Shutterstock.com
Aggiornato 3 settimane fa

Barcellona è la perla della Spagna, e non solo per la gastronomia, per le spiagge e per i meravigliosi edifici: c'è qualcosa di più in questa città catalana che attrae i visitatori e poi li spinge a tornare più e più volte dopo il primo viaggio.

Gli edifici principali di Barcellona sono straordinari anche visti dall'esterno, ma acquistando un biglietto d'entrata potrete visitare l'interno di queste famose gemme architettoniche, le cui spettacolari facciate possono essere ammirate gratuitamente. Il quartiere L'Eixample è rinomato per i capolavori di Gaudí, ma si vi si trovano anche altre importanti opere architettoniche. Iniziate la vostra passeggiata dalla Sagrada Familia, l'opera principale di Gaudí, simbolo di Barcellona ed esempio di architettura organica e camminate attraverso gli edifici moderni lungo Passeig de Gràcia, dove incontrerete dei capolavori come Casa Lleó Morera, Casa Amatller e Pedrera e la magnifica Casa Batlló.

Passeggiare lungo La Rambla

Tra Plaza Catalunya e Port Vell, passeggiando tra i platani, troverete La Rambla, arteria della città, una delle strade più affollate, dove potrete avere un assaggio di ciò che vi aspetta, in mezzo all'enorme via vai di persone. In ogni caso, non si tratta solo della strada pedonale dello shopping piena di turisti, ma anche dell'essenza della cultura catalana, della sua architettura e arte, alla quale tutti sono legati in qualche modo, da Mirò a Gaudí, dai fan del FC Barcelona a Colombo.

Ai Bunkers del Carmel, invece, troverete il panorama più bello. Nel febbraio 2015, dopo il rinnovo, il simbolo della Guerra Civile Spagnola (1936-39) è stato riaperto. Durante tale guerra questi bunkers funzionavano come una base di difesa aerea. Oltre la curiosità storica, i bunkers hanno una posizione unica, con una vista panoramica dall'alto su tutta la città. Vi consigliamo di organizzare un pic-nic e di godere di questo luogo al tramonto: la vista sarà davvero indimenticabile.

Tornare al Medioevo – una passeggiata nel Quartiere Gotico

Barri Gótic è il quartiere più antico e animato della città, il punto dove  è nataBarcellona. Non c'è dubbio che una passeggiata tra il labirinto di strade di pietra vi farà tornare indietro di qualche centinaio d'anni, per poi incontrare l'enorme cattedrale neo-gotica, St. Eulalia (in catalano Santa Claus Cathedral e Santa Eulà), che è straordinaria sia dall'esterno che dall'interno. La cattedrale, dedicata alla santa patrona di Barcellona, è stata intitolata a Santa Eulalia, vergine di 13 anni che, secondo la tradizione cattolica, è stata martirizzata durante l'epoca romana. Vale la pena visitarla. Inoltre, dal cancello laterale, si può accedere al santuario dove ci sono 13 oche bianche tra alberi d'arancia e palme che rappresentano il martirio della santa. Dopo una lunga passeggiata, ricompensatevi con un cocktail in uno dei bellissimi bar a Plaza Real, che non sono gratuiti ma impossibili da resistere.

Avventure culinarie

A Barcellona è possibile trovare delle leccornie ad ogni angolo della strada, ma i prezzi variano da un quartiere all'altro. Se state cercando qualcosa di semplice, vi suggeriamo di stare lontani dai posti turistici perché sono sempre cari, senza eccezioni. Ciudad Condal, per esempio, è un'ottima scelta sia per la comunità catalana, sia per chi ci arriva per caso, in quanto il cibo è sempre fresco e i prezzi non sono alti. Vicino alla stazione della metro Diagonal potete trovare La Bodegueta, un'altra ottima scelta: lontana dalle classiche vie turistiche, è un posto tranquillo e famigliare. Altrimenti potete provare i mercati locali che offrono comunque un'ampia scelta di cibo di qualità.

