Close

Quale assicurazione sanitaria

Salve, quale compagnia assicurativa e quele tipo di polizza sanitaria consigliereste ad un residente?

nessuno? voglio regalare un assicurazione sanitaria ad una persona cara, ma non so quale scegliere e lei non si è mai interessata. quanto dovrebbe essere il massimale coperto in caso di ricovero?

L'importante è che tu scelga una compagnia internazionale affidabile, le differenze le fanno il modo di liquidare il pagamento delle cure se diretto o attraverso rimborsi, le prestazioni incluse e le franchigie. Se vuoi ti giro del materiale inerente le compagnie che ho paragonato io per scegliere, poi fai tu la tue valutazioni.

Vale per expat residenti, non saprei dirti se è la stessa cosa per locali, ma credo di si.

Ciao Mex74, potresti postare le compagnie assicurative che hai controllato per la tua scelta? Credi che per noi stranieri sia da evitare la PhilHealth? Anche se solo per un periodo breve di soggiorno.

Ciao, io ho paragonato: Cigna, Allianz, William Russell, AXA, Henner Care, A Plus SEA, Pacific Cross Asean e Integra, per fare un confronto mi sono affidato ad una agenzia di broker che mi mandava le tabelle con i vari raffronti.

Alla fine la scelta è ricaduta tra Cigna e Allianz, e tra le due ho scelto Allianz per il rapporto servizi offerti/prezzo. Pur non essendo le due più economiche ho scelto tra le due perché ritenute le più affidabili nel campo delle assicurazioni sanitarie e devo dire che, pur sottoscrivendole nella speranza di pagare senza mai utilizzare il servizio, purtroppo invece mi è capitato proprio ora e non ho avuto alcun problema.

Tieni conto che io ho optato per una assicurazione in-patient ossia che copra i ricoveri, gli interventi ma non le visite mediche e gli esami fuori ricovero ad eccezione delle TAC. Questo perché il costo locale delle visite è piuttosto limitato, paragonabile al nostro ticket, ma l'incremento sul costo della polizza notevole.

A proposito di assicurazioni locali, probabilmente quella che hai citato tu è l'unica che mi fiderei a fare, ma non per la copertura totale, io stavo addirittura pensando di farla per integrare le visite e gli esami, perché costa molto poco e coprirebbe ciò che è escluso dalla mia ma ha diverse limitazioni e l'obiettivo principale di assicurarmi era di coprire eventuali problemi di una certa portata, quindi opterei per una assicurazione internazionale comunque ed eventualmente una integrativa locale per le cose minori. Questa è solo la mia opinione ovviamente, formatasi dopo varie ricerche prima di sottoscriverla.

Per brevi periodi fino a 90/120 giorni ho sentito che ci sono buone polizze viaggio che costano relativamente poco, ma non ti so dire di più in proposito.

Grazie per la risposta, immaginavo che la PhilHealth avesse delle limitazioni se si considera il costo. Quello che non mi è chiaro è se tu hai optato per quelle internazionali in quanto la PhilHealth non prevede proprio la possibilità di coprire i ricoveri oppure se pur prevedendola tu non ti fidi abbastanza di un'assicurazione locale. Proverò a guardare anche qualcosa per i viaggi brevi che rispecchia, almeno per ora, la mia situazione. Fino ad ora non l'ho mai fatta nei diversi viaggi di circa due mesi ciascuno e per ora mi è andata bene ma non vorrei giocare troppo con la fortuna,, :D

Si ho preferito farne una internazionale per essere più tranquillo e non avere alcun tipo di limitazione o franchigia. Alcune limitazioni ad esempio subentrano quando si necessitano cure continuative.
Inoltre con l’assicurazione internazionale sono coperto per i viaggi e posso decidere di andare in tutto il mondo a fare una operazione se non urgente, compreso in italia privatamente senza dover attendere i tempi biblici delle liste d’attesa, quindi posso programmare un viaggio e fare tutto in uno o due mesi che sarebbe impossibile con il ssn italiano. Per questi motivi principalmente.

Grazie per la precisazione, quindi se capisco bene anche la PhilHealth prevede la possibilità di copertura per ricovero ma probabilmente come dici tu ci saranno delle franchigie o forse ci sono pacchetti diversi a seconda del tipo di copertura che vuoi avere ovviamente con costi diversi. A breve sarò di nuovo nelle filippine per un paio di mesi e sono curioso di informarmi bene sui costi anche di un pacchetto completo che copra un po tutto. Ovviamente la libertà di eseguire interventi non urgenti anche in altri stati quella è una bella comodità e capisco bene il motivo della tua scelta.

Figurati. Si prevede il ricovero, ma più che le franchigie bisogna guardare I massimali e le tipologie di intervento coperte. Sto giusto aspettando di avere informazioni, perché come ti accennavo stavo pensando di integrare la parte out-patient (visite, esami, medicinali etc...) proprio con questa assicurazione locale, e ho fatto una richiesta settimana scorsa dopo che ho ricevuto una circolare legata al mio visto, se ti può essere utile ti giro le informazioni quando le ho ricevute.

Grazie mille, magari ti mando un messaggio privato con la mia mail.

Nuova discussione

Traslocare nelle Filippine

Consigli per preparare un trasloco nelle Filippine