RICERCA LAVORO ED UFFICI DI COLLOCAMENTO

Ciao, sono Paola, ho 31 anni, sono siciliana e sono abilitata come avvocato. Al momento però lavoro presso una ditta di servizi occupandomi della parte legale e commerciale. Da un pò sto pensando di chiedere un'aspettativa e trasferirmi per almeno 6 mesi in Germania, sono indecisa tra Amburgo e Berlino. Vorrei trovare un lavoro, seguire un corso di tedesco e poi magari prendere una specializzazione lì o provare a cambiare ambito lavorativo, insomma sono aperta a varie possibilità. Non mi dispiacerebbe affatto cambiare ambito lavorativo. Il mio dubbio è relativo al periodo di aspettativa: mi chiedo se potrei poi avere difficoltà, una volta trasferitami in Germania, nel ricorrere o nell'iscrivermi ad agenzie interinali. L'aspettativa, infatti, dovrei prenderla per motivi familiari, non è prevista un'aspettativa finalizzata a consentire al lavoratore di fare un'esperienza lavorativa, fuori o dentro il proprio paese. In considerazione della precisione dei tedeschi, mi chiedo se l'iscrizione presso un locale (tedesco) ufficio interinale comporti un controllo sulla propria situazione occupazionale nel paese di provenienza. Grazie anticipatamente per l'attenzione

Ciao Paola,

Ben arrivata sul forum!

Io credo che per poter lavorare in Germania ti serva un permesso di residenza e, una volta ottenuto, va a decadere l'aspettiva in Italia.
Ti segnalo il sito dell'ufficio di collocamento tedesco dove trovi informazioni dettagliate sul mercato del lavoro in Germania, come muoversi per cercare impiego,,,è spiegato tutto in modo chiaro e dettagliato, vedi arbeitsagentur.de/en/welcome
Leggi anche qui arbeitsagentur.de/en/german-labour-market

In bocca al lupo  :)

Francesca
Team Expat.com

Non controllano nulla. Se nel CV scrivi che hai lavorato 10 anni come avvocato, si aspettano che tu abbia veramente lavorato 10 anni come avvocato. In caso contrario, ci mettono poco a licenziarti nel periodo di prova. L'agenzia federale del lavoro offre posizioni lavorative a cui dovrai candidarti per un minimo di X volte al mese. Le altre agenzie del lavoro se ho capito bene ti offrono un posto di lavoro in poco tempo adatto a te, solo che la paga è bassa. Il tedesco lo devi sapere.

L'aspettativa, infatti, dovrei prenderla per motivi familiari, non è prevista un'aspettativa finalizzata a consentire al lavoratore di fare un'esperienza lavorativa, fuori o dentro il proprio paese

Non ho capito.

Ciao Paola,

In realta', come gia' detto da Francesca, il primo e fondamentale passo quando si arriva in Germania e' fare la registrazione, ossia l´anmeldung. Fatto questo sei ufficialmente residente in Germania e decade la tua residenza in Italia. Senza l'anmeldung non puoi nemmeno presentarti presso un jobcenter.

Quindi credo che l'aspettativa in Italia vada a decadere una volta presa la residenza in Germania. In piu': per avere la copertura medica dopo i tre mesi, devi necessariamente essere iscritta presso una krankenkasse. Devi iscriverti all'AIRE... insomma tutte cose che credo sia poco compatibili con l'aspettativa lavorativa.l

Capisco che fare il salto nel buio spaventa, e che il tuo obiettivo e' quello di venire in Germania e provare in caso non funzioni... ritorni alla vita di prima. In tutta sincerita' te lo sconsiglio, non credo sia fattibile.

Saluti
Salvo

Con l'anmeldung non si cambia la residenza ma il domicilio. Per cambiare residenza devi iscriverti all'AIRE. Da legge dovresti iscriverti dopo 1 anno di permanenza all'estero.

Nuova discussione