Trovare lavoro a Siviglia

Shutterstock.com
Aggiornato 2021-10-25 17:07

Siviglia è la capitale della provincia autonoma dell'Andalusia. È una città mediterranea vibrante, che si trova sulle sponde del fiume Guadalquivir e, con una popolazione di più di 700.000 abitanti, è la quarta città più popolosa della Spagna. Siviglia vanta l'unico porto interno del paese, caratteristica che la rende un vivo centro per i commerci e fulcro finanziario e culturale.

Se volete lavorare a Siviglia, potreste avere qualche difficoltà. Attualmente, il tasso di disoccupazione si attesta intorno al 25%, percentuale più alta rispetto a quella nazionale che è del 15%. In ogni caso, il Comune di Siviglia ha adottato il Piano Strategico 2030, attraverso il quale si spera che la capitale andalusa diventi un posto più dinamico, aperto, sostenibile, sociale ed innovativo. Uno dei sei obiettivi è quello di creare nuovi posti di lavoro e di avviare uno sviluppo economico.

Ti potrebbe interessare leggere l'articolo > Cercare lavoro in Spagna

Il mercato del lavoro a Siviglia

Come molte altre zone della Spagna, anche il mercato del lavoro di Siviglia è stato duramente colpito dalla pandemia globale del COVID-19. Secondo l'Istituto nazionale di statistica, durante la prima parte del 2021, il numero di disoccupati era di quasi 220.000 persone. Solo nel primo trimestre, più di 11.000 persone hanno perso il lavoro. Non si registrava una cifra simile dal 2011. 
Tra i settori con il maggior numero di licenziamenti, ci sono quello aeronautico e l'agricoltura. Tuttavia, non sono tutte brutte notizie perchè il settore delle costruzioni ha creato 6.000 nuovi posti di lavoro.

L'economia di Siviglia

Siviglia è la città più grande dell'Andalusia e, come unico porto interno della Spagna, è un importante centro per i commerci. Tra i prodotti più esportati ci sono frutta, vino, olive, sughero e minerali. Le importazioni includono petrolio e carbone. Le principali industrie di Siviglia producono componenti per aerei, porcellana, tabacco, prodotti chimici e macchine agricole. Altri settori importanti coinvolgono i servizi e il turismo.

Quali tipi di lavoro sono disponibili per gli expat a Siviglia?

Tutti coloro che arrivano a Siviglia, o in qualunque altra parte della Spagna, e che non parlano la lingua, avranno difficolta a trovare un impiego. Un'opzione disponibile per i professionisti con esperienza nel settore idraulico o della falegnameria, è quella di prestare i propri servizi ad altri espatriati. In ogni caso, se la comunità degli stranieri si riducesse come successe durante la crisi economica del 2008, si creerebbero altri posti di lavoro.

Insegnare inglese è uno dei lavori più popolari tra gli expat a Siviglia, ma non sarà facile farlo a meno che non abbiate esperienza e qualifiche. Un buon modo per addentrarvi in questa professione è quello di frequentare un corso TEFL (Teaching English as Foreign Language – Insegnare inglese come lingua straniera).

Le opportunità di lavoro nel settore del turismo e dell'ospitalità sono molte, visto che i bar e i ristoranti sono sempre alla ricerca di personale come camerieri, cuochi e aiuti in cucina. Ma, ovviamente, gli expat dovranno avere una buona conoscenza della lingua spagnola.

Trovare lavoro a Siviglia

Oltre alle sezioni apposite nei giornali locali, ci sono anche molti spazi online dove è possibile trovare opportunità di impiego.
Glassdoor
Jooble
Craigslist
Xpatjobs
Indeed.es
LinkedIn
Go Abroad
Info Empleo

Se il vostro lavoro può essere svolto da remoto non avrete bisogno di cercare nel mercato locale. Potete avvalervi di siti come Upwork, People Per Hour e Guru.com. Se siete liberi professionisti, dovrete registrarvi come autonomi per legalizzare la vostra posizione di freelance.

CV e suggerimenti per il colloquio

Ricordate che la prima impressione conta. Potete anche avere una storia professionale straordinaria ed essere molto fluenti nella lingua, ma un curriculum scarabocchiato su un pezzo di carta non verrà neanche guardato.

Detto questo, sappiate che il vostro cv e la vostra lettera di presentazione dovranno essere scritti in spagnolo impeccabile. Stesso discorso vale per le email e per le candidature online. Quindi, se non avete perfetta confidenza con la lingua, fatevelo correggere da un madrelingua.

