Close

Buono a sapersi prima di andare in Indonesia

Buongiorno a tutti,

Ci sono aspetti di un paese che si scoprono solo vivendoci quindi facciamo appello a voi che abitate in Indonesia per delle informazioni.
Quali sono le cose fondamentali da sapere sulla destinazione?

Condividete qualsiasi notizia che avreste preferito sapere prima di partire su clima, alloggi, trasporti, sanitÓ, telecomunicazioni, aspetti culturali e socialiů
Inoltre, con quanto anticipo consigliate di organizzare il trasloco e come vi siete aiutati: lista di cose da fare, siti web dedicati, app sul cellulare?

Che consigli potete dare ai futuri espatriati per prepararsi al trasferimento in Indonesia?

Grazie per il vostro contributo,

Francesca

Salve Francesca,
mi sembra di capire che l'argomento escluda a priori la vacanza più o meno lunga, quindi rivolta a tutti coloro i quali decidano di trasferirsi stabilmente a Bali, un esempio, su tutti, perché l'indonesia è un grande arcipelago con sostanziali differenze di vivibilità! Detto questo, ritorniamo sul tema di trasferirsi a Bali, l'isola più conosciuta tra le top 10 indonesiane! Cominciamo dal permesso di soggiorno dove si entra sempre con un visto turistico, fatelo di 2 mesi, dopo rivolgetevi ad una agenzia seria (sponsor) che vi dirà tutto, sono i soldi più ben spesi! Gli uffici dell'immigrazione coprono differenti aree, es.se state più a sud di Denpasar (il capoluogo) l'immigrazione è a Kuta, se siete al nord es: Ubud l'immigrazione è a Denpasar, un consiglio, all'inizio rimanete vicino alle città, dove potete trovare alloggio più facilmente, non entro in merito se avete famiglia,o siete da soli' ricordatevi però  che in seguito per avere un permesso permanente non potete alloggiare in strutture del tipo alberghiero! Arrivate con una assicurazione che copra spese mediche e pronto intervento, in seguito qui a Bali troverete compagnie di assicurazione del tipo:Alleanza e Generali,o la Prudental ecc..Ricordatevi che la validità del passaporto è stata portata a più di 1 anno e mezzo, anche se a dire il vero, l'Ambasciata Italiana a Jakarta lo rinnova facilmente! Ho voluto soffermarmi sul sistema burocratico che vi permetterà di vivere tranquillamente, volutamente non affronto altri temi, del tipo come cibarsi o come vestirsi, e del rapporto con le persone locali,non confidate mai sulle amicizie ne che siano locali tantomeno del nostri connazionali,quando vi sarete fatti le ossa saprete come agire! Mi perdoni il lettore se non parlo delle bellezze naturali e di quant'altro, perché per godervele dovete sistemare quanto o scritto sopra, e non pensate di venire a Bali a cercare lavoro senza invito e senza specializzazioni che loro non hanno, finite dritti in prigione! La cosa migliore è di entrare da pensionati!

Bungiorno sanurj,

Ben arrivato sul forum e grazie della testimonianza!

Saluti,

Francesca

Grazie per il benvenuto, molte persone scrivono nei forum come se fossero dei generali seduti in ufficio che teorizzato le battaglie mentre i soldati sono già in trincea a beccarsi le pallottole!!

Scusa devo scrivere quando la connessione internet è buona
il sottoscritto vive da 6 anni a Bali di cui 4 senza mai uscire dai confini nella speranza che il governo indonesiano mi riconosca come "permanente"
Resto a disposizione di tutte le persone che seriamente vogliano vivere a Bali a cui posso dare le informazioni necessarie per non sprecare tempo e denaro inutilmente! Se mi permetti non desidero entrare nel forum per discutere di cose inutili dal lato pratico,se qualcuno sbarca a Bali lo prendo per mano, gratuitamente, perché devi sapere che i nostri connazionali a Bali, ti chiedono il "pizzo" e dicevo lo aiuto a capire le cose da fare di prima necessità mi fermo qui ribadendo l'invito come aiuto!

Scusami la domanda, ma digiti dall'italia?

Grazie per la disponibilità...nel nostro forum, di cui io sono l'amministratrice, si afforontano i temi più svariati...dalle formalità burocratiche a quanto costa un kilo di riso. Puoi dare il tuo contributo negli argomenti che ritieni più nelle tue corde, non è un problema.

