Inserimento scolastico

Buongiorno a tutti vorrei chiedere a chi ha già dovuto affrontare questo percorso, che documenti servono per poter iscrivere i propri figli alla scuola pubblica portoghese..... grazie a chiunque mi desse indicazioni.

Buongiorno Sabi..,
forse può essere di supporto alla sua domanda.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso
Come iscrivere i bambini a scuola in Portogallo: passo dopo passo:
Documenti e scadenze,
Quanto costa studiare;
Com'è l'educazione.

Documenti richiesti per iscrivere i bambini a scuola in Portogallo
Per iscrivere tuo figlio in una scuola, devi prima raccogliere tutti i documenti necessari.  Sono loro:

Passaporto per bambini;
Compilando il modulo di registrazione (fornito dalla scuola stessa);
Due foto 3 × 4;
Trascrizione scolastica e dichiarazione di completamento dell'anno (se hai terminato in Brasile);
Scheda di vaccinazione (il bambino deve avere aggiornato il vaccino contro il tetano, altrimenti deve portarlo nel paese) - e certificato medico (in alcune scuole);
Prova di residenza della famiglia (contratto di locazione o documento rilasciato da SEF, ad esempio);
Numero TIN (equivalente al nostro CPF);
PB4 (ancora richiesto in Brasile).
Tutti i documenti devono essere gestiti in conformità con il volantino dell'Aia.  Inoltre, i documenti rilasciati dalla scuola in Brasile devono essere firmati dal direttore e dal coordinatore pedagogico e avere imprese riconosciute.

Domanda di registrazione
Ogni quartiere ha un consiglio parrocchiale, l'organismo responsabile della sua amministrazione.  Quando arrivano in Portogallo, i genitori devono cercare il Consiglio Parrocchiale di appartenenza e informarsi su quale scuola sarà in grado di ricevere il proprio figlio.

ULTERIORI INFORMAZIONI →
La domanda di iscrizione deve essere preferibilmente presentata via Internet nell'applicazione informatica disponibile sul portale das Escolas.  Se ciò non è possibile, può essere fatto di persona presso i servizi competenti dell'istituto di istruzione e insegnamento desiderato.

Sul sito Web della DGesTE è possibile trovare i raggruppamenti, che sono gruppi di scuole responsabili delle scuole.  Questi, a loro volta, possono essere di base (EB1) e / o secondari (EB2).  Nel portale delle scuole è anche possibile visitare istituzioni private.

Periodo di registrazione
Le iscrizioni devono essere effettuate tra aprile e giugno di ogni anno.  Se tu e la tua famiglia arrivate in Portogallo in un altro mese (diverso da questo periodo), è possibile andare in un gruppo scolastico (corrispondente alla vostra parrocchia) per scoprire quali sono le possibilità per vostro figlio di essere inserito in un altro momento.

Per scoprire a quale gruppo scolastico devi andare, è necessario andare al Consiglio Parrocchiale del tuo quartiere, che indicherà le scuole disponibili.  Per l'iscrizione al gruppo scolastico, saranno presi in considerazione criteri quali, ad esempio, l'indirizzo della famiglia, il luogo di lavoro dei genitori.

Grazie mille per la gentile risposta, se mi permette di approfittare le chiederei se le scuole in Portogallo riprenderanno normalmente o con mascherina guanti e distanziamenti.....qui in Italia stanno completamente impazzendo....noi veniamo dall'Italia appunto non dal Brasile, ma credo che sia la stessa cosa a livello burocratico....

Buongiorno Sabi71,
questo é  quanto posso riportare da decisioni del Governo.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

CORONAVIRUS

Manuale di istruzioni per il ritorno a scuola

Le pause dovrebbero normalmente avvenire all'interno della stanza.  Ogni studente deve occupare un segretario.  Le ore di alcuni soggetti possono essere ridotte.  Le biblioteche avranno una capacità limitata.  Esistono regole per gli insegnanti a rischio.  E per usare la mensa.

PUBBLICO

5 maggio 2020

(NUNO FERREIRA SANTOS)

Martedì scorso, il Ministero della Pubblica Istruzione ha inviato alle scuole le linee guida che dovrebbero prendere in considerazione quando riorganizzano il loro funzionamento per ricevere studenti dell'11 ° e 12 ° anno, così come quelli del 2 ° e 3 ° anno di scuola.  corsi di doppia certificazione per l'istruzione secondaria.  Il PUBBLICO seleziona alcune delle norme nel documento ministeriale.

Classi tra le 10 e le 17

Studenti secondari senza pause fuori dall'aula


Le scuole dovrebbero definire il funzionamento delle attività di insegnamento, preferibilmente tra le 10 e le 17, creando orari fuori orario tra le classi, evitando, per quanto possibile, la concentrazione di studenti, insegnanti e personale non docente sul terreno della scuola, nonché  durante il periodo più frequente di viaggio da scuola a scuola.

Concentrare, ove possibile, le classi delle diverse materie di ciascuna classe per evitare periodi liberi tra le classi.

Concentrare, quando possibile, le classi di ciascuna classe, preferibilmente durante la mattina o il pomeriggio.

Privilegi l'uso di camere spaziose e ariose, con uno studente seduto alla scrivania.

Quando il numero di studenti nella classe rende impossibile rispettare le regole della distanza fisica negli spazi disponibili, le scuole possono distribuire le classi, usando gli insegnanti con disponibilità nella loro componente di insegnamento.  Se questo o un altro percorso non è possibile, il carico di insegnamento delle materie insegnate di persona può essere ridotto fino al 50%, organizzando momenti di lavoro autonomo in altri periodi.

Gli intervalli tra le lezioni dovrebbero essere i più brevi possibili e, di regola, gli studenti dovrebbero rimanere all'interno dell'aula.

