Matrimonio in Vietnam

Buongiorno a tutti!

Invitiamo a partecipare a questa discussione gli espatriati che si sono sposati o che stanno per sposarsi in Vietnam.

Qual'è la prassi da seguire per sposarsi in Vietnam? Matrimonio tra una coppia di espatriati v/s matrimonio tra una persona del luogo ed un espatriato, la procedura è la stessa oppure cambia?

Quanto tempo ci vuole per il disbrigo delle formalità?


Grazie mille per condividere con noi la vostra esperienza,

Francesca

Non conosco la procedura tra due espatriati che vogliono celebrare il proprio matrimonio in Vietnam ma posso dare precise indicazioni circa il matrimonio tra un italiano ed una cittadina vietnamita citando il mio caso personale.
Il mio è stato un matrimonio religioso, quindi celebrato in chiesa ed i documenti che occorrono sono i seguenti:
(tutti i seguenti certificati li ho prodotti in Italia prima di trasferirmi)

1) Certificato di battesimo
2) Certificato di Cresima
3) Certificato che attesta la frequenza al corso prematrimoniale
Una volta in possesso dei seguenti certificati andranno portati alla Curia della propria città per la vidimazione e l'autorizzazione per celebrare il matrimonio all'estero.
A me personalmente non è stato richiesto di tradurre in vietnamita questi documenti in quanto il parroco vietnamita che ha celebrato il nostro matrimonio conosceva un pò di italiano avendo fatto il seminario in Italia. (A riguardo è bene informarsi prima)

Documenti civili:
(Nota bene: tutti i documenti elencati di seguito, una volta venuti in possesso, andranno legalizzati presso la prefettura della propria città, poi dovranno essere tradotti e legalizzati in lingua vietnamita. L'Ambasciata del Vietnam a Roma si occupa di tale servizio ed è possibile spedirli tramite corriere, è consigliabile contattare preventivamente l'Ambasciata per conoscere costi e modalità)

1) Certificato di residenza
2) Certificato di cittadinanza
3) Atto di nascita
4) Estratto di nascita
5) Certificato di stato libero
6) Stato di famiglia
7) Certificato di eseguita pubblicazione di matrimonio e della inesistenza di cause che si oppongono al matrimonio
(questo ufficio del comune di residenza vi richiederà una copia del passaporto o carta di identità dello sposo/a vietnamita e una copia del certificato di residenza e cittadinanza che dovrete tradurre in italiano)
8) Certificato penale (questo documento va richiesto presso il tribunale e andrà fatto legalizzare nel tribunale stesso e non in prefettura)
Tutti questi documenti vanno eseguiti con marca da bollo.

A questo punto gli originali vanno spediti o consegnati all'Ambasciata del Vietnam per la traduzione e legalizzazione, ma fate attenzione perchè andrà richiesta anche una copia anch'essa legalizzata. Infatti in Vietnam necessitano dell'originale + 1 copia.

Non è finita,in Vietnam, prima del matrimonio dovrete avere un'intervista/colloquio nel palazzo di giustizia nella città in cui vi sposerete e un test presso un ospedale psichiatrico che attesti la vostra integrità mentale. Fatto questo avrete via libera alle nozze.

Poi, per quanto riguarda la cerimonia del matrimonio, che dovrà essere anticipata dalla cerimonia del fidanzamento, potremmo aprire un altro lungo capitolo...

Grazie mille jumping per tutte queste informazioni, preziosissime :)

