Close

Cosa mettere in valigia per la Germania

Salve a tutti,

Voi che vivete in Germania, cosa consigliate di mettere in valigia a chi sta per trasferirsi?

Quali articoli si possono reperire con facilità in loco e quali invece non si trovano o costano molto più caro?

Fateci sapere che cosa bisogna assolutamente sistemare in valigia, o in un container, quando si viene a vivere in Germania.

Grazie mille per i consigli,

Francesca

Un corso di tedesco con certificazione riconosciuta (almeno A2).

@ lucabenelli :

Quali articoli si possono reperire con facilità in loco e quali invece non si trovano o costano molto più caro?

Grazie e saluti,

Francesca

Concordo con mio marito sull'importanza della conoscenza della lingua tedesca con certificazione, ma se dovessi pensare ad articoli indispensabili..... umh....  :/

Partite con una tariffa per il cellulare con traffico voce e dati di quelle che vi agevolano all'estero. come è già stato detto in un altro tread, qui non è così immediata l'attivazione di un nuovo contratto telefonico cellulare.
Portatevi la moka o la macchinetta per l'espresso se l'avete, con una scorta non esagerata di caffè: si trova, ma il caffè fuori di casa a parte essere diverso da ciò a cui siamo abituati è molto caro.
Il sale da cucina grosso qui non esiste, e quello che si trova è molto caro: si va anche nell'ordine di 8 10 volte il prezzo al kg rispetto l'Italia.
Medicinali: qui la vendita del farmaco da bancone è molto diversa da quella italiana, spesso prodotti che sono " da bancone" in Italia qui sono con ricetta obbligatoria, e talvolta alcuni prodotti non esistono nemmeno in commercio. Informatevi prima  ( non è una ricerca facile) se il farmaco che prendete abitualmente per tenere sotto controllo un determinato problema, viene venduto con ricetta o esista. Per esperienza so che le preparazioni per bocca a base di diosmina ed esperidina, qui non esistono. Anche la soluzione fisiologica, quella che in Italia compri per pochi euro  il flacone da mezzo litro e usi per i lavaggi nasali dei bebè, qui costa uno sproposito, e non ho ancora controllato se esistono fialette o spray per lo stesso scopo.

Scarpe. Donne preparatevi a piangere o a fare pellegrinaggi periodici in Italia.

Cari in Germania:
Zafferano
Riso Carnaroli
Olio d'oliva
Sale
Caffé
Salumi
Formaggi
Vino
Tonno in scatola (pochissima scelta)
Carne Simmenthal (mai vista)
fare le copie delle chiavi
adattatori per la corrente (alcuni tipi non esistono proprio)
acido muriatico (mai visto)
merendine e biscotti (scarsità totale)
qualsiasi officina

Economici in Germania:
Cosmetici (creme da sole, dopobarba, lozioni antizanzare, trucchi... si comprano da dm o da Rossmann)
Latticini

farmaci (chiedendo al medico di base a farli prescrivere, alcuni non si pagano o costano decisamente poco... tipo uno spray che in italia pagavo 33 euro a flacone, qui non lo pago)

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : Linguaggio inappropriato

Noi siamo a Nürnberg da novembre e a parte qualche piccolo intoppo per la lingua che stiamo imparando abbiamo notato che basta sapere guardarsi intorno e con un po' di spirito di osservazione si trova tutto! X la fisiologica x pulire il naso ai bimbi ci sono degli ottimi spray o vaporizzatori a ottimi prezzi e il sale grosso lo trovo tranquillamente!! 😉  le uniche due cose indispensabili sono la padronanza nel parlare tedesco e un po' di pazienza per capire dove trovare tutto! 😉

Quello che voglio dire...mi pare assurdo tutti voi andate a vivere in Germania e vi portate particolari cose dall'Italia...scarpe...caffè...se andate in un nuovo paese accettate tuuto il suo stile di vita....e non abbiate nostalgia. Mi patr tanto che per tutti voi sia più facile scappare dalle difficoltà che si trovano nel nostro Bel Paese......i problemi si affrontano non si scappa...e poi ritornate per le vacanze al mare....mah....censurate pure questo mio pensiero...

