Shutterstock.com
Pubblicato 5 mesi fa

Se vuoi sposarti in Marocco, ci sono diversi passaggi e procedure da seguire che possono essere abbastanza semplici o lunghi e noiosi, a seconda della tua nazionalità. Prima di procedere, devi informarti presso il tuo consolato o ambasciata di riferimento e contattare le autorità marocchine.

Procedimento burocratico

Le procedure da espletare per sposarsi in Marocco variano molto a seconda della nazionalità degli sposi. Ad esempio, le procedure per un non marocchino per sposare un marocchino sono piuttosto tediose. Di contro, i matrimoni contratti tra cittadini di alcuni paesi dell'Africa sub-sahariana richiedono meno formalità. Puoi anche considerare di sposarti legalmente nel tuo paese di nascita per poi festeggiare in Marocco.

Prima di tutto, per sposarti devi ottenere un certificato di capacità legale. Questo documento è essenziale, indipendentemente dalla tua nazionalità. Per ottenerlo, devi fornire una lista documenti al tuo consolato in Marocco tra cui il certificato del casellario giudiziale, una prova di residenza (bollette), una copia del certificato di nascita, una prova di cittadinanza, una copia del passaporto e foto tessera.

Indipendentemente dalla tua nazionalità, tu e il coniuge dovrete produrre un certificato di nascita, un certificato di residenza, un certificato che dimostri che non siete già stati sposati, una copia del documento d’identità e una foto formato tessera. Questi documenti vanno consegnati alla tua ambasciata o consolato di riferimento.
Se sposi un cittadino marocchino, il tuo consolato o ambasciata procederà con le pubblicazioni di matrimonio nel tuo comune di precedente residenza. Le pubblicazioni restano affisse per dieci giorni.

 Buono a sapersi:

Potresti essere convocato per un colloquio insieme al tuo futuro coniuge per determinare la vera natura del matrimonio, in particolare se sposi un cittadino marocchino.

Celebrazione del matrimonio

Per sposarsi in territorio marocchino con un cittadino marocchino, è necessario ottenere il permesso dalle autorità locali presentando una richiesta al Procuratore del Re. Dopo che il che tuo dossier è stato aperto, vedi recarti al Tribunale della Famiglia al cospetto del Pubblico Ministero. Seguiranno delle indagini per stabilire la genuinità della richiesta di matrimonio.

Se non sposi un cittadino marocchino, questa procedura non è necessaria.
Una volta espletate le formalità ed ottenuto il nulla osta dal Tribunale della Famiglia o dal consolato/ambasciata, è possibile procedere con il matrimonio.

 Indirizzo utile:

Sito del Governo Marocchino - Sposarsi in Marocco

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.