Scheda informativa Venezuela


Il Venezuela vanta paesaggi incredibili che vanno dalla giungla amazzonica e dalle cime innevate delle Ande fino alla costa caraibica. È un paradiso in terra, e uno dei paesi più altamente urbanizzati dell’America Latina, con un enorme potenziale per raggiungere uno sviluppo economico e sociale sostenibile.

Possiede uno dei più grandi giacimenti petroliferi accertati al mondo, oltre a enormi quantità di risorse naturali, come ferro, carbone, bauxite e oro. Tuttavia, sono ancora molto i Venezuelani che vivono in povertà, spesso in baraccopoli che si estendono sulle colline, e la sicurezza personale - in particolare a Caracas - è probabilmente peggiore rispetto a qualsiasi altra parte del continente.

Dai primi anni 2000 fino alla fine del 2014, gli introiti derivanti dagli alti prezzi del petrolio hanno permesso all’ex presidente Hugo Chavez di agire come una sorta di Robin Hood, versando i miliardi di dollari derivanti dalla ricchezza petrolifera venezuelana in grandi programmi sociali chiamati “misiones”, che sono stati implementati per fornire servizi e risorse a quelle parti della popolazione estremamente povere e precedentemente trascurate. Tuttavia, durante questo periodo di boom, il Venezuela non ha avuto la previdenza di accumulare risparmi per attenuare eventuali adeguamenti economici, e il crollo dei prezzi petroliferi internazionali, insieme a politiche inadeguate, ha provocato una grave crisi economica.

Poiché l’iperinflazione ha eroso i redditi, il consumo privato è comprensibilmente crollato e si è verificato un drastico calo degli investimenti e delle importazioni. Il Venezuela, infatti, si trova ora ad affrontare una stagflazione maggiore e a combattere la sfida di proteggere una vasta popolazione che vive in povertà. Tutto ciò, comunque, ha aperto delle opportunità per i professionisti stranieri nei settori degli aiuti e della micro finanza.

La sfida più pressante del Venezuela è quella di contenere gli squilibri macroeconomici che hanno già invertito i precedenti progressi sociali. Il paese ha la necessità di migliorare il clima degli investimenti per rafforzare le sue prospettive di crescita a lungo termine e diversificare le esportazioni per ridurre la sua estrema vulnerabilità alle fluttuazioni del prezzo del petrolio, poiché la dipendenza del paese dal settore degli idrocarburi è nettamente aumentata (il petrolio rappresenta il 96% delle esportazioni).