Viaggiare in Polonia

Shutterstock.com
Pubblicato 2019-03-28 12:38

Situata in Europa centrale e membro dello spazio Schengen, la Polonia è una destinazione interessante da visitare. Stai pianificando un viaggio in Polonia? Leggi questo articolo per scoprire quali sono i requisiti di ingresso nel Paese.

La Polonia è una nazione molto accogliente verso gli espatriati. Stato membro dell'Unione Europea, consente l'ingresso senza visto (fino a 90 giorni) ai cittadini dell'UE, del Regno Unito, degli Stati Uniti, dell'Australia, di Hong Kong, e non solo. Tuttavia, se prevedi di rimanere più a lungo o di trasferirti, informati in anticipo sulle normative che regolano un soggiorno a lungo termine.

Visti

Esistono tre tipi principali di visti per la Polonia:

Visto A - per il transito aeroportuale
Visto C - visto Schengen
Visto D - per lunghi soggiorni

Se il tuo paese non fa parte di quelli esenti dall'obbligo del visto, devi richiedere un visto turistico prima di entrare nel Paese - puoi farlo presso un'Ambasciata o un Consolato polacchi nel tuo paese d'origine. I cittadini di paesi non Schengen sono generalmente tenuti a presentare documenti di viaggio validi, la prova di fondi sufficienti per la durata del soggiorno, prenotazione alberghiera e biglietto di ritorno.

Registrazione

Tutti i visitatori sono tenuti a registrare la propria presenza presso l'ufficio comunale o regionale più vicino (Urzad Meldunkowy) ed indicare il loro luogo di residenza.

Residenza temporanea: se soggiorni in un hotel, in un ostello ecc.. la registrazione verrà effettuata per te dal personale della struttura alberghiera. Se prendi in affitto un appartamento o sei ospite di amici / parenti, devi registrarti di persona o delegare qualcuno (con autorizzazione autenticata).

Residenza permanente. Se intendi soggiornare sul lungo termine, devi comunque registrarti presentando passaporto / carta d'identità valido e il contratto di affitto. In alcuni casi potrebbe essere richiesto di recarsi all'ufficio di registrazione assieme al proprietario di casa che deve produrre una prova di residenza.

Buono a sapersi:

Hai diritto a chiedere la residenza permanente dopo un soggiorno continuo di cinque o dieci anni (a seconda del motivo e delle condizioni del tuo soggiorno). Il documento di residenza permanente è valido per dieci anni con possibilità di rinnovo.

Indirizzi utuli:

Ministero Affari Esteri
Ambasciata Italiana in Polonia
Ambasciata Polacca in Italia

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.