Close

Esperienza lavorativa a Saigon

Ciao a tutti,mi chiamo Matteo.
Sono un ventunenne diplomato attualmente impegnato a frequentare un corso di scienze bancarie in università. Quest'estate sono stato in Viet Nam per circa 20 giorni, perdendo completamente il mio cuore per questo Paese. Purtroppo non riesco a riconoscermi nella vita che sto attualmente conducendo: un alternarsi di Università-biblioteca-campo da rugby (sì, sono uno sportivo convinto). Ho avuto la fortuna di trovare un lavoro part time come merchandiser, ma non mi basta. Le mie non sono necessità economiche bensì è la voglia di darmi da fare in qualcosa che sento possa appartenermi, e che mi piaccia realmente fare, parametri che, purtroppo, lo studio non rispetta. Sento il bisogno di dare una svolta alla mia vita, pur consapevole di quanto sia necessaria di questi tempi una laurea. Sono sempre stato un sognatore, per questa ragione sono qui: capire se il mio è solo un fantastico sogno o se esiste, ed avete modo di consigliarmelo, qualche aiuto utile per trasformare quest'idea in realtà!
Vi ringrazio e vi faccio i miei migliori auguri per le vostre vite

Matteo

Ciao Matteo,

Ben arrivato su Expat.com e grazie per questa bella presentazione!

Che tipo di lavoro ti piacerebbe fare in Vietnam?
Facendoti un discorso in generale credo che le possibilità professionali aumentino a seconda delle tue competenze. Per essere appetibile devi avere degli skills non presenti sul mercato del lavoro locale, condizio sine qua non per essere assunto.
Ti riporto di seguito la testimonianza di Daniele, un ragazzo italiano che vive e lavora in Vietnam, si parlava di possibilità professionali:

"Sicuramente l'aver scelto il Vietnam mi ha permesso di raggiungere una posizione per la quale in Italia avrei dovuto attendere almeno altri 3-4 anni. Essendo un paese in via di sviluppo le opportunita' sono tante, il mondo del lavoro e' molto dinamico e le aziende sono a caccia di profili in grado di portare conoscenza e supportare una crescita di lungo periodo. "

Buona serata  :)

Francesca

Ciao Francesca, grazie del benvenuto!

Io ho un diploma scientifico, attestato che nel mondo del lavoro, ahimè, vale ben poco! Il mio percorso di vita è stato sin da subito improntato sul progetto di proseguire gli studi fino ad ottenere una laurea che, come già detto, nel nostro paese è pressoché indispensabile. L'idea di un'esperienza all'estero nasce dalla mia attuale indisposizione verso la tipologia di vita che sto conducendo. Ovviamente non avendo un titolo di studio rilevante le mie uniche credenziali sono quelle lavorative (come potrai ben immaginare, nemmeno molte), proprio per questo non ho la presunzione di voler iniziare con un impiego rilevante. Quel che mi chiedevo è, vedendo molti ragazzi fare un anno in Australia piuttosto che in Inghilterra guadagnandosi da vivere con lavori umili /quali baristi/camerieri o quant'altro/, se sia possibile affrontare un'esperienza simile in Viet Nam. Poi si sa, da cosa nasce cosa....😊

Grazie della tua gentilissima risposta, ti auguro una buona serata!

Matteo

Attenzione, se non sbaglio, quello per l'Australia è un working-holiday visa (un permesso di un anno rilasciato dal governo locale ai giovani sotto i 30 anni che permette loro di studiare e lavorare part-time) mentre in Inghilterra noi Italiani abbiamo possibilità di libero movimento.
Il Vietnam, a differenza dell'Australia, non credo dia ai giovani stranieri la possibilità di fare domanda per il tipo di visto working-holiday. Non credo neanche che esista questo tipo di permesso.
Per poter lavorare in Vietnam devi avere uno sponsor ossia il datore di lavoro che si incarica di fornirti un permesso di lavoro valido tanto quanto la durata del contratto.
L'azienda che ti assume deve provare che non ci sia forza lavoro disponibile per la mansione che andrai ad occupare.
E' un pelo contorto ma spero di essere riuscita a spiegarmi.

Se ho ben capito, il Governo pretende dal datore di lavoro una dichiarazione la quale attesti che il mio impiego può essere esercitato necessariamente da me e non da un cittadino vietnamita, giusto?
Esiste un modo per poter "bypassare" questa burocrazia? Per esempio la possibilità di utilizzare un normale VISA turistico per poi cercare qualche impiego, o si sconfina nell'illegale? Perdona la mia ignoranza ma non sono ancora pratico di queste cose.
Ti ringrazio per l'aiuto

Matteo

Ciao Matteo, non credo proprio che tu possa cercare lavoro se entri nel paese come turista, è una pratica che ti sconsiglio.
Se sei assunto da un'azienda vietnamita è perchè puoi mettere a disposizione delle competenze non presenti sul mercato locale.
Tu come espatriato impiegato nel paese avrai uno stipendio superiore rispetto a quello di una persona del luogo quindi se ci pensi, un datore di lavoro non pagherà te diciamo "10" se può avere lo stesso servizio da un impiegato vietnamita che paga "7".
In linea di massima comunque questo concetto si applica a tutti i Paesi extra Europa dove per poter vivere e lavorare devi richiedere un visto.

Francesca

Ciao Francesca, grazie per i chiarimenti.
Per semplice curiosità, tu attualmente vivi a Saigon? Se ti fa piacere, sarei curioso di conoscere la tua storia!

A presto
Matteo

Ciao Matteo, no mi spiace non vivo a Saigon ma faccio parte del team di Expat.com per cui per quello che posso cerco di aiutare!

Buon pomeriggio  :)

Francesca

ciao io vivo a saigon puoi tranquillamente entrare con visto turistico e rimanerci a vita basta che ogni sei mesi paghi e rinnovi il visto, per via di venir qua a cercare lavoro te lo sconsiglio perché qua o lavori per company estere che ti mandano qua loro o vieni qua da imprenditore

Ciao Matteo,
La prima domanda che dovresti porti è: se dovessi decidere di trasferirti qui, cosa potresti fare?? Cosa sai fare? Su quale campo potresti impiegare la tua esperienza/campo di studi? O vorresti cominciare un'attività ex novo?
Io mi sono trasferito qui dal gennaio di quest'anno perché per motivi professionali della mia compagna abbiamo deciso di fare questo grande passo. Devi ponderare bene il fatto che vivere un luogo da turista è un conto.. ma affrontare le vicissitudini di una vita quotidiana è un po diverso....
Intanto ti consiglio di registrarti sul sito * che è un sito dove ci sono diversi expaths di ogni nazionalità che hanno deciso di trasferirsi o che sono in procinto di farlo.
La lingua è un ostacolo forte qui. la popolazione media non parla inglese. Noi abbiamo dovuto imparare un po di vietnamita giusto per affrontare il quotidiano.....
Aspetto tue news....
Oscar

Moderato da Francesca 8 mesi fa
Motivo : * Il forum non può essere utilizzato per promuovere gruppi esterni
Nuova discussione

Traslocare a Saigon

Consigli per preparare un trasloco a Saigon

Voli per Saigon

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo a Saigon