Redigendo il cv, ricordatevi di includere i dati personali, come il nome completo, la data e il luogo di nascita, l'indirizzo attuale e il NIE (numero identificativo per gli stranieri).

La foto non è un obbligatoria, ma è comunque consigliata: può andare bene un primo piano professionale su sfondo neutro. Compilate il resto del cv come fareste normalmente, con tutti i dettagli della vostra esperienza professionale, percorso di studi, interessi, competenze e referenze.

Colloquio di lavoro

Se il vostro CV o la vostra candidatura faranno una buona impressione e, foste chiamati per un colloquio, preparatevi con cura. Se si tratta di un lavoro in azienda, dovrete vestirvi in maniera formale, mentre per altre professioni un abbigliamento informale ma curato sarà la scelta più appropriata. Come per ogni colloquio, prendete informazioni sull'azienda e preparate qualche domanda da fare alla persona che vi farà il colloquio.

Suggerimenti

• Stringete la mano quando salutate il reclutatore o la reclutatrice. 
• Anche se il reclutatore parla inglese durante il colloquio, sarebbe meglio che parliate in spagnolo per dimostrare che sapete farlo.
• Date del lei anziché l'informale “tu”.
• Siate puntuali.
• Evitate le espressioni colloquiali.

Interviste telefoniche o video

Dall'inizio della pandemia di COVID-19, è cresciuta la tendenza di fare i colloqui di lavoro tramite Skype, Zoom o altre piattaforme di videocomunicazione.

Un colloquio a distanza è un'esperienza diversa rispetto ad un incontro di persona anche se molte regole sono le stesse. Ricordate, il colloquio resta formale: vestite in modo professionale anche se vi connettete da casa. Ecco altre cose da considerare quando fate un colloquio in videoconferenza:

  • Prima di iniziare, assicuratevi che il computer funzioni perfettamente, in particolare la fotocamera e il microfono.
  • Tienete i CV e la lettera di presentazione a portata di mano, e carta e penna per prendere appunti.
  • Mantienete una buona postura durante il colloquio e parlate chiaramente. Fate uso di segnali non verbali come annuire e sorridere, come fareste durante un colloquio di persona.
  • Se non avete familiarità con Zoom, Skype o qualsiasi altra piattaforma stia utilizzando, fate delle prove prima del colloquio.
  • Guardate la telecamera mentre parlate. Durante un colloquio di persona,  di norma si mantiene il contatto visivo con l'altra persona. È un segno di educazione e di rispetto. Ovviamente questo tipo di interazione è difficile da stabilire durante un colloquio a distanza. Assicuratevi di guardare la telecamera (non lo schermo) 
  • Sceglete uno sfondo professionale, libero da ingombri, come ad esempio una parete vuota.
  • Posizionatevi in uno spazio luminoso, ad esempio vicino (ma non davanti!) a una finestra.
  • Se non potete collegare il pc ad una presa di corrente durante il colloquio, assicuratevi che sia completamente carico. 
  • Se vivete in famiglia, assicuratevi che non facciano rumore o che interrompano durante il colloquio.
  • Mettete il cellulare su silenzioso.
  • Se il colloquio si svolge su Zoom, disattivate il volume quando l'intervistatore sta parlando per bloccare qualsiasi rumore domestico.

Lavorare da remoto a Siviglia

Con il diffondersi della pandemia del COVID-19 è aumentato il numero di persone che lavorano da remoto. Se la vostra professione permette di lavorare in smart work, queste sono alcune tra le piattaforme da cui iniziare la ricerca di impiego: Upwork, People Per Hour e Guru.com.

Tra i lavori che si possono svolgere a distanza trovate:

  • Scrittore
  • Assistente virtuale
  • Grafico
  • Impiegato addetto all'immissione dIi dati
  • Trascrittore
  • Traduttore
  • Tutor
  • Web designer
  • Social media manager
  • Contabile
  • Analista dati
  • Ingegnere del software

Gli stipendi a Siviglia

Lo stipendio medio a Siviglia è di 28.12€, che equivale a una tariffa oraria di 14€.

Secondo l'Istituto di ricerca economica, gli stipendi annuali medi per categoria professionale sono:

  • Farmacista 49.964€
  • Infermiera 31.732€
  • Idraulico 29.236€
  • Insegnante 26.965€
  • Personal trainer 20.328€
  • Barista 15.506€
  • Impiegato di banca 15.506€

Buena Suerte!

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.