pensionato Italiano in Tunisia

buongiorno, sono anziano pensionato rimasto vedovo di mia moglie dopo avere vissuto insieme 54 anni senza famiglia a carico dove sono stato due anni fa in Tunisia per il seguente motivo essendo di provare disgusto e ribrezzo di vivere in Italia  non trovando aiuti da parte di nessuno con le dovute attenzioni da parte dell'assistente sociale, rimasto  per circa due mesi prima di essere rimpatriato dall'ambasciata Italiana rimasto senza soldi, in primo tempo avevo preso in affitto 2 appartamenti  1 a Nabeul l'altro nei pressi della Gaulette con il proposito di rimanere,  il posto  che desideravo era Hammamet tanto apprezzato dai nostri connazionali, l'agente immobiliare dell'agenzia Remax di Hammamet mi aspettava all'aeroporto di Cartagine, fatto vedere un appartamento non di mio gradimento mi porta a Nabeul, era verso sera, dove l'appartamento era abbastanza accogliente essendo arredato l'affitto ammontava a 1200 dinari al mese il fatto di montare le scale a piedi non era da me apprezzato, questo agente mi aveva detto che in Tunisia hanno tutti le scale, malgrado avere fatto presente che cercavo un appartamento a piano terra oppure con ascensore devo dire che conosco la lingua francese molto avanzata per avere lavorato in Svizzera francese per molti anni
Dopo fatto il contratto i padroni di casa assai gentili e cortesi cercavano di trarre profitto della mia pensione facendomi spendere denaro per fare la spesa al supermercato poco distante dove si andava al grande mercato Medina tutta roba che poteva servire a me come i padroni di casa che ne tiravano profitto sia la moglie che il marito venivano nel mio appartamento  per svariati motivi dove la moglie di questo tizio sembrava molto gelosa del marito da invogliarmi dove lei voleva chiedere la separazione perché il marito spendeva i suoi soldi a * cosa che a me non mi riguardava,
Nei giorni seguenti ho fatto venire una donna (dopo avere messo un annuncio su internet)  per fare le pulizie nel mio appartamento compreso da mangiare dove la padrona di casa non voleva assolutamente che io facessi entrare una donna in casa mia il motivo, "le donne  in Tunisia sono tutte *"
Poco dopo Una donna aveva risposto al mio messaggio dove era venuta da Sousse a Nabeul per fare conoscenza e vedere il posto dove lei sarebbe venuta a lavorare, dopo averla portata e fatto visitare la casa era rimasta molto sorpresa nel vedere una figura umana all'interno di questo appartamento sottostante, che dava con l'entrata di questo stabile (era la padrona) a questa donna lei non piaceva essere sorvegliata nemmeno a me il fatto si concluso di lasciare questo appartamento assai in fretta dove ho preferito perdere 3600 dinari per andare a Sousse  assieme questa donna assai carina  sola con l'intenzione di prendersi cura della mia persona per pochi soldi.
La mia storia va oltre di quanto vengo di raccontare, di cui riguarda il primo mese  di avere avuto la mia prima esperienza in Tunisia solo senza nessuno, malgrado tutto vorrei ancora ritornare, questa volta dalle parti di Hammamet o Ammam o Sousse oppure el Kantaoui se interessa  qualcuno il seguito del mio racconto posso continuare per dare motivo della mia esperienza molto sfortunata per quanto con questa donna di Sousse avevo un affinità mentre un'altra giovane donna era riuscita a coinvolgermi a seguirla dove abitava con il suo giovane figlio d i10 anni senza marito nei pressi della Gaulette a Tunisi

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : *il contenuto è stato moderato

MI DISPIACE molto di quanto ti è accaduto . Molti uomini invecchiano male,.. altrettanto molte  donne che sperano di recuperare i loro sogni infranti con qualche malcapitato.
L'uomo conosce poco la donna. In bocca al lupo.

Nicolò Patti, ti dico soltanto che la mia donna di servizio mi è stata presentata da un conoscente tunisino ormai da diversi anni che sapeva bene cosa cercavo, in questo momento è qui in casa che sta lavorando, non si sognerebbe mai di dirmi che qualcuno controlla, lei è qui per fare il suo lavoro ed è quello che fa, non voglio che cucini nulla e la lascio anche sola in casa per l'intera giornata.
Il problema è che hai permesso delle cose che qui sono assurde, entrare in casa alla moglie del padrone di casa, parlarti dei suoi problemi, fare entrare un'altra donna con figli e così via. Adesso potrai avere bisogno di assistenza e cure, l'età va avanti, non hai detto quanti anni hai e mi sono guardato bene dal riportarlo, personalmente ricordo mio padre alla tua età ed alle sue esigenze. Valuta bene ciò che vorresti fare perchè in Italia hai una assistenza senz'altro più valida di quella che potresti avere quaggiù.

Buongiorno Anto forse non ho detto la mia età che possiedo 89 anni ancora autosufficiente per potermi gestire da solo abbandonato da tutti compreso assistenza sociale e amministratore di sostegno,
L'ultima esperienza che ho avuto di recente il 17 dicembre 2020 essendo rimasto solo nella mia casa l'assistente sociale voleva rinchiudermi in una casa di riposo per anziani autosufficienti pagando 2000 euro di retta mensile di cui sono entrato sano e uscito fuori malato dopo avere passato il covid  assieme tutti i pensionati trasportato 3 volte con ambulanza presso i rispettivi ospedali qui nel veneto non hanno capito un accidenti che io soffrivo del mio esofago chiamato di Barret dove non potevo più inghiottire l'acqua ne il mangiare,  da un mese ero denutrito e disidratato perché rifiutavo i mangiare ne sono uscito fuori il 1 marzo 2021 altrimenti avrei preso il Nxxx e un potente sonnifero che si muore senza soffrire detta eutanasia
una volta a casa ho potuto rimettermi in forma da solo dopo breve tempo dove ho potuto assume integratori (pappa reale) per farmi venir fame, devo confessarti che queste strutture fanno solo morire la gente anziana come era avvenuto a mia moglie integrata presso un'altra struttura rimasta un mese prima di morire, la povera aveva la demenza senile avanzata con rottura del femore, rimasta un mese in ospedale sapevo che era grave, le assistente sociali hanno insistito di integrarla dentro tale casa di risposo dicendo che aveva bisogno di essere riabilitata a camminare, e vero niente 
per questo voglio cercare ancora di andare via dall'Italia