Se non si e' vissuto in un altro paese estero prima dell'Indonesia, Jakarta nel mio caso, d'achito il trasferimento potrebbe risultare ostico, vuoi per via del traffico pesante dalla mattina alla sera e la mancaza di disciplina da parte di chi guida, vuoi per l'inquinamento (atmosferico e non), vuoi per la mancanza di infrastrutture di collegamento in citta' e fuori; parlo di metro e autostrade,funzionano bene i treni e i collegamenti con il bus dalla citta' all'aeroporto, tra qualche tempo collegheranno la citta' al Soekarno Hatta con la nuova linea ferroviaria. Un altro fattore potrebbe essere la differenza linguistica (non tutti sanno l'inglese anche se l'indonesiano non e' una lingua complicata basta aver tempo e voglia di impararla) e culturale. In Indonesia son presenti 6 diverse religioni la piu' seguita e' l'islam tuttavia c'e' una convivenza pacifica tra tutti, a parte alcune zone tipo Aceh dove l'islam e' piu' radicato. la sanita' e' mediocre, se non si un'assiucurazione adeguata difficilmente il servizio sanitario vi curera'. la burocrazia e' a volte lenta e' volte veloce. L'ambasciata italiana c'e' e non c'e' dipende. Per quanto riguarda il cibo se non si hanno problemi con il piccante e il fritto non e' male, ci son molti buoni piatti ma rimane comunque sostanzialmente basica, consiglio di far il vaccino per l'Epatite A e il tifo. A Jakarta son presenti molti ristoranti italiani o con chef italiani. Nonostante si un paese a maggioranza musulmana, cibi come il maiale si trovano lo stesso, nei quartieri cinesi o nei grandi supermercati. Rigurardo all'istruzione il livello di quelle indonesiane e' mediocre, mentre le universita' son abbastanza valide. Esistono scuole per stranieri (JIs, German school, British school) dove lo standard e' allineato a quello europeo sebbene ci siano rette annuali veramente alte. Reperibilita' forniture casa e non abbastanza alta ,qui rientra in gioco il discorso lingustico, si possono trovare un po' dappertutto nei centri commerciali o in giro per la citta'. Per quanto riguarda le telecomunicazioni abbiamo diverse compagnie telefoniche che propongono diversi piani telefonici, e' presente il 4G tuttavia in alcune aree rurali il segnale potrebbe essere pessimo se non addirittura assente. Con un buon abbonamento mensile si possono vedere molti canali televisivi. I prezzi per affittare dipendono dall'area che si sceglie dove vivere, di solito e' consigliabile  risiedere vicino al luogo di lavoro per via del traffico pesante, ci si possono impiegare ore per arrivare a destinazione. I prezzi variano dai 200 euro mensili ai 3000 euro come detto prima dipende dal luogo scelto. Ci son anche residence e Kost. Per il servizio postale esistono i Kantor Pos o i servizi DHL Fedex ecc, spedire dall'Italia all'Indonesia non e' difficile costan un pochino. Ci si puo' far spedire il cibo dall'Italia, bisogna tener conto che il pacco potrebbe rimanere fermo in dogana per un periodo di 40gg.

Se mi vien in mente altro lo aggiungero'.
CIao ciao

Complimenti Dave per il tuo intervento, di Jakarta conosco poco nonostante sia andato più volte in Ambasciata Italiana!confesso che ritorno a casa (a Bali)con un forte torcicollo a furia di guardare in alto per vedere dove finiscono i nuovi palazzi😂
ciao ciao

se hai la vista che attraversa lo smog puoi vedere anche le montagne intorno a Jakarta.

Io non sono mai stato in indonesia ma ho due amiche che vivono a jakarta e spesso facciamo delle videochiamate. Molte volte si trovano bloccate nel traffico e mi fanno vedere, tramite la telecamerina del telefono, il caos tutto intorno. Non ho mai visto niente del genere. Ciclomotori accalcati a centinaia, macchine che suonano il clacson come se fuggissero dal finimondo. Mi dicono che per loro è normale, è cosi tutti i giorni, all'andata e al ritorno. Impiegano mediamente dalle 2 alle tre ore per ogni tragitto casa/ufficio, ufficio/casa. Distanza di circa 20km.

Anche meno di 20km

Nuova discussione

Traslocare in Indonesia

Consigli per preparare un trasloco in Indonesia