Patente italiana con residenza in Portogallo

Buonasera a tutti,
Ho ricevuto informazioni contrastanti riguardo alla patente italiana utilizzata in Portogallo da residenti portoghesi.

Sul sito dell' ambasciata italiana si legge che è valida senza necessità di alcuna pratica burocratica.

L'agenzia pratiche auto che mi ha seguito per la reimmatricolazione del camper mi ha proposto di registrare per mio conto la patente all' IMT.

Da conoscenti locali ho sentito che stranieri (tedeschi,non italiani, ma sempre UE)  con residenza pt sono stati fermati per controlli generici della GNR e multati per non aver registrato la patente.

Qualcuno ha informazioni maggiori?
Ho cercato nel forum ma non ho trovato nulla, se qualcuno conoscesse una conversazione che ha già esaurito l argomento sarò felice di riceverne l'indicazione.

Grazie mille,
Buona serata

Buonasera Francesca, la patente italiana va registrata alla IMT.

Buonasera a Francesca Genta,
riporto quanto di mia personale e diretta esperienza.
La patente italiana l'ho registrata presso il MIT e alla vigilia della scadenza  della stessa patente italiana  ho provveduto al rinno in italia +/- tre mesi prima della stessa  scadenza).
Nel frattempo ho  chiesto al Centro de Saude di rilasciate l'attestato da presentare al MIT per la richiesta della patente portoghese.
Ciò ha richiesto una visita oculistica e un esame di respirazione per la funzionalità polmonare).
Presentatomi al MIT  con l'appropriata documentazione, quest'ultmo mi ha ritirato la patente italiana ( quella in scadenza, non certo quella rinnovata per ulteriori 5 anni in italia) rilasciabdomi un permesso provvisorio in attesa che mi arrivasse a casa la patente portoghese.
La foto é stata fatta a cura del MIT e siccome alla presentazione della mia richiesta avevo 69 anni la patente mi fu rilasciata per un anno. Alla scadenza della stessa ,contemporaneamente al compimento dei 70 anni, il MIT, alla mia presenza, con un ulteriore documento del Centro de Saude( questa volta é stato sufficiente presentare il nuovo certificato dell'oculista) mi ha rinnovato la patente per due anni.
Ai 70 anni si rinnova la patente di due in due anni.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Grazie mille Alfredo tuttavia la mia domanda era più tecnica, ossia non sulle modalità per chiedere la registrazione della patente o la nuova emissione, ma sulla legge che disciplina la materia.
Cos è obbligatorio e cosa no?
Non sempre la prassi corrisponde all' obbligo, si sa.

Grazie mille a tutti,
Buona serata

Buongiorno Francesca Genta,
capisco l'affermazione, ma essendo persona alquabto pragmatica  credo di aver dato un riscontro conformemente alla normativa vigente.
Spero che qualcun'atro  possa dare  un riscontro più  soddisfacente.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

alfredo luigi caruso :

Buonasera a Francesca Genta,
riporto quanto di mia personale e diretta esperienza.
La patente italiana l'ho registrata presso il MIT e alla vigilia della scadenza  della stessa patente italiana  ho provveduto al rinno in italia +/- tre mesi prima della stessa  scadenza).
Nel frattempo ho  chiesto al Centro de Saude di rilasciate l'attestato da presentare al MIT per la richiesta della patente portoghese.
Ciò ha richiesto una visita oculistica e un esame di respirazione per la funzionalità polmonare).
Presentatomi al MIT  con l'appropriata documentazione, quest'ultmo mi ha ritirato la patente italiana ( quella in scadenza, non certo quella rinnovata per ulteriori 5 anni in italia) rilasciabdomi un permesso provvisorio in attesa che mi arrivasse a casa la patente portoghese..........

Buonasera a tutti e ad Alfredo Luigi,
perdona la mia ingenuità, dalle mie parti uno come me si dice che cada sempre dal pero...
credevo di aver capito come funzionasse questa storia della patente, ma questa tua risposta rimette tutto in gioco....
se capisco bene quello che hai scritto allora sei in possesso di 2 patenti entrambe valide, una portoghese e una italiana?
è un escamotage o è la prassi normale?