Godetevi la vista dal Montjüic

Vicino al centro della città, troverete il Monte Montjüic, alto 185 metri, con tutte le sue attrazioni. Uno dei modi migliori per iniziare a visitarlo è arrivare al Castello di Montjüic (ci si può arrivare anche a piedi) da Barceloneta, la spiaggia della città, dove potrete godere di una straordinaria vista della città. Poi potete scendere verso il MNAC (Museo Nazionale di Arte Catalana), dove c'è molto da ammirare, dagli affreschi delle chiese romaniche alle mostre moderne. Ogni domenica pomeriggio l'entrata è gratuita. La Fontana Magica (Font Magica) a Plaza de  España è il posto perfetto per terminare la serata, con uno show di luci e musica che vi garantirà un'esperienza sensazionale!

Gràcia Festival: cosa non potete perdere

Il Gràcia Festival, che si tiene ad Agosto, è considerato il miglior festival di Barcellona e anche il più accessibile. Il quartiere di Gràcia si trova a 20 minuti a piedi camminando dal centro verso nord-ovest. Anche se originariamente era riservato ai residenti della zona, possono prenderne parte anche gli stranieri. Fate attenzione a non rovinare le decorazioni e le installazioni. Durante questa settimana di festa di strada, si susseguono continuamente eventi musicali e sportivi e workshop. È un festival pensato anche per le famiglie, che possono avvalersi di più di 500 differenti programmi a loro dedicati. Le decorazioni delle strade e le luci sono davvero affascinanti e, quindi, se vi trovate in città ad Agosto, non potete proprio perdervi questa occasione!

Mercati

Uno dei più grandi e popolari mercati di Barcellona è La Boqueria, dove potrete trovare molte cose che cattureranno la vostra attenzione. Ci sono talmente tanti colori e profumi in questo vasto mercato che, quando entrerete, sembreranno confondersi, ma ci sarà sempre un venditore sorridente che sarà felice di farvi provare i suoi prodotti. Nel quartiere Sant Antoni, la domenica potrete trovare una fiera del libro, proprio quando una parte della via di Urgell è chiusa e le macchine diventano negozi di libri, dischi e dvd nuovi e usati. Vale la pena visitare questo luogo anche se non dovete comprare nulla, perché l'atmosfera è autentica e straordinaria.

Prendete parte ad un tour a piedi gratuito

Ci sono molte attrazioni a Barcellona e le distanze non sono grandissime: potete quindi passeggiare a piedi per vedere la maggior parte dei luoghi di interesse. Quasi tutte le aziende che si occupano di tempo libero sponsorizzano passeggiate gratuite in differenti parti della città. Basta digitare “Barcelona's free walking tour” sul vostro motore di ricerca e poi selezionare “book” o “prenota” e, se necessario, inserire quanti posti volete. Dopo la passeggiata potete decidere quanto avete gradito il tour e offrire una mancia alla guida.

Musei gratuiti la domenica

Le molte istituzioni culturali di Barcellona offrono un'entrata gratuita la domenica pomeriggio (dalle 15 alle 20), in particolare durante la prima domenica del mese. C'è molto da scoprire, compreso il Museo di Picasso, Il Museo di Storia di Barcellona (MUHBA), che si trova a Plaza del Rein, ecc. Il Museo di Picasso ospita la straordinaria opera del grande pittore cubista, e il MUHBA, che si trova a soli 5 minuti a piedi, offre ai visitatori una panoramica straordinaria sulla formazione di Barcellona dall'epoca romana a oggi. Uno degli ospedali più antichi è il Sant Pau Recinte Modernista, un altro sito molto interessante dove avere un'idea dell'Art Nouveau Catalana.

Indirizzi utili:

El Born - Centro Culturale: elborncentrecultural.barcelona.cat
Barri Gòtic: www.barcelonaturisme.com

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.