Volevo aggiungere qualora non mi e possibile ritornare in Tunisia prevedo una volta venduta la mia casa di andare a Tenerife sud nelle isole canarie  dove con gli spagnoli mi intendo bene sapendo parlare anche un poco lo spagnolo almeno in quel posto con la sanità non avrei problemi,
ultimamente sono stato in Albania che più vicina all'Italia a Durazzo dove mi piace molto  per via assicurativa sono tenuto andare presso un paese appartenente all'Europa unita
in Italia ce troppa discriminazione non tengono presente le necessità di una persona  anziana invalida civile la comune dove abito fanno abusi di autorità dove mi hanno fatto demolire una veranda dopo oltre 30 anni vetrata in alluminio per la mia porta di entrata

E' corretto quello che dici Nicolò ma la Tunisia può andar bene per periodi come per una sistemazione definitiva l'importante è che non accetti che nessuna persona ti entri in casa, vedi su dici di aver pagato un affitto a 1200 dinari e poi hai lasciato di caparra ben 3600 dinari, mi chiedo se l'affitto fosse di 1800 dinari (e non 1200) o se l'agenzia ti ha fatto lasciare 4 mensilità di caparra (normalmente se ne lascia una sola o massimo due).
La paura è che tu che potresti essere benestante ti vada a trovare nelle grinfie di qualche traffichino. Ti ho fatto anche un messaggio privato da parte dei miei amici che sono disposti ad aiutarti gratuitamente ma non mi hai ancora risposto.

89 anni..., dici di essere autosufficiente ma non mi sembra tanto, e lo capirei vista l'età

In parte questa discussione pone il problema della badante ovvero della donna di servizio o di compagnia.
Sembra che si risolva il problema “me le l'ha presentata un amico”.
Ma non è in questo modo che si ha una persona affidabile ,al massimo seria, ma che può non essere competente.
Saper fare questi mestieri non è da tutti quindi bisognerebbe rivolgersi ad agenzie serie in loco se ci sono  e assumere con referenze.
Salut

Giovannibattista ha scritto :

In parte questa discussione pone il problema della badante ovvero della donna di servizio o di compagnia.

In Tunisia non esiste una donna "seria" che vada a vivere in casa di un uomo solo, avrebbe la reputazione distrutta, normalmente sono donne dell'Africa centrale che possono accettare ma come badante è davvero difficile. Se si trova una donna che lo fa è senz'altro una disperata che ha ben altri scopi.
Poi ci sta il caso del badante (di sesso maschile) ma qui veramente stiamo rischiando di mettere in casa qualche malintenzionato. Chi si occuperebbe di controllarlo?
In Italia una badante comunque ha i figli dell'anziano che vanno a dare un'occhiata e comunque fanno i fatti loro, qui parliamo di un uomo che vivrebbe solo... personalmente non lo farei mai poi è tutto da vedere.
Un'alternativa è una casa albergo come quella che sta ad Hammamet (se è ancora operativa) ma non so se lo accetterebbero.
Poi ci sta l'infermiera in pensione che lavorava in ospedale e per arrotondare lo fa per lavoro ma non si ferma la notte e non la paghi 200 dinari.

Antotunisia

E la donna di compagnia?
In Europa esiste la donna di compagnia, professionista con partita iva e agenzia di collocamento.
Quando un imprenditore, in trasferta, ha bisogno di una compagnia sia per andare al teatro, a una riunione all'ambasciata o al casinò, si avvale di una donna in tal senso molto esperta di bella presenza, di grande abilità nelle pubbliche relazioni, multilingue, che sembri una compagna a tutti gli effetti.
E in Tunisia?
Salut

Giovannibattista ha scritto :

Antotunisia

E la donna di compagnia?

Ci sono anche qui, le chiamano prostitute nella nostra Italia invece le hanno francesizzate chiamandole entreneuse ma il risultato è sempre lo stesso. Le dame di compagnia erano signore di una certa età normalmente di bassa nobiltà che accompagnavano donne appartenenti ad una nobiltà più
elevata, ma sono altre storie.
Ho già detto sopra... in Tunisia una donna seria non verrebbe mai a stare a casa tua la notte e chi invece ha trovato la "povera ragazza sola e sfortunata con prole al seguito" che poi magari se la è anche sposata non serve che rifletta su quanto ho scritto perchè sa già tutto. In Tunisia non esiste il concubinaggio, è un reato penale, era stata avanzata una modifica alla legge per renderlo possibile ma è stata bloccata dai partiti islamisti e di fatto non è passata. La polizia molte volte chiude anche entrambi gli occhi, finchè non subentra un qualche ex marito con denunce in merito, è per questo che tendono anche a sposarsi, l'anziano di turno prima o poi stira le zampette e lei passa ad essere vedova (con la reversibilità) quindi donna rispettabile.