Fiorenzo

E' una brillante soluzione direi, molto ben pensata ..

Buongiorno Fio54,
on parole semplici  é stato un escamotage. Certo non fatto apposta ma trovandomi con le due patenti italiane,  per non saper e né  leggere né  scrivere,  ho consegnato quella in scadenza.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Scusa Alfredo se ti ho offeso.
Ho apprezzato il tuo messaggio, ma purtroppo non risponde alla domanda, che rivolgo ancora agli utenti di questo forum : vorrei arrivare ad avere chiaro cosa è obbligatorio realmente, e cosa invece è consigliato.

Grazie mille per il contributo, che sarà sicuramente d'aiuto ad altre persone. 

Buona serata a tutti!

Buongiorno a Tutti e a Francesca Genta,
assolutamente nessuna offesa. É solo il modo mio di esprimermi. Tutto alla Grande e buon fine settimana.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

per Francesca Genta

Salve, 
mi sono permesso di fare una facile  ricerchina on.line ....   GOOGOLANDO .... ho trovato i riferimenti   che chiedi:

imt-ip.pt/sites/IMTT/Portugues/Condutores/TrocaCartaConducao/PaisesEspacoEconomicoEuropeu/Paginas/PaisesdoEspacoEconomicoEuropeu.aspx

(copia/incolla nel browser)

E' il portale della IMT  cioè la Motorizzazione Portoghese con tutte le regole.

Penso che sia bastante  in punto ufficialità .... ci sono anche   i riferimenti  legali a fondo pagina:


Enquadramento legal
---------------------------------------------------------------------
Decreto-Lei n.º 40/2016, de 29 de julho e Decreto-Lei n.º 37/2014, de 10 de março, alteram o Decreto-Lei n.º 138/2012, de 5 de julho, que introduz diversas alterações ao Código da Estrada e aprova o novo Regulamento da Habilitação Legal para Conduzir, transpondo parcialmente para a ordem jurídica interna a Diretiva n.º 2006/126/CE, do Parlamento e do Conselho, de 20 de dezembro, relativa à carta de condução.



Una  buona lettura

Cordialmente

Ste

Buonasera
a compendio di quanto ben ricercato da Stefano riguardo la necessita' di registrare la patente di guida italiana di residenti in Portogallo, aggiungo l'esperienza fatta proprio oggi con mia moglie presso IMT di Leiria.
Dopo ricerche sul tema su internet, abbiamo pensato che fosse prudente registrare le nostre patenti di guida al IMT.
Questa mattina abbiamo portato come richiesto: patente di guida italiana, carta di identità (ma va bene anche passaporto) e copia del certificato di residenza (quello con le stellette), oltre ad avere con noi il NIF (codice fiscale portoghese).
Registrazione fatta in tempi abbastanza rapidi e gratuita. Ci viene rilasciato un documento con fotografia (che ci hanno fatto sul momento) che attesta....la registrazione della patente italiana come residenti in Portogallo.
La validità di questa registrazione termina con la scadenza della patente (o dopo due anni se la patente fosse stata senza scadenza temporale, non il caso italiano).
Ci viene detto che vige l'obbligo di portare con se questo documento insieme alla patente di guida e che allo scadere della patente, la stessa può' essere rinnovata in Italia o poco prima della sua scadenza la patente italiana essere trasferita a una patente portoghese (non cito in questo contesto le procedure del passaggio). Nel primo caso il documento di registrazione va rinnovato per il tempo di validità della nuova patente italiana, nel caso di patente portoghese cade la necessita di registrazione.
Anche noi avevamo letto di potenziale multa nel caso di ritardo di registrazione, ma...non abbiamo pagato alcunché (...non saremmo stati fuori di molto in ogni caso). 
Tornato a casa ho letto la legge che regola questo tema come indicato da Stefano (...ci sono altre  rettifiche alla legge anche nel 2017 e 2018 che regolano il Regulamento da Habilitacao Legal para Conduzir - RHLC - ma non di particolare rilievo).
Infatti il comma 3 dell'articolo 13 riporta che vige l'obbligo di registrazione della patente italiana in quanto residenti in Portogallo.
In un seguente comma dello stesso articolo si legge sulle modalità/tempistiche del rinnovo, che confermano quanto ci era stato detto al IMT di Leiria.
Questo e' il riassunto della nostra esperienza.
Davide

Didio8 ......   G R A Z I E  !!