Un saluto,

Francesca

GRAZIE MOLTO INTERESSANTE E DA UN INDICAZIONE SU COME PROCEDERE.
AUGURI A TE ED ALLA  TUA SIGNORA.
SILVANO

Se posso rendermi utile in qualche modo, perchè no?
Se avete bisogno di qualche informazione specifica nei riguardi del Vietnam potete interpellarmi, se sarò in grado di soddisfare qualche vostra curiosità lo faccio volentieri, naturalmente vale per tutti.
Un saluto allo staff e a tutti gli espatriati.
Jumpin

buongiorno a tutti,io e il mio ragazzo a gennaio andremo in Vietnam e Thailandia per 2 mesi,volevamo sposarci in Vietnam con rito buddista,potete delucidarci...le domande che ho in testa sono....dobbiamo recarci in un tempio e chiedere se possiamo sposarci e fare magari una donazione...???...bisogna per forza avere i testimoni...???(noi viaggiamo soli)...!!!!grazie a tutti...:)

rivolgetevii al consolato Vietnamita di Torino, sono molto gentili e magari sanno qualcosa.
cmq in Italia ormai ci sono molti templi Buddisti con monaci che potranno delucidarvi.
....però ragazzi un matrimonio religioso ( qualsi) non è un fatto di donazioni ma di FEDE!!! attenzione di non offendere nessuno!

grazie per la risposta........[small]......la mia domanda assolutamente non voleva offendere nessuno.....perdonatemi se lo sono stata...grazie....

scusa tu, mi sono spiegato male io. non offendi noi ma i Buddisti, anche se molto tolleranti, se chiedi loro una funzione senza della loro religione. ciao ed auguri

Non conosco la procedura per un matrimonio buddista, il mio consiglio è di informarvi bene in Italia prima di partire anche per quello che concerne eventuali documenti da presentare. Un altro consiglio, se mi permettete di darvelo, optate per il matrimonio in Thailandia piuttosto che Vietnam in quanto so che qui la burocrazia è alquanto lenta e piena di difficoltà. Ho saputo di matrimoni in Thailandia risolti in 1 settimana.

grazie mille per il tuo consiglio...:)

Ciao Jumping,
ho trovato la tua mail molto esauriente e precisa.
Sono italiano ed ho deciso di sposare la mia ragazza vietnamita, in Vietnam
Per ora intendo celebrare solo il matrimonio civile, sai per caso se i documenti sono esattamente gli stessi di quelli che hai dovuto preparare tu?
Inoltre, una volta sposato, il mio desiderio è quello di richiedere il visto per lei per farla entrare in Italia, hai per caso esperienza anche per questo caso e/o sai darmi qualche consiglio utile in merito?
Puoi inoltre dirmi anche qual'è la procedura da seguire per convalidare il matrimonio anche in Italia (sempre in ottica rilascio visto) ?
Grazie in anticipo e cordiali saluti
Donato

Buongiorno Jumping,
grazie per la tua e-mail molto chiara (finalmente!)
Anche io vorrei contrarre matrimonio con una cittadina vietnamita di Saigon.
Adesso la mia fidanzata mi chiede quali documenti deve produrre, gli ho detto di documentarsi ma visto che tu hai già vissuto questa esperienza se cortesemente mi puoi dire quali documenti deve preparare mi faresti una grossa cortesia. Non vorrei trovarmi all'ambasciata di Hanoi e che poi mi manchi qualcosa.
Ti ringrazio.
Ruben

Salve
Io sono un cittadino italiano e in questo momento mi trovo in vietnam ad hanoi per sposarmi con la mia fidanzata..
Ho gia fatto preparare I documenti alla mia fidanzata e sto preparando I mie..
Ho diversi dubbi  in quanto al momento sono disoccupato appunto per venire a sposarmi ma ho una discreta disponibilita economica in banca, vorrei sapere se e un problema?
Altro quesito e per lintervista io non  conosco il vietnamese noi comunichiamo in inglese puo essere un problema? Ed a grandi linee di cosa si tratta nell intervista?
Ci sono possibilita che venga negato il matrimonio?
Dopo aver contratto il matrimonio vorrei portarla in italia, nell attesa della trascrizione all ambascita italiana posso richiedere il visto per lei?
Ti lascio la mia    mattiabrina[at]gmail.com
Grazie molte per il suo interesse
Saluti MATTIA

Salve a tutti, mi chiamo Adriano abito a Londra detengo la residenza qui e vorrei sposarmi in vietnam ad Hanoi con la mia ragazza vietnamita, mi sapreste consigliare i documenti necessari da portare al cospetto del governo vietnamita ? e dove trovarli magari, ho gia i documenti per la richiesta del nulla-osta all'ambasciata italiana in Hanoi, ma non credo bastino solo quelli.

grazie in anticipo.
saluti
Adriano

Salve a tutti, vi scrivo di nuovo per chiedere..
Sapete se in Italia sia possibile sposare una straniera, in questo caso la mia ragazza vietnamita, facendo venire lei con un VISTO TURISTICO, è possibile la conversione ?
In Inghilterra non si può.

grazie tante
saluti
Adriano.

