Comunicazione (all'INPS) dei redditi relativi al 2017, modello REDEST

Salve, questo e' il titolo di una comunicazione dell'INPS pervenuta ad uno dei nostri amici qui di Viana. Per la precisione si tratta del pensionato che e' qui residente da piu' tempo (circa tre anni). In questa lettera si chiede alla persona di comunicare i redditi suoi e dei familiari relativi all'anno 2017 per consentire all'ente di verificare se ha diritto alle prestazioni legate al reddito. Percio' si invita a compilare il  (modulo) REDEST in allegato ed a trasmetterlo per posta unitamente alla documentazione richiesta alla sede INPS che gestisce la sua pensione. Nel caso che non dichiari la sua situazione reddituale potrebbe incorrere nella sospensione della quota di pensione legata al reddito, prevista dall'art. 13, comma 6, lettera c, della legge n. 122 del 2010. ecc. ecc.
Ho riassunto per sommi capi la lettera, per me abbastanza oscura che sembrerebbe far riferimento a prestazioni assistenziali di qualche tipo legati all'ISEE. Il che evidentemente e' fuori luogo in questo caso. Inoltre avrei pensato che queste prestazioni non vengano comunque erogate fuori dal territorio italiano. Qualcuno saprebbe come interpretare tutto questo ? Saluti e buona notte a tutti.
Sergio

Buongiorno a Tutti e a Tavazxi,
se non sbaglio questo stampato si riceveva anche in italia.
Quando perveniva, lo  consegnavo al mio commercialista che secondo una procedura in essere l'ho trasmetteva a CAF per gli adempimenti del caso. Infatti andava dato un riscontro pur non essendoci stata alcuna variazione rispetto alla dichiarazione dei redditi che era stata già presentata al fisco parecchio tempo prima che arrivasse tale tipo di modello di richiesta da parte dell'INPS.
Comunque pur essendo  residenti all'estero,  a mio avviso, sarebbe opportuno, qualora nessun "collega expat" desse un riscontro, rivolgersi al commercialista in italia.
Conclusione: va dato riscontro All'INPS secondo la normativa in vigore.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Leggere, .... lo trasmetteva.
Grazie  alfredo luigi caruso

ciao , 
è probabile che abbia una (o più)  prestazioni   pensionistiche ITA collegate  al REDDITO quali:

- pensione di Reversibilità  (molto probabile)
- integrazione al trattamento minimo

per le quali è necessario  dimostrare di continuare ad avere diritto alle medesime condizioni precedenti.

La reversibilità è una quota erogata in base al reddito della persona che la riceve e questo reddito potrebbe "variare"  da  ciò  la richiesta.

Analoghe  verifiche con il modello RED   sono fatte a campione sui pensionati residenti in ITA.

Un saluto

Ste

Buongiorno a Tutti e a Sbertan,
in merito alla pensione di reversibilità , ne parlo per diretta esperienza, viene a mancare il diritto 1)per morte di colui che la percepisce;
2)per  matrimonio da parte del beneficiario della reversibilità.
In caso di altri redditi percepiti per prestazioni professionali, extra busta paga,  quelle stesse prestazioni regolarmente fatturate e su cui sono stati versati dei contributi all'INPS, non dovrebbero suscitare variazioni in quanto sarebbero già riportate nella stessa dichiarazione dei redditi e a conoscenza dell'INPS fin dal momento dell'emissione della fattura e del versamento e riscontro dell'accredito o dell'acconto versato all'INPS medesima.
Un caro saluto,  molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Leggasi... dell'accredito dell'acconto....grazie

alfredo luigi caruso :

........
In caso di altri redditi percepiti per prestazioni professionali, extra busta paga,  quelle stesse prestazioni regolarmente fatturate e su cui sono stati versati dei contributi all'INPS, non dovrebbero suscitare variazioni in quanto sarebbero già riportate nella stessa dichiarazione dei redditi e a conoscenza dell'INPS fin dal momento dell'emissione della fattura e del versamento e riscontro dell'accredito o dell'acconto versato all'INPS medesima.
Un caro saluto,  molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

ciao Alfredo,
INPS  non  "vede"  tutte le entrate ... ad  esempio i CUD per ritenute di acconto su prestazioni occasionali  non li  monitora (non vi sono contribuzioni INPS  sotto certi importi)  MA  sono entrate così come altre tipologie di reddito (pensioni estere ....  eccetera).