carissimo Anto ho la mia casa in Vendita da 4 anni si tratterebbe di una casa di formato   a schiera con entrata indipendente 4 camere giardino e doppio bagno  dove ancora non c estato nessuno che la voluto comprare altrimenti dove si e interessata l'agenzia immobiliare Tecnocasa fino adesso senza successo domani se ne occupa la banca UniCredit, 
Sarei già partito per ritornare in Tunisia se non avevo questo impegno questa volta avrei trovato un appartamento a Kantaoui hamammet oppure a Sousse vicino il mare e centri commerciali dove avrei avuto l'opportunità di trovare e conoscere dei connazionali  le mie vedute dii appartamenti ne vedo tani su internet possibilmente  vicino il mare e centri commerciali magare con un pizzeria Italiana vicino, devo solo aspettare

se ritorno in Tunisia le mie intenzioni sono in via definitiva, restare per sempre

Devo precisare  riguardo le donne di compagnia in Tunisia ne trovi quanto ne vuoi una volta che sanno che vieni da un paese dell'europa ti chiedono subito  di sposarla  anche se hai 90 anni con tante di promesse che si occupano della tua persona magari rimani fregato dopo che lai sposata, a me l'ambasciata Italiana a Tunisi mi aveva fatto vedere la foto di un uomo con un occhio nero  dopo essere stato coinvolto a sposarla diventi ii loro servo se non obbedisci ti ritrovi in quello stato con u nocchio nero (non so se vero)
Da parte mia non possono ottenere nulla  della mia pensione Svizzera un volta deceduto la Svizzera cessa i versamenti assicurativi  non riconosce nessuna vedova

carissimo Ponchia permettimi questa confidenza, avere 89 anni e di essere ancora autosufficiente e meglio espatriare che andare a finire dentro una casa di riposo per anziani
Questa esperienza lo avuta di recente per cui nel volere ascoltare i consigli dell'assistente sociale di andare dentro una casa di riposo per anziani autosufficienti, in quel posto  ero il più giovane 88 anni entrato il 17 dicembre 2020 sano uscito fuori il 1 marzo 2021 malato,
dico questo perché poco tempo dopo fatto il vaccino nel nuovo anno 2021  assieme tutti i pensionati sono stato  coinvolto di avere il Covid un vero inferno dove ha un certo momento non riuscivo più a inghiottire il mangiare e neanche bere avevo infiammato l'esofago detto di barret portato 3 volte con ambulanza in ospedale non hanno fatto nulla per curare il mio problema, lo stesso presso questa casa di riposo
[contenuto oscurato - fuori contesto su questo forum]
ho preferito ritornare a casa mia  al osto di volere morire il primo marzo per potermi curare da solo dove non avvedendo voglia di mangiare con  la pappa reale acquistata in farmacia  assieme altri integratori  in poco tempo ho potuto rimettermi  sempre restando da solo
il perché volere ritornare in Tunisia?  ho conosciuto due donne ultimamente dove erano interessate di imprendersi cura della mia persona nel farmi da mangiare e le pulizie per 250  euro al mese  (sebbene ce la faccio anche da solo)  la prima una donna assai carina di una certa età dove era venuta da Sousse per conoscermi e sapere le proposte di lavoro che ci offrivo dove ero a Nabeul  ma il posto non piaceva come anche la padrona dell'appartamento dove eravamo sorvegliati questa, diceva che le donne in Tunisia sono tutte puttane
il fatto di essere disinteressato di vivere in Italia avendo già vissuto per molti anni in SVIZZERA francese assieme mia moglie e mia figlia con mia nipote qui non si vive essendo discriminato da tutti senza avere aiuti da nessuna parte solo nella mia abitazione dove con la mia pensione posso vivere in maniera agevolata avendo la mia casa di proprietà, 
Qui esiste la mala sanità dove ultimamente ho dovuto andare  in Albania con l'aereo per passare una visita presso l'ospedale di Durazzo a pagamento certo avrei potuto aver tale visita a pagamento anche in Italia ma il fatto non mi soddisfa ODIO il mi paese compreso tutti i politici di * attraverso tale politica noi simo discriminati dall'associazioni non tenendo conto di essere a che fare con anziano invalido civile,
In Tunisia prevedo più un aiuto umanitario  di persone umane anche se cercano d rifregarti lo stesso

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : *cortesemente modera il linguaggio
Nicolò Patti ha scritto :

Devo precisare  riguardo le donne di compagnia in Tunisia ne trovi quanto ne vuoi una volta che sanno che vieni da un paese dell'europa ti chiedono subito  di sposarla  anche se hai 90 anni con tante di promesse che si occupano della tua persona magari rimani fregato dopo che lai sposata, a me l'ambasciata Italiana a Tunisi mi aveva fatto vedere la foto di un uomo con un occhio nero  dopo essere stato coinvolto a sposarla diventi ii loro servo se non obbedisci ti ritrovi in quello stato con u nocchio nero (non so se vero)
Da parte mia non possono ottenere nulla  della mia pensione Svizzera un volta deceduto la Svizzera cessa i versamenti assicurativi  non riconosce nessuna vedova

Salve Nicolò,  chiedo per curiosità, quindi la pensione maturata in Svizzera non riconosce la reversibilità ?    Nel senso se un emigrato Italiano svolge la sua vita lavorativa in Svizzera,  quando matura il diritto alla pensione e rientra in Italia,  dopo  il suo decesso la vedova non percepisce la pensione di reversibilità  ?   Non esistono accordi bilaterali con l'italia per garantire la reversibilità alla vedova  ?  Grazie.

vedi Nicolò a Sousse zona Kantaoui ce ne sono a bizzeffe di case comode, con ascensore, nuove e ammobiliate come ci sono tante agenzie "normali", per poter definire però ciò che vuoi fare devi essere qui in modo da poterlo vedere direttamente tu. Non in questo periodo perchè arriva l'estate e ci sono problemi con gli affitti, da settembre puoi farci un pensierino, lo stesso vale per Hammamet, Nabeul, anche Kelibia solo il problema è dato da una persona che dovrebbe venire a casa tua per far da mangiare e pulire, non so se ci penseresti tu ma di certo trovare una donna seria che si ferma la notte è davvero difficile. Magari andrebbe trovata un'infermiera in pensione ma non sono pratico di queste cose. Per Hammamet ho già contattato un'agenzia di servizi che per aiutarti a trovare casa non prenderebbe nulla, al massimo un tuo grazie, te l'ho scritto nel messaggio privato ma non mi hai risposto e quelle persone mi hanno già contattato 2 volte per chiedermi informazioni.