Stringato, riassuntivo e ottimo  esposto della questione PATENTE ITA in PT.

Un saluto

Grazie Stefano
Si cerca di condividere esperienze e informazioni dopo averne utilizzate tante (alla grande) in questo forum.

Ciao a tutti
Sono andato a Faro x la registrazione  il mese di aprile. La patente scadeva a novembre 2019. La signora mi ha consigliato di non registrarla ma di rinnovarla portoghese. Andato dal medico mi ha rilasciato certificato senza nessuna visita (ma porto gli occhiali). Tornato dopo qualche giorno allo sportello superando la solita kilometrica coda mi ha fatto foto, pagato 30€ e ritirato patente italiana con certificazione scritta. La stessa l'ho usata alle Azzorre x il noleggio auto senza nessun problema.
A luglio torno in Italia. Potrò guidare con questo certificato se fino ad allora non avrò ricevuto la nuova patente?? Secondo me No ma  ci proverò lo stesso e vi farò sapere...

macke50 :

Ciao a tutti
Sono andato a Faro x la registrazione  il mese di aprile. La patente scadeva a novembre 2019. La signora mi ha consigliato di non registrarla ma di rinnovarla portoghese. Andato dal medico mi ha rilasciato certificato senza nessuna visita (ma porto gli occhiali). Tornato dopo qualche giorno allo sportello superando la solita kilometrica coda mi ha fatto foto, pagato 30€ e ritirato patente italiana con certificazione scritta. La stessa l'ho usata alle Azzorre x il noleggio auto senza nessun problema.
A luglio torno in Italia. Potrò guidare con questo certificato se fino ad allora non avrò ricevuto la nuova patente?? Secondo me No ma  ci proverò lo stesso e vi farò sapere...

Io penso che non farò mai la patente portoghese rinunciando a rinnovarla in Italia, perché non ne vedo i vantaggi e potrebbero sorgere svantaggi o problemi se dovessi decidere poi di rinnovarla in Italia con una in scadenza portoghese. Meglio tutti i documenti italiani. Più le ovvie certificazioni portoghesi ( che ho fatto).

Ciao
Bhe qualche vantaggio lo vedo.

Primo: vivendo in Portogallo e dovendo ormai rinnovarla ogni 2 anni dovrebbe essere più comodo e credo che quì le procedure siano molto più snelle ed economiche.

Secondo: ad un ns. amico hanno rubato i documenti. Fatta la denuncia ecc. ha dovuto tornare in Italia x averne una nuova. Quì non poteva più guidare.

Terzo: credo che in Italia sorgano meno problemi guidare con la patente portoghese che non viceversa  (leggi registrazione).

macke50 :

Ciao
Bhe qualche vantaggio lo vedo.

Primo: vivendo in Portogallo e dovendo ormai rinnovarla ogni 2 anni dovrebbe essere più comodo e credo che quì le procedure siano molto più snelle ed economiche.

Secondo: ad un ns. amico hanno rubato i documenti. Fatta la denuncia ecc. ha dovuto tornare in Italia x averne una nuova. Quì non poteva più guidare.

Terzo: credo che in Italia sorgano meno problemi guidare con la patente portoghese che non viceversa  (leggi registrazione).

Ciao, buone considerazioni, resto dell’idea che meglio Italia. Io sono andato in Aci. 100 euro e ho avuto la patente rinnovata ( con visita medica negli uffici). Tempo minimo impiegato e nessuno stress linguistico. Luigi

Nuova discussione