Cercare lavoro ad Abu Dhabi

Lavorare ad Abu Dhabi
Shutterstock.com
Pubblicato 2022-08-02 15:17

Abu Dhabi può non essere così popolare come l'emirato di Dubai. Tuttavia, negli ultimi anni, questa destinazione ha ricevuto un'attenzione sempre maggiore da parte della comunità internazionale, sia per quanto riguarda il turismo che per gli affari.

Trasferirsi ad Abu Dhabi per lavoro ha i suoi pro e i suoi contro. Da un lato, è possibile acquisire una preziosa esperienza di lavoro e di vita in un ambiente internazionale e vivace, fare carriera ed esplorare nuove opportunità professionali. Dall'altro, negli ultimi anni Abu Dhabi è diventata una città molto costosa, con canoni d'affitto elevati e costi di vita quotidiani elevati. Per questo motivo, agli espatriati che si trasferiscono ad Abu Dhabi si consiglia di valutare attentamente la propria situazione finanziaria e di considerare i potenziali guadagni rispetto alle spese essenziali.

Le opportunità di lavoro per gli espatriati ad Abu Dhabi sono molteplici nel settore dell'ospitalità e dei servizi (commercio, ristoranti, alberghi, trasporti, magazzinaggio, comunicazione, finanza, assicurazioni, immobiliare, servizi alle imprese, servizi alla comunità, servizi sociali e alla persona, intrattenimento, ecc.) Anche l'edilizia e l'immobiliare sono campi promettenti e il mercato della tecnologia è attualmente in forte crescita.

Condizioni di lavoro ad Abu Dhabi

Tenendo conto dell'alto costo della vita ad Abu Dhabi, agli espatriati vengono generalmente offerti pacchetti piuttosto generosi. Se gli stipendi percepiti dagli stranieri si mantengono stabili, va evidenziato che i prezzi continuano a salire.

Cosa aspettarsi da un pacchetto per espatriati ad Abu Dhabi?

Naturalmente, lo stipendio, i bonus, le provvigioni, ecc. saranno determinati dalla posizione per cui vi candidate, dalle vostre competenze professionali e dall'azienda che vi assume. In molti casi, tuttavia, agli espatriati che si trasferiscono ad Abu Dhabi per lavoro viene offerto un alloggio aziendale (o un'indennità di alloggio), biglietti di andata e ritorno per tornare a casa durante le vacanze, agevolazioni per l'istruzione dei figli e altri vantaggi.

La maggior parte dei datori di lavoro vi offrirà almeno 30 giorni di ferie annuali, oltre ai giorni festivi. Avrete inoltre a disposizione fino a 90 giorni di congedo per malattia - con 15 giorni di retribuzione integrale se fornite un certificato medico. Le donne hanno diritto ad almeno 45 giorni di congedo di maternità dopo aver lavorato in azienda per almeno un anno. Per un anno e mezzo dopo il parto, le donne hanno diritto a due pause aggiuntive di 30 minuti per allattare il bambino.

Importante:

Il vostro datore di lavoro è obbligato per legge a fornirvi un'assicurazione sanitaria. Alcune aziende offrono anche una copertura per i familiari a carico, in caso contrario è necessario acquistare separatamente l'assicurazione medica per la propria famiglia.

Ricerca di lavoro ad Abu Dhabi

Uno dei vantaggi di internet è che potete iniziare la ricerca di lavoro anche al di fuori degli Emirati Arabi Uniti. In ogni caso, informarsi sul mercato del lavoro di Abu Dhabi è assolutamente necessario prima di organizzare il trasferimento.

Ci sono molte riviste online (Gulf News, Khaleej Times o Emarat Al Youm (disponibili in inglese) che pubblicano regolarmente le offerte di lavoro del momento. Inoltre, esistono numerosi siti web per la ricerca di impiego dove è possibile trovare annunci di lavoro ad Abu Dhabi in diversi settori.

Date un'occhiata a Bayt, Gulf Talent, Indeed e altri.