Nicolò Patti ha scritto :

carissimo Ponchia permettimi questa confidenza, avere 89 anni e di essere ancora autosufficiente e meglio espatriare che andare a finire dentro una casa di riposo per anziani
Questa esperienza lo avuta di recente per cui nel volere ascoltare i consigli dell'assistente sociale di andare dentro una casa di riposo per anziani autosufficienti, in quel posto  ero il più giovane 88 anni entrato il 17 dicembre 2020 sano uscito fuori il 1 marzo 2021 malato,
dico questo perché poco tempo dopo fatto il vaccino nel nuovo anno 2021  assieme tutti i pensionati sono stato  coinvolto di avere il Covid un vero inferno dove ha un certo momento non riuscivo più a inghiottire il mangiare e neanche bere avevo infiammato l'esofago detto di barret portato 3 volte con ambulanza in ospedale non hanno fatto nulla per curare il mio problema, lo stesso presso questa casa di riposo
Forse non crederai dove arrivi nel volerti suicidare con un prodotto chiamato Nembutal, sai cosa e ? e un potente sonnifero una volta lo prendi ti addormenti senza più svegliarti chiamata la dolce morte per essere più chiaro una forma di eutanasia che si può comprare in Italia in certa farmacie dove non sarebbe autorizzata alla vendita ma lo compri lo stesso una volta  pagato dalle 400 euro in su te lo mandano a casa in forma discreta
ho preferito ritornare a casa mia  al osto di volere morire il primo marzo per potermi curare da solo dove non avvedendo voglia di mangiare con  la pappa reale acquistata in farmacia  assieme altri integratori  in poco tempo ho potuto rimettermi  sempre restando da solo
il perché volere ritornare in Tunisia?  ho conosciuto due donne ultimamente dove erano interessate di imprendersi cura della mia persona nel farmi da mangiare e le pulizie per 250  euro al mese  (sebbene ce la faccio anche da solo)  la prima una donna assai carina di una certa età dove era venuta da Sousse per conoscermi e sapere le proposte di lavoro che ci offrivo dove ero a Nabeul  ma il posto non piaceva come anche la padrona dell'appartamento dove eravamo sorvegliati questa, diceva che le donne in Tunisia sono tutte puttane
il fatto di essere disinteressato di vivere in Italia avendo già vissuto per molti anni in SVIZZERA francese assieme mia moglie e mia figlia con mia nipote qui non si vive essendo discriminato da tutti senza avere aiuti da nessuna parte solo nella mia abitazione dove con la mia pensione posso vivere in maniera agevolata avendo la mia casa di proprietà, 
Qui esiste la mala sanità dove ultimamente ho dovuto andare  in Albania con l'aereo per passare una visita presso l'ospedale di Durazzo a pagamento certo avrei potuto aver tale visita a pagamento anche in Italia ma il fatto non mi soddisfa ODIO il mi paese compreso tutti i politici di merda attraverso tale politica noi simo discriminati dall'associazioni non tenendo conto di essere a che fare con anziano invalido civile,
In Tunisia prevedo più un aiuto umanitario  di persone umane anche se cercano d rifregarti lo stesso

Scusa la franchezza, ma è mia abitudine....

Scordati l'aiuto umanitario in Tunisia!

Da quello che ho capito dai tuoi scritti io ti consiglio di pensarci molto, ma molto, ma molto bene a quello che vuoi fare.

Le esperienze che descrivi non sono ascrivibili alla sfortuna.

E ho il timore (quasi certezza) che possano ripetersi tal quali.

Questo non è un paese facile se non si è perfettamente in grado di badare a se stessi.

Di profittatori ne trovi ad ogni angolo di strada.

Vanno dal proprietario di casa alla donna delle pulizie al "ciondolatore" di professione con l'occhio lungo per il bancomat semovente di turno. Se capiscono poi che c'è "trippa per gatti", cominciano dal mignolo e in breve hanno azzannato il braccio fino al collo.

Bisogna essere ben presenti a se stessi e sempre in controllo dalla situazione.

Ad ogni modo: ci sono servizi professionali di assistenza domiciliare.

Occorre avere le idee chiare rispetto a cosa sia ha bisogno e non confondere l'assistenza professionale con il "prendersi cura" inteso in ogni altro senso.

Sono servizi di livello (e bisogna comunque fare sempre attenzione e non consentire "sgarri" nei comportamenti o tentativi di "avvicinamento" inopportuni, segnalando ogni situazione irregolare in tal senso alla struttura che ha fornito il personale) e hanno un costo allineato al livello (mai comunque come in Italia).

Alternativamente alla casa + organizzazione e gestione in proprio delle assistenze necessarie, c'è la possibilità anche qui di usufruire di strutture assistenziali per persone anziane (sia autonome che non).

I costi ovviamente sono superiori a quello dell'opzione casa + personale anche se di gran lunga inferiori a quelli italiani per lo stesso tipo di servizi.