Gli scostamenti reddituali (in aumento ovviamente) determinano percentuali di riduzione sull'importo della pensione di reversibilità ed  INPS  chiede  appunto con mod. RED  (e  RED/EST)  la verifica delle "entrate" del pensionato.

Parlo per esperienza diretta in quanto ho gestito per mia  madre ......  e  ritengo sia a "campione"  visto che  a  maggior ragione ....  appunto dovrebbero ben vedere  che  non  vi sono entrate aggiuntive  tali da  inviare queste richieste per chi residente ITA,  monoreddito ex  lavoratore dipendente dello Stato ....  ma   tant'è .....

Figurarsi con   i residenti esteri  su  cui INPS  non ha controllo di entrate .....

Quindi i controlli sono a  campione e  non   mirati.

Un saluto

Ste

Buongiorno Stefano,
condivisibilissimo, buon fine settimana,
alfredo

tavazzi :

Salve, questo e' il titolo di una comunicazione dell'INPS pervenuta ad uno dei nostri amici qui di Viana. Per la precisione si tratta del pensionato che e' qui residente da piu' tempo (circa tre anni). In questa lettera si chiede alla persona di comunicare i redditi suoi e dei familiari relativi all'anno 2017 per consentire all'ente di verificare se ha diritto alle prestazioni legate al reddito. Percio' si invita a compilare il  (modulo) REDEST in allegato ed a trasmetterlo per posta unitamente alla documentazione richiesta alla sede INPS che gestisce la sua pensione. Nel caso che non dichiari la sua situazione reddituale potrebbe incorrere nella sospensione della quota di pensione legata al reddito, prevista dall'art. 13, comma 6, lettera c, della legge n. 122 del 2010. ecc. ecc.
Ho riassunto per sommi capi la lettera, per me abbastanza oscura che sembrerebbe far riferimento a prestazioni assistenziali di qualche tipo legati all'ISEE. Il che evidentemente e' fuori luogo in questo caso. Inoltre avrei pensato che queste prestazioni non vengano comunque erogate fuori dal territorio italiano. Qualcuno saprebbe come interpretare tutto questo ? Saluti e buona notte a tutti.
Sergio

buongiorno mi sembra il modello 9 cui mi si chiedeva anche esistenza in vita , mi sa che asl e inps ognuno viaggi su binari diversi .

Ciao Carlo
Sono certificazioni differenti.
Ausl ha un modulo omnicomprensivo che ha diverse opzioni, tra le quali anche esistenza in vita.
Nicola51 ha testimoniato la stessa cosa .... peraltro anche lui Ausl Liguria.
Esistenza in vita di Inps e' gestita mediante CITI con altre modalità.
Un saluto
Ste

Scusate l'intrusione , ma credo che i controlli non sono a campione. INPS ogni anno chiede la dichiarazione RED solo se rispetto all'anno precedente si sono avute variazioni reddituali. In parole povere sono esentati dalla dichiarazione RED tutti quelli che hanno solo pensione INPS e reddito da abitazione principale. Sono inoltre esentati tutti quelli che tutti i redditi diversi dalla pensione INPS li hanno dichiarati all'Agenzia delle Entrate con il modello Unico o 730. Per approfondire vedi su sito INPS
https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de … dir=50574.  Saluti a tutti Enrico48

Salve  Enrico48,
cito il mio caso.

L'anziana genitrice  è:
- in pensione dal 1980
- abita da sola in casa NON di proprietà
- non ha  patrimonio bancario significativo
- non ha e  non ha mai avuto alcun incremento reddituale da  ulteriori tipologie di entrate oltre alla pensione

Ha una piccola pensione di reversibilità che si somma alla pensione di professoressa  e negli ultimi 8 anni ha ricevuto 2  accertamenti RED  e  non consecutivi.

Un saluto

Buongiorno a Tutti e a Enrico 48,
grazie per la precisazione ed é  quello che mi sembrava di ricordare.
Buona domenica,  molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

AGGIUNTA
------------------------
qui le direttive INPS

inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=50574    (copia incolla nel browser)

traggo e cito:

Devono obbligatoriamente rendere la dichiarazione reddituale all'INPS:

i pensionati che negli anni precedenti a quello oggetto di verifica non hanno avuto altri redditi oltre a quello da pensione (propri e, se previsto, dei familiari) se la situazione reddituale è variata rispetto a quella dichiarata l'anno precedente


ed a mio parere .... nel mio caso l'hanno fatta fuori dal vasino .... vista la situazione della pensionata, tra l'altro  STATICA DA SEMPRE.
La seconda volta hanno pure bloccato la piccola reversibilità sino a quando non ho reso il mod. RED (fatto on.line).

Allora ... se  le verifiche non sono a campione ...  sono   a "cappella"   :dumbom:  almeno nel mio caso.

Un ri-saluto

Esattamente .

"Allora ... se  le verifiche non sono a campione ...  sono   a "cappella"   :dumbom:  almeno nel mio caso."

Nel caso specifico si tratta di una normale pensione da lavoro dipendente, null'altro.
.

Come ogni anno L’INPS avvia la procedure di inoltro ai singoli pensionati residenti all’estero del modulo RED/EST relativo all’accertamento dei redditi percepiti nell'anno anteriore ai sensi della legge 412 del 31.12.1991, art. 13.
I pensionati con il modello RED/EST devono dichiarare i redditi percepiti sia in Italia sia all’estero, compresi quelli del coniuge e, se titolari di trattamenti di famiglia, quelli degli altri appartenenti al nucleo familiar

Le tipologie dei rediti da dichiarare sono:
 Redditi da lavoro dipendente e per prestazioni previdenziali
 Redditi da lavoro autonomo professionale o di partecipazione
 Redditi da immobili
 Rediti da capitali
 Redditi da arretrati riferiti ad anni precedenti compresi arretrati di pensioni estere per anni precedenti
 Rendite vitalizie o a tempo determinato a titolo oneroso
 Redditi assistenziali

Tali dichiarazioni devono essere compilate direttamente dall'interessato potendo richiedere ausilio ai Patronati esistenti all'estero..

In Portogallo non esistono Patronati tuttavia a Porto, l'associzione ASCIP - Dante Alighieri, ci ha comunicato aver reso disponibile un servizio sociale interno di supporto ai pensionati, i contatti sono:

ASCIP -  Associazione Socio-Culturale Italiana del Portogallo
Rua da Restauração 409,  4050-506 PORTO

tel. 226 062 292 o 961954244
informazioni dal lnedi al giovedì - 10.00H/13.00H e 14.00H/16.00.
ascipsegreteria[at]gmail.com

Per chi non vuole o non può rivolgersi all'ASCIP si informa che il modello RED EST da compilare è disponibile (in lingua italiana, inglese e anche in versione italo-tedesca) anche nella sezione MODULI > Convenzioni internazionali del sito dell’Istituto.

I moduli compilati debbono essere inviati alla sede INPS che gestisce la pensione di cui il dichiarante e’ titolare.

Buongiorno a Tutti e a Chummy,
a Lisbona esiste la UIM( Unione Italiani Mondo, affiliata ad uno dei tre Sindacati Italiani (non mi ricordo quale) a cui ci si può rivolgere per l'incontro etc... della documentazione INPS.
Indirizzo:
UIM
Responsabile: Sig. Guido Miretti

Estrada de Benfica, 419 - LISBONA

tel:(351) 914145345-912448426

e-mail: uimportogallo.pt[at]gmail.com

sito: uim-portogallo.com

Buona domenica,
alfredo luigi caruso

Per  tutti

Guardiamo sempre al cartaceo e di conseguenza ai Patronati ...  agli avvocati .... agli sportelli INPS.

La  burocrazia si sta  snellendo (piano piano) ....  il RED (ita) si compila on.line ... per il RED/EST  hanno pensato di appoggiarsi alle Sedi Consolari.

dal portale INPS  ricavo queste indicazioni che rimandano alle Sedi Consolari

inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=50280&lang=IT

(copia/incolla nel browser)

In applicazione della convenzione siglata tra INPS e Ministero degli Affari Esteri, sono resi disponibili alle rappresentanze diplomatiche italiane alcuni servizi per i cittadini italiani residenti all’estero.

Servizi disponibili
.Archivio pensioni, per consultare l’archivio dei titolari di pensione.
.Variazioni anagrafiche, per comunicare variazioni inerenti lo stato di famiglia, cambi di residenza, decessi, ecc.
.Variazione coordinate bancarie, per comunicare la variazione delle coordinate bancarie per l’accredito della pensione.
.Acquisizione REd EST, per trasmettere le dichiarazioni reddituali finalizzate alla verifica del diritto alle prestazioni collegate al reddito e le dichiarazioni dirette a ottenere l’applicazione di detrazioni d’imposta sulle pensioni.
.Link al portale di Citibank, per comunicare l’attestazione di esistenza in vita dei pensionati.


Buon RED a Tutti ....


PS
Le  chiamano  "campagne  ordinarie"  e    "campagne solleciti" ........

Nuova discussione