Un altro strumento valido per la ricerca di lavoro sono i social media professionali, come Linkedin. Tenete aggiornato il vostro profilo, aggiungete un link con il vostro CV e modificate il vostro profilo in base alle posizioni per cui intendete candidarvi. Potreste anche cambiare il vostro stato in " disponibile a trovare un nuovo lavoro" e la vostra ubicazione in "Abu Dhabi", in modo che i potenziali datori di lavoro e cacciatori di teste possano trovare più facilmente il vostro profilo.

I professionisti più esperti potrebbero trovare più conveniente rivolgersi alle agenzie di headhunting. In questo caso, potete contattare direttamente un'agenzia di reclutamento e descrivere la posizione che state cercando. Alcune agenzie di reclutamento hanno uffici ad Abu Dhabi, tra cui Michael Page.

Se siete già ad Abu Dhabi, cercate di ampliare la vostra rete professionale. Partecipate a incontri professionali e conferenze. Potete anche consultare il National Career Exhibition negli Emirati Arabi Uniti.

Per cominciare, sistemate il vostro CV e scrivete la lettera di presentazione. Non esiste un formato specifico di CV a cui attenersi quando ci si candida per un lavoro ad Abu Dhabi. Gli espatriati che lavorano qui provengono da tutto il mondo e i datori di lavoro locali sono abituati a una varietà di formati di CV e stili di scrittura.

Per questo motivo, è fondamentale presentarsi al meglio e assicurarsi che la propria esperienza e le proprie competenze siano esposte in modo chiaro e accattivante.

Esistono due modelli di CV. Uno è incentrato sulla vostra esperienza lavorativa e vi permette di elencare i lavori che avete svolto di recente in ordine cronologico inverso. L'altro è basato sulle competenze. Si tratta di un'opzione preferibile per chi non ha ancora molta esperienza lavorativa. In questo caso, il CV elenca le vostre competenze specifiche piuttosto che l'esperienza lavorativa. In alternativa, potete sempre utilizzare una combinazione dei due formati.

Buono a sapersi:

Negli Emirati Arabi Uniti è consuetudine inserire nel CV più informazioni personali rispetto, ad esempio, agli Stati Uniti. La maggior parte dei CV menziona l'età, la nazionalità e include una foto.

Insieme al CV, è necessario allegare anche una lettera di presentazione che è fondamentalmente un'introduzione al vostro CV e un'occasione per attirare su di voi l'attenzione del potenziale datore di lavoro. Le lettere di presentazione non dovrebbero essere lunghe più di una pagina ed è meglio mantenerle sintetiche e mirate. Devono spiegare perché vi candidate per la quella posizione specifica e cosa vi rende un buon candidato per il posto di lavoro.

Importante:

Sappiate che come espatriati non avrete accesso alla previdenza sociale.

Buono a sapersi: Negli ultimi anni, gli Emirati Arabi Uniti hanno puntato molto sulla loro strategia di emiratizzazione, volta ad aumentare il numero di dipendenti locali nel mercato del lavoro. Alcuni posti sono disponibili solo per gli emiratini, soprattutto nel caso di stage in aziende internazionali.

Visto di lavoro per gli Emirati Arabi Uniti

I permessi di lavoro sono rilasciati dal Ministero delle Risorse Umane e dell'Emiratizzazione (MoHRE) degli Emirati Arabi Uniti, e sponsorizzati dal vostro datore di lavoro. Senza permesso, non potete lavorare negli Emirati Arabi Uniti. La validità del permesso di lavoro è di due mesi dalla data di rilascio.

Le formalità da espletare, come la visita medica, l'ottenimento della carta d'identità emiratina e la labour card, sono sponsorizzate dal datore di lavoro; il permesso di residenza per lavoro viene timbrato sul passaporto entro 60 giorni dal rilascio. Il permesso di soggiorno per motivi di lavoro viene rilasciato dalla Direzione Generale della Residenza e degli Affari degli Stranieri (GDRFA) dell'emirato in cui si lavora.