@ adrianovitiello > Ciao, forse  dirò una banalità ma perchè non provi a metterti in contatto con l'Ambasciata Vietnamita in Italia? Oppure con un ufficio della questura in Italia...

AMBASCIATA DEL VIETNAM A ROMA
Indirizzo: Via di Bravetta 156 - 00164 Roma
Orari: 9.00-13.00 dal lunedì al venerdì
Telefono: 06 66160726
Fax: 06 99704318
E-mail: vnemb.it[at]mofa.gov.vn
Sito web: www.mofa.gov.vn

Saluti,

Francesca

Ciao Francesca, tu ha assolutamente ragione, chiedo a voi perchè vorrei fare un controllo incrociato.
Io ho già chiamato l'ambasciata vietnamita di Roma o Torino non ricordo ma l'operatrice italiana non ha saputo darmi una risposta soddisfacente. Puntualizzo che quando ho chiamato avevo pochi minuti a disposizione perchè lavoravo e sono stato sbrigativo ma la ragazza non aveva risposte, questo Venerdi mattina che sono off avrò piu tempo e ci riporoverò.

Grazie comunque
saluti
Adriano

i documenti necessari per contrarre matrimonio in Vietnam, con una cittadina Vietnamita, sono:
certificato di residenza
certificato di nascita
certificato di stato civile libero
tutti e 3 autenticati dal Prefetto della tua città di residenza
inoltre
certificato penale, autenticato dalla Procura della tua città di residenza
se sei divorziato, copia autentica della sentenza di divorzio, autenticata dalla procura del Tribunale che ha emesso la sentenza.
inoltre, molto consigliabile, certificato medico di buona salute fisica e mentale, con tutti i tuoi dati e tua foto, timbrata e firmata dal medico (non è indispensabile, ma se tu non hai questo, in Vietnam tu subirai una visita mentale (psichiatrica) da parte di in medico legale vietnamita, che parla poco inglese, e quindi il risultato può essere negativo.
il tutto portato a Roma, alla Ambasciata Vietnamita, oppure a Torino, al Consolato Onorario Vietnamita, che provvederà ad inoltrare a Roma.
Tutti i documenti verranno tradotti in Vietnamita, e legalizzati dall'Ambasciatore ( a caro prezzo)
inoltre tu dovrai portare anche il tuo passaporto italiano, con almeno 6 mesi di validità, e chiedere il visto obbligatorio per il Vietnam.
Ti consiglio di richiedere il visto per tre mesi, multi ingresso (170 euro) . due domande da compilare (loro hanno già i moduli) e due foto tessera 4 x 3
quando tu avrai tutto, tu puoi partire per il Vietnam.
quando arrivi, tu dovrai fare un permesso di soggiorno (obbligatorio per poter contrarre matrimonio), garantito da un cittadino Vietnamita.
se la tua ragazza ha il suo personale "libretto di famiglia", che tutte le famiglie vietnamite devono avere, (quindi se lei vive da sola), lei può garantire per te, altrimenti se lei vive ancora con i genitori, e quindi lei è iscritta sul libretto di famiglia di suo padre, lui (suo padre), deve garantire per te, affinché tu possa avere il permesso temporaneo di soggiorno, in attesa di matrimonio.
anche la tua ragazza dovrà fare la visita medica mentale.
inoltre, tu e lei, subirete un interrogatorio da parte delle autorità locali, (tu in inglese) dove tu dovrai dimostrare di conoscere la ragazza da vario tempo (tramite foto, mail, ecc), questo perché loro vogliono evitare i matrimoni strani (ragazze vietnamite che pagano uomini stranieri per essere sposate, quindi ottenere il visto per l'Italia, e dopo due anni la cittadinanza)
tu e lei dovete  convincere loro che il vostro matrimonio è reale, con vero amore.
Il matrimonio viene registrato al Dipartimento di Giustizia, e dopo circa 23 giorni, tu potrai ottenere la tua copia.
se tu vuoi che il tuo matrimonio abbia valore anche in Italia, (per ottenere il visto per tua moglie), tu devi far tradurre il certificato di matrimonio vietnamita in italiano, da un traduttore legale vietnamita (elenco presso Ambasciata italiana ad Hanoi, o Consolato Italiano a HCM)
poi tu porti la traduzione legalizzata all'Ambasciata Italiana, o al Consolato, e loro provvedono alla trascrizione al tuo comune di residenza in Italia.
fatto questo, tramite una Agenzia specializzata, che ha un accordo con le unità consolari italiane, (in Ambasciata o in Consolato ti spiegano tutto) tu potrai ottenere un visto di lunga durata per portare tu moglie in Italia (a caro prezzo, circa 200 euro).
quando tu arriverai in Italia con lei, tu dovrai entro 8 giorni, farle fare il permesso di soggiorno.
tutto qui...... hehe, il tutto molto facile, come tu puoi ben capire.
io ho appena fatto..... un grande casino, ma per me è valsa la pena.... mia moglie è fantastica.
ciao e auguri

