Lavorare a Malaga

Shutterstock.com
Aggiornato 2021-10-25 17:19

Malaga è una città costiera dell'Andalusia meridionale che si affaccia sul Mar Mediterraneo. E' capitale di provincia e conta una popolazione di circa 590.000 abitanti. In epoca pre-pandemica attirava più di un milione di turisti l'anno. Come la maggior parte delle destinazioni in Spagna, anche Malaga è stata colpita dalla crisi economica scatenata dal coronavirus. Si sta lentamente riprendendo ora che gli stranieri riprendono a viaggiare. Trovare un lavoro a tempo indeterminato a Malaga è un compito piuttosto arduo ma le opportunità non mancano. 

Prima di trasferirti a Malaga informati sul mercato del lavoro locale e sulle opportunità che offre. Per aumentare le possibilità di assunzione dovresti essere in possesso di competenze che non sono disponibili a livello locale.

Ti potrebbe interessare leggere l'articolo > Cercare lavoro in Spagna

Economia di Malaga

L'economia di Malaga dipende fortemente dal turismo, dall'ospitalità e dal commercio; il settore trainante è quello dei servizi. Tra le altre industrie che contribuiscono al buon funzionamento dell'economia locale ci sono scienza e telecomunicazioni. La città ospita sia il Parque Tecnológico de Andalucía (PTA), che supporta le imprese orientate alla produzione, alla ricerca e allo sviluppo, sia il Club Malaga Valley E-27 che promuove l'area come un centro europeo di eccellenza tecnica, che punta a diventare la Silicon Valley del continente.

Il porto di Malaga, il secondo più grande del Paese e uno dei più attivi del Mediterraneo, favorisce il commercio con altri paesi europei e con il Nord Africa.

La pandemia del coronavirus ha portato a un calo dei consumi senza precedenti e ha causato un ribasso del PIL di quasi 5 miliardi di euro. Nonostante la crisi, la ripresa è in atto, e le aziende hanno ricominciato ad assumere. Le persone hanno ripreso a viaggiare, sia all'interno della Spagna che da nazione a nazione: il settore del turismo guarda al futuro con ottimismo.

Il mercato del lavoro a Malaga

Durante il primo trimestre del 2021, molte aziende di Malaga crollavano sotto il peso della pandemia che dura da più di un anno. Secondo i dati diffusi dall'Istituto nazionale di statistica (INE), con la terza ondata della crisi, hanno perso il lavoro oltre 42.000 persone, di cui 22.700 occupati nel settore dei servizi. Il numero totale di disoccupati in città è 610.400 pari al 22,42% della forza lavoro totale. L'unico settore in miglioramento per quest'anno è quello dell'industria che ad oggi ha assunto circa 800 dipendenti. 

Per gli stranieri trovare lavoro a Malaga in questo momento non è facile. Attualmente, i settori più promettenti sono l'elettronica, la produzione di componenti per auto, l'alimentazione, la produzione di ceramiche, i cosmetici e il turismo. 

Buono a sapersi:

Il Parco Tecnologico dell'Andalusia ospita più di 65 aziende e professionisti internazionali provenienti da oltre 35 paesi.

Trovare lavoro a Malaga

I settori che offrono opportunità di lavoro agli espatriati sono il turismo, l'edilizia, l'immobiliare e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Se parli fluentemente spagnolo o lo conosci a livello intermedio/avanzato, sei avvantaggiato rispetto ad altri candidati che non conoscono la lingua.

Incomincia la ricerca consultando le offerte di lavoro disponibili sul web (piattaforme per l'impiego, giornali online). Partecipa ad eventi di networking e invia candidature spontanee a grandi aziende operanti in città e provincia.

Indirizzi utili:

Portale per il lavoro di Malaga

Info Jobs

Indeed

Info Empleo

Opcion Empleo

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.