ricordare prendete nota delle medicine che vi servono non la marca ma il principio attivo.
I nomi possono essere diversi in Portogallo rispetto all Italia ma i principi attivi sono identici.
Esempio se chiedete qui efferalgan non capiscono cosa sia ma se andate in farmacia e chiedete paracetamolo te lo dano subito.

grazie ...per le notizie che mi hai dato ..........se ho altri dubbi riformulero  le domande
C.A.

Grazie mormon, veloce e concreto.
Buon anno

Vorrei specificare il seguente...
Se ancora non avete la residenza non vi viene assegnato il medico di famiglia ma sarete ugualmente visitati dal medico sporadico con le stesse caratteristiche del medico di famiglia stessi costi stesse modalità applicate ai residenti.

Nel centro de saude o ospedale vi chiedono un documento di identità anche BI italiano insieme alla tessera sanitaria europea.

grazie per la risposta .......sempre puntuale ...la BI sta per D.I.  documento identità  italiana
se cosi non è...........cosa vuol dire ??
cordialità C.A.

BI=bilhete de identidade
Sarebbe
CI=carta d'identità
Scusate italiano e portoghese sono cosi somiglianti che mi confondo spesso con i termini.   :unsure

ciao a tutti, qualcuno può cortesemente dirmi se dopo avere consegnato il Modello S1 presso il Centro de Saùde di zona dove si vive ed ottenuto un medico di base bisogna comunicare qualcosa all'ASL in Italia.

Sono in Algarve dallo scorso Maggio, a Giugno ho presentato il Mod. S1 ed ottenuto l'iscrizione al sistema sanitario portoghese, questa mattina mi ha telefonato un funzionario dell'ASL di Bergamo per chiedermi se avevo consegnato il Mod. S1 perchè loro non hanno ricevuto nulla.

Grazie

mormon :

BI=bilhete de identidade
Sarebbe
CI=carta d'identità
Scusate italiano e portoghese sono cosi somiglianti che mi confondo spesso con i termini.   :unsure

:)

Cartão de Cidadão.

Moderato da Francesca 2 mesi fa
Motivo : Fuori tema + Usa messaggeria privata per stabilire un contatto con l'utente desiderato

salve! io sono iscritto da poco,  la mia intenzione e di trasferirmi in pt per potere vivere pi dignitosamente, ma la cosa che vorrei sapere e questa: se una volta trasferito, perderei il diritto a essere curato in italia se avessi il bisogno di cure? oppure mantengo il diritto? io faccio una cura salvavita qui in italia e non vorrei perdere il diritto a potermi curare e vivere> grazie anticipato per la risposta

ciao Claudio
purtroppo la perdi

Salve Fabio
Anche alle ASL,come le sedi INPS,ognuna ha misure diverse.
Io prima di partire ho richiesto il mod S1 alla mia asl,dopo 2 settimane di attesa me lo hanno dato,ed in Portogallo ho fatto l iscrizione.
Il resto non saprei dirti
Fabio

Come residente estero avrai:

- diritto all'assistenza in PT  e  medico di base in PT
dovrai ovviamente registrartipresso la sanità portoghese con modulo predisposto da  sanità italiana

- diritto all'assistenza in ITALIA  presentandoti al pronto soccorso  fino ad   massimo di 90gg


Perderai  il medico di base in Italia

Un saluto

ok, ma io faccio visite periodiche in ospedale che sono programmate ogni due mesi, non tramite medico di base

ed essendo sempre cittadino italiano dovrei mantenere il diritto a mantenere il diritto alle cure, almeno dopo avere versato contributi per tutta la vita

Saranno anche programmate ma sono il termine di un percorso iniziato sicuramente con il medico di base in merito ad una patologia accertata.

La cittadinanza italiana è una cosa la Residenza fiscale (LE TASSE)  un'altra.

Si ha diritto ad avere le cure dove si è residenti e si può essere residenti unicamente in 1 posto ....   

Potete sempre verificare sul sito della vostra AUSL

AGGIUNGO

perchè il concetto sia chiaro

almeno dopo avere versato contributi per tutta la vita

giustamente ed altrettanto ha fatto lo stato Italiano che ti ha garantito assistenza.