Infinite grazie Maurizio, risposta più che esaustiva, si capisce che l'hai fatto x amore, cosa che vorrei fare anche io.
Purtroppo dovrò procurarmi tutto via posta, perchè abito a Londra ho la residenza legale qui, ed i tempi sono stretti, vorremmo fare tutto per la prima settimana del Febbraio prossimo, pochi giorni prima che cominci il loro capodanno, dove poi sarà, come ben saprai, tutto chiuso x settimana.

cmq grazie tante.
Saluti
Adriano.

have a nice one

Ciao maurizio, Mi chiamo mattia oggi ho ricevuto il certigicato di matrimonio vietnamita.
Vorrei sapere se potrebbero esserci dei problemi per la trascrizione in italia e il visto per mia moglie.
Al momento sono dissocupato visto che sono qui da circa 3 mesi per sbrigare tutte le pratiche, pensi che questo possa essere un problema?
Quanto devo attendere per la trascrizione e il visto?
Vorrei prenotare il volo ed organizzarmi
Grazie per la tua attenzione
Potresti rispondere direttamente alla mia e mail
mattiabrina[at]gmail.com

ciao, Mattia, prima devi far tradurre il tuo certificato di matrimonio vietnamita in italiano, da un traduttore legale riconosciuto dall'Ambasciata Italiana o dal Consolato Italiano di Saigon.
loro possono darti l'elenco dei traduttori ufficiali.
poi porti all'Ambasciata o al consolato.
A  Saigon ci vogliono circa 2 mesi, ad Hanoi non so.
ciao