MA, ripeto, pensa, ri-pensa e poi ri-pensa un'altra volta.

buongiorno  Astrubale per quanto alla reversibilità della pensione Svizzera io ho avuto quella di mia moglie deceduta, passati 4 anni dove la cassa di compensazione Svizzera mi attribuisce un aumento di 400 franchi Svizzeri sulla mia pensione non di più nel caso che mi sposo con un'altra donna perdo tale diritto, al mio decesso la Svizzera cessa tutti i versamenti assicurativi dove non riconosce nessuna vedova superstite solo in caso se ci sono minorenni riconosciuti dall'assicurato versa un tanto,
Ogni anno la Svizzera mi manda un formulario dove deve essere timbrato e firmato dalla comune di residenza dichiarando che sei ancora in vita che sei vedovo che hai la residenza presso tale citta o paese, dopo tale  dichiarazione la spedisci di nuovo in Svizzera raccomandata possibilmente con ricevuta di ritorno  per stare tranquillo il resto dell'anno

Nicolò Patti ha scritto :

buongiorno  Astrubale per quanto alla reversibilità della pensione Svizzera io ho avuto quella di mia moglie deceduta, passati 4 anni dove la cassa di compensazione Svizzera mi attribuisce un aumento di 400 franchi Svizzeri sulla mia pensione non di più nel caso che mi sposo con un'altra donna perdo tale diritto, al mio decesso la Svizzera cessa tutti i versamenti assicurativi dove non riconosce nessuna vedova superstite solo in caso se ci sono minorenni riconosciuti dall'assicurato versa un tanto,
Ogni anno la Svizzera mi manda un formulario dove deve essere timbrato e firmato dalla comune di residenza dichiarando che sei ancora in vita che sei vedovo che hai la residenza presso tale citta o paese, dopo tale  dichiarazione la spedisci di nuovo in Svizzera raccomandata possibilmente con ricevuta di ritorno  per stare tranquillo il resto dell'anno

Grazie.

penso di avere letto l risposta; di Ponchia dove ringrazio della vostra franchezza naturalmente non credo che abbiate capito molto dato che dall'Italia partono forse ogni giorno molti pensionati  anche giovani verso altri paesi verso ogni parte del mondo in cerca  di stare meglio per fare una vita più dignitosa, ho pensato alla Tunisia  nel ritornare presso un'altra località essendo di avere avuto la mia esperienza dove ovunque ce il buono e il cattivo non ce paese in questo mondo che ci sia  la persona onesta,
devo dire che ho conosciuto anche l'Albania non e male per potere vivere devo tirare una conclusione dove mi permette di stare meglio senza problemi pe quanto riguarda la sanità  e cioè di andare a Tenerife sud delle isole Canarie dove fa parte di un paese europeo avendo i diritti che si hanno qui in Italia, devo inoltre precisare che in Tunisia ci sono 473000 Italiani non credo che poi stanno tutti male
l'aiuto che intendevo riguarda una donna Tunisina di Sousse dove stupidamente lo tradita con un'altra giovane donna di Tunisi  perché questa aveva la macchina dove mi premetteva di potere andare dove volevo mentre l'altra aveva solo la patente la quale  non aveva la macchina  malgrado tutto e disposta nel volermi ancora che io ritorno  da lei

Nicolò Patti ha scritto :

..... in Tunisia ci sono 473000 Italiani .....

Giusto per non diffondere informazioni a capocchia che poi diventano verità: non arrivano a 6.ooo mal contati e tenendo conto di un paio di migliaia di tunisini con doppio passaporto

Penso tu stai facendo confusione con i dati.

Nicolò Patti ha scritto :

....naturalmente non credo che abbiate capito molto dato ....

Hai ragione, infatti

Nicolò Patti ha scritto :

l'aiuto che intendevo riguarda una donna Tunisina di Sousse dove stupidamente lo tradita con un'altra giovane donna di Tunisi  perché questa aveva la macchina dove mi premetteva di potere andare dove volevo mentre l'altra aveva solo la patente la quale  non aveva la macchina  malgrado tutto e disposta nel volermi ancora che io ritorno  da lei

forse ora è più chiaro.

Come non detto.

Nicolò Patti ha scritto :

l'aiuto che intendevo riguarda una donna Tunisina di Sousse dove stupidamente lo tradita con un'altra giovane donna di Tunisi  perché questa aveva la macchina dove mi premetteva di potere andare dove volevo mentre l'altra aveva solo la patente la quale  non aveva la macchina  malgrado tutto e disposta nel volermi ancora che io ritorno  da lei

Nicolò è tutto più chiaro ma comprendi che una donna non sta con te per gli occhi belli che puoi avere ma per i soldi, sia che questa donna sia di Sousse che di Hammamet o Tunisi o di Genova (sto mettendo città a cavolo). Se vuoi ti do il contatto di un Hotel di Sousse dove poter arrivare, di un'agenzia immobiliare che ti trova una casa a un giusto prezzo nella zona che preferisci ma ho tanta paura che anche questa volta rischi di doverti rivolgere al servizio emergenze dell'Ambasciata. Scusa per la mia franchezza ma preferisco essere sempre diretto anche se posso passare per maleducato.
Dimmi tu, se è il caso ti mando per messaggio privato hotel e agenzia.

Informo che alcuni messaggi  :offtopic: sono stati tolti da questa conversazione.

La discussione è stata aperta da Nicolò Patti quindi sarebbe meglio concentrarsi sul dare a lui delle risposte.

