Tassa su immobile in portogallo.

Ciao a tutti.
Ho  comprato una casa in portogallo. Trattasi di piccola casa in zona rurale con un po' di terreno.
Io ho residenza in italia in quanto lavoro ancora, c'è una mia amica che vi risiede per alcuni periodi (anche Lei con residenza italiana)  e alla quale ho dato usufrutto.
Che tasse dobbiamo pagare su tali proprietà? Entro quando?
C'è qualcuno che può darci qualche dritta?

Paolabis :

Ciao a tutti.
Ho  comprato una casa in portogallo. Trattasi di piccola casa in zona rurale con un po' di terreno.
Io ho residenza in italia in quanto lavoro ancora, c'è una mia amica che vi risiede per alcuni periodi (anche Lei con residenza italiana)  e alla quale ho dato usufrutto.
Che tasse dobbiamo pagare su tali proprietà? Entro quando?
C'è qualcuno che può darci qualche dritta?

Buonasera,

nel forum i quesiti sono sempre gli stessi .... sono gli utenti che cambiano !!  :D

Un modo per dire (bonariamente) di utilizzare la lente di ricerca in alto a DX per impostare il quesito e trovare le risposte su temi già (ampissimamente)  trattati.

Non si può sempre creare la discussione per avere la risposta, prima almeno provate a cercare.
Qui non è come su FeSSbook.

Detto ciò ... riporto da altra discussione:

Se sei residente ITA ed acquisti in PT
pagherai IMI ai Portoghesi ed un 0.76 % di IVIE agli ITA per le disponibilità estere dedotto quanto pagato ai PT.
L'imponibile è il valore catastale del Paese estero,   quindi per PT  quanto inserito in Caderneta Predial.
Le sanzioni sono il 30 % della somma non dichiarata,  cioè dell'importo catastale !!!
INOLTRE dal 01/01/2017 c'è  scambio dati tra amministrazioni finanziarie dei Paesi UE,  cioè una PT informa  l'altra ITA non su richiesta ma PERIODICAMENTE.

Se sei residente PT ed acquisti in PT
Sarai esente da IMI (la nostra IMU)  per i primi 3  anni dall'acquisto se metti la residenza nell'immobile acquistato.

Per entrambe le situazioni, con il nostro NIF  andremo  sul nostro account di AT Financas e "vedremo" quanto dovremo pagare.

Si può pagare con Multibanco oppure per chi non ha conto in PT con bonifico SEPA su apposito conto  di Tesoreria

ATFinancas invierà comunque il corrispettivo da pagare in cartaceo all'indirizzo  abbinato al NIF , che per i non residenti in PT (residenti ITA) sarà quello Italiano dei documenti presentati.

Un caro saluto

PS
USATE LA LENTE !!!

Buongiorno, effettivamente avevo usato la lente ma non avevo trovato la risposta. ...Magari ho fatto la ricerca sbagliata.

Ad ogni modo, la ringrazio per la risposta e ne approfitto per porle in evidenza altra parte della questione.

Le tasse da Lei riportate sono quelle che dovrò pagare io in quanto proprietaria dell'immobile in PT e residente in Italia.
Sa invece dirmi qualcosa per quanto riguarda la mia amica che è - da atto notarile fatto alla stipula della compravendita - usufruttuaria dell'immobile e per questo ha in quel frangente pagato una quota di tasse? Preciso che anche lei è ancora - per il momento - residente in Italia.
La ringrazio molto
Paola

Paolabis :

Buongiorno, effettivamente avevo usato la lente ma non avevo trovato la risposta. ...Magari ho fatto la ricerca sbagliata.

Ad ogni modo, la ringrazio per la risposta e ne approfitto per porle in evidenza altra parte della questione.

Le tasse da Lei riportate sono quelle che dovrò pagare io in quanto proprietaria dell'immobile in PT e residente in Italia.
Sa invece dirmi qualcosa per quanto riguarda la mia amica che è - da atto notarile fatto alla stipula della compravendita - usufruttuaria dell'immobile e per questo ha in quel frangente pagato una quota di tasse? Preciso che anche lei è ancora - per il momento - residente in Italia.
La ringrazio molto
Paola

salve ... 

Se sei residente ITA ed acquisti in PT pagherai IMI ai Portoghesi

E' valido il  consiglio di "entrare"  sull'  on.line ATFinancas (ognuno con il proprio NIF)
https://www.portaldasfinancas.gov.pt/pt/home.action
e vedere in "anteprima"  a  chi hanno attribuito l'onere, che comunque sarà in capo all'usufruttuario, come in ITA.

imisimples.com/faq/#.XG1HlKJKiJA

Entro   marzo  arriva il cartaceo cioè  la  "fiche" con l'importo ed il riferimento per la 1a rata

In PT IMI  si paga nel 2019 con riferimento a chi era proprietario al 31.12 dell’anno prima, è quindi posticipata, ed è in due rate ,   entro  30.06 ed entro 31.12.