Nessuna sala sociale e biblioteca ridotta a un terzo della capacità

Le scuole devono definire i circuiti e le procedure all'interno della scuola, che promuovono la distanza fisica tra gli studenti, in particolare sul percorso dall'ingresso della scuola in classe, l'accesso alla caffetteria, alle aule e ai bagni,  al fine di evitare il contatto tra gli studenti.

Devono evitare la concentrazione degli studenti negli spazi comuni della scuola.

Devono chiudere servizi e altri spazi non necessari per l'attività didattica (buffet / bar; sale di supporto; sale sociali per studenti e altri).

Spazi come biblioteche e sale computer dovrebbero essere ridotti a un terzo della loro capacità massima e avere segni che indicano i luoghi che possono essere occupati al fine di garantire le regole della distanza fisica.

Le procedure per l'uso delle mense devono essere definite, in particolare con le seguenti regole operative: periodi di pranzo, ove possibile, tra le classi, al fine di rispettare le regole della distanza ed evitare la concentrazione degli studenti;  lavarsi / disinfettare le mani prima e dopo aver consumato un pasto da qualsiasi utente della caffetteria, nonché l'uso obbligatorio di una maschera da parte dei dipendenti;  preparazione del consiglio di amministrazione e consegna, a ciascuno studente, da parte di un dipendente, all'ingresso della linea della caffetteria;  posate e tovaglioli devono essere forniti nella confezione.

Finestre aperte

Ove possibile, le porte delle varie stanze e, eventualmente, le finestre dovrebbero essere aperte per evitare il contatto non necessario delle superfici e per mantenere gli spazi ventilati.

Rafforzare i gruppi di educazione sanitaria in cluster scolastici e scuole non raggruppate, composti da personale docente e non docente, in collaborazione permanente con centri sanitari (gruppi sanitari scolastici), associazioni di genitori, studenti e altri - responsabili della preparazione  e coordinare i rispettivi piani sanitari.

Il ministero ha anche pubblicato un documento con una serie di misure di pulizia e disinfezione che devono essere implementate nelle scuole.

Insegnanti del gruppo a rischio

Se gli insegnanti delle discipline che lavorano di persona sono attestati a un gruppo a rischio, le scuole possono adottare le seguenti strategie: ridistribuzione del servizio di insegnamento;  mantenimento delle lezioni dell'insegnante in un sistema remoto, assicurando l'assistenza in loco;  le scuole possono adottare altre strategie che ritengono più appropriate, in particolare per quanto riguarda la sostituzione di insegnanti e luoghi di attività di insegnamento, garantendo la massima efficacia delle misure per contenere il coronavirus.

Chi frequenta la scuola?


Corsi scientifico-umanistici: tutte le lezioni nelle discipline sono offerte di persona, offrendo un esame nazionale.  Gli studenti seguono questi corsi, indipendentemente dal fatto che facciano i rispettivi esami.  Gli studenti di altre offerte formative, in particolare l'istruzione ricorrente, possono frequentare queste materie ogni volta che manifestano l'intenzione di scegliere gli esami finali nazionali come prova di ammissione all'istruzione superiore.

Formazione professionale e artistica: gli studenti frequentano di persona le materie della componente di formazione socioculturale / generale e scientifica, con la stessa designazione o con contenuti identici a quelli che offrono esami finali nazionali di corsi scientifico-umanistici, indipendentemente dal  ha espresso l'intenzione di eleggere i rispettivi esami finali nazionali come prova dell'ammissione all'istruzione superiore.  Le attività di insegnamento e formazione in classe possono anche essere riprese in discipline pratiche e formazione sul posto di lavoro quando, in particolare perché richiedono l'uso di spazi, strumenti e attrezzature specifici, non possono avvenire attraverso l'apprendimento a distanza o la pratica simulata e  è garantito il rispetto delle linee guida della direzione generale della Salute.

Tutte le altre discipline continuano a operare in remoto.

Assenze giustificate

La frequenza degli studenti è registrata.

Gli studenti che non frequentano le lezioni faccia a faccia, a causa della scelta manifesta dei genitori, vedono giustificate le loro assenze e la scuola non è obbligata a fornire servizi remoti.

Se uno studente viene attestato in un gruppo a rischio, la scuola dovrebbe facilitare il supporto remoto, come in tutti i casi di malattia prolungata.

Regole di condotta

Utilizzare le maschere all'interno della scuola (all'interno e all'esterno dell'aula, tranne in situazioni in cui la specificità della funzione non lo consente) e sul percorso casa-scuola-casa (specialmente quando si utilizzano i trasporti pubblici).  Evitare di toccare la parte anteriore della maschera.

Quando si entra a scuola, disinfettarsi le mani con una soluzione antisettica a base alcolica.

Lavati spesso le mani con acqua e sapone, strofinandole accuratamente per almeno 20 secondi.

Rafforzare il lavaggio delle mani prima e dopo i pasti, prima e dopo le lezioni, prima e dopo aver usato il bagno e ogni volta che sono sporchi.

Usa i fazzoletti (monouso) per soffiare, gettali in un cestino dopo l'uso e lavati le mani con acqua e sapone.

Tossire o starnutire all'interno del braccio, con il gomito flesso, e mai alle mani ed evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca.

Mantenere la distanza fisica, dentro e fuori lo spazio scolastico.

Evitare di toccare prodotti e superfici comuni come corrimano, maniglie delle porte, interruttori, ecc.

Diffondere / promuovere, negli spazi educativi, campagne di sensibilizzazione per buone pratiche igieniche, uso, posizionamento e rimozione di una maschera, nonché distanza fisica e etichetta respiratoria.

Nuova discussione