Grazie

grazie Anto per la tua franchezza sono sicuro che questa donna di Sousse si meritava  un aiuto restando insieme  lei vive da sola povera dove nel vedere dove stava in u appartamento da definire un buco al 4 piano salendo le scale a piedi, essendo di avermi  dato ospitalità  la notte dove mi  aveva dato ii suo lettino mentre lei a preferito dormire per terra con una materassaio visto la situazione il mattino ho proposto di volere prendere in affitto un appartamento  migliore dove lei era contenta di stare con me non era certo perché avevo dei belli occhi ma per la mia generosità stava  bene lei lo stesso anche io se mangiava lei mangiavo anche io non pretendeva denaro

la mia pensione ammonta a circa 1800 euro al mese al cambio farebbe 5991 dinari penso che neanche u direttore di banca se lo può permettere certamente non lo devo dire a nessuno che prendo una somma tale  inoltre prevedo dopo la vendita della mia casa altri 50000 euro che forse mi permetterebbe di acquistare una casa,  a riflessione fatta e meglio che vado  a Tenerife sud  nelle isole canarie per motivo sanitario dove la mia carta sanitaria può avere valore

Nicolò Patti ha scritto :

la mia pensione ammonta a circa 1800 euro al mese al cambio farebbe 5991 dinari penso che neanche u direttore di banca se lo può permettere certamente non lo devo dire a nessuno che prendo una somma tale  inoltre prevedo dopo la vendita della mia casa altri 50000 euro che forse mi permetterebbe di acquistare una casa,  a riflessione fatta e meglio che vado  a Tenerife sud  nelle isole canarie per motivo sanitario dove la mia carta sanitaria può avere valore

Concordo perfettamente con le tue valutazioni, in Comunità europea senz'altro hai dei vantaggi.

@AntoTunisia salve sia io che mio marito vorremmo trasferirci in tunisia il prossimo anno gennaio 2023) le posso lasciare la mia e mail ? vedo che e' molto informato sulla tunisia. mi faccia sapere.

@Nicolò Patti
Ho aspettato di proposito à rispon derti dopo aver letto tutta la tua vicenda e i vari consigli Disinteressati Che ti sono stati dati 
Ha ragione Live e Sconsigliarti di tornare in Tunisia.. 
Vivo qui da tantissimo tempo.. Conosco la Tunisia ma sopratutto i Tunisini/e come le mie tasche forse meglio.. Ti dico.. Vai in un paese Europeo... Se proprio non puoi restare in italia.. Qui troverai solo persone intéressate al tuo Denaro Che vogliono Approffittare della tua situazione e di una eta' Che certamente non ti aiuta a vedere e analizzare la realta in tutti i suoi aspetti 
Lascia Perdere la Tunisia 

@luicik11 certamente, già leggendo i vari argomenti del forum trovi tante risposte, in alternativa usa la messaggeria privata del forum che fai prima a comunicare con me :)

Nicolò Patti ha scritto :

carissimo Ponchia permettimi questa confidenza, avere 89 anni e di essere ancora autosufficiente e meglio espatriare che andare a finire dentro una casa di riposo per anziani
Questa esperienza lo avuta di recente per cui nel volere ascoltare i consigli dell'assistente sociale di andare dentro una casa di riposo per anziani autosufficienti, in quel posto  ero il più giovane 88 anni entrato il 17 dicembre 2020 sano uscito fuori il 1 marzo 2021 malato,
dico questo perché poco tempo dopo fatto il vaccino nel nuovo anno 2021  assieme tutti i pensionati sono stato  coinvolto di avere il Covid un vero inferno dove ha un certo momento non riuscivo più a inghiottire il mangiare e neanche bere avevo infiammato l'esofago detto di barret portato 3 volte con ambulanza in ospedale non hanno fatto nulla per curare il mio problema, lo stesso presso questa casa di riposo
Forse non crederai dove arrivi nel volerti suicidare con un prodotto chiamato Nembutal, sai cosa e ? e un potente sonnifero una volta lo prendi ti addormenti senza più svegliarti chiamata la dolce morte per essere più chiaro una forma di eutanasia che si può comprare in Italia in certa farmacie dove non sarebbe autorizzata alla vendita ma lo compri lo stesso una volta  pagato dalle 400 euro in su te lo mandano a casa in forma discreta
ho preferito ritornare a casa mia  al osto di volere morire il primo marzo per potermi curare da solo dove non avvedendo voglia di mangiare con  la pappa reale acquistata in farmacia  assieme altri integratori  in poco tempo ho potuto rimettermi  sempre restando da solo
il perché volere ritornare in Tunisia?  ho conosciuto due donne ultimamente dove erano interessate di imprendersi cura della mia persona nel farmi da mangiare e le pulizie per 250  euro al mese  (sebbene ce la faccio anche da solo)  la prima una donna assai carina di una certa età dove era venuta da Sousse per conoscermi e sapere le proposte di lavoro che ci offrivo dove ero a Nabeul  ma il posto non piaceva come anche la padrona dell'appartamento dove eravamo sorvegliati questa, diceva che le donne in Tunisia sono tutte puttane
il fatto di essere disinteressato di vivere in Italia avendo già vissuto per molti anni in SVIZZERA francese assieme mia moglie e mia figlia con mia nipote qui non si vive essendo discriminato da tutti senza avere aiuti da nessuna parte solo nella mia abitazione dove con la mia pensione posso vivere in maniera agevolata avendo la mia casa di proprietà, 
Qui esiste la mala sanità dove ultimamente ho dovuto andare  in Albania con l'aereo per passare una visita presso l'ospedale di Durazzo a pagamento certo avrei potuto aver tale visita a pagamento anche in Italia ma il fatto non mi soddisfa ODIO il mi paese compreso tutti i politici di merda attraverso tale politica noi simo discriminati dall'associazioni non tenendo conto di essere a che fare con anziano invalido civile,
In Tunisia prevedo più un aiuto umanitario  di persone umane anche se cercano d rifregarti lo stesso

Scusa la franchezza, ma è mia abitudine....

Scordati l'aiuto umanitario in Tunisia!

Da quello che ho capito dai tuoi scritti io ti consiglio di pensarci molto, ma molto, ma molto bene a quello che vuoi fare.

Le esperienze che descrivi non sono ascrivibili alla sfortuna.

E ho il timore (quasi certezza) che possano ripetersi tal quali.