Salve a tutti, volevo dare anche io il mio contributo essendomi sposato a Saigon il mese scorso.
Intanto volevo segnalare che il certificato penale non serve, contrariamente a quanto comunica l'Ambasciata del Vietnam a Roma, in ogni caso è sempre meglio che il vostro partner Vietnamita si informi sulle ultime novità riguardo i documenti richiesti.
Di tutti i certificati che servono (nascita, resdenza,...) è sufficiente uno contestuale (chiaramente limitatamete alle informazioni che riporta), così avrete solo un foglio (o forse due) da far tradurre alla loro Ambasciata qui in Italia (a caro prezzo...).
Non serve nemmeno certificato medico, l'unica cosa che serve è un certificato di salute mentale che farete presso un ospedale certificato in Vietnam (è una cosa ridicola, praticamente un'autocertificazione in cui l'interlocutore vi chiede se avete mai avuto traumi alla testa, se soffrite voi o qualcuno in famiglia di malattie mentali, e poi vi farà scrivere su un foglio i dati dei vostri genitori, chiedendovi anche se sono in vita. Fine. Niente visite ignudi come mamma vi ha fatto come sbandierato in alcuni forum in inglese).
Poi non ho mai sentito parlare di permessi di soggiorno: mi sono semplicemente recato in Vietnam, ho soggiornato presso la famiglia della mia ragazza facendomi registrare da loro presso il comando di polizia (poi volevano la mazzetta dicendo che non si poteva fare, ma conoscenze in alto ci hanno evitato di pagare per una legge che non esiste). Se potete andate in albergo, e tanti saluti ai poliziotti corrotti. In ogni caso non è materia documentale da portare durante la procedura, basta il visto di ingresso sul vostro passaporto da far legalizzare lì (fatene almeno due copie legalizzate, come per gli altri documenti).
Per il visto della consorte, se non avete fretta, evitate di dare soldi ad agenzie che millantano contatti con chicchessia in Ambasciata: è vostra moglie e il visto verrà rilasciato su richiesta (non l'ho ancora chiesto, ma a riguardo ho ottenuto specifiche rassicurazioni dal nostro consolato di nuova apertura a Saigon).
Su questo punto, anche se un po' off-topic, vi voglio dire che mi è stato detto in consolato che la richiesta visto deve ancora essere fatta presso la società tramite che trasmette i documenti in Ambasciata (non ricordo il nome, è sul sito dell'ambasciata), quindi non si va al consolato italiano. Si specifica nel modulo che si ha marito italiano con tutti i dati del caso. Oltre a questo va sollecitato al consolato o all'ambasciata di rilasciare una dichiarazione da presentare al momento del checkin, perchè alcune compagnie aeree avrebbero fatto storie a imbarcare cittadini vietnamiti con solo biglietto di andata, nonostante fossero provvisti di regolare visto.
Attenzione! OLTRE ai certificati che sono stati menzionati, SE non siete residenti in Vietnam, servirà anche il nulla-osta rilasciato dal consolato o ambasciata. Io avevo preso appuntamento e me lo ero fatto dare in via cautelativa ma non pensavo sarebbe servito... e invece...

Nota dolente, l'intervista. Sarà che l'intervistatrice voleva mettere paura (e c'è riuscita), ma ho avuto la sensazione che non l'avrei passata tanto facilmente se il suo supervisore (con cui mi ha fatto parlare dopo l'intervista, dopo diverse ore d'attesa) non fosse stato in viaggio in Italia, prendendomi forse in simpatia.
Fatto sta che le domande sono relativamente semplici e banali, non sono pre-scritte su un formulario in loro possesso come detto da qualcuno in giro, e spaziano dallo stupidissimo "perchè vi sposate?" a "conosci la cultura vietnamita?", "quando farete la cerimonia?"... L'elenco completo delle domande che a suo tempo avevo trovato su internet è il seguente:

*How long have you known each other?
*When/how did you meet?
*When did you start dating?
*When did you decide to get married?
*How many brothers and sister does your wife have?
*Where does your wife work/study?
*Have you already been married in the "ceremonial" fashion?
*What do you do/how do you make money?
*Did your parents meet? Did you meet any friend/extended family?
*Do you know the marriage/divorce law of Vietnam/Italy?
*Do you know her phone number?
(le ultime due mi sembrano veramente strane, e a me non le hanno chieste, ma parrebbe che a qualcuno siano capitate...)

La firma avviene senza bisogno di testimoni, che invece servono in consolato se volete fare la separazione dei beni, ma se chiedete possono farlo i membri del personale.

In generale, siate prudenti, se siete in dubbio su un documento, tanto meglio portarlo e non averne bisogno che trovarsi a dover rimandare tutto magari di mesi.
Nel mio caso la procedura è durata circa 40 giorni, dall'ottenimento del nulla-osta, alla registrazione in consolato.