Ora i contributi li pagherai allo stato Portoghese (quota ZERO) che ti darà assistenza.

Meglio che ti informi sul livello  che ti serve nella zona dove andrai .... o  meglio.... se  serve un livello particolare di cura  scegli la zona in base all'offerta della cura   che  sei obbligato a seguire ....  che so .... LISBONA piuttosto che Albufeira.

Ti tranquillizzo, perché in questo caso, quando torni per un periodo in Italia, se sei iscritto all’ AIRE o se sei titolare di una pensione italiana o emigrante, hai diritto all’assistenza sanitaria da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Ma fai attenzione: l’assistenza sanitaria è limitata alle prestazioni ospedaliere urgenti, per un periodo massimo di 90 giorni nell’arco dell’anno (anche non continuativi) a condizione che tu non abbia una copertura assicurativa, pubblica o privata.

grazie , ho letto questo sul sito (madreinitaly.info/liscrizione-allaire-e-lassistenza-sanitaria), comunque lo chiedero anche presso la assl quando decidero di fare il grande passo, io sono un impiegato statale e prima ero nelle forze dell'ordine, mi sono distrutto la salute e il resto della mia esistenza per fare il mio dovere, non voglio credere che dopo tutto se rientro per brevi periodi per controlli mi lascino schiattare sulla porta dell'ospedale quando danno l'accompagnamento a stranieri che non hanno versato mai un solo minuto di contributi, e dopo che l'anno ottenuta rientrano nei loro paesi di origine dove possono vivere come dei pascia'

Ehm  scusa  Claudio...  ma  sei nuovo e  voglio pensare che tu abbia letto    poco su questo FORUM.

Scrivi che sei  statale,  quindi  sarai (se già non sei) pensionato INPS gestione separata ex.INPDAP ?

Se così fosse in  Portogallo NON ripeto NON avrai la pensione  DETASSATA  che per scelta dello stato italiano viene versata DETASSATA SOLO   a  chi si trasferisce in TUNISIA, BULGARIA,AUSTRALIA,CILE.

Ci sono  DISCUSSIONI  in tal senso sul  Forum

rientro per brevi periodi per controlli

quanto detto prima, ti accolgono, ma tramite Pronto Soccorso,  la prosecuzione della tua attuale situazione di controlli concordati penso che sia impossibile,non sarai più nelle LORO liste.

Dovrai concordare questo processo con l'analoga struura portoghese previa prima visita presso il NUOVO medico di base della  sanità Portoghese.

l'accompagnamento a stranieri che non hanno versato mai un solo minuto di contributi, e dopo che l'anno ottenuta rientrano nei loro paesi di origine dove possono vivere come dei pascia

gli diamo il permesso di soggiorno,  esattamente come i portoghesi faranno con te.

INOLTRE   in caso di espatrio di persona che abbia l'accompagnamento, cittadino ITALIANO,  sarà tolto il sussidio di accompagnamento 

Per forza, noi  glielo diciamo e lo stato lo toglie.

GLI STRANIERI  mica lo dicono, tornano al loro paese semplicemente, siamo noi a  fare i controlli mirati ... ma sai quanti sono ....

grazie! ex inpdap fino al 2004 inps dal 2004 fino a oggi, ma ho letto sul forum che dal 2016 sono tutti uguali ed e stato tolto questa limitazione

comunque apena posso faccio una vacanza il pt e chiedero notizie a un medico del posto in merito alla mia situazione grazie per le informazioni

NON SONO D'ACCORDO

Leggi meglio sul forum, non è stato parificato nulla.

L'unica possibilità è che tu  abbia fatto una ricongiunzione presso altro ente NON STATALE e  che tu ora sia in INPS  gestione separata  con contribuzione PRIVATA

Non so dove adesso tu lavori, ma  informati  MOLTO BENE e dico MOLTO BENE, cioè all'INPS oppure presso un patronato, e  fallo subito.

Potresti  inutilmente pensare al Portogallo e potrebbe convenire la Tunisia o la Bulgaria.

Ripeto NON SONO STATE PARIFICATE le "origini" delle pensioni.

Gli STATALI non beneficiano.

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo

Voli per il Portogallo

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo in Portogallo

2 milioni di utenti!

A pi¨ tardi