Qui si parla in amicizia e serenità senza apostrofare chi che sia con epiteti da scaricatore di porto, come hai fatto in precedenza tu.
Questo forum ha come scopo il mettere in contatto espatriati di tutto il mondo per condividere le proprie esperienze e, perchè no, anche le nostalgie che possono essere scarpe caffè o carne simmenthal.
Trovo che anche questo tuo intervento sia decisamente fuori luogo benchè espresso con un linguaggio più educato del precedente.
Ognuno ha motivi differenti per aver espatriato, per la maggiore la mancanza di un lavoro adeguatamente retribuito e non sta a nessuno di noi giudicare le scelte altrui, ne tanto meno a te.
Parimenti ognuno sceglie di andare a fare le vacanze dove gli pare, motivato da scelte famigliari e/o economiche.

Ora se non ti spiace sarebbe auspicabile mandare avanti il tread in modo opportuno e senza ulteriori sterili polemiche come la tua, grazie.

tatjana76 :

X la fisiologica x pulire il naso ai bimbi ci sono degli ottimi spray o vaporizzatori a ottimi prezzi

Per curiosità dove l'hai trovata? Rossmann, DM, Müller o altro negozio? Al momento riesco a fare senza, ma si sa mai e sapere  dove trovarla non è male.

Ciao, l'ho trovata sia alla norma che al Real e anche in farmacia ma qui il costo aumenta!!  ;)

tatjana76 :

Ciao, l'ho trovata sia alla norma che al Real e anche in farmacia ma qui il costo aumenta!!  ;)

Acc.... non ho vicino ne l'una ne l'altra.

Comunque grazie.

Ciao a tutti!

E' da un po' che questo tread è fermo, così lo rivitalizzo con qualcosa d'importante: se avete una laurea con relativo esame di stato prima di partire ritirate pergamene e un paio di copie sostitutive, perchè contattare l'università dall'estero per avere informazioni su come recuperare questi documenti ( che vi appartengono) è un vero supplizio!  :o :o :o
Io non ci ho pensato prima di partire poco più di un anno fa ed ora ne sto facendo le spese.
Facciamo nomi e cognomi: sia mai che qualche altra università sia più "sveglia".
Mi sono laureata in medicina veterinaria alla frequentatissima università degli studi di Milano: non un università sconosciuta e poco frequentata, si parla di un università con migliaia di studenti iscritti ogni anno in diverse facoltà.
Intanto il sito UNIMI.it se non sei uno studente che cerca informazioni per le tasse o per iscriversi agli esami di corso o alle sessioni di tesi/esame di stato non è di facile uso.
Esiste contattarli hai 3 possibilità:
1- di persona tramite appuntamento,
2- telefonicamente con numero verde, o con  199,  o con numero normale con prefisso +39 05 (05? ma milano non era 02?)
3- via mail, ma.... prima devi registrarti come esterno, poi scrivi la mail, la invii, dalla loro piattaforma e ti compare un bel messaggio "richiesta inoltrata perfettamente le risponderemo al più presto!"  e così è, solo che non ti dicono che DEVI TORNARE SULLA LORO PIATTAFORMA PER LEGGERLA, non come tutte le comuni mail di sto mondo che ti arrivano nella tua casella di posta elettronica.

Se pensate che per telefono sia più semplice preparatevi a:
- tempi di attesa ( a meno che non abbiate un fondoschiena spropositato)
- impiegata rimbambita (sempre che non abbia avuto il fondoschiena io di beccare la stessa per ben 2 volte: quello scazzo nella voce è indimenticabile)
- ripetere almeno 4 volte che siete all'estero e che non potete farvi migliaia di km per presentarvi allo sportello  ne tantomeno recuperare le marche da bollo
- scoprire che scrivendo tramite il format mail del sito web era meglio se allegavate la scansione di un documento, cosa che NON E' SCRITTA DA NESSUNA PARTE nel sito.

Ora spero mi risponda tramite mail qualcuno di abile, non un imbranato cronico, come la tizia di cui sopra, la cui, la volta precedente, mi ha detto che la pergamena non ha alcun valore (che strano qui a quanto pare è un documento valido!)

Nuova discussione
connection to localhost:9312 failed (errno=111, msg=Connection refused)