Mandano la “fiche” di pagamento all’indirizzo fiscale, quindi in  Italia.
Il pagamento da portale AT Financas è possibile solo con MultiBanco abilitato.

Se non si ha MultiBanco si faranno da ITA  due bonifici SEPA   inserendo questi dati

--------------------
DESTINATARIO
Autoridade Tributária e Aduaneira 

IBAN
PT50078100190000000836927

BIC
IGCPPTPL

NOME BANCA  anche se in realtà è un ente di Tesoreria
Agência Gestão Tesouraria e Dívida Pública IGCP EPE   

MOTIVAZIONE
NIF xxxxxxxx – taxa IMI ref. xxxxxxxxxxx 

--------------------

il REF è sulla fiche ricevuta o preso da portale ATFinancas ed è univoco per pagamento, come i nostri MAV (quasi), quindi la prima rata scadente a giugno avrà un  REF  differente da quella scadente a dicembre.

Per evitare problemi, io prendo da portale tutti i due REF ed eseguo  subito 2  bonifici .... tanto non si risparmia nulla,  almeno non ci si dimentica.


-------------------------------------------------------------------------
PIUTTOSTO .... ATTENZIONE
-------------------------------------------------------------------------
ENTRAMBE dovrete dichiarare in mod. UNICO l'immobile per la prima dichiarazione utile, poi non più se non interverranno variazioni.

Parlo del quadro RW  per evitare di incorrere nelle pesantissime sanzioni.

Per evitare errate dichiarazioni andate dallo stesso  fiscalista o CAAF con il Rogito + la Caderneta Predial.

Poi , dopo il primo anno sarà solo l'usufruttuario a pagare l' IVIE di competenza, detratta l'IMI portoghese  in sede di dichiarazione redditi.

esempio ...
immobile  valore caderneta predial 50000eur x 0.76 % = 380eur
380eur dai quali  si detrae quanto pagato come IMI in PT.

Il calcolo è pro quota riferita ai mesi di possesso, considerato mese dopo il 15mo giorno.

Pertanto se si è rogitato il 18 settembre si  effettuerà il calcolo per sett+ott+nov+dic 2018.

Dall' IVIE non si potrà scalare l'IMI pagata in quanto .... non ancora pagata !! 
(abbiamo detto che è posticipata)

Si scalerà in UNICO 2020 (valenza 2019) la IMI che si paga  ora 2019  al PT.



Un saluto


Stefano

Stefano, come al solito sei perfetto, :) ,
Ti dovrebbero dare una medaglia d'oro ;)

La ringrazio davvero molto per l precisissime e dettagliate istruzioni.
Cordiali saluti

Paola

Ultime dal Portogallo, la Brexit ha fatto calare notevolmente il numero di inglesi che comprano casa in Portogallo, per il momento i prezzi degli immobili sono ancora in ascesa, ma paventano un calo dei prezzi di vendita nelle zone altamente turistiche (da pensionati :D), leggasi Algarve.

mariella15 :

Ultime dal Portogallo, la Brexit ha fatto calare notevolmente il numero di inglesi che comprano casa in Portogallo, per il momento i prezzi degli immobili sono ancora in ascesa, ma paventano un calo dei prezzi di vendita nelle zone altamente turistiche (da pensionati :D), leggasi Algarve.

Buon giorno Mariella15

L’inversione del trend sull’acquisto di immobili da parte di anglossassoni è un fenomeno attivo già dal 2018. Ne parlavamo a maggio 18 con una nostra amica portoghese che si occupa di property nella zona Vilamoura-Quinta do lago-Valle del lobo.

A mio giudizio il fenomeno non è dovuto tanto dalla Brexit che anzi potrebbe spingere la diversificazione immobiliare quanto da una delle conseguenze della brexit: la svalutazione della sterlina vs euro di un bel 20%.

Tralasciamo il caso particolare in cui un anglosassone ha acquistato casa gbp vs escudo portoghese ( con un cambio devastantemente favorevole). Prendiamo il caso medio: un acquisto di immobile pre-2010 con un cambio gbp vs euro comunque positivo. Ad oggi, in caso di vendita, l’anglosassone si ritrova con un immobile fortemente in bolla in più pagato in euro forte. Quindi si becca una notevole  plusvalenza su vendita-acquisto  + il cambio favorevole al momento dell’acquisto + un ulteriore plus di addio  del 20% sul cambio al momento della vendita.

Quello che si dice un ottima presa di vantaggio. Gli anglosassoni sone dei veri maestri nel fare pesare all’estero il valore della propria moneta.

Buona giornata a tutti

Diciamo che alla fine lo stato portoghese incasserà un bel 20% sulla plusvalenza, chiaro che per l' inglese si tratterebbe comunque di un bel guadagno se ha acquistato nel periodo 2008/2012, e andrà ad investire in qualche altro paese a basso costo di acquisto. :D
La mia fonte é Remax, penso abbastanza credibile vista la mole di movimentazione di case e la penetrazione nel territorio.

CONCORDO..   chiaro e preciso!!!  :cheers:

Nuova discussione