Buona fortuna!

ciao a te e a tutti,
ascolta, anche io dopo 2 anni sono in procinto di sposarmi a ho chi minh...
ma anche a me a roma hanno dato risposte in alcuni passi poco esaustive...

scusami se te lo chiedo ma non ho capito il fatto del nullaosta :

Attenzione! OLTRE ai certificati che sono stati menzionati, SE non siete residenti in Vietnam, servirà anche il nulla-osta rilasciato dal consolato o ambasciata. Io avevo preso appuntamento e me lo ero fatto dare in via cautelativa ma non pensavo sarebbe servito... e invece...

mi spieghi per favore cosa devo fare?
prima di partire dall'italia o quando arrivo a saigon?? praticamente devo chiedere il nullaosta al cons. italiano a saigon per sposarmi??

A parte il fatto che oggi avevo provato a telefonare ma sono di festa per il capodanno cinese ma  abbi pazienza se puoi aiutarmi coi seguenti documenti... :

a Roma mi avevan chiesto

CERTIFICATO DI NASCITA
CERT. STATO LIBERO
CERTIFICATO DI RESIDENZA
CERTIFICATO PENALE
CERT. SALUTE FISICA E MENTALE
( per chi lo volesse sapere gli ultimi prezzi erano 30 euro a documento per timbro e legalizzazione ed euro 35 a facciata per le traduzioni... e qualce cent per le copie che vanno fatte almeno una due di ogni documento...)



-basta il certificato di nascita ( che già ho fatto)....oppure mi serve l'atto di nascita più l'estratto??
-certificato di residenza-cittadinanza e stato libero me li hanno fatti tutti e 3 assieme...ok
-per certificato penale in procura hanno due documenti...... non so se dovevo fare il cert. carichi pendenti o casellario giudiziario.... pagando 20 euro di marche bollo io ho controllato su internet e ho visto che il cert.penale faceva parte del casellario... dimmi che non ho sbagliato per favore......oppure li devo fare entrambi???

e poi il colloquio in vietnam come dici tu lo sapevo...ù


spero di avere tue buone notizie e grazie per il tuo aiuto!

Scusatemi ma sto per sposarmi nei prossimi giorni qua a saigon e sto incontrando problemi con l'atto di separazione dei beni. Prima il consolato mi aveva assicurato che potevo fare l'atto di separazione prendendo due loro impiegati di ufficio come testimoni, e quando sono artivato al consolato mi hanno detto che non era possibile perche' mi dovevo trovare io due testimoni italiani. Ovviamente ora mi trovo in grande difficolta'. sapete se posso registrare l'atto di separazione in italia una volta rientrato se qua non me lo fanno fare? Grazie a tutti

Ciao marcmassa, scusa ma non ho potuto essere online per diverso tempo.
A me in effetti hanno dato disponibilità due persone del consolato che han trovato loro. Non so come mai questa volta non vogliano/possano. Certo sarebbe stata buona cosa dirtelo subito.
In ogni caso mi avevano anche detto che la separazione può essere fatta più avanti, non necessariamente all'atto della registrazione. Fai conto che i miei genitori l'hanno fatto dopo 30 anni di matrimonio.

Facci sapere

Ciao!

Ok ti ringrazio, quando riprenoto l'appuntamento chiedero' se me li possono trovare loro i testimoni anche perche' in italia dal notaio ci vogliono dai 600euro in su.. Vi scrivo dopo il 27 a pratica terminata

Ciao a tutti riguardo il matrimonio io ho la residenza temporanea in Vietnam, a Da Nang dove lavoro. I documenti da presentare sono gli stessi per uno che ha un semplice visto? E poi questi documenti dove devono essere presentati alle autorità vietnamite o all'ambasciata italiana? Grazie buona giornata

ragazzi scusate !

sto iniziando la procedura dei documenti
poi spedisco a roma per le traduzioni !

unico problema
io con il mio lavoro , ho solo 15 giorni di permesso matrimoniale ,
piu forse una settimana di ferie normali !
quindi io , a matrimonio avvenuto , rientrerei in italia !
la procedira puo finirla mia moglie ?
e poi raggiungermi in italia ?
oppure serve per forza la mia presenza fisca ?
per ulteriori mie firme ?
altrimenti per me sarebbe un grosso problema , rimanere in vietnam cosi a lungo !

un grazie anticipato !