Non è possibile sponsorizzare membri della famiglia se le procedure per il rilascio del visto di lavoro non sono state completate. Se vi trovate al di fuori degli Emirati Arabi Uniti, potete contattare i centri per il rilascio dei visti presenti in diverse parti del mondo. Questi centri sono istituiti dal Ministero delle Risorse Umane e dell'Emiratizzazione (MoHRE) e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il loro obiettivo è quello di spiegare le norme e i regolamenti tra dipendenti e datori di lavoro.

Importante:

Per poter lavorare ad Abu Dhabi, è necessario essere sponsorizzati da un datore di lavoro. Lavorare con un visto turistico o di visita è illegale.

Per richiedere un permesso di lavoro, il passaporto deve essere valido per almeno sei mesi dopo la data di ingresso negli EAU.

Tasse ad Abu Dhabi

All'inizio di questo articolo abbiamo detto che Abu Dhabi è nota per il suo alto costo della vita. Per questo motivo, sarete felici di sapere che ad Abu Dhabi - cosi come nel resto degli Emirati Arabi Uniti - non ci sono imposte sul reddito. Ciò significa che potrete godere di uno stipendio esentasse. L'unica cosa da tenere in considerazione è la situazione fiscale nel vostro Paese d'origine. Se tra gli EAU e il vostro Paese d'origine esiste un trattato contro la doppia imposizione, allora non dovreste pagare alcuna imposta. In linea di principio, dovreste registrarsi come non residenti nel vostro Paese d'origine.

Qualifiche per lavorare ad Abu Dhabi

Le professioni negli Emirati Arabi Uniti sono generalmente suddivise in cinque livelli di competenza. Le professioni che rientrano nei livelli da uno a tre sono lavori impiegatizi (nel campo degli affari, della medicina, del marketing, della finanza, ecc.) - per qualificarsi per queste posizioni, è necessario possedere titoli di studio e certificati che attestino la propria competenza nel settore. La maggior parte delle aziende accetterà un titolo di studio proveniente dal vostro Paese d'origine, e vi chiederà probabilmente di farlo convertire nel corrispettivo locale.

Per quanto riguarda la lingua, per la maggior parte delle posizioni è necessaria una buona padronanza dell'inglese. La conoscenza dell'arabo vi darà sicuramente un vantaggio rispetto agli altri candidati e fare uno sforzo per imparare la lingua sarà molto apprezzato dal vostro datore di lavoro.

Lavorare come freelance negli Emirati Arabi Uniti

Rispetto a Dubai, Abu Dhabi potrebbe non essere così aperta ai freelance e al lavoro a distanza. Tuttavia, questo genere di opportunità esistono sicuramente nell'emirato, soprattutto in settori specifici come l'informatica, la creazione di contenuti, il design e altri ancora.

Per lavorare come freelance ad Abu Dhabi, è necessario espletare alcune formalità. Per ottenere una licenza da freelance, dovrete fornire i seguenti documenti:

  • Una copia del passaporto
  • Titoli di studio e certificati che attestino le vostre qualifiche nel settore in cui lavorerete come freelance
  • Una lettera di referenze da parte di una banca

A seconda delle specificità del vostro caso, potrebbe essere richiesta una documentazione aggiuntiva.

Si noti che, in quanto freelance, non sarà possibile assumere dipendenti o sponsorizzare visti per i propri familiari per farli venire negli EAU. Se il vostro reddito da freelance supera i 375.000 AED all'anno, dovrete registrarvi per il pagamento dell'IVA.
Se decidete di avviare una società ad Abu Dhabi, potrete beneficiare di un sistema fiscale molto favorevole perchè negli EAU non esiste un'imposta sulle società.
 

Link utili in inglese:

The Official Portal of the United Arab Emirates Government

UAE Ministry of Foreign Affairs - Visas

UAE Ministry of Human Resources & Emiratisation

Siti web per la ricerca di lavoro:

Bayt

Gulf Talent

Indeed

Glassdoor

Caterer Global

Hosco

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.