Comprare un immobile a Bruxelles

Shutterstock.com
Aggiornato 2019-11-28 11:58

In confronto ad altre capitali europee, comprare una proprietà a Bruxelles è abbastanza conveniente. Di conseguenza, vale certamente la pena dare un'occhiata al mercato immobiliare se avete intenzione di rimanere a lungo. Comprare una proprietà potrebbe essere anche un buon investimento sul lungo termine.

Il mercato immobiliare a Bruxelles

Anche se i prezzi degli immobili sono attualmente in aumento, Bruxelles rimane comunque una delle capitali più economiche tra quelle dell'Europa occidentale dove poter comprare una casa o un appartamento. Il prezzo medio per metro quadrato, per esempio, è di circa 3.100 €, che è una cifra molto bassa se messa a confronto con capitali vicine come Londra e Parigi dove il prezzo medio al metro quadro è di 15,000 e 10.000 € circa.

Secondo la statistica registrata da KBC, una delle più grandi banche del Belgio, il prezzo medio per un appartamento a Bruxelles oggi è di 240.000 €. Questi costi variano molto a seconda del quartiere: i comuni più cari sono quelli dove si trovano la maggior parte degli expat.

I prezzi delle case rispecchiano la tendenza del paese: in città il prezzo medio di una casa è di circa 452.000 €, mentre alle porte della città o nei quartieri dove non ci sono molti expat troverete prezzi inferiori.

Il recente aumento dei prezzi e degli acquirenti in questo mercato è dovuto in gran parte alla crescita della domanda e agli interessi bassi che rendono un'opzione buona il prendere un mutuo.

Con uno studio sul mercato immobiliare belga, la KBC ha rilevato che l'85% degli expat di Bruxelles vivono in sette comuni e i due più popolari tra questi sono Ixelles e Saint-Gilles, che stanno anche diventando sempre più alla moda. Il prezzo medio per un appartamento ad Ixelles, per esempio, ora è di circa 350.000 €, mentre a Saint-Gilles è di 235.000 €, e aumenta di anno in anno. Al contrario, il prezzo medio per un appartamento nelle zone a nord di Bruxelles è di soli 160.000 €.
Ma ancor prima di tutto questo, i prezzi variano a seconda di diversi fattori come l'ubicazione dell'edificio stesso, l'età e la quantità di servizi offerti nei dintorni.

Il procedimento legale dell'acquisto di un immobile

Come già detto, il Belgio è un paese denso di burocrazia e ci sono sempre molte regole e procedure da seguire per qualsiasi cosa. Di conseguenza, è una buona idea affidarsi ad un'agenzia che vi aiuterà a muovervi nel mercato immobiliare, ottenendo per voi il migliore accordo e facendo in modo che non manchi nessun documento.

Dopo che avrete trovato la casa o l'appartamento che vi piacerebbe acquistare, dovrete fare un'offerta: in Belgio significa che dovrete offrire un prezzo più basso di quello richiesto, in modo da avere margine per negoziare. A questo punto dovrete verificare la vostra situazione finanziaria ed andare in banca per discutere un mutuo. Ci sono alcuni costi da tenere in considerazione, come quello del notaio, un deposito da pagare in anticipo e la tassa di registrazione della proprietà. Questa cifra è variabile, visto che il deposito solitamente è del 10% del prezzo di vendita e la tassa del 12,5%.

Una volta accordato il prezzo, ci sono varie procedure legali da affrontare, anche se vi sarete affidati ad un'agenzia; potete trovare molte informazioni utili riguardo l'intero processo su notaire.be.

La prima parte di documenti da firmare è un contratto di “impegno all'acquisto”. Non tutti i venditori lo prevedono, visto che è un'operazione opzionale, ma aiuterà l'acquirente a comprare la proprietà, formalizzando i suoi interessi ed intenti. Si può comunque retrocedere dal contratto senza nessun costo.

Questa è la ragione per la quale molte persone, dopo che entrambe le parti hanno accordato il prezzo e sbrigato tutte le formalità, firmano un “contratto di vendita”. Questo contratto impegna l'acquirente a comprare la proprietà e questo impegno ha valore legale. Il 10% del prezzo della proprietà viene pagato come deposito. L'acquirente può ancora tornare indietro, sebbene sia raro che accada, ma perderà tutti i soldi del deposito.

L'acquirente, a volte, manda un perito a controllare se le condizioni dell'edificio rispecchiano la descrizione del venditore e se la struttura è in buone condizioni. A volte il perito viene mandato dalla banca stessa per dare inizio all'approvazione del mutuo.

Sia l'acquirente che il venditore possono essere rappresentati da un notaio durante la negoziazioni ed entrambi lavorano alla produzione di un “atto notarile”. Questo documento deve essere redatto in francese o in tedesco e trasferisce legalmente il possedimento da un proprietario all'altro.

Una volta che i documenti saranno stati firmati, il nuovo proprietario avrò quattro mesi di tempo per registrare gli atti al comune locale. Ci sarà bisogno anche di pagare la tassa di registrazione già menzionata. A Bruxelles, la tassa di registrazione corrisponde al 12,5% del prezzo di vendita della proprietà, ma sarete esonerati da questo onere se quella che state comprando è la vostra prima casa e la manterrete per 5 anni. Non dovrete pagare questa tassa anche nel caso stiate comprando una casa che è stata occupata da meno di 2 anni. Dovrete, però, pagare una IVA che corrisponde al 21% del prezzo di vendita.

Nonostante questi ulteriori costi, comprare una proprietà a Bruxelles rimane comunque un buon investimento.
 

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.