Ciao,grazie per le informazioni, sono quasi scoraggianti, a prima vista, dopo inutili tentativi di portare in italia la mia ragazza di Thai Ninh, sono costretto a sposarla, quella * di ambasciatrice mi ha fatto spendere (indirettamente) un sacco di soldi in scartoffie inutili, biglietti e altre *. Il tutto motivato dal fatto che la ragazza non ha sufficienti soldi sul suo conto.Per due volte ha respinto la mia domanda di invito, quindi se la voglio incontrare devo per forza andare in vietnam.Ero fiducioso, lei sarebbe stata con me tre mesi e ci saremmo conosciuti a fondo, vedere i miei amici, il paese come si presenta e tanto altro, in questo modo mi tocca prendermi un  grosso rischio sposandola essendo stato con lei una ventina di giorni.
Una altra grossa bega mi aspetta, poi c'è il discorso della separazione dei beni...
sal. Gianprimo

Ciao Zaprem, se la cosa può consolarti, io mi sono sposato con la mia attuale moglie vietnamita dopo essere stato con lei solo 21 giorni.
Ora sono passati 8 mesi, e ti assicuro che ogni giorno che passa, io sono sempre più felice della mia azzardata decisione.
Dopo vari matrimoni e convivenze con donne italiane, ora ho finalmente trovato una felicità che ho solo sempre sognato per tutta la vita.
Lei è meravigliosa, ha una marcia in più in tutti i sensi, lei vive per me e per la mia felicità.
Quindi coraggio, se sei veramente innamorato, prendi il coraggio a due mani e sposala!!!!!!
Ciao e tanti auguri.
Maurizio.

Salve ragazzi sto facendo i documenti per sposarmi fino adesso ho fatto :
Certificato contestuale
Certificato penale
Attestato di nascita

Tutti quanti li ho legalizzati

devo fare altri documenti e quanto costa la traduzione legalizzata all'ambasciata vietnam
grazie

Grazie per la risposta, non è che mi manchi il coraggio, ho paura di rimanere intrappolato in tutte quelle scartoffie, legalizzate, tradotte, non è facile dal mio punto di vista, non so se affidarmi a un legale o fare da me, che mi consigli?
saluti Gianprimo

per quanto riguarda le scartoffie hai ragione, io ne ho fatte 1000, tutte tradotte e legalizzate a carissimo prezzo presso l'ambasciata vietnamita di Roma, poi alla fine della fiera, per sposarti al Dipartimento di Giustizia ne servono solo pochissime, devi fare alcuni colloqui con funzionari del Dipartimento (loro sospettano sempre matrimoni fatti per denaro, che in realtà ne vengono fatti molti in Vietnam) .
Quando riesci ad avere il colloquio con la vice direttrice del Dipartimento, una signora molto cordiale e innamorata dell'Italia, il gioco è fatto, ti firma subito il nulla osta.
Però devi avere l'interprete vietnamita / italiano, (5 milioni di dong per un pomeriggio)
Tutto sommato, molto complesso, ma alla fine ci riesci.
Ad Hanoi è più facile, a Saigon un pò più difficile, ma fattibile.
Quando sei in Vietnam, chiamami, *, io vivo a Saigon, distretto 12, ovviamente con la mia favolosa moglie vietnamita.
ciao, Maurizio.

