Negoziare stipendio e bonus negli Stati Uniti

Buongiorno a tutti,

Migliori prospettive di impiego negli Stati Uniti potrebbero farvi considerare un trasferimento in questa nazione.

Ottenere un contratto di lavoro con uno stipendio adeguato e dei bonus, o altri benefici, è frutto di una buona negoziazione.

È consuetudine negoziare lo stipendio negli Stati Uniti? Qual è il modo più corretto di procedere: meglio discuterne con il datore di lavoro durante il colloquio di assunzione oppure dopo aver ottenuto l’impiego?

Quali sono gli extra necessari da far aggiungere nel contratto quando si lavora come espatriato negli Stati Uniti?

Che tassazione viene applicata sugli stipendi degli espatriati?

In che misura incide il tasso di cambio quando si viene pagati in valuta locale?

Guardandovi indietro, che tattiche di negoziazione, e che benefici supplementari rispetto a quelli già ottenuti, avreste voluto adottare o aggiungere al contratto di lavoro?

Grazie per il contributo,

Francesca

Nuova discussione