Questo non è un paese facile se non si è perfettamente in grado di badare a se stessi.

Di profittatori ne trovi ad ogni angolo di strada.

Vanno dal proprietario di casa alla donna delle pulizie al "ciondolatore" di professione con l'occhio lungo per il bancomat semovente di turno. Se capiscono poi che c'è "trippa per gatti", cominciano dal mignolo e in breve hanno azzannato il braccio fino al collo.

Bisogna essere ben presenti a se stessi e sempre in controllo dalla situazione.

Ad ogni modo: ci sono servizi professionali di assistenza domiciliare.

Occorre avere le idee chiare rispetto a cosa sia ha bisogno e non confondere l'assistenza professionale con il "prendersi cura" inteso in ogni altro senso.

Sono servizi di livello (e bisogna comunque fare sempre attenzione e non consentire "sgarri" nei comportamenti o tentativi di "avvicinamento" inopportuni, segnalando ogni situazione irregolare in tal senso alla struttura che ha fornito il personale) e hanno un costo allineato al livello (mai comunque come in Italia).

Alternativamente alla casa + organizzazione e gestione in proprio delle assistenze necessarie, c'è la possibilità anche qui di usufruire di strutture assistenziali per persone anziane (sia autonome che non).

I costi ovviamente sono superiori a quello dell'opzione casa + personale anche se di gran lunga inferiori a quelli italiani per lo stesso tipo di servizi.

MA, ripeto, pensa, ri-pensa e poi ri-pensa un'altra volta.

- @Live in tunisia
 Rileggendo quanto scritto sopra, alla luce ormai di una buona conoscenza delle problematiche,
gradirei che certe affermazioni siano chiarite dal lato pratico e non generico.
Mi riferisco ai profittatori ad ogni strada.
Certamente è facile gestire una donna di pulizie o badante.
Quello che mi mette ansia sono ben altre cose.
Insomma per non farla lunga vorrei sapere le esperienze negative vissute dai pensionati espatriati.
Non furti o scippi, non furti di auto o in appartamenti, ma tutte le altre occasioni neanche immaginabili che , per non conoscenza di usi e costumi o di lingua, ci si è cascati.
Salut
Nicolò Patti ha scritto :

carissimo Ponchia permettimi questa confidenza, avere 89 anni e di essere ancora autosufficiente e meglio espatriare che andare a finire dentro una casa di riposo per anziani
Questa esperienza lo avuta di recente per cui nel volere ascoltare i consigli dell'assistente sociale di andare dentro una casa di riposo per anziani autosufficienti, in quel posto  ero il più giovane 88 anni entrato il 17 dicembre 2020 sano uscito fuori il 1 marzo 2021 malato,
dico questo perché poco tempo dopo fatto il vaccino nel nuovo anno 2021  assieme tutti i pensionati sono stato  coinvolto di avere il Covid un vero inferno dove ha un certo momento non riuscivo più a inghiottire il mangiare e neanche bere avevo infiammato l'esofago detto di barret portato 3 volte con ambulanza in ospedale non hanno fatto nulla per curare il mio problema, lo stesso presso questa casa di riposo
Forse non crederai dove arrivi nel volerti suicidare con un prodotto chiamato Nembutal, sai cosa e ? e un potente sonnifero una volta lo prendi ti addormenti senza più svegliarti chiamata la dolce morte per essere più chiaro una forma di eutanasia che si può comprare in Italia in certa farmacie dove non sarebbe autorizzata alla vendita ma lo compri lo stesso una volta  pagato dalle 400 euro in su te lo mandano a casa in forma discreta
ho preferito ritornare a casa mia  al osto di volere morire il primo marzo per potermi curare da solo dove non avvedendo voglia di mangiare con  la pappa reale acquistata in farmacia  assieme altri integratori  in poco tempo ho potuto rimettermi  sempre restando da solo
il perché volere ritornare in Tunisia?  ho conosciuto due donne ultimamente dove erano interessate di imprendersi cura della mia persona nel farmi da mangiare e le pulizie per 250  euro al mese  (sebbene ce la faccio anche da solo)  la prima una donna assai carina di una certa età dove era venuta da Sousse per conoscermi e sapere le proposte di lavoro che ci offrivo dove ero a Nabeul  ma il posto non piaceva come anche la padrona dell'appartamento dove eravamo sorvegliati questa, diceva che le donne in Tunisia sono tutte puttane
il fatto di essere disinteressato di vivere in Italia avendo già vissuto per molti anni in SVIZZERA francese assieme mia moglie e mia figlia con mia nipote qui non si vive essendo discriminato da tutti senza avere aiuti da nessuna parte solo nella mia abitazione dove con la mia pensione posso vivere in maniera agevolata avendo la mia casa di proprietà, 
Qui esiste la mala sanità dove ultimamente ho dovuto andare  in Albania con l'aereo per passare una visita presso l'ospedale di Durazzo a pagamento certo avrei potuto aver tale visita a pagamento anche in Italia ma il fatto non mi soddisfa ODIO il mi paese compreso tutti i politici di merda attraverso tale politica noi simo discriminati dall'associazioni non tenendo conto di essere a che fare con anziano invalido civile,
In Tunisia prevedo più un aiuto umanitario  di persone umane anche se cercano d rifregarti lo stesso

Scusa la franchezza, ma è mia abitudine....

Scordati l'aiuto umanitario in Tunisia!

Da quello che ho capito dai tuoi scritti io ti consiglio di pensarci molto, ma molto, ma molto bene a quello che vuoi fare.

Le esperienze che descrivi non sono ascrivibili alla sfortuna.

E ho il timore (quasi certezza) che possano ripetersi tal quali.

Questo non è un paese facile se non si è perfettamente in grado di badare a se stessi.

Di profittatori ne trovi ad ogni angolo di strada.

