Trasferimento in Thailandia con cane o gatto

Trasferirsi in Thailandia con animali domestici
Shutterstock.com
Aggiornato 2023-01-26 12:47

Gli amanti degli animali saranno felici di sapere che, se vogliono trasferirsi in Tailandia, potranno portare con sé i loro amici a quattro zampe. Ovviamente esistono dei requisiti necessari da rispettare, ed è meglio informarsi bene prima del trasferimento.

La Thailandia è un paese pet-friendly: la maggior parte degli abitanti del luogo tratta gli animali con attenzione e rispetto. Per esempio, li vedrai lasciare cibo per strada per sfamare cani e gatti randagi. Sono molti i condomini e gli appartamenti che accettano animali domestici, quindi non devi preoccuparti se hai intenzione di trasferirti in Thailandia con il tuo amico a quattro zampe.

Animali che possono entrare in Thailandia

La Thailandia consente l'ingresso della maggior parte degli animali domestici, a eccezione dei pitbull terrier e degli american staffordshire terrier, che sono proibiti. I conigli sono soggetti agli stessi requisiti della maggior parte dei cani e dei gatti, ma gli uccelli, gli invertebrati, i pesci tropicali, i rettili, gli anfibi e i roditori potrebbero dover soddisfare requisiti diversi e devono essere in possesso di un certificato sanitario per entrare in Thailandia.

Se avete una tartaruga o un pappagallo dovete verificare che, a seguito della stipula della Convenzione sul Commercio Internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES), non rientrino tra le specie protette; se fosse il aso, dovete richiedere un permesso ulteriore.

Per non fare confusione con le procedure e le regole, vi consigliamo di contattare un esperto di trasferimenti di animali che vi possa guidare nelle procedure.

Requisiti per l'ingresso in Thailandia

La Thailandia non richiede il test antirabbico (FAVN) per gli animali in ingresso, ma questi devono essere dotati di un microchip per essere facilmente identificabili. La Thailandia, ad oggi, accetta i microchip AVID 9 e AVID 10, oltre agli ISO standard 11784 e ISO standard 11785.

Una volta impiantato il microchip, al vostro cucciolo dovrà essere somministrato il vaccino antirabbico. Al momento dell'arrivo nel Paese dovrete fornire i documenti in originale che attestno il numero di microchip, la data di vaccinazione e la durata del vaccino. I cani devono essere vaccinati anche contro il cimurro canino, la parvovirosi, la leptospirosi e l'epatite (DHLPP). I gatti, invece, devono essere vaccinati contro il calcivirus felino, le rinotracheiti virali feline, la clamidia psittaci e la parvovirosi felina. Il vostro cucciolo dovrà essere stato vaccinato almeno 21 giorni prima dell'arrivo in Thailandia, ma non più di un anno prima.

I cuccioli di cane e gatto dovranno essere vaccinati superati i tre mesi di età e aspettare 30 giorni dopo la vaccinazione prima di poter entrare nel Paese; ciò significa che l'età minima per il trasferimento è di almeno quattro mesi.
Entro 10 giorni dalla data prevista per il volo del vostro animale, dovrete procurarvi un certificato di buona salute (modello 7001) da un veterinario accreditato. Dovrete essere in possesso anche di un permesso di importazione rilasciato dalla Stazione di Quarantena Animali di Bangkok, valido 45 giorni dalla data di emissione.

Procedure di trasferimento

Tutti gli animali domestici devono essere sottoposti a controllo 48 ore prima della partenza affinché venga concessa la licenza di esportazione. La licenza di esportazione e il certificato sanitario saranno rilasciati dopo la visita e una copia sarà inviata al proprietario prima della partenza.

All'arrivo in Tailandia, qualora il vostro animale domestico non soddisfi tutti i requisiti richiesti, potrebbe essere messo in quarantena fino a un massimo di 30 giorni durante i quali verrà sottoposto a controlli ed esami che ne attestino la buona salute, e solo allora potrete portarlo a casa con voi.

Gli animali possono entrare dall'Aeroporto Internazionale di Suvarnabhumi a Bangkok: possono viaggiare in cabina o in stiva, a seconda della compagnia aerea e della taglia dell'animale stesso. Durante il transito verso un altro Paese, l'animale non deve entrare in contatto con altri animali, per cui potrà restare solo in un'area di quarantena ufficialmente approvata.

Trasporto di animali domestici in Thailandia

Ci sono molte società che offrono servizi di trasferimento di animali domestici e la maggior parte di esse si occupa di sbrigare tutte le pratiche burocratiche. 

Tra i fornitori di servizi per il trasferimento di animali domestici trovate l'International Pet and Animal Transportation Association. Questa associazione può fornirti un elenco di agenzie fidat che si occupano del trasferimento di animali da un Paese all'altro.

Ulteriori informazioni

L'autorità responsabile del trasferimento degli animali domestici:

Bureau of Disease Control and Veterinary Services (Ufficio per il controllo delle malattie e dei servizi veterinari)

Indirizzo: Phayathai Road, Ratchtavee, 10400 Bangkok, Thailandia

Telefono: 66-2-653-4550 ext. 4175

Fax: 66-2-653-4929

Email: quarantine_dcontrol@dld.go.th

Link utili:

IPATA

Boonma

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.