Moderato da Francesca 3 anni fa
Motivo : * A tutela della privacy scambiate contatti personali tramite la messaggeria privata del sito

Grazie per la risposta, se hai messo il tuo numero, è stato oscurato, provo a mettere la mia mail, ciao

Moderato da Francesca 3 anni fa
Motivo : Contatto moderato per la privacy

ciao, ti manca il documento più importante, il certificato di stato civile libero, ovviamente autenticato dalla Prefettura, tradotto e legalizzato dall'Ambasciata Vietnamita di Roma, il tutto a caro prezzo.
Io ho dovuto anche far tradurre e legalizzare l'atto di divorzio, obbligatorio per i divorziati (non basta il certificato di stato libero), e in tutto l'Ambasciata mi ha rapinato 850 euro.
Ciao. Maurizio.

Salve, io penso di fare matrimonio civile,il fidanzamento è un passaggio necessario o si può passare direttamente al matrimonio?
grazie, saluti Gianprimo

Ciao Maurizio, permetimi di scriverti, io sono come puoi capire italiano maturo 65 anni,
devo andare a Ha Noi per sposarmi con una donna viatnamita,
ho fatto tutti i certificati residenza, nascita, stato civile, stato famiglia, e divorzio,
mi sembra che è necessario il certificato penale, ma è obligatorio?
se così forse è un problema per me, ho dei precedenti anche se è roba vecchia.
il matrimonio sarà solo civile dato che lei è buddista e io sarei cattolico.
mi piacerebbe avere più chiarezza dato che prevedo di andare a novembre.
ti ringrazio ti invio la mia email
ti ringrazio infinitamente per una tua risposta.
a presto Rino

Moderato da Francesca 2 anni fa
Motivo : A garanzia della privacy non inserire contatto email su questo forum pubblico

Mi avete scritto e ora vi rispondo . Mi sono sposato in VietNam in aprile 2016 . Dovevamo fare il matrimonio nella Chiesa cattolica perche mia moglie lo  desiderava in quanto credente cattolica . Per me era indiffer. ente . Non sono un praticante della Chiesa di Roma in quanto la considero un ' organizzazione criminale mondiale . Sono un ateo ma con le mie considerazioni personali su Gesu Cristo . Dopo la presentazione di tutti i documenti richiesti dai preti della citta' vietnamita , il giovanissimo prete della Chiesa di mia moglie si e' rifiutato di celebrare il matrimonio perche' mia moglie ha due figlie minorenni avute dal primo marito vietnamita e per il prete le figlie potevano essere oggetto di ulteriore controversia col primo marito. Per me nessun problema . Siamo nell' ufficio del Comitato del Popolo ( sorta di Comune ) e li' in dieci minuti di orologio hanno celebrato il matrimonio . Anch' io ho un certificato penale con un precedente di una condanna per diffamazione ...In effetti ho detto al mio debitore..una questione di lavoro ..di un servizio non pagato ...ho detto davanti il suo notaio che erano ..lui e il notaio due criminali . Nella farsa giudiziaria in tribunale..ho ripetuto esattamente la mia affermazione davanti al cosidetto giudice ..e lui dopo mi ha condannato . *....Quindi voglio dire che dipende dai precedenti...certo che se le condanne riguardano uccisioni di persone ...stupri di minori...violenze su donne .....ect.ect..cioe crimini di sangue ..beh allora credo che il matrimonio in Viet Nam potrebbe essere un problema .

Moderato da Francesca 2 anni fa
Motivo : *Contenuto moderato: no politica sul forum

grazie Paulbrag, non faremo il matrimonio in chiesa anche perche sia io che lei eravamo sposati e divorziati, ma per quanto riguarda il certificato penale, il mio rispetto al tuo è molto più nutrito,
non ho ucciso nessuno, ma con attività commerciali a volte capita di incappare da truffato a truffatore,
ma sono un sltruista e cerco sempre di aiutare le persone e poi ci rimetti sempre anche se non sei colpevole lo sei e come sai bene anche tu per loro sei un delinquente.
non ho carichi pendenti ho pagato tutto alla giustizia se così si puo definire, mi hanno dato il passaporto nuovo con il microcip, quindi non ho problemi.
quindi grazie per la tua informazione e periamo bene.
ciao e grazie ancora.
Rino

Nuova discussione