Vanno dal proprietario di casa alla donna delle pulizie al "ciondolatore" di professione con l'occhio lungo per il bancomat semovente di turno. Se capiscono poi che c'è "trippa per gatti", cominciano dal mignolo e in breve hanno azzannato il braccio fino al collo.

Bisogna essere ben presenti a se stessi e sempre in controllo dalla situazione.

Ad ogni modo: ci sono servizi professionali di assistenza domiciliare.

Occorre avere le idee chiare rispetto a cosa sia ha bisogno e non confondere l'assistenza professionale con il "prendersi cura" inteso in ogni altro senso.

Sono servizi di livello (e bisogna comunque fare sempre attenzione e non consentire "sgarri" nei comportamenti o tentativi di "avvicinamento" inopportuni, segnalando ogni situazione irregolare in tal senso alla struttura che ha fornito il personale) e hanno un costo allineato al livello (mai comunque come in Italia).

Alternativamente alla casa + organizzazione e gestione in proprio delle assistenze necessarie, c'è la possibilità anche qui di usufruire di strutture assistenziali per persone anziane (sia autonome che non).

I costi ovviamente sono superiori a quello dell'opzione casa + personale anche se di gran lunga inferiori a quelli italiani per lo stesso tipo di servizi.

MA, ripeto, pensa, ri-pensa e poi ri-pensa un'altra volta.

- @Live in tunisia
 Rileggendo quanto scritto sopra, alla luce ormai di una buona conoscenza delle problematiche,
gradirei che certe affermazioni siano chiarite dal lato pratico e non generico.
Mi riferisco ai profittatori ad ogni strada.
Certamente è facile gestire una donna di pulizie o badante.
Quello che mi mette ansia sono ben altre cose.
Insomma per non farla lunga vorrei sapere le esperienze negative vissute dai pensionati espatriati.
Non furti o scippi, non furti di auto o in appartamenti, ma tutte le altre occasioni neanche immaginabili che , per non conoscenza di usi e costumi o di lingua, ci si è cascati.
Salut
- @Giovannibattista
                Giovannibattista, esplicitati meglio, cos'è  che ti mette ansia  ?

@Giovannibattista è facile gestire una badante o una donna delle pulizie? Ma lo sai che ti vengono a fare le fatture e il malocchio e mettono tutte le cose più strane dentro i materassi quando non guardi? Si racconta anche di bamboline voodoo fatte entrare dentro gli scharichi dei wc perchè, si racconta che di notte possono prendere vita e girare per casa su un triciclo spingendo una carriola. Pensa se una di queste bamboline sbaglia l'orario e si affaccia dal wc mentre tu stai comodamente seduto e fa un attentato al tuo PH5.5! Questo ti deve mettere ansia!!!


Questo non è un paese facile se non si è perfettamente in grado di badare a se stessi.

Di profittatori ne trovi ad ogni angolo di strada.

Vanno dal proprietario di casa alla donna delle pulizie al "ciondolatore" di professione con l'occhio lungo per il bancomat semovente di turno. Se capiscono poi che c'è "trippa per gatti", cominciano dal mignolo e in breve hanno azzannato il braccio fino al collo.

Bisogna essere ben presenti a se stessi e sempre in controllo dalla

Live Tunisia 

Asdrubale 

Lo stralcio del commento di live Tunisia mi mette ansia.

 


Questo non è un paese facile se non si è perfettamente in grado di badare a se stessi.

Di profittatori ne trovi ad ogni angolo di strada.

Vanno dal proprietario di casa alla donna delle pulizie al "ciondolatore" di professione con l'occhio lungo per il bancomat semovente di turno. Se capiscono poi che c'è "trippa per gatti", cominciano dal mignolo e in breve hanno azzannato il braccio fino al collo.

Bisogna essere ben presenti a se stessi e sempre in controllo dalla

Live Tunisia 

Asdrubale 

Lo stralcio del commento di live Tunisia mi mette ansia.

  - @Giovannibattista
                  Live Tunisia non ha scritto niente di allarmante,  hai frainteso il suo intervento ,forse  voleva  dire che    che dal punto del vista del 
                   sociale  si hanno meno servizi che in Italia, sono un pò latitanti le associazioni di volontariato.   In pratica ti devi arrangiare, come 
                    del resto succede anche in Italia.  Inoltre l'intervento era diretto ad una persona  disabile   in età avanzata che   ha                                                sicuramente    delle difficoltà nel quotidiano anche .   Se realmente devi venire in Tunisia , vieni tranquillo, con un pò di 
                     capacità di adattamento vivi bene. Molti dicono che è come l'Italia degli anni 60 d io lo sottoscrivo.
 
Confermo. Non devi stralciare.

Devi leggere tutto e nel contesto.

E, a questo punto, più che leggere, devi muoverti.
ciao
" Lo stralcio del commento di live Tunisia mi mette ansia"-
Oddio, @Giovannibattista, se sei in ansia stando in Italia figurati a venire in Tunisia.
Ti consiglio fortemente di lasciar perdere, e spostarti su un forum che riguarda zone più adeguate a te.
Giusto per scherzare un po ma non troppo-

Sappi, se hai voglia di capire, che la Tunisia non è differente da altri paesi, ma se cadi per terra qui, qualcuno ti raccoglie, se ti perdi qualcuno ti accompagna, se non trovi una cosa ti aiutano a cercarla.....gratis. Prova a fare lo stesso in quasi tutta europa!
Ci sono ottime persone (per inciso di qualsiasi genere) e persone di schifo, come ovunque. Sta ad ognuno di noi saper badare a se stessi. 
Sai cos'è l'esperienza? La somma delle fregature (inc.......e) della vita.
Quindi deciditi o cambia meta.
Saluti
Antonio
Nuova discussione