Scheda informativa Repubblica Dominicana


La Repubblica Dominicana, seconda isola caraibica per dimensione, si estende su una superficie di 48.670 km² ed è divisa in due parti disomogenee. Un terzo della sua area ospita la Repubblica di Haiti, mentre gli altri due terzi sono territorio dominicano.

L’isola è ben nota per le sue splendide spiagge, che si estendono per circa 600 km. Per quanto riguarda la popolazione, gli abitanti sono più di 10 milioni, per la maggior parte ispanici (circa l’87%).

Il Paese è una Repubblica presidenziale composta da circa 60 città: Santo Domingo de Guzmán, conosciuta anche solo come Santo Domingo, è la capitale e, ad oggi, ospita circa 3 milioni di persone, tra cui parecchi espatriati. Le altre città principali sono: Santiago de los Caballeros, Puerto Plata, La Vega e San Cristobal.

La Repubblica Dominicana vanta una delle economie più ampie e sviluppate della zona, basata essenzialmente sul settore turistico che, in effetti, è il principale creatore di posti di lavoro. Altri settori che contribuiscono all’economia sono l’edilizia, le infrastrutture, l’elettricità, l’estrazione mineraria, i metalli, i trasporti e il commercio.

Anche l’esportazione di prodotti esotici biologici è diventato un pilastro dell’economica dominicana in quanto la natura è uno degli aspetti chiave del paese.

Gli stranieri che decidono di vivere e lavorare sull’isola hanno un’alta probabilità di trovare impiego nella produzione di strumenti e apparecchi medici, tabacco, apparecchiature da taglio, tessuti, ferroleghe e industria alimentare.

Situata tra il Tropico del Cancro e l’Equatore, la Repubblica Dominicana gode di un clima tropicale moderato dai venti alisei; in generale, le temperature oscillano tra i 30° durante il giorno e i 20° durante la notte. Ci sono due stagioni piovose, la prima va da maggio a giugno, mentre la seconda comincia a ottobre e finisce a novembre.

Oltre all’aspetto esotico, di indubbia bellezza e attrattività, la Repubblica Dominicana offre numerosi vantaggi per coloro che desiderano stabilirvisi, come ad esempio l’esenzione fiscale del 50% sulla tassa per la proprietà e l’esenzione fiscale sul pagamento di dividendi e degli interessi generati nel